Honda Jazz 1.4 Exclusive

Pubblicato il 7 settembre 2009
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.3333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Volevo cambiare la mia Peugeot 206 2.0 Hdi che aveva raggiunto i 215000 km senza problemi e volevo un'auto a 5 porte, con buone doti in fatto di sicurezza attiva e passiva, che fosse spaziosa al suo interno senza essere troppo grande all'esterno, in pratica un'auto con una gestione intelligente, e in questo caso direi proprio "furba", del suo spazio interno. Mi interessava che fosse ben accessoriata, che non consumasse molto (inizialmente infatti ero orientato ancora su una vettura con motore turbo-diesel), che fosse affidabile e "di sostanza". Visto che non cambio l'auto ogni 3 anni vorrei spender bene i miei soldi. Dopo aver visionato e provato diverse vetture di svariate case produttrici che mi potevano andare bene in fatto di estetica e di dimensioni esterne sono arrivato alla Honda Jazz. Subito mi ha convinto la linea molto personale e fuori dai soliti schemi, lo spazio a bordo, la luminosità dell'abitacolo e la visibilità. Durante la prova su strada sono rimasto stupefatto dall'elasticità del propulsore e dalla sua "rotondità" in rapporto alla sua modesta cilindrata (1.339cc) e al fatto che non è dotato come un diesel in fatto di coppia (127 Nm). Merito probabilmente della fasatura variabile. Per i consumi mi sono "fidato" di quelli dichiarati dal costruttore ma per il resto era l'auto che cercavo! E non ho aggiunto nemmeno un optional.
Gli interni
A bordo regna la luminosità, merito del bel tetto panoramico in cristallo (che si estende fin sopra ai sedili posteriori e che con un pulsante può essere oscurato totalmente o parzialmente) e delle ampie superfici vetrate che comprendono i triangolini posti sotto ai montanti anteriori e i cristalli al posteriore ai lati della cappelliera. Per un'auto di larghezza intorno al metro e 70 e lunga meno di 4 direi che lo spazio è davvero tanto. Io sono alto 1 metro e 84 e dietro di me sta comoda un'altra persona di ugual statura mentre tre persone sul sedire posteriore ci stanno comodamente anche in larghezza. I sedili sono rivestiti in un morbido velluto e la rigidità delle imbottiutre è un ottimo compromesso tra comfort e supporto per la schiena nelle lunghe percorrenze; la leggera profilatura dei sedili anteriori per contenere lateralmente il corpo nelle curve svolge bene il suo compito senza essere troppo invadente. La dotazione è veramente completa per un'auto di questo segmento, l'elenco è lungo ma tra quelli di maggior rilievo vi sono controllo di stabilità ASR ( che comprende ABS e controllo di trazione oltre all'ESP e all'assistenza in frenata), sensore luci e sensore pioggia, cruise control, cerchi in lega da 16", clima automatico (molto efficiente e rapido ad andare a regime), tetto panoramico,computer di bordo (indica consumo medio, istantaneo, autonomia e tempi di percorrenza), specchi retrovisori esterni con indicatori di direzione che sono regolabili, riscaldabili e retraibili elettricamente, sistema vivavoce bluetooth con comandi al volante così come per l'impianto stereo di buona qualità dotato anche di ingresso per USB/iPOD,4 alzavetri elettrici, bracciolo anteriore e posteriore ecc. Per quanto riguarda i vani per riporre oggetti ce ne sono ovunque... Vi sono due vani nel cruscotto, tasche nelle porte, dietro ai sedili, davanti e dietro al cambio e persino sotto al sedile posteriore lato guida accessibile alzando il piano di seduta... eh sì... perchè i sedili posteriori sono "magici". Sono frazionati 1/3 e 2/3 e posso essere reclinati in avanti creando un piano perfetto e senza gradini per una superficie di carico regolare lunga più di 1 metro e 70 oppure possono essere alzati come le poltrone dei cinema e, unitamente all'apertura quasi a 90° delle porte posteriori, permettono di caricare l'impensabile tra i sedili anteriori e posteriori. In fatto di possibilità di carico la Jazz è a dir poco geniale. I materiali sono di buona qualità e gli assemblaggi sono ben fatti e curati.
Alla guida
A motore caldo il regime di minimo è decisamente basso (da contagiri si direbbe intorno ai 650/700 giri/min) e con portiere e vetri chiusi l'assenza di vibrazioni e rumore del propulsore fanno spesso credere che quest'ultimo sia spento. Durante la guida si fanno subito notare la grande elasticità del motore (riprende da poco più di 1000 giri in V senza una vibrazione e senza uno strappo.... quasi fosse una cosa normalissima) abbinato ad un cambio con rapporti abbastanza "lunghi" ma che, supportato dalla buona elasticità del motore, non richiede di ricorrervi troppo spesso. Nonostante i suoi 99 cv non è una macchina sportiva. I cavalli sembrano usati per garantire una grande elasticità e per innestare il rapporto più alto possibile per consumare poco carburante aiutati dall'indicatore di cambio marcia ottimale che... insegna a guidarla... come se fosse una diesel. Ed è possibile! In pianura sembra scivolare sull'asfalto, leggera, quasi spinta dal vento.. a nemmeno 50 Km/h suggerisce già la quinta marcia... Sei in quarta e nemmeno senti il motore, metti la quinta e lei riprende con un filo di gas... spettacolare questo i-Vtec. Sopra ai 4000 giri cambia carettere diventando più cattiva e allungando senza incertezze fino a 6500 giri ma non è questo il modo di guidare la Jazz... In extraurbano si percorrono senza troppe attenzioni 100 Km con 5,2 litri di benzina... roba da diesel. La tenuta di strada è sicura in ogni situazione, segue bene le traiettorie e, pur essendo abbastanza alta, non patisce un coricamento troppo elevato in curva. Lo sterzo è molto leggero in manovra e il raggio di sterzata è veramente ridotto mentre in velocità diventa più corposo restando preciso e trasmettendo una rassicurante sensazione di pesantezza. Buono il cambio dagli innesti secchi e precisi come una sportiva che accusa solo qualche impuntamento nell'inserimento della retromarcia che si risolve lasciando e ripremendo la frizione. Sui ripidi tornanti in montagna la seconda marcia spesso si rivela troppo lunga per il piccolo motore che pur tenedo duro fatica a riprendere anche se non dimostra di far fatica... sembra che la centralina lo "tagli" per contenerne i consumi obbligando a scalare in prima. Emerge solo in queste gravose condizioni un fastidioso distacco tra la prima e la seconda che obbliga a salire con la prima almeno fino a 4000 giri per ritrovarsi solo a 2000 appena innestata la seconda. Le marce superiori sono meglio spaziate ma l'ideale sarebbe stato un cambio a 6 marce. Le sospensioni, adeguate all'indole tranquilla della vettura, sono abbastanza "toniche" ma senza diventare fastidiose neanche sui frequenti dossi artificiali. I freni hanno 4 dischi (autoventilanti all'anteriore), sono potenti e resistono bene alla fatica nelle lunghje discese pur manifestando troppa sensibilità appena si appoggia il piede sul pedale ( bisogna farci il piede..). In autostrada, a velocità da codice, il motore non si fa sentire molto nell'abitacolo e si viaggia confortevolmente; salendo oltre i 130 inizia a farsi sentire accompagnato da qualche fruscio aerodinamico. Una pecca che ho constatato e che dà un pò fastidio è la presenza di una fascia meno illuminata dai fari abbaglianti proprio davanti alla vettura. Anche accendendo i faretti tale fascia rimane in quanto essere poco più avanti del limite di questi ultimi. Questa fascia di penombra non si manifesta ovviamente con gli anabbaglianti.
La comprerei o ricomprerei?
Certo, la ricomprerei ad occhi chiusi. In 3 mesi ha percorso 9000 km senza nessun problema, consuma poco, spaziosa, luminosa e sbarazzina. Impressionante la precisione di chiusura delle portiere... basta appena spingerle con delicatezza che si chiudono perfettamente.. Non sono molte le vetture in giro che hanno così tanta sostanza e qualità con un prezzo così. Alcuni accessori di serie su questa vettura non li ho trovati di serie su berline ben più blasonate. La consiglio ma soprattutto consiglio di vederla e provarla perchè, lo confermo, sulla carta non rende....
Honda Jazz 1.4 Exclusive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0


Aggiungi un commento
Ritratto di FABIO1
17 settembre 2009 - 14:25
HO LA 1.2 ELEGANCE GRANDISSIMA AUTO, AVEVO IL MODELLO PRECEDENTE GRANDE MACCHINA., W LA HONDA
Ritratto di iamback
22 maggio 2011 - 21:44
Ciao, vieni a trovarci sul forum! http://jazz.forumattivo.it/ Ci conto.... ;)
Ritratto di MASSIMO69
13 febbraio 2010 - 17:01
Devo dire che è veramente una bella auto e dato che stò prendendo in considerazione di cambiare la mia bravo di 11 anni la jazz è tra quelle prese in considerazione, a questo punto dopo la tua dettagliata prova di cui ti ringrazio appena possibile mi recherò in un concessionario honda e chiederò di provarla. Una domanda secondo te il tetto panoramico è utile o si ferma solo a un fatto estetico? Grazie, ciao
Ritratto di lelemorandi
11 giugno 2010 - 00:19
ciao, scusa se rispondo solo ora ma non mi è arrivata nessuna segnalazione della tua domanda nella mail. Forse avrai già deciso se acquistarla o no... Il tettuccio è di serie solo sulla 1.4 exclusive e, dopo che l'ho presa io, hanno messo in listino la elegance glassroof ( una elegance con il tetto panoramico). L'utilità del tetto è quella di rendere molto luminoso l'abitacolo. Il mio è sempre aperto a parte quando rimane parcheggiata al sole e lo chiudo per non farla diventare un forno. Sulla mia che è bianca la rende più carina anche all'esterno. Sono arrivato in un anno a 25000 Km e sono molto soddisfatto. Unico inconveniente una sfogliatura in alcuni punti di due cerchi in lega. prontamente sostituiti tutti e quattro in garanzia senza batter ciglio e nel giro di una settimana esatta. I consumi sono leggermente saliti (intorno ai 5.5 / 5.6 x 100Km) probabilmente perchè prendendo confidenza con il mezzo poi si schiaccia un po di più sul pedale. Per il resto... neanche una lampadina bruciata. Sicuramente soldi ben spesi. Ciao e a presto
Ritratto di SAUZER75
29 luglio 2010 - 13:44
L'avevo consigliata tempo fa a mio padre, ma alla fine ha preso la Clio per questioni ecconomich, aveva ricevuto una miglior offerta per l'usato, ho sempre apprezzato la jazz per la sua spaziosita' e il suo bagagliaio e per la tecnologia dei motori honda.. Peccato mi sarebbe piaciuto guidarla un giorno. Io hho un'astra con la quale mi trovo bene e se un giorno prenderemo una seconda macchina di famiglia prendero la jazz. Peccato pero' per una cosa...Se avesse avuto ache un motore a gasolio per me sarebbe stata perfetta! Complimenti ancora per l'acquisto e per la tua accurata recensione. Ciao ti auguro migliaia di km felici
Ritratto di Nick89
26 ottobre 2010 - 18:41
I miei genitori l'hanno acquistata per sostituire la civic 1.4, che è passata in mie mani. Hai scritto un ottima prova e sono pienamente d'accordo con te x quanto riguarda le qualità della jazz. Anche con il 1.2 v-tech che ha 9 cavalli in meno del 1.4 il comportamento stradale è simile. A me la concessionaria ha sconsigliato il vetro panoramico perchè in estate crea un effetto serra se posteggiata al sole. La Honda fa auto molto valide, forse rispetto a qualche rivale il prezzo è più alto ma se paragonate con la stessa dotazione e qualità le vetture del marchio nipponico sono più convenienti,
Ritratto di iamback
22 maggio 2011 - 21:48
Ciao, venite a trovarci sul forum! http://jazz.forumattivo.it/ Ci conto.... ;)
listino
Le Honda
  • Honda Civic 4 porte
    Honda Civic 4 porte
    da € 27.900 a € 31.500
  • Honda Jazz
    Honda Jazz
    da € 22.500 a € 26.900
  • Honda Civic
    Honda Civic
    da € 23.700 a € 42.400
  • Honda HR-V
    Honda HR-V
    da € 24.150 a € 31.400
  • Honda CR-V
    Honda CR-V
    da € 29.200 a € 45.950

LE HONDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HONDA

  • La nuova generazione della Honda Jazz mette al primo posto la sicurezza: in questo video tutti i dispositivi che aiutano a prevenire gli incidenti e a mitigarne gli effetti. Qui per saperne di più.

  • Dopo aver guidato il prototipo, ecco le prime impressioni di guida della versione di serie della Honda e. La piccola elettrica dal look accattivante spicca per la tecnologia di bordo, meno per l’autonomia.

  • La prima auto elettrica pura della Honda è questa utilitaria che ha un'autonomia di 220 km e un interno avveniristico con ben cinque display per controllare tutte le funzioni della vettura.