Fiat Panda 1.1 Active

Pubblicato il 19 maggio 2016
Ritratto di cris25
alVolante di una
Opel Corsa 1.2i 16V 5 porte Comfort
Fiat Panda
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
2
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
3
Media:
3.75
Perché l'ho comprata o provata
Dopo mesi di assenza, oggi ho deciso di recensire l'auto appena acquistata da mio padre, in sostituzione della mitica Fiat Uno, arrivata al capolinea dopo 23 anni di onoratissima carriera e con la bellezza di quasi 400 mila km!! Premettendo che l'idea di acquistare un'auto nuova era totalmente esclusa per via di un budget ridotto, io e mio padre ci siamo messi in cerca di un'auto piccola, che potesse guidare e soddisfare anche le esigenze di mia madre e che al tempo stesso non facesse rimpiangere gli anni trascorsi con la gloriosa Uno, anni senza mai un serio problema, indimenticabili. Iniziammo a visitare diverse autorimesse di usato per trovare l'auto che più facesse al loro caso e tra le tante possibili candidate all'acquisto, che oscillavano tra segmento A e B, di sicuro c'era lei: la Panda. Spinto sempre più dall'interesse verso la piccola italiana, mio padre escluse a poco a poco dalle sue preferenze auto come Yaris, C3 , Micra e auto simili per focalizzarsi sulla diffusissima e apprezzatissima Panda; dopo diversi tentativi di trovare quella che più faceva soddisfava le sue esigenze ci imbattemmo finalmente in un'esemplare del 2010, bianca, 1.1 Fire e allestimento Active. Fu subito amore a prima vista per diversi motivi: 1. Perché quel motore così tanto diffuso sulle piccole Fiat ci aveva accompagnato per anni sulla Uno e quindi conoscevamo la sua affidabilità nel tempo; 2. I pochissimi chilometri certificati per un'auto di 6 anni che al momento dell'acquisto risultavano essere precisamente 12.838! Dopo aver provato l'auto ed aver effettuato i dovuti controlli dal meccanico di fiducia e successivamente dopo la mia approvazione, i miei genitori decisero di comprarla. L'auto è quella in foto, acquistata (alla cifra di 4.900 euro, un vero affare) quasi 2 mesi fa, in cui sono stati fatti circa 4000 km. Adesso procediamo nella descrizione...
Gli interni
Aprendo la portiera ed entrando a bordo si percepisce ancora l'odore di nuovo e di non sfruttato, proveniente soprattutto dai tessuti dei sedili. Rispetto ovviamente alla Uno, le forme di cruscotto e plancia sono decisamente più moderne, anche se la qualità delle plastiche usate non è eccellente (discorso diverso sulla nuova generazione), inoltre si ha la sensazione di avere parecchio spazio, se si rapporta quest'ultimo con le dimensioni esterne dell'auto; credo che questa sensazione sia dovuta soprattutto alla distanza tra le ruote anteriori e quelle posteriori, poste quasi alle estremità della carrozzeria. Ciò che colpisce all'interno è sicuramente la plancia posta in posizione rialzata, oltre al cassettino scavato di fronte al sedile passeggero che fa richiamo alla sua antenata, con cui questa seconda generazione ha parecchi punti in comune. Trattandosi della versione Active, si va incontro però a diverse mancanze che secondo me anche una citycar dovrebbe avere come ad esempio le maniglie di appiglio nel soffitto, di cui questa versione è sprovvista. La cosa che più forse è incresciosa è il fatto che aprire il baule dall'interno non è possibile, considerando l'assenza di un tasto che ne permetta l'apertura (presente persino nella Uno) e di conseguenza ogni qualvolta si voglia accedere al bagagliaio occorre che il guidatore scenda e lo sblocchi con la chiave. Per quanto riguarda il bagagliaio, non c'è molto da dire: è piccolo ma nella media per il tipo di auto, non offre la luce che lo illumina al buio (altro piccolo/grande difetto) e non ha lo schienale del divano rivestito in tessuto, quindi basta un pizzico di disattenzione per graffiarlo. Al poco spazio offerto dal bagagliaio però, si potrebbe fare affidamento, qualora si volesse affrontare un viaggio o si volesse caricare qualcosa di più voluminoso alle barre porta tutto sul tetto, che oltre ad una funzione pratica, secondo me abbelliscono e non di poco l'auto, facendola apparire come una piccola monovolume. Per quanto riguarda la dotazione di serie, l'auto comprende i due airbag frontali, impianto audio con ingresso aux/usb, clima manuale e poco altro; se si considera che l'auto da nuova veniva proposta a prezzi non proprio stracciati si capisce che la dotazione non è sicuramente quella che ci si aspetterebbe.
Alla guida
Questa è la sezione in cui ci sarebbe più da dire. Innanzitutto appena si sale a bordo e ci si accomoda al volante, si percepisce l'altezza della seduta e di conseguenza si ha la sensazione di stare su un'auto molto più alta di quella che in genere si ha a bordo una citycar. Il famosissimo e validissimo 1.1 fire, rivisitato ovviamente rispetto al passato e leggermente più potente rispetto a quello della Uno è un vero muletto: silenzioso, fluido e scattante da fermo, anche se nelle salite fatica e non poco e riprendere fiato e occorre spesso scalare marcia, in alcuni casi anche due. Questo soprattutto lo si avverte quando si affronta il tutto col clima acceso, che risulta essere sì valido, ma penalizzante per i consumi e il rendimento dell'auto. Guidare la Panda però è un vero piacere, lo sterzo e reattivo e preciso inoltre lo si può regolare in altezza secondo le proprie esigenze, le sospensioni davvero ben tarate offrono un comfort di marcia piacevole, oltre che un'insonorizzazione difficilmente eguagliabile. Il fatto che il motore abbia così pochi chilometri a volte fa sembrare l'auto come "bloccata" in certe situazioni, come magari nei sorpassi in cui serve più spinta o nelle partenze a freddo, il che può rivelarsi difficoltoso per chi non conosce l'auto e la guida per la prima volta. Un'assenza importante che fa sentire la sua mancanza è il computer di bordo, che negli allestimenti Dynamic ed Emotion era di serie e che sarebbe stato davvero utile, oltre che molto più completo rispetto al tradizionale contachilometri. La regolazione degli specchietti si effettua manualmente, in modo preciso, ma una rotellina per regolarli elettricamente sarebbe stata molto più gradita, ma ovviamente questo è il prezzo da pagare quando si scelgono le versioni meno costose come la Active in questione. La visibilità è buona, sarebbe stata ottima se il divano avesse avuto i due poggiatesta abbassabili invece di questi fissi, che disturbano e non poco, soprattutto di giorno. C'è da dire però che un aiuto nelle manovre di parcheggio viene senz'altro dato dalla funzione City che si attiva con un tasto situato poco più in alto della comoda leva del cambio e che permette di ruotare il volante con un dito rendendo quest'ultimo leggero come una "piuma". Durante la marcia come ho detto prima si viaggia tranquilli e senza scossoni per via delle sospensioni, che assorbono bene le buche che purtroppo sono sempre più presenti nelle nostre strade; il cambio risponde con prontezza e offre innesti precisi e dolci, favoriti appunto dalla posizione rialzata del pomello che non affatica e non distoglie lo sguardo dalla strada. Il piccolo 1.1 offre un maggiore slancio in seconda marcia, considerando la sua "lunghezza" permette di mantenere un numero non elevato di giri del motore e di conseguenza di far riprendere l'auto in maniera decisa. I freni offrono un impianto davvero valido e risultano essere oltre che reattivi nelle situazioni di emergenza, anche molto resistenti alla fatica ad esempio nelle discese ripide danno la sensazione di essere all'altezza della situazione. Per quanto riguarda la tenuta di strada, considerando l'assenza dell'ESP, oggi indispensabile, e l'altezza dell'auto oltre alla misura stretta delle gomme (155) è consigliabile affrontare le curve o i tornanti con poco brio e col piede il più leggero possibile. Per il resto, aggiungerei qualcosa sui consumi, che ho trovato bassi, se l'auto viene guidata in modo corretto si percorrono 19 km/l nel misto o extraurbano e quasi 17/18 in città: tutto sommato la Panda non ama particolarmente i distributori :D
La comprerei o ricomprerei?
Dipende dalle esigenze: per quanto mi riguarda la acquisterei ad occhi chiusi e senza nessuna esitazione come seconda auto, considerando i suoi costi di gestione contenuti e i consumi non elevati. Certo dovessi acquistare un'auto in questo momento la mia prima scelta non sarebbe di certo una citycar, bensì una berlina media o un suv compatto. La consiglierei a chi deve cambiare auto ed è in cerca di una piccola tutto fare, davvero valida e affidabile o a chi è alle prima armi nella guida, credo che in questo sia l'auto perfetta. Vi consiglierei però un'altro tipo di motorizzazione qualora foste intenzionati a puntare più sulle prestazioni o vorreste maggiore brio, ecco in quel caso credo che possa fare al vostro caso la 1.3 Multijet che io ho guidato e vi posso assicurare che ha davvero un bel caratterino. Poi dipende quanto vorreste spendere; con un budget minore vi portate a casa un'esemplare ben tenuto della seconda generazione proprio come questo appena descritto (che vi assicuro ha ancora prezzi elevati), oppure se siete intenzionati ad avere qualcosa di più "fresco" e meglio rifinito considerate l'ultima generazione e non ve ne pentirete. Detto questo, spero che la prova sia stata di vostro gradimento e qualora avessi dimenticato qualcosa o mi sia sfuggita qualche informazione nella descrizione sono qui pronto a rispondere a tutte le vostre domande. Buona giornata amici :D
Fiat Panda 1.1 Active
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
3
2
1
3
VOTO MEDIO
2,8
2.8
10
Aggiungi un commento
Ritratto di MASSIMO69
4 giugno 2016 - 22:29
Io fossi in voi avrei optato per la motorizzazione 1.2 consuma meno e va meglio.
Ritratto di cris25
5 giugno 2016 - 10:00
1
Bhè probabilmente hai ragione, però spinti dall'urgenza e dal fatto che trovare un'auto del 2010 con poco meno di 13 mila km è quasi impossibile, ci siamo subito convinti e non abbiam perso tempo nell'acquisto; se avessi potuto avrei optato anche per la 1.3 diesel, ben altra cosa come spinta del motore. Saluti...
Ritratto di panda07
6 giugno 2016 - 22:06
1
Ne ho 2 1.2 Dynamic full'optional, il 1.2 è il motore più adatto sulla panda, il 1.1 non ho mai avuto il piacere di provarlo, comunque quelle mancanze che dici le puoi colmare tranquillamente, seguo vari forum sulla panda e un gruppo fb e ci sono molte cose utili!, per esempio per il port bagagli puoi montare la maniglia elettrica apposto di quella che hai ora, perchè è tutta già cablata e solo se la prendevi con il telecomando avevi anche la maniglia, dietro alla moquette a sinistra del bagagliaio trovi la predisposizione per la luce è uno spinotto bianco fasciato con altri cavi, basta che prendi la plafoniera originale allo sfascio o in fiat l'attacchi e dovrebbe funzionare (però fai verificare se arriva corrente perchè non ricordo se quelle senza telecomando hanno abilitato tramite bodycomputer dalla fabbrica l'arrivo della corrente, per esempio io ho l chiave con telecomando ho collegato una luce per auto allo spinotto e mi funziona senza problemi), per il computer di brodo basta che cambi il quadro strumenti con quello delle dyanamic o ancora meglio della Emotion con il quale puoi impostare la chiusura automatica delle porte, beep limite di velocità, messaggio di eventuali errori ecc, però lo devi trovare con meno km del tuo e dopo montato devi far fare dall'elettrauto l'allineamento proxy tramite pc perchè ti lampeggerà il display, perchè l'auto non riconosce la nuova strumentazione, dopo di che per utilizzare il trip devi o cambiare il devio luci con quello che ha il pulsante trip o fai un circuito che si collega al pin che si trova nel bodycomputer accanto al piantone che serve per dare l'input per scorrere le info, con un pulsantino. comunque la tua è molto legata ogni tanto un bella stirata gli fa bene, per la tenuta è molta impressione perchè in realtà tiene la strada e pure tanto per l'auto che è, ringrazia dio che la tua è pure full optional haahaha, hai il clima, barre sul tetto, airbag passeggero, poggiatesta posteriori che erano tutti optional. In conclusione ottima prova!
Ritratto di cris25
6 giugno 2016 - 23:36
1
Grazie per aver letto la prova e per i preziono consigli che mi hai elencato, di alcuni non ne ero proprio a conoscenza. Per quanto riguarda la tenuta di strada devo dirti che in effetti mi sta facendo ricredere, alla fine è un'auto piccola e non bisogna avere enormi pretese; la dotazione inoltre è più che sufficiente, molti miei conoscenti difatti hanno la stessa auto con medesima motorizzazione e lamentano la mancanza ad esempio del clima, che purtroppo oggi è indispensabile. Per quanto riguarda la luce del bagagliaio quindi cosa mi consigli di fare? Grazie :)
Ritratto di panda07
6 giugno 2016 - 23:54
1
È una scatola che tiene più che degnamente la strada, tra poco visto che gli devo cambiare gli ammortizzatori a una gli monto i kayaba che monta anche l altra molto più resistenti e hanno una taratura più rigida e aumentano di molto la stabilita in curva, il bello è che costano meno degli originali fiat hahaha, comunque io per vedere se arrivava corrente, perché ero dubbioso e non avevo ne tempo e l apparecchio per rilevare tensione ho fatto una semplice cosa, sfilata la moquette a sinistra dopo aver tolto le due viti che attaccano la plastica del montante, prendi il cavo è l.unico scollegato ed ha uno spinotto bianco lo stacchi dagli altri cavi, dopo di che smonta il terzo stop, sono 2 viti è avendo lo stesso attacco della plafoniera lo attacchi al cablaggio per la plafoniera, se si accende a porta bagagli aperto ti arriva la corrente, a sto punto rimonti il terzo stop e vai o in un autoricambi e ti ordini il porta lampada nuovo o vai allo sfascio e sperando in qualche panda emotion, cross o van rottamate le uniche a montarlo di serie, se arriva corrente alla plafoniera quasi sicuramente arriva anche all cablaggio della maniglia elettrica e in quel caso con una piccola modifica che fai fare all elettrauto puoi montare la maniglia soft touch che montano quelle con il telecomando la qualche permette di aprirlo con il pulsante sulla maniglia senza dover utilizzare la chive, la maniglia la trovi o come ricambio nuovo ma te lo sconsiglio perché chiedono molto o sempre allo sfascio, l usura di quella maniglia non esiste quindi va bene anche una allo sfascio, poi se mi permetti è se ti interessa ti linko i vari forum ecc dove sono iscritto e dove ogni dubbio o modifica che ti viene in mente puoi riuscire a trovare aiuto! :)
Ritratto di cris25
7 giugno 2016 - 14:58
1
Mille grazie, cercherò di procedere al più presto! Buona giornata :)
Ritratto di David15
8 giugno 2016 - 10:28
2
Prova molto chiara hai reso bene l'idea della macchina che possiedi, il 1.1 fire appena si "sleghera" un po' avrai un po più di brio. Il motore è di una robustezza eccezionale io ne ho una del 2004 e ormai a 286000 km e gira sempre a meraviglia. La mia è una versione base "Actual" quindi senza paraurti in tinta che sono molto pratici nei parcheggi. I consumi che dichiari mi sembrano un po ottimistici perchè io guidando con un piede molto leggero riesco a fare circa 14 km /l in città (ma forse è anche il fatto che il modello sia del 2004 influisce un po'). L'unico neo della Panda per quanto riguarda il capitolo visibilità sono gli specchietti un po' piccoli che vanno regolati davvero con cura per vedere bene ,comunque questo difetto è stato risolto nel 2010/2011( non mi ricordo con precisone l'anno quando hanno montato degli specchietti più grossi).
Ritratto di cris25
8 giugno 2016 - 13:14
1
Ciao, grazie per aver letto la prova, probabilmente hai ragione tu nel fatto che il motore è ancora "bloccato" per via dei pochissimi chilometri e che diventerà più fluido con il passare del tempo. Per quanto riguarda i paraurti in tinta, secondo me sono sì più delicati ma abbelliscono l'auto, soprattutto se l'auto è bianca come la mia. Ti dirò una cosa per quanto riguarda la visibilità: gli specchietti introdotti nel 2011 saranno magari più utili e di sicuro aiutano di più nelle manovre, però secondo me su questa serie della Panda non stanno benissimo, cosa che invece non si verifica sulla nuova generazione. Saluti :)
Ritratto di bluspazioprofondo
15 giugno 2016 - 12:31
La mia 1.2 del 2004 fuse il motore a 172000, un pò per manutenzione un pò troppo "distante" ma soprattutto per una perdita d'acqua non individuata in tempo, altrimenti i 188000 e passa che ha attualmente sarebbero tranquillamente stati alla sua portata e anche moooolto oltre. Componentistica direi eccelsa, a causa dell'uso intenso e del fatto che viene tenuta fuori volante, cuffia cambio e sedile guidatore sono molto consumati, ma tutto il resto è ok, manco uno scricchiolio!
Ritratto di David15
5 luglio 2016 - 22:50
2
Le cuffie del cambio sembrano fatte di marzapane si disintegrano dopo pochissimo tempo , io dopo averne cambiate due sono andato dalla sarta con dei jeans vecchi e la cuffia del cambio e gli ho chiesto di cucirmene una delle stesse dimensioni che poi ho montato e nonostante sia fatta con dei jeans si sta dimostrando più robusta della cuffia originale che viene venduta sui vari siti internet a 18/20 euro... Altra lieve delusione secondo me sono le alette parasole che quella del passeggero si è staccata cosi dal nulla... il resto del abitacolo non presenta segni d'usura troppo evidenti solo il sedile ha ceduto un po ma dai i 288000 km si può perdonare.
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat Panda
    Fiat Panda
    da € 11.390 a € 18.500
  • Fiat 500X
    Fiat 500X
    da € 19.250 a € 27.750
  • Fiat Panda 4x4
    Fiat Panda 4x4
    da € 16.890 a € 20.390
  • Fiat 500L Wagon
    Fiat 500L Wagon
    da € 19.800 a € 25.250
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 18.460 a € 25.310

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • In vendita da quattro anni, la Fiat 500X si rinnova e cambia in pochi dettagli all'esterno. Ma ci sono nuovi i motori e tecnologie. Qui per saperne di più.

  • Fiat 500 Spiaggina ‘58 by Garage Italia: l'intervista a Lapo Elkann, che l’ha voluta fortemente.

  • Realizzata in 1958 esemplari, la serie speciale Fiat 500 Spiaggina ‘58 ha un look vintage e richiama l’utilitaria da “spiaggia” Jolly Spiaggina. Qui per saperne di più.

Fiat Panda usate