Kia

Kia
EV6

da 49.500

Lungh./Largh./Alt.

468/188/155 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

490/1300 litri

Garanzia (anni/km)

7/150.000

In sintesi

Crossover dalla linea molto filante, c'è solo con motore elettrico: la piattaforma è specifica per auto a batteria. Parecchio lo spazio a bordo, specie in lunghezza e sui sedili posteriori. L’unico neo riguarda la seduta del divano vicina al pavimento (sotto cui c'è la "pila"): chi sta dietro viaggia con le ginocchia un po’ in bocca. Il bagagliaio non è piccolo, però ci saremmo aspettati qualcosa di più vista la lunghezza di 470 cm dell’auto. Sotto il cofano anteriore c’è un secondo vano, ma di soli 52 litri (20 nelle 4x4) e che si apre unicamente tirando una leva vicino alla pedaliera: è scomodo. Gli interni della Kia EV6 sono moderni e personali, e non disorientano: i comandi sono quasi tutti fisici e ben disposti. Eccellente il sistema multimediale: facile da usare, ricco, ampiamente personalizzabile e dalla grafica moderna. Non manca neppure la possibilità di cedere energia dalla batteria all’esterno (fino a 3,6 kW, come il contatore di casa): utile in campeggio, o per ricaricare la bici e il monopattino elettrici quando si è lontani dalle comuni prese. Le versioni “base” hanno la trazione posteriore, le altre sono 4x4 (il motore fra le ruote anteriori lavora solo quando serve). Tecnologica la dotazione: fari a matrice di diodi, guida semiautonoma di Livello 2 (il massimo consentito in Europa), head-up display con realtà aumentata e “clima” con pompa di calore (quando scalda l’aria consuma meno corrente delle tradizionali resistenze elettriche). Su strada la spinta è vigorosa con qualunque “taglio” di potenza, e la EV6 concede poco al rollio senza risultare scomoda. A dispetto del passo di ben 290 cm, non difetta di agilità; date le aspirazioni sportiveggianti dell’auto, però, lo sterzo non risulta né molto preciso né diretto. Comoda la funzione i-Pedal, che permette di guidare semplicemente modulando la pressione sul pedale destro (si frena praticamente solo nelle emergenze). Come tutte le Kia, la garanzia è di ben sette anni o 150.000 km.

Versione consigliata

Già la “base” da 229 CV va più che bene, ed è perfino quella con più autonomia. Però solo le ben più costose GT Line (disponibili solo con 325 CV e la trazione integrale) possono avere alcune dotazioni di sicurezza e tecnologiche. “Esplosive” le prestazioni della GT da 585 CV, che non costa poi molto più di una GT Line e ha una dotazione più ricca.

Perché sì

Abitabilità Dentro c’è parecchio spazio, specie per chi sta dietro.
Interni Curati nel design, senza rinunce in fatto di spazio e praticità: tanti comandi fisici, molte prese di ricarica e soluzioni “furbe”.
Sistema multimediale Lo schermo è ampio e reattivo, il software ricco e intuitivo e la grafica “fresca” e ampiamente personalizzabile.

Perché no

Assorbimento con le ruot di 20” La EV6 non è certo scomoda, però con questi cerchi (optional) le asperità più marcate non sono filtrate al meglio.
Bagagliai Viste le dimensioni dell’auto, quello dietro non è grande, ed è basso e senza doppiofondo (sotto c’è il motore). Scomodo da aprire e piccolo quello anteriore.
Comando i-Pedal È facile da azionare ma se lo si vuole usare sempre va comunque reimpostato ogni volta che si avvia l’auto. Perché?

Kia EV6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
44
28
24
20
45
VOTO MEDIO
3,0
3.037265
161

Photogallery