Kia

Kia
ProCeed

da 29.000

Lungh./Largh./Alt.

461/180/142 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

594/1545 litri

Garanzia (anni/km)

7/150.000
In sintesi

Questa filante shooting brake, la prima del marchio coreano, è realizzata sulla base della Ceed, proprio come la famigliare Sportswagon. Rispetto a queste offre un assetto specifico, con sospensioni ribassate di un centimetro e più rigide (in particolare per la versione più sportiva, la GT). Il tetto più basso di quattro centimetri rispetto alla wagon contribuisce a dare un senso di dinamismo. Lo stesso vale per il lunotto quasi orizzontale. Quest’ultimo, però, si paga in termini di visibilità: dietro si vede poco sia in diagonale sia guardando in lontananza nello specchietto retrovisore interno. L’abitacolo è ben rifinito, e per nulla angusto, nonostante il soffitto di colore nero, per dare un tocco di sportività in più. Tuttavia, per salire sul divano (dove una volta a bordo lo spazio non manca), occorre abbassare parecchio la testa. Ampio anche il bagagliaio, con una capacità minima dichiarata di ben 594 litri (1545 quella massima): per la Sportswagon la Kia ne dichiara pochi di più, 625/1694 litri. Tuttavia la soglia di carico a 74 cm da terra non è delle più pratiche.

Versione consigliata

Nella guida si apprezza il buon equilibrio tra comfort e sportività. In particolare nella 1.4 T-GDI proposta solo nell’allestimento GT Line (come la 1.6 turbodiesel). Pochi gli optional da aggiungere alla dotazione già molto completa. Per la sicurezza sono di serie la frenata automatica d’emergenza, gli abbaglianti automatici, l’allarme anti-colpo di sonno, i fari full led e mantenimento in corsia. Altrettanto apprezzabili la chiave elettronica e l’apertura del baule “senza mani”, l’impianto multimediale con schermo di 8 pollici e interfacce Android Auto ed Apple CarPlay, nonché la ricarica wireless per i cellulari predisposti. Consigliabili il pacchetto Advanced Driving Assistance (monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori, riconoscimento dei limiti di velocità, sistema anti-investimento di pedoni e ciclisti). Il cambio automatico è un altro optional irrinunciabile è il cambio a doppia frizione, che esalta comfort e sportività. Tra l’altro si può abbinare al pacchetto Advanced Driving Assistance Plus con il cruise control adattativo e la guida semiautonoma in autostrada. Chi vuole il massimo delle prestazioni può puntare sulla GT, spinta da un 1.6 turbo a benzina da 204 CV, con finiture rosse nei paraurti e nelle minigonne sottoporta e con sedili più avvolgenti con tanto di logo ricamanto in rosso.

Perché sì

Comfort L’assetto coniuga sportività con un buon assorbimento delle asperità. Ok anche l’insonorizzazione.

Dotazione Lungo l’elenco dei dispositivi tecnologici di serie.

Guida Tra le curve questa filante shooting brake convince. Anche senza dover scegliere la più “cattiva” GT.

Perché no

Accesso al divano Nell’entrare e nell’uscire dalle porte posteriori occorre abbassare parecchio la testa.

Soglia di carico Il bagagliaio è ampio, ma la battuta del portellone a 74 cm da terra non è pratica.

Visibilità dal lunotto Il vetro posteriore quasi orizzontale (come nelle coupé) riduce parecchio la visuale.

GLI INTERNI
Kia ProCeed
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
46
27
23
3
13
VOTO MEDIO
3,8
3.80357
112
Photogallery
Le promozioni attive
Kia Proceed con 5.500 euro di vantaggi
Kia Proceed GT-Line a € 23.500 con oltre 5.000 euro di Eco-incentivi.
Prezzo scontato a € 23.500
Prezzo di listino € 29.000
-19%