Citroën C4 1.6 HDi 110 CV Exclusive

Pubblicato il 27 settembre 2015

Listino prezzi Citroën C4 non disponibile

Ritratto di Paolo222229
alVolante di una
Citroën C4 1.6 HDi 110 CV Exclusive
Citroën C4
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
4.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Acquistata usata con 50.000 Km per sostituire una Opel Meriva più giovane e meno kilometrata che si era rivelata un autentico calvario, la C4 nella sua seconda versione era semplicemente la scelta che meglio soddisfaceva quello che cercavo, in termini di dimensioni, spazio interno, bagagliaio e confort di viaggio (non avendo mai avuto auto del double chevron, ero a conoscenza della loro proverbiale morbidezza senza mai averne provata una). Il modello, nell'allestimento Exclusive (quindi il più completo) con l'equilibrato 1.6 Hdi da 110 cv e sei rapporti lo si trova agevolmente al prezzo di un'utilitaria, in Italia non ha avuto molto successo e se ne vedono pochissime, in Francia dove passo spesso le vacanze estive è invece parecchio più diffuso. Probabilmente ha contribuito una linea più pulita e riuscita del modello precedente ma decisamente più anonima, a me personalmente piace molto, insomma una valida alternativa alle solite medie made in Germany.
Gli interni
Quante volte avete letto che un'auto aveva degli interni da segmento superiore? Praticamente quasi ad ogni recensione. Sembra il solito refrain e invece salire a bordo della C4 nell'allestimento top di gamma (l'Exclusive) restituisce proprio quella sensazione da viaggio in prima classe. Disegno del cruscotto molto pulito e ordinato, la strumentazione è una particolarissima combinazione di analogico per il tachimetro e digitale per tutto il resto, con la possibilità di variare il colore del display nelle varie gradazioni dal bianco al blu intenso. Un riquadro all'interno del tachimetro ospita il computer di bordo che può essere utilizzato per replicare le istruzioni del buon navigatore con ampio display situato nella parte centrale della plancia. Il sistema di navigazione è valido ma richiede almeno un minuto per acquisire con precisione la posizione. Gli interni chiari sono in tre materiali differenti: pelle, tessuto e alcantara, votati al massimo confort, presentano anche il massaggio lombare su entrambi gli anteriori. Interessante la presa "standard" inserita nel bracciolo centrale, una soluzione comoda per attaccare piccoli elettrodomestici. Ampio lo spazio anche nei sedili dietro e il bagagliaio è tra i più grandi della categoria (408 litri) e soprattutto è sfruttabilissimo grazie alla forma regolare (nello stesso segmento faceva forse un po' meglio solo la Delta che anche avevo valutato come valida alternativa ma che a parità di optional costava decisamente di più, forte di una migliore tenuta del prezzo sull'usato). Pur non essendo un'auto di primo pelo (parliamo comunque di quattro anni e 50.000 Km), totalmente assenti scricchiolii o vibrazioni che mi mandano letteralmente ai matti: segno che i materiali sono di buona qualità e il montaggio fatto con cura.
Alla guida
Bisogna un po' fare l'abitudine a questo 1.6 Hdi: a freddo rumoroso e ruvido, non particolarmente fluido nell'erogazione nei primi kilometri, cambia completamente pelle dopo circa 10 minuti di andatura "di riscaldamento", acquisendo buona silenziosità (merito anche dell'insonorizzazione dell'abitacolo) e fluidità di marcia. In autostrada poi, la sesta marcia aiuta a viaggiare "sul velluto", a velocità di codice autostradale batte intorno ai 2.000 giri. Particolarmente morbida, come da tradizione Citroen, la taratura morbida delle sospensioni che accentua il coricamento e da quel leggero effetto di dondolamento a cui ci si abitua presto e non compromette la tenuta di strada in situazioni di guida per cui l'auto è pensata. Leggo di recensioni su C3 e C4 che sostengono che l'auto sia pericolosa perchè si corica... forse meglio informarsi prima di comprare... non è pericolosa! E' una Citroen e il confort è il marchio di fabbrica.
La comprerei o ricomprerei?
Complessivamente soddisfatto della vettura nel suo insieme, della qualità degli interni e, dopo un periodo di adattamento, pienamente soddisfatto anche dal 1.6 Hdi, non particolarmente assetato e pienamente adeguato alla massa della vettura. Rapporto qualità prezzo imbattibile.
Citroën C4 1.6 HDi 110 CV Exclusive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
3
0
1
VOTO MEDIO
3,0
3
5
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
6 ottobre 2015 - 18:57
1
Niente male la C4, la trovo gradevole e ancora molto attuale. Purtroppo qui da noi non è stata apprezzata molto e da questo ne è scaturito il suo poco successo e la sua uscita di scena dopo pochi anni! La prova è abbastanza buona, saluti...
listino
Le Citroën
  • Citroën Grand C4 SpaceTourer
    Citroën Grand C4 SpaceTourer
    da € 27.050 a € 37.000
  • Citroën C5 Aircross
    Citroën C5 Aircross
    da € 25.700 a € 36.700
  • Citroën C-Zero
    Citroën C-Zero
    da € 30.740 a € 30.740
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 16.000 a € 24.900
  • Citroën E-Mehari
    Citroën E-Mehari
    da € 27.300 a € 28.200

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • La Citroën C5 Aircross permette lunghi viaggi senza stress: le poltrone sono comode e le sospensioni livellano il fondo. Brillante il 2.0 a gasolio da 177 CV, ben assistito dal cambio automatico EAT8. Qui per saperne di più.

  • Con la C5 Aircross anche la Citroen avrà la sua crossover media. Lunga quattro metri e mezzo, ha forme personali, specie nel frontale.

  • Rimasta in produzione ben 42 anni, la Citroën 2CV ha attraversato il secolo scorso caratterizzandone la storia automobilistica. Ne sono state prodotte oltre 5 milioni. Qui per saperne di più.