Kia Rio 1.2 Cool 5 porte

Pubblicato il 25 aprile 2016
Ritratto di Ulisse14
alVolante di una
Kia Rio 1.2 Cool 5 porte
Kia Rio
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
4
Ripresa
2
Cambio
5
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
3.6666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Presa la patente ero in cerca di una vettura che rispettasse le caratteristiche dettate dall’assurda legge sulle limitazioni dei neopatentati ma che allo stesso tempo soddisfacesse i miei personali requisiti: motore 4 cilindri e alimentazione benzina. Infatti io non amo molto il “sound” dei tre cilindri e la loro erogazione. Ristretta la ricerca a poche auto, le candidate erano Kia rio, Hyundai i20, Alfa romeo Mito, Fiat Punto. Indeciso tra la nostrana Alfa Romeo Mito e la coreana Kia Rio, ho scelto la coreana perché oltre ad avere un prezzo inferiore nonostante offra maggiori contenuti ed avendo anche un design “niente male” si è rivelata essere la migliore per le mie esigenze.
Gli interni
Forse la parte che mi convinse a scegliere la Kia Rio. Fin dalle versioni base sono ben costruiti (anche se presentano qualche plastica dura di troppo…) nella versione top di gamma denominata “cool” quella che ho acquistato celano qualche piacevole “raffinatezza”. I materiali usati sono di buona fattura le plastiche più a contatto con dita e braccia sono morbide, come plancia e pannelli porta. I sedili hanno buona sagomatura ed hanno una buona imbottitura (rigida al punto giusto), il tessuto ha una buona lavorazione e le cuciture sono eseguite precisamente, hanno una buona regolazione (rimproverabile la scelta di non dotare il sedile del passeggero della regolazione in altezza). Il volante è ottimo ha una bella sagomatura, una bella impugnatura e secondo me è anche bello da vedere ed è realizzato con cura e buoni materiali, ha tutti i comandi al punto giusto e non si rischia di “prendere contro” a pulsanti durante la guida. Efficaci le regolazioni in altezza e profondità. La plancia design ben riuscito, pulito e razionale, ha un numero di tasti “ragionevole” e l’ergonomia è stata studiata a fondo, i comandi sono a portata di dito e non si rischia di fare confusione. Lo schermo del navigatore è ben visibile sempre. Il cruscotto è bellissimo, il mio esemplare è stato dotato di Supervision cluster, per cui ha la strumentazione optitron è ben leggibile in qualsiasi condizione ed è “scenico”, peccato per le misere e informazioni che vengono fornite dal oc di bordo. Abitabilità è molto buona per quattro si viaggia davvero bene e in pieno silenzio, queste caratteristiche infatti la rendono adatta anche per qualche gita fuori porta. In cinque l’abitabilità diminuisce un po’ per il passeggero centrale posteriore a causa del tunnel. Bagagliaio con i suoi 288 litri non è da record ma molto regolare e profondo permette di fare la spesa tranquillamente e di partire per un week-end senza pensieri. Se poi si abbattono i sedili i litri diventano 923 e qui la Rio diventa un piccolo “van”. In conclusione la Kia Rio sono disegnati con eleganza e razionalità ma per questo non vuol dire che non siano pratici e resistenti.
Alla guida
Per analizzare le doti dinamiche della Kia Rio preferisco analizzare il comportamento per ambiti di utilizzo, città, misto e autostrada. Prima però mi sembra giusto ricordare i dati base della piccola Kia. Motore 1.2 benzina, 16 valvole, 85 cavalli, cambio manuale a 5 rapporti, 4 freni a disco, cerchi da 17’’ con pneumatici 205/45. In città: il motore è sempre pronto, ha un buono sprint “da semaforo”, e la ripresa non è male complice il cambio dai rapporti non troppo lunghi. Lo sterzo è efficace ben servoassistito, sempre morbido in manovra e preciso per le vie della città e sempre pronto per evitare gli ostacoli imprevisti. Il cambio ha innesti precisi e non ha impuntamenti, la frizione è morbida (ma non “cedevole”). Il comfort è buono le asperità vengono assorbite bene e con un rumore sordo “piacevole” all’udito, è bene ricordare che qualche scossone di troppo si avverte nelle buche più profonde, complice la gommatura da 205/45 R17, tanto che con l gommatura da 15 pollici la situazione migliora sensibilmente. Freni: sempre pronti, in città non soffrono anche se l’ABS a volte è troppo invasivo. Comportamento dinamico: ottima tenuta e dinamica precisa in città la Rio non è mai in crisi. Consumi 12-15 km/l Nel Misto: il motore dà il meglio di sé fuori città è silenzioso e riprende bene, è corposo, rotondo gira bene (ha anche una bella voce), ha una buona potenza tanto da sembrare più potente di quello che è. Lo sterzo: con il crescere della velocità acquista una giusta consistenza anche se rimane troppo filtrato dall’elettronica. Il cambio: sempre preciso, buona la manovrabilità anche se nella guida allegra la corsa della leva lunga storce un po’ con la buona precisione di innesto. Freni: potenti il giusto, alla lunga il pedale tende a diventare un po’ spugnoso ma gli spazi di arresto non crescono. Comfort: ottimo, silenziosa ed assorbe in maniera efficace le asperità, da classe superiore. Comportamento: alle medio-alte velocità come nei tratti montani la tenuta è sempre esemplare ha un limite molto alto che manifesta con un rassicurante sottosterzo, mai sovrasterzante. è sempre sicura su ogni tipo di strada e fondo, ha un assetto piuttosto morbido ma non per questo cedevole tanto che qualche “soddisfazione” si riesce a togliersela. Consumi 15-18 km/l. Autostrada: il motore: porta con una certa facilità l’auto hai 130 km/h imposti dal codice, sempre pronto per un sorpasso anche senza scalare: il neo più grosso è che lavoro a 3500 giri, davvero troppi, la mancanza della sesta si fa sentire. Sterzo: ben consistente ritorna ad essere preciso i cambi di direzione si fanno con poco angolo. Freni: sempre efficienti non deludono mai, neanche nelle brusche decelerazioni, rimane sempre troppo spugnoso il pedale. Comfort: buono, a limite autostradale i rumori più fastidiosi sono il rotolamento degli pneumatici e la voce del motore che entra nell’abitacolo (seppur con una bella tonalità). Comportamento: tenuta sempre efficace, su asciutto e bagnato non dà segni di cedimento. Consumi 15-16 km/l. In conclusione la Kia Rio ha un buon assetto sicuramente votato al comfort, ma, come già detto, non per questo cedevole, è sufficientemente comunicativa peccato per lo sterzo un po’ troppo filtrato; le prestazioni sono buone e il comfort è di rilievo. I consumi sono buoni e con una guida molto attenta su strada extraurbana mantenendo una velocità di 90 km/h si toccano i 20 km/l.
La comprerei o ricomprerei?
Se avessi le stesse esigenze di quando l’ho acquistata sicuramente sì, è un’ottima auto e fa viaggiare davvero bene, il motore è buono, affidabile (almeno nei suoi primi 35 000 km non ha mai avuto nessun problema) ed sufficientemente per far divertire alla guida. Il prezzo in rapporto alla qualità è giusto, i contenuti sono di buon livello ed hanno caratteristiche all’avanguardia. Inoltre bisogna tenere conto che Kia offre una garanzia di 7 anni o 150 000 km (illimitati per i primi 4 anni). Onesta auto che consiglio a chi cerca una buona e bella utilitaria che sia una alternativa alle ottime europee e giapponesi.
Kia Rio 1.2 Cool 5 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
1
3
1
1
VOTO MEDIO
3,4
3.444445
9
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
9 maggio 2016 - 10:13
1
Auto davvero ben fatta, ci sono salito diverse volte e mi ha lasciato belle sensazioni; la prova mi è piaciuta, è scorrevole e completa, bravo ;)
Ritratto di Ulisse14
9 maggio 2016 - 12:10
Grazie!!
listino
Le Kia
  • Kia Venga
    Kia Venga
    da € 15.750 a € 19.300
  • Kia Stinger
    Kia Stinger
    da € 49.000 a € 57.000
  • Kia Rio
    Kia Rio
    da € 15.000 a € 19.000
  • Kia Stonic
    Kia Stonic
    da € 16.750 a € 23.250
  • Kia Carens
    Kia Carens
    da € 22.000 a € 31.000

LE KIA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE KIA

  • Kia Proceed e Sportage sono le protagoniste dello stand della casa coreana al Salone di Parigi. Ne discutiamo con l'amministratore delegato di Kia Motors Company Italy.

  • L’idea di base è quella di essere filante come una coupé pur risultando pratica come una wagon. Ecco la prima shooting brake della casa coreana, la Kia Proceed.

  • La Kia Sportage si rinnova e, con il 2.0 a gasolio da 185 CV abbinato a un piccolo motore a corrente, è confortevole e vivace. Esposte ai piccoli urti le luci nel paraurti posteriore. Qui per saperne di più.