Hyundai i10 1.0 bluedrive

Pubblicato il 3 ottobre 2014
Ritratto di depagu63
alVolante di una
Hyundai i10 1.0 econext Login
Hyundai i10
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.5
Perché l'ho comprata o provata
rapporto QUALITA'/PREZZO: Rispetto alle "rivali" della stessa fascia (A = citycar) ritengo il rapporto Q/P = OTTIMO; considerata la dotazione di accessori e la sicurezza posso affermare che per acquistare una pari fascia con la stessa dotazione della piccola coreana (preventivi on-line) occorrono +/- tra i 2000 ed i 3000 € di differenza.
Gli interni
Dotazione: Considerata la fascia, la cilindrata (poco meno di 1000 cc) ed il costo chiavi in mano, il giudizio sulla dotazione, sia essa di sicurezza (come in seguito descritto) che sugli accessori, non può essere che più che OTTIMA. Dal momento in cui ci si siede alla guida della i10 non si ha l'impressione di essere alle prese con una piccola cittadina. La possibilità di controllare molti accessori senza togliere le mani dal volante conferisce a questa citycar una caratteristica comune solo alle vetture di classe superiore. Anche il telefono (bluetooth e risponditore vocale di serie) e l'autoradio sono a controllo vocale. Ottima la posizione degli alzacristalli elettici (4 di serie), la regolazione elettrica degli specchietti retrovisori esterni (riscaldati) ed il comando della chiusura centralizzata, tutti raccolti sul bracciolo lato guida a completa portata di mano del conduttore. Un po' nascosti alla vista di chi guida i pulsanti per la regolazione della luce del cruscotto, la regolazione dell'inclinazione dei fari ed il pulsante di esclusione dell'ESP (nonché, se previsto, il pulsante di commutazione del carburante GPL/BENZ.). Tutti questi dispositivi sono ben illuminati durante la guida notturna da una piacevole luce blue. La serie "Login" è dotata anche di una porta USB (per collegare una "drive-pen" e ricaricare il cellulare) e una porta "AUX" per ascoltare la musica direttamente da cellulare. Di corredo anche due prese 12v (una sul tunnel centrale, dietro al freno a mano e l'altra nel vano porta oggetti insieme alle due porte USB ed AUX). Peccato non sia previsto il montaggio (nemmeno a pagamento) del navigatore, anche se oggi con l'utilizzo degli "smartphone" può essere facilmente sostituito. Cruscotto: La i10 ha un cruscotto abbastanza spartano, ma funzionale, i componenti sono ben visibili. Unica pecca: nella versione a GPL il livello indicatore della temperatura dell'acqua è stato sostituito con quello del gas (speriamo che almeno sia funzionale una spia) e non è previsto il computer di bordo e il "cruise control". Bene anche l'indicatore di cambio di marcia, utile per una guida economica.
Alla guida
Posizione di guida, abitablità e bagagliaio: La posizione di guida è comoda ed accogliente. La regolazione dello sterzo insieme a quella del sedile guida in altezza aiutano a trovare una giusta posizione di guida. Purtroppo manca la regolazione dello sterzo in profondità. L'abitabilità è veramente ottima per una vettura di appena 366 x 166 cm. Sia i posti anteriori che quelli posteriori sono comodi e ben accessibili ed anche il 5°passeggero non se la passa male, anzi. Questo dipende da un fattore, secondo me, ben sfruttato in questa vettura; questo fattore si chiama "quota di abitabilità" o "quota Giugiaro" (dal nome dell'ideatore). Di cosa si tratta? E' semplice!! Armiamoci di un bel metro a nastro e misuriamo la distanza che c'é fra il pedale del freno e la sommità della spalliera posteriore. Ebbene abbiamo circa 210 cm. Non male se consideriamo i 220 cm circa di una Audi A3. Basterebbe confrontarla anche con quella delle sue concorrenti di fascia e, perché no, anche con quella delle vostre vetture. Bene la dotazione dei poggiatesta anche per i posti posteriori. Il bagagliaio è abbastanza ampio e la sua capacità supera quello delle avversarie di pari categoria; sdraiando i sedili (1/3, 2/3 o 3/3) se ne aumenta la volumetria. Sicurezza: La dotazione di sicurezza è veramente incredibile. La i10 è dotata in tutte le versioni di n. 6 airbag (2 anteriori, 2 posteriori e 2 laterali a tendina) ed anche dell'ESP+VSM (controllo elettronico della stabilità e sistema di gestione della stabilità). Fra le dotazioni di sicurezza é dotata anche dell'ABS (sistema di frenata antibloccaggio) e del TPMS (controllo della pressione dei pneumatici). Quest'ultimo può causare l'accensione della spia (a me é successo) dopo un cambio di pneumatici; poco importa. Fateci l'abitudine e mettetevi l'anima in pace. Questi sensori "misurano" il rotolamento del pneumatico ed il cambio ne consegue un probabile diverso "rotolamento". Pace. In pratica NON INFLUISCE SULLA SICUREZZA (a questo punto io ho tarato le gomme anteriori a 2.7 bar e quelle posteriori a 2.5 bar). Un'annotazione per i più giovani ed inesperti: attenzione il sistema ESP+VSM ed altri, aiutano sicuramente nella conduzione del veicolo, MA NON VINCONO CERTAMENTE LE LEGGI DELLA FISICA!!!!!!! Quindi sicurezza sì. ma senza farvi prendere troppo la mano. Visibilità: Buona in tutte le direzioni tranne che per la parte posteriore, un po' compromessa dalla presenza dei due larghi montanti laterali. Però tale inconveniente può essere aggirato con una buona "lettura" degli specchietti retrovisori esterni (specialmente se comandati elettricamente). Confort, finiture e clima: Il confort è eccellente, la i10 è comoda e guidarla non stanca e sopratutto non si sente il motore, la i10 fila liscia come l'olio. Le finiture sono ben curate, e la climatizzazione è più che sufficiente. Motore: Il propulsore é da 998 cc, 3 cilindri con 4 valvole a cilindro e 69 cv di potenza (quella a GPL); guidandola non si ha proprio l'impressione di un 3 cilindri. Il comportamento è regolare, molto silenzioso e brillante, solo agli alti regimi si comincia a manifestare il 3. Avendo però la coppia alta (3500 giri/m) pecca in ripresa con la 5a marcia; basta comunque scalare e tutto rientra nei ranghi. Accelerazione e ripresa: La tecnica che ho usato per rilevare i dati, non avendo particolari strumentazioni elettroniche a disposizione, è semplice ed empirica. Ho utilizzato un cronometro e il conta-km della vettura, su strada isolata e pianeggiante e dati stati rilevati a "vista". Accelerazione da fermo: da 0 a 100 impiega 15" circa; Con la quinta marcia: da 70 a 100 impiega 20" circa; La ripresa difetta un po'in 5a come precedentemente detto. Cambio: Morbido e preciso. Le marce vengono innestate senza sbavature o intoppi. Peccato la 5a corta. Freni: Eccezionale la frenata; la dotazione di quattro freni a disco e l'ABS fanno la differenza che per una citycar è notevole. Sterzo, tenuta di strada e manovre d'emergenza: Da quanto potuto rilevare durante la marcia su strada di montagna, sia con fondo asciutto che bagnato e con un andatura normale e non da pista, lo sterzo non evidenzia particolari segni di insofferenza. Seguendo, per quanto possibile, le traiettorie ideali non ho riscontrato azioni di sottosterzo (classica delle trazioni anteriori) e la guida è piacevole e precisa. Oltretutto con i sistemi di sicurezza dell'ESP+VSM (controllo elettronico della stabilità e sistema di gestione della stabilità) tutto risulta più facile (ma senza esagerare perché sicuramente aiutano, ma non vincono le leggi della fisica) Consumi e guida ECODRIVE: Ogni anno percorro circa 15/16.000 km, il 90 % dei quali su strada di montagna; ho testato il consumo sia nelle modalità solo GPL che combinato GPL/BENZINA e solo BENZINA percorrendo strada di montagna (90-95%) che S.S. e 4 corsie (5-10%) in pianura. La tecnica che ho usato, non avendo particolari strumentazioni elettroniche a disposizione, è semplice ed empirica: segno i km dal conta-km totale, faccio rifornimento di carburante, poi a metà serbatoio, o quasi riserva, rifornisco ancora e leggo i km percorsi. quindi applico la formula: consumo = Km/l Applicando la soprascritta formula ho ottenuto: 1) solo GPL: 16 km/l; 2) combinato GPL/BENZ. 17 km/l 3) solo BENZ. 18 Km/l Rumorosità: La rumorosità all'interno dell'abitacolo è ridotta al minimo. Solo agli alti regimi filtra qualche cosina di più, ma nulla di insopportabile.
La comprerei o ricomprerei?
Considerato: - l'utilizzo che ne faccio; - il rapporto Q/P; - la tipologia della vettura (citycar); - gli accessori in dotazione di serie; - la dotazione di sicurezza; - etc., etc.; anche se in futuro spero che alcune piccole lacune (tipo la mancanza di "cruise control", computer di bordo e termometro acqua radiatore) vengano colmate, SONO VERAMENTE SODDISFATTO ed al momento è la vettura (tranquilla) che consiglierei, specialmente ai giovani e neo-patentati, e che sicuramente ricomprerei.
Hyundai i10 1.0 bluedrive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
7
1
0
0
1
VOTO MEDIO
4,4
4.444445
9
Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
10 ottobre 2014 - 14:26
4
Buonissima prova e ottima auto! Non mi piace solo il colore, troppo pastello!
Ritratto di depagu63
11 ottobre 2014 - 18:04
7
Concordo. Quando ho ordinato la vettura il colore sul catalogo sembrava un po' più tendente al blu!!! Una volta arrivata e vista.....insomma.....un tuffetto al cuore l'ho avuto anch'io. Ma, devo dire, che non è poi così malvagio; il colore tende a "cangiare" a seconda della luce ed una volta fattoci l'occhio è gradevole (probabilmente molto diverso sarebbe su una vettura di classe superiore) ed accosta benissimo con gli interni.
Ritratto di Moreno1999
11 ottobre 2014 - 18:14
4
Guarda la descrizione dell'acquisto di questa i10 mi ha ricordato troppo quello della mia Mazda nel 2004, prezzo basso, tutto di serie, 4 vetri elettrici, 5 anni di garanzia. Hyundai si propone un po oggi come i giapponesi fino al 2007/2008, concreta, affidabile, onesta. Ed è per questo che sta sempre più migliorando, questa nuova i10 è veramente un balzo in avanti incredibile. E dentro è spaziosissima senza rinunciare al baule più grande della categoria (252 lt sono quasi quello della Punto, lunga 40 cm in più). La versione che hai tu penso sia la migliore, dotatissima e non costosa! Forse si è capito che dovessi scegliere una citycar prenderei la i10 ad occhi chiusi?
Ritratto di Mattia Bertero
11 ottobre 2014 - 10:20
3
Questa Hyundai la considero tra le migliori delle citycar presenti sul mercato: un'ottima linea con una qualità notevolmente aumentata rispetto a prima. Ottima la prova e ottima la macchina. Bel acquisto.
Ritratto di M93
11 ottobre 2014 - 18:27
La prova mi è piaciuta, così come la vettura: è molto valida e ha ottimi contenuti, sempre tenendo presente che si tratta di una city car. Il colore della tua auto l'ho visto dal vivo, e concordo con Moreno: non mi piace, troppo pastello per i miei gusti. Se non sbaglio, dovrebbe chiamarsi Morning Glory questa tinta.
Ritratto di depagu63
13 ottobre 2014 - 21:43
7
Si esatto, Morning Glory. Ma come già detto sono un po' rimasto "fregato" dal colore presentato sul catalogo che sembrava un po più blue!!! Pazienza. Ma se è vero che anche l'occhio vuole la sua parte, è anche vero che l'abito non fa il monaco. Pazienza per il colore, la vettura è un gioiellino.
Ritratto di M93
14 ottobre 2014 - 15:39
Certo, l'importante è che, globalmente, tu sia soddisfatto e contento del tuo acquisto. E come si evince leggendo la prova, su questo non ci piove ;) Un saluto.
Ritratto di Moreno1999
14 ottobre 2014 - 16:53
4
La ho vista bianca (bella), azzurro piastrelline del bagno (osceno...), morning glory (non è malvagio ma è talmente piatto da sembrare un Solero al mirtillo), grigio pastello (anche quello di aspetto molto finto), grigio metallizzato (bello), viola (non male), arancione metallizzato (senza dubbio il migliore) e nera metallizzata (bella anche questa). Come impatto visivo la Hyundai ha toppato con queste vernici della i10. E' un difetto di poco conto, penso che sia quasi l'unico della vettura: riuscire bene solo in certi colori.
Ritratto di M93
14 ottobre 2014 - 17:10
Si, concordo, la tavolozza dei colori della I10 non è granché, e molti colori (e relativi abbinamenti cromatici) sono discutibili. Vicino a casa mia, una ragazza ne ha acquistata una azzurro pastello (Aqua Sparkling), e la resa estetica è semplicemente orrenda. Io andrei sul grigio metallizzato (Baby Elephant T8G) , più scontato ma molto più adatto: l'arancione (assestamento Orange P2A), così come il rosso (Passion Red - W2R) per i miei gusti, è un po' troppo...
Ritratto di depagu63
19 dicembre 2014 - 10:31
7
Simpatico accostamento. L'ho letto ai miei nipoti......non l'avessi mai fatto!!! Ora mi dicono: "zio facciamo un giro con il Solero?", "ma la macchina va a mirtilli?" etc. etc.. Per vendetta a Natale gli regalerò un Solero al mirtillo per uno. Così imparano!!
Pagine
listino
Le Hyundai
  • Hyundai i10
    Hyundai i10
    da € 10.800 a € 15.700
  • Hyundai ix20
    Hyundai ix20
    da € 16.750 a € 19.950
  • Hyundai i30 Wagon
    Hyundai i30 Wagon
    da € 19.900 a € 28.600
  • Hyundai i40 Wagon
    Hyundai i40 Wagon
    da € 27.600 a € 38.900
  • Hyundai Kona
    Hyundai Kona
    da € 18.800 a € 45.400

LE HYUNDAI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HYUNDAI

  • La versione N Line della i30 Fastback ha un look più grintoso sia all'interno che all'esterno e tarature specifiche per telaio e sospensioni. Qui per saperne di più.

  • Questa show car monta 70.000 euro di pezzi in carbonio e nasce per promuovere il programma di personalizzazioni N Option per le versioni più spotive della Hyundai.

  • Sportività ma anche basso impatto ambientale nei prodotti della Hyundai al Salone di Parigi: ne parliamo con il direttore generale di Hyundai Motor Company Italy.