Fiat Croma 1.9 Multijet 16V Dynamic Skyline DPF

Pubblicato il 5 luglio 2013

Listino prezzi Fiat Croma non disponibile

Ritratto di SimonST200
alVolante di una
Fiat Croma 1.9 Multijet 16V 150 CV Dynamic DPF
Fiat Croma
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
5
Ripresa
3
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.3333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
La Fiat Croma è piaciuta sin dal primo momento a me e alla mia famiglia e trovando un’occasione presso un privato l’abbiamo acquistata per rimpiazzare la vecchia e cara Ford Mondeo con 12 anni di onorata carriera. Viaggiando molto in famiglia era necessaria un’auto affidabile, grande e soprattutto con un bagagliaio ben sfruttabile. La linea non è delle migliori ma non si passa inosservati per via dell’altezza superiore alla media delle altre station (160 cm) e un frontale che è composto da due grandi fari eleganti e una calandra centrale cromata che conferisce importanza all’insieme. Di lato spiccano le maniglie (anch’esse cromate) modellate sulla carrozzeria e gli ampi finestrini che sembrano appartenere a una monovolume; lo stesso Giugiaro (disegnatore dell’auto) l’ha definita un “comfort wagon” e non una vera e propria station wagon. Il posteriore è caratterizzato da un ampio portellone e i gruppi ottici si sviluppano in orizzontale fino alla fiancata. La Croma misura da un paraurti all’altro 476 cm e in larghezza ne misura 178, dunque le dimensioni risultano essere importanti e bisogna farsi l’occhio nelle manovre e soprattutto nel traffico in città.
Gli interni
Saliti a bordo ci si accorge subito che la seduta è rialzata e ci si accomoda su una vera e propria poltrona ben imbottita e con ampie regolazioni. L’ambiente è raffinato con i comandi principali ben disposti e facili da raggiungere come la radio con il lettore CD e il climatizzatore automatico bi-zona entrambi di serie in questa versione. L’abitacolo è inondato da luce e il tetto panoramico apribile elettricamente (di serie) gioca un ruolo fondamentale e l’ampio parabrezza merita di essere elogiato poiché oltre alla sua grandezza ha un sofisticato sistema per l’insonorizzazione. Il nuovo parabrezza adotta infatti un sottile foglio plastico (PVB) che attenua i rumori esterni. Comfort eccezionale anche per i passeggeri posteriori che vantano un ottimo spazio per le gambe e anche un eventuale quinto passeggero è seduto comodamente senza che il tunnel centrale lo infastidisca; naturalmente sono disponibili e regolabili le bocchette del clima anche dietro. Nota di demerito alla visibilità posteriore che soffre un po’ del lunotto piccolo e della linea di cintura alta, quindi sono d’obbligo i sensori di parcheggio che non sono presenti in questa versione da me acquistata. Ben rifinito ma non ben attrezzato il bagagliaio dell’ammiraglia di casa Fiat con una capienza di 500 litri e 1610 con divanetto ribaltato. Non è una capacità da record ma valige per quattro persone sono facilmente stivabili nonostante i marcati parafanghi. Su tutti e quattro i vetri elettrici (e anche sul tetto panoramico) è presente l’utile dispositivo antipizzicamento che interviene in caso di presenza di oggetti o parti del corpo nel perimetro del vetro mentre effettua la risalita e ne inverte il moto evitando spiacevoli conseguenze. Portaoggetti ce ne sono in quantità sufficiente e il bracciolo centrale anteriore (anche refrigerato) permette di viaggiare comodi e di mettere mani alla leva del cambio (in posizione rialzata non a caso come sulle monovolume) senza allontanare il gomito. Ottima la dotazione di sicurezza offerta di serie con 7 airbag di serie tra cui quello per le ginocchia del guidatore, attacchi isofix e il controllo elettronico della stabilità. Una volta raggiunta la posizione di guida più idonea e regolato in altezza e profondità il volante si incontra la prima problematica, ovvero come mettere in moto il motore turbodiesel Multijet. Si tratta di una “partenza svedese” poiché la chiave di accensione va inserita nel blocchetto centrale accanto alla leva del freno di stazionamento proprio come le Saab; difatti la Croma è costruita sul pianale della 9-3 e della Opel Vectra/Signum condividendo oltre cinquanta componenti per telaio e carrozzeria.
Alla guida
La Croma monta il noto 1.9 Multijet 16V con cambio manuale a 6 marce, un’unità che rappresenta il miglior compromesso su questo genere di vetture in grado di muovere con disinvoltura gli oltre 1500 kg di peso e di garantire riprese e sorpassi in totale sicurezza. Sotto il piede destro ci sono 150 CV e per le velleità turistiche più che sportive dell’auto, non ci si aspetterebbe un’entrata in coppia così violenta superati i 2000 giri e un allungo senza incertezze fino a 4000 giri. Nei lunghi viaggi si apprezza la già citata comodità dei sedili (Milano-Taranto senza un filo di mal di schiena), il motore che lavora a poco più di 2400 giri a 130 km/h (con leggeri fruscii provenienti dal rotolamento dei grandi cerchi da 17”), il cruise control (di serie) e l’ottimo impianto di climatizzazione che mantiene la temperatura desiderata. L’impianto frenante non ha alcun affaticamento nemmeno dopo diverse ore di impiego e si è rivelato efficace soprattutto durante le discese in montagna. Il cambio manuale a 6 marce ha una leva dura da azionare ma in compenso ha innesti precisi. Un po’ di preoccupazione cresce quando si entra in curva in maniera allegra e il marcato rollio fa temere il peggio ma a controllare il tutto ci sono i sistemi elettronici ESP e ASR che correggono un’eventuale sbandata. Non delude nemmeno lo sterzo (a parte la noia elettronica che ha afflitto la maggior parte delle Croma del 2005) che consente di trarsi d’impaccio in spazi inaspettatamente ristretti senza alcuno sforzo. Un dispositivo davvero utile è l’Hill Holder per l’assistenza alle partenze in salita che mantiene l’auto ferma per poco più di un secondo consentendo al guidatore di ripartire agevolmente dando un addio definitivo alle partenze con il freno a mano. A dispetto di quanto si possa pensare, il motore 1.9 nella variante da 150 CV richiede meno carburante rispetto al 120 CV con consumi impensabili per una vettura di questa “taglia”. Nei percorsi extraurbani il computer di bordo mi ha segnato i 20.9 km/l, in città i 13 km/l e in autostrada i 14 km/l rispettando le velocità imposte e adottando alcuni consigli come “saltare” la quinta marcia e passare dalla quarta direttamente alla sesta.
La comprerei o ricomprerei?
Nonostante qualche grattacapo di natura elettronica, la ricomprerei volentieri questa Fiat poiché c’è oramai l’abitudine di “viaggiare alti” e ogni qualvolta si prova o si sale semplicemente su un’altra auto ci si sente rasoterra. Inoltre la sicurezza che infonde il motore durante i sorpassi di camion o di altri autisti che non convincono nella loro andatura, non la ritrovi su tutte le auto.
Fiat Croma 1.9 Multijet 16V 150 CV Dynamic DPF
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
3
3
2
0
VOTO MEDIO
3,8
3.75
12
Aggiungi un commento
Ritratto di uzeta
21 luglio 2013 - 12:11
Ho la possibilità di prenderne una come la tua, immatricolata 11/2009, 57000 km fatti, 8500 € trattabili. La mia perplessità maggiore riguarda i consumi, in particolare quelli rilevati da AlVolante, che sembrerebbero più alti (in particolare in città, per quanto lì la userei veramente poco, di più in autostrada) della maggior parte delle vetture che sto prendendo in considerazione, wagon e monovolume (es. Mazda 5, Renault Scenic, Kia Cee'd SW etc). Per il resto....a me (e a mia moglie) piace. E il prezzo ci alletta non poco, visto anche i km all'anno che noi mediamente facciamo con la macchina "grande" (circa 13000 o poco più), e visto il 2° figlio in arrivo (il 3°, considerando la mia inseparabile cockerina...). Complimenti per la prova, comunque.
Ritratto di SimonST200
21 luglio 2013 - 19:50
1
Grazie del commento e dei complimenti. Diciamo che mi sto facendo una certa cultura su questa autovettura e posso dirle pregi e difetti che non ho potuto scrivere nella prova. Sostanzialmente la maggior parte dei problemi che hanno afflitto le croma del 2005 sono stati risolti nella versione restyling del 2008. Dunque la Croma in questione sembra un ottimo affare e per i consumi non si preoccupi, questo motore ha bisogno di "aprirsi" e superati gli 80000 km diventa più omogeneo e ha meno sete. L'unica cosa da accertarsi prima dell'acquisto, è quello di vedere le condizioni del semiasse poiché le Croma hanno avuto parecchi problemi sul semiasse poiché non reggeva la potenza (a quanto pare è lo stesso semiasse del 120 CV). Purtroppo è una Fiat.
Ritratto di uzeta
21 luglio 2013 - 21:14
Grazie a lei per la sollecitudine nonché per i consigli. Li prenderò in seria considerazione e cercherò, qualora l'acquisto dovesse andare a buon fine, di rammentarmi di postare le mie impressioni.
Ritratto di SimonST200
21 luglio 2013 - 23:43
1
Di nulla, se non ci si aiuta tra noi! Attendo qualche notizia. Poi sarà il benvenuto sulla mia pagina di Facebook della Fiat Croma.
Ritratto di luca x77
7 giugno 2014 - 22:56
Salve , volevo sapere se la croma 150 cv ha qualche difetto.? MI SPIEGO MEGLIO . VORREI PASSARE AD UNA FIAT X LA MIA PRIMA VOLTA , LASCIO LA RENAULT LAGUNA D 120 CV. GRAZIE ANTICIPATAMENTE . LUCA
Ritratto di SimonST200
9 luglio 2014 - 13:32
1
Perdoni per il ritardo ma tramite email non mi era arrivata la notifica del suo commento. Solo oggi per caso ho notato il suo commento. Se rilegge gli altri commenti, la Fiat Croma dal 2005 al 2007 è stata afflitta dai seguenti problemi: pompa elettroguida, semiasse destro lato cambio e alternatore sottodimensionato. Ora con i miei 165000 km ho un altro noto problema: le swirl. Sono delle palette che si aprono e si chiudono in base alla rotazione del motore per far defluire in maniera "intelligente" i gas di scarico e gestire al meglio l'aria. Purtroppo queste palette poste sul collettore d'aspirazione possono bloccarsi e difatti a 150000 km quella che comanda le altre è rimasta in posizione "bloccata aperta". Capisco che bisogna rispettare le normative antinquinamento ma sinceramente spendere tanti soldi per un'auto non mi va e di conseguenza da 15000 km continuo a stare in bella compagnia con l'avaria motore. Per il resto macchina comoda e sicura.
Ritratto di AntonioCongedo
8 dicembre 2015 - 10:32
Salve a tutti, vorrei acquistare una Croma del 2010 con tetto panoramico apribile. Con il tempo crea problemi o evito e prendo una normale? Ho trovato una con 150 cv, quale prendere la 120 o la 150 cv? Grazie a tutti.
Ritratto di SimonST200
8 dicembre 2015 - 11:53
1
Buongiorno e auguri. La Croma è una macchina comoda che permette di viaggiare a lungo specie con il tetto panoramico immenso. Io, toccando ferro, con 10 anni di vita e stando attento all'utilizzo il motorino del tettuccio funziona bene e ho ingrassato i binari proprio questa estate per la prima volta. Nelle giornate umide meglio evitare di aprirlo. Per aprirlo ti consiglio di stare fermo con la macchina e non in movimento. Idem quando lo devi chiudere altrimenti il vento lo infastidisce e rallenta la sua chiusura/apertura facendo entrare a volte anche il sistema antipizzicamento. Poi sotto il cielo stiamo, dunque potrebbe rompersi il motorino (e li son dolori poiché bisogna smontare tutto il sottotetto) ma sto tranquillo! se dovesse rompersi c'è la manovra manuale da effettuare e si richiude. Per quanto riguarda il motore il 150 CV da delle belle soddisfazioni ma è anche un po' delicato. Il 120 CV se viaggi spesso in pianura e non devi fare salite a pieno carico allora può far al caso tuo. Qualsiasi altra cosa che puoi contattarmi tramite il mio blog: tuttoautomobilismo.blogspot.it (fornisco consulenze su acquisti di auto nuove o usate)
Ritratto di Alecard
8 gennaio 2016 - 23:24
Salve martedì devo ritirare una 150 cv cambio automatico 80000 km me la consigliate da premettere che prima avevo un bmw 320 del 2007 però ho subito notato che la croma è molto più comoda
Ritratto di SimonST200
8 gennaio 2016 - 23:32
1
Auguri! gestisco la pagina della Fiat Croma su facebook, sono amministratore del gruppo FIAT CROMA ITALIA sempre su facebook e gestisco un blog (tuttoautomobilismo.blogspot.it). Spero di sentirla al più presto in questi tre canali.
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 18.650 a € 26.250
  • Fiat 500L Wagon
    Fiat 500L Wagon
    da € 19.050 a € 25.600
  • Fiat Fullback
    Fiat Fullback
    da € 31.782 a € 44.836
  • Fiat Tipo
    Fiat Tipo
    da € 15.800 a € 22.300
  • Fiat 500
    Fiat 500
    da € 15.150 a € 19.900

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • Dietro il look intramontabile, la Fiat Nuova 500 ospita un motore a corrente da 118 CV e i più recenti aiuti alla guida. Arriva a ottobre, ma ne abbiamo già guidato un esemplare di pre-serie: bene comfort, scatto e maneggevolezza. Qui per saperne di più.

  • Il presidente del brand Fiat, Olivier Francois, illustra le caratteristiche della nuova 500 elettrica in un video girato a Torino, città natale della citycar. Qui per saperne di più.

  • Dopo la cabriolet, la Fiat svela la versione “chiusa” della sua citycar elettrica. Debutta nel ricco allestimento La Prima, che costa 34.900 euro. Qui per saperne di più.