Kia Soul 1.6 16V CRDI VGT Active

Pubblicato il 13 febbraio 2014
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
2
Media:
3.5
Perché l'ho comprata o provata
L'auto in questione appartiene a mia madre e ho avuto modo di guidarla in innumerevoli occasioni. Acquistata nuova nel 2011.
Gli interni
Iniziamo con il dire che l'abitacolo è decisamente spazioso per 4 persone, specialmente in altezza, e anche un quinto passeggero non è troppo sacrificato. Il sedile guida è comodo e ampiamente regolabile, ma la seduta resta fondamentalmente alta, con un buon controllo visivo sulla strada. Criticabile però l'assenza di un bracciolo. Buona l'ergonomia generale con comandi intuitivi e a portata di mano, anche quelli al volante. La visibilità è buona e gli ingombri ben percepibili anche in retromarcia. Il cruscotto è abbastanza completo, con un computer di bordo minimalista e monocromatico, ma funzionale ed intuitivo. La dotazione di serie è discreta, ad accessori molto utili quali la radio con bluetooth a controllo vocale e presa usb, cerchi in lega da 16" e numerosi portaoggetti, fa da contraltare l'assenza di cruise control, di vetri posteriori elettrici e di regolazione elettrica dei retrovisori; è pur vero che stiamo parlando di una versione base, ma gli oltre 18000 euro di listino non erano pochissimi. Gli interni sono piacevoli nel design e ben assemblati, non si avvertono scricchiolii, ma le plastiche sono tutte rigide ad eccezione della fascia centrale della plancia. Le finiture sono fin troppo semplici e i pannelli porta non rivestiti in tessuto. Il bagagliaio è sviluppato soprattutto in altezza, orizzontalmente non molto spazioso. D'altronde la modesta lunghezza dell'auto impone delle rinunce, e si è preferito puntare al comfort dei passeggeri posteriori.
Alla guida
Appena messo in moto il 1,6 crdi 128 cv convice per l'erogazione morbida e fluida, con rumorosità nella media e mai troppo invadente, una frizione che non affatica e un cambio ben raccordato, dagli innesti facili, tranne forse in fase di scalaggio in seconda, un po' contrastato; purtroppo è un 5 marce. I 128 cavalli e la coppia massima di 260 nm si fanno sentire, con riprese vigorose a partire da 2000 giri, regime sotto il quale si avverte un leggero vuoto. La velocità massima è superiore ai 180 km/h nonostante il coefficiente di penetrazione aerodinamica decisamente sfavorevole. Lo sterzo merita un plauso per leggerezza in manovra e a basse velocità, mentre ad andature più sostenute non si indurisce a sufficienza e risulta un po' artificiale, poco comunicativo. La frenata è pronta e sicura, senza troppo sforzo al pedale. Il punto debole della vettura è la tenuta di strada, il baricentro alto fa sì che in curva non si possa esagerare, anche perchè come detto lo sterzo è turistico e non comunica buone sensazioni al pilota. Peccato perchè le sospensioni piuttosto rigide non fanno coricare troppo la macchina in curva, il rollio è contenuto. Questa rigidità d'altronde fa sentire un po' troppo buche, tombini e asperità varie, specialmente per i passeggeri. Bene l'impianto radio, con il comodo bluetooth ad attivazione vocale, bene anche l'impianto di climatizzazione potente e intuitivo. I consumi risentono dell'aerodinamica e si attestano sui 16 km/l nel ciclo misto, ma facendo particolare attenzione si possono fare i 18 km/l.
La comprerei o ricomprerei?
Tutto sommato, nonostante la linea molto originale che può non piacere, alla guida di certo non delude, anzi si fa apprezzare per la maneggevolezza, per il discreto comfort di guida, per la spaziosità e per il motore brioso. Certo, un po' più di accuratezza nelle finiture e nei materiali utilizzati non avrebbe guastato. Da rimarcare infine il limite della tenuta di strada non propriamente eccezionale.
Kia Soul 1.6 16V CRDI VGT Active
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
3
2
6
VOTO MEDIO
1,9
1.916665
12
Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
14 febbraio 2014 - 21:54
4
Costa troppo, è brutta, dentro non è tanto spaziosa come lascia intuire, interni economici e da quanto ne ho sentito (e anche leggendo la tua prova me ne sono reso conto) la guida non è niente di che. Io non la comprerei mai, c'è ben di meglio sul mercato. Ma si sa, non è bello ciò che è bello, è bello ciò che piace. Per la prova mi complimento, scorrevole e completa. Voto 4/5 per la prova e 1/5 per l'auto...
Ritratto di Moreno1999
14 febbraio 2014 - 21:56
4
Prova non brova. Buona serata!
Ritratto di cris25
16 febbraio 2014 - 09:41
1
ma la Soul lascia a desiderare in fatto di estetica, è davvero poco aggraziata e diciamo che non resterà nella storia di Kia come un auto di successo, anzi! Però ha ragione moreno1999 nel dire che i gusti son gusti e ognuno ha i suoi... in fin dei conti è giusto così, altrimenti si andrebbe in giro tutti con le stesse auto ;)
Ritratto di Rav
23 febbraio 2014 - 01:09
2
L'auto l'ho sempre trovata simpatica, ma anche data la linea particolare che doveva piacere, ho sempre pensato che costasse un po' troppo. Credo sia l'auto perfetta per chi vuole un crossover da città o che comunque vuole distinguersi, magari comprandolo con gli sconti anche vista la garanzia pressochè infinita. (so che ha delle limitazioni, ho avuto una Cee'd, ma fa stare tranquilli lo stesso).
Ritratto di Alex3984
26 febbraio 2014 - 17:57
1
complimenti per il inguaggio corretto e appropriato, che descrive bene la tua prova. Riguardo l'auto nutro i miei dubbi di una vettura ancora incompleta e che sul mercato non ha un grande valore. I 128 cv senza avere una sesta marcia è una mancanza grave più del rivestimento sulle portiere che alla fine puo far parte del gusto minimal della vettura. I € 18.000 spesi sono pero veramente troppi, fuori mercato assolutamente....
listino
Le Kia
  • Kia Stinger
    Kia Stinger
    da € 49.000 a € 57.000
  • Kia Rio
    Kia Rio
    da € 15.000 a € 19.000
  • Kia Stonic
    Kia Stonic
    da € 16.750 a € 23.250
  • Kia Carens
    Kia Carens
    da € 22.000 a € 31.000
  • Kia Sportage
    Kia Sportage
    da € 24.500 a € 38.500

LE KIA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE KIA

  • Kia Proceed e Sportage sono le protagoniste dello stand della casa coreana al Salone di Parigi. Ne discutiamo con l'amministratore delegato di Kia Motors Company Italy.

  • L’idea di base è quella di essere filante come una coupé pur risultando pratica come una wagon. Ecco la prima shooting brake della casa coreana, la Kia Proceed.

  • La Kia Sportage si rinnova e, con il 2.0 a gasolio da 185 CV abbinato a un piccolo motore a corrente, è confortevole e vivace. Esposte ai piccoli urti le luci nel paraurti posteriore. Qui per saperne di più.