Kia

Kia
EV6

da 53.450

Lungh./Largh./Alt.

467/188/155 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

490/1300 litri

Garanzia (anni/km)

7/150.000

In sintesi

Crossover molto filante, la Kia EV6 è solo elettrica: la piattaforma su cui è realizzata è specifica per le auto a batteria. Parecchio lo spazio a bordo, specie in lunghezza e sui sedili posteriori. L’unico neo riguarda la seduta del divano vicina al pavimento (sotto cui c'è la "pila"): chi sta dietro viaggia con le ginocchia un po’ rialzate. Il bagagliaio non è piccolo, ma neanche enorme vista la lunghezza di 470 cm dell’auto. Sotto il cofano anteriore c’è un secondo vano, di 52 litri (20 nelle 4x4) e che si apre tirando una leva vicino alla pedaliera: è scomodo. Gli interni sono moderni e personali, e non disorientano: i comandi sono quasi tutti fisici e ben disposti. Eccellente il sistema multimediale: facile da usare, ricco, ampiamente personalizzabile e dalla grafica moderna. Non manca neppure la possibilità di cedere energia dalla batteria all’esterno (fino a 3,6 kW, come il contatore di casa): utile in campeggio, o per ricaricare la bici e il monopattino elettrici quando si è lontani dalle comuni prese. Le versioni “base” hanno la trazione posteriore, le altre sono 4x4 grazie alla presenza di due motori (quello fra le ruote anteriori interviene solo quando l'elettronica lo ritiene necessario per migliorare il grip). Tecnologica la dotazione: fari a matrice di led, guida semiautonoma di Livello 2 (il massimo consentito in Europa), head-up display con realtà aumentata e “clima” con pompa di calore (quando scalda l’aria, consuma meno corrente delle tradizionali resistenze elettriche usate nelle auto a corrente). Su strada la spinta è vigorosa in qualunque versione, e la EV6 concede poco al rollio senza risultare scomoda. A dispetto del passo di ben 290 cm, non difetta di agilità; date le aspirazioni sportiveggianti dell’auto, però, lo sterzo non risulta molto preciso. Comoda la funzione i-Pedal, che aumenta il freno motore permettendo di guidare semplicemente modulando la pressione sul pedale destro (si frena praticamente solo nelle emergenze). Come per tutte le Kia, la garanzia è di ben sette anni.

Versione consigliata

Già la “base” da 229 CV va più che bene, ed è perfino quella con più autonomia. Però solo le ben più costose GT-line (disponibili solo con 325 CV e la trazione integrale) possono avere alcune interessanti dotazioni di sicurezza e tecnologiche. “Esplosive” le prestazioni della GT da 585 CV, che non costa poi molto più di una GT Line e vanta pure una migliore dotazione.

Perché sì

Abitabilità Dentro c’è parecchio spazio, specie per chi sta dietro.
Interni Sono curati nel design, senza rinunce in fatto di spazio e praticità: tanti comandi fisici, molte prese di ricarica e soluzioni “furbe”.
Sistema multimediale Lo schermo è ampio e reattivo, il software ricco e intuitivo e la grafica “fresca” e ampiamente personalizzabile.

Perché no

Assorbimento con le ruote di 20” La EV6 non è certo scomoda, però con questi cerchi (optional) le asperità più marcate non sono filtrate al meglio.
Bagagliai Viste le dimensioni dell’auto, quello dietro non è grande, ed è basso e senza doppiofondo (sotto c’è il motore). Scomodo da aprire e piccolo quello anteriore.
Comando i-Pedal È facile da azionare, ma se lo si vuole usare sempre va reimpostato ogni volta che si avvia l’auto.

Kia EV6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
38
32
28
67
VOTO MEDIO
3,0
2.99115
226

Photogallery