Hyundai atos prime 1.1 style

Pubblicato il 26 aprile 2012
Ritratto di marci96
alVolante di una
Citroën Saxo 1.1i 5 porte SX
Hyundai i10
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
3
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
5
Motore
3
Ripresa
4
Cambio
2
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
2
Media:
3.5833333333333
Perché l'ho comprata o provata
E' stata comprata da un mio familiare nel 2007 per sostituire una vecchia panda 1.0 clx arrivata alla fine della sua strada. La scelta era per un' auto stretta poiche' sarebbe stata parcheggiata nel box di un condominio di dimensioni veramente modeste: auto che potevano soddisfare questa condizione erano solo Chevrolet Matiz, Hyundai Atos Prime, Kia Picanto e Opel Agila. Abbiamo optato per quella piu' comoda e conveniente ossia la Atos Prime.
Gli interni
La plastica della plancia non e' delle migliori anche se il colore (grigio chiaro) rende piacevole l'ambiente. Il quadro strumenti e' completo anche di termometro dell'acqua e contagiri. I comandi dell'aria a levette sono veramente datati ma comunque leggeri da azionare e l'autoradio e' in una posizione molto comoda. I due difetti piu' gravi sono: la durata dell'accendisigari (pari a circa un anno di frequente utilizzo) e il rivestimento applicato sulle plastiche per renderle leggermente piu' morbide che e' diventato a pois sulle porte a causa della cenere che ogni tanto ci cadeva sopra e che l'ha letteralmente. I sedili hanno un imbottitura morbida ma non sono molto sagomati e non trattengono per niente il corpo in curva; inoltre il meccanismo per regolare l'inclinazione dello schienale del passeggero si e' rotto dopo due mesi ed ora e' particolrmente difficile bloccarlo. I vani sono molto scarsi e su nessuno e' presente uno sportello o un rivestimento antiscivolo. Le porte posteriori non hanno un bracciolo o un tascone: sono completamente nude e rivestite solo in parte. Nonostante questi difetti l'abitocolo e' davvero spazioso e anche con i sedili anteriori tirati totalmente indietro, una persona alta 1.85 m sta comodamente seduta senza avere "le ginocchia in gola". Il baule e' ampio e senza rientranze, con la soglia di carico non molto alta da terra. Scomode le sedi per le casse posteriori che escono in fuori, limitando la larghezza del baule. I sedili si possono o abbattere o ribaltare completamente verso i sedili anteriori.
Alla guida
Il suo ambiente perfetto e' la citta' dove sguscia tra pullman e stradine senza alcun problema, con una ripresa bruciante al semaforo, grazie ai rapporti corti del cambio che pero' ha gli innesti piuttosto contrastati; la frizione che stacca solo alla fine e' scomoda e costringe a farci l'abitudine per non partire a "strappi". Lo sterzo ha un raggio nella norma ed e' decisamente leggero e quindi impreciso alle velocita' autostradali. I consumi non sono eccessivi ma neanche molto bassi. Fuori citta' se la cava discretamente a causa del piccolo motore poco potente e delle sospensioni morbide che assorbono bene le buche ma che concedono un rollio piu' che marcato: nelle rotonde prese allegramente, la sensazione e' che ci si ribalti da un momento all' altro, percio' e' meglio guidare tranquilli. I sorpassi non fanno proprio per lei anche perche' tirandole il collo non da il minimo piacere: anziche' un rombo coinvolgente, che altri 1.1 litri fanno, produce solo un rumore fastidioso che induce a cambiare marcia per smettere di sentirlo. Con una guida tranquilla invece, si gode di un elevato confort concesso dalle gomme piccole e dalla carrozzeria affatto spigolosa che riduce i fruscii. In autostrada sorprende per la silenziosita' del motore, che in quinta a 130 km/h e' ad appena 2500 giri, e per il perfetto assorbimento dei giunti. In fatto di sicurezza, e' previsto, sia di serie che a pagamento, il minimo indispensabile: 1 airbag e l'abs di serie, mentre nella versione piu' costosa e' previsto anche l'airbag per il passeggero. La frenata e' abbastanza potente e anche sotto torchio non demorde. Una nota va all'efficiente impianto di climatizzazione che anche con elevate temperature esterne riesce a raffreddare l'abitacolo in pochi minuti.
La comprerei o ricomprerei?
E' un auto che predilige una guida tranquilla, percio' non fa per me che amo le auto piccole ma brillanti. A parte cio', e' un auto affidabile, pratica e spaziosa con una linea piacevole ( soprattutto acquistando lo spoiler posteriore come optional), quindi la consiglio a chi abita in citta' e che non sente il bisogno di avere prestazioni record o elevatissima qualita'. Annualmente si spende proprio poco sia per bollo che per assicurazione, inoltre anche chi possiede una scarsa conoscenza dei motori, puo' procedere alla manutenzione grazie alla semplicita' dei componenti: un esempio di preticita' e' dato dallo spazio che si ha all'interno del cofano motore attorno ai fari (ci passa tranquillanete un braccio!) che permette di cambiare comodamente una lampadina (dico questo perche' su alcune auto della stessa categoria, ma ben piu' costose, bisogna smontare i fari per cambiare la luce di posizione!). Inoltre il prezzo basso di circa 8000 euro, la rese accessibile a tutti. Oggi non e' piu' in vendita ma anche ad acquistarla usata si fa un buon affare.
Hyundai i10 1.0 Bluedrive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
3
2
3
2
VOTO MEDIO
2,6
2.6
10
Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
15 maggio 2012 - 18:39
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di fabri99
15 maggio 2012 - 21:00
4
Complimenti e tanti saluti =)
Ritratto di Cinque porte
15 maggio 2012 - 21:00
Ritratto di gig
16 maggio 2012 - 07:42
Ottima auto, buona perova...
Ritratto di giuseppe26
16 maggio 2012 - 14:37
buona prova!
Ritratto di MaCiao5
16 maggio 2012 - 14:47
3
...l'auto è uguale a quella di mio nonno, e mi fa piuttosto s.c.h.i.f.o. ma è moooooooooooooooolto valida!
Ritratto di atalanta
31 maggio 2012 - 16:14
marci96 bella auto però da te molto di più mi sarei aspettato da te
listino
Le Hyundai
  • Hyundai i20
    Hyundai i20
    da € 14.900 a € 20.450
  • Hyundai Ioniq
    Hyundai Ioniq
    da € 26.050 a € 39.900
  • Hyundai Santa Fe
    Hyundai Santa Fe
    da € 50.950 a € 57.050
  • Hyundai i10
    Hyundai i10
    da € 10.650 a € 15.150
  • Hyundai ix20
    Hyundai ix20
    da € 16.750 a € 19.950

LE HYUNDAI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HYUNDAI

  • Abbiamo provato la Hyundai Kona con motore elettrico nella versione con batterie da 64 kWh, che consente un'autonomia di 482 km (ne esiste anche una con batterie da 39 kWh). Il motore ha una potenza di 204 CV e una coppia di 395 Nm che devono spingere una massa di 1696 kg. Le batterie pesano, però sono posizionate in basso e quindi non intaccano l'agilità della vettura. A seconda delle versioni i prezzi della Kona elettrica vanno da 36.400 a 45.400 euro.

  • Baule ampio, consumi moderati, guida facile: queste quattro famigliari diesel con cambio robotizzato hanno molto in comune. Ma le differenze non mancano. Qui per saperne di più.

  • Scattante ed “ecologica”, la Hyundai Kona Electric è la versione a batteria della crossover coreana. Ma, rispetto alle altre versioni, è meno spaziosa. Qui il primo contatto.

Hyundai i10 usate