Opel Antara 2.0 CDTI 150 CV DPF IMTS Cosmo

Pubblicato il 3 marzo 2015

Listino prezzi Opel Antara non disponibile

Ritratto di Ivan92
alVolante di una
BMW Serie 3 Active Hybrid 3
Opel Antara
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Ho deciso di riscrivere anche questa prova per due ragioni, la prima ragione e che la prima prova dell' Antara è stata anche la mia prima prova su questo sito e l'ho fatta in 5 minuti senza approfondire molti argomenti, la seconda e che settimana scorsa l'ho guidata per oltre 5'000 km perciò ho imparato a conoscerla ancora meglio di quanto lo ero prima. Questa è l'auto dei miei genitori e dai 18 ai 20 anni ero abituato a guidarla occasionalmente quando ne avevo bisogno, invece dopo aver comprato un auto mia praticamente l'Antara la guidavo una decina di volte all'anno, fino a settimana scorsa...
Gli interni
Iniziamo dagli interni, l'Antara sotto questo aspetto è impeccabile, ovunque si percepisce che la scelta dei materiali e l'abbinamento è stato decisamente curato. I sedili sono molto comodi (in pelle) e con ampie regolazioni permettendovi di trovare una posizione ideale qualsiasi sia la vostra altezza e il volante si addice perfettamente al tipo di veicolo, seduti alla guida il sistema multimediale è posizionato ad un altezza secondo me perfetta e permette di non distogliere lo sguardo dalla strada per consultarlo. A bordo si può viaggiare in 5 persone stando molto comodi, la pecca e che il climatizzatore automatico e monozona e che ha solo le bocchette davanti, però essendo potente e con 5 bocchette è in grado in poco tempo di fare il suo dovere in tutto l'abitacolo. l'intera auto è piena di cassette portaoggetti. Ora passiamo agli optional, c'è il sensore per le luci che le accende e spegne a dipendenza della situazione , il sensore della pioggia che aziona la velocità dei tergicristalli autonomamente, fari bi-xeno con lavafari e fendinebbia, sensori di posteggio anteriori e posteriori, DCS (assistente della frenata in discesa), sistema multimediale NAVI 100 che comprende lettore MP3 con possibilità di inserire 6 CD contemporaneamente, il Bluetooth per collegare il telefono, il navigatore che funziona in modo fluido con indicazioni precise anche se il design delle mappe è oramai datato per il 2015 e il computer di bordo che comprende due misuratori indipendenti per il consumo medio, litri consumati, velocità media e km percorsi, poi c'è un timer il quale non saprei in che modo usare se non per misurare i tempi in pista (sto scherzando :-) ) ed infine il sensore per la pressione dei pneumatici che ti indica sul display la pressione di ogni ruota. C'è il cruise control. Gli specchietti sono regolabili e ripiegabili elettricamente e anche riscaldabili, aspetto che ho trovato molto utile quando si entra in una galleria in una giornata di pioggia, si spannano immediatamente. Come anche il fatto che sono antiabbaglianti come anche il retrovisore interno, di notte la differenza è netta e si percepisce la reale utilità, come anche per i sedili anteriori in pelle riscaldabili, nelle fredde giornate l'utilità di avere un dispositivo simile appena saliti in auto è netta. I vetri posteriori sono oscurati, la marmitta e cromata e i cerchi sono da 18", fattori estetici che si notano parecchio rispetto ad un Antara base.
Alla guida
Passiamo ora alla guida, è un aspetto che voglio approfondire a 360 gradi, iniziamo dalla città, le dimensioni dell'auto sono abbastanza grandi ma non particolarmente ingombranti, gli specchietti sono molto grandi e l'altezza maggiore da terra permette di avere un ottima visuale, l'unica pecca è il lunotto posteriore abbastanza piccolo, alla guida in città nasce il primo problema, sotto i 1'500 giri il motore è abbastanza moscio mentre toccati i 2'000 giri cambia radicalmente perciò in città ti ritrovi dal non avere coppia ad averne troppa in un attimo, il secondo problema e che quando di fermi ad un semaforo il motore diesel all'esterno dell'abitacolo fa proprio un rumore da "motore diesel", perciò l'insonorizzazione si sarebbe potuta fare meglio (però le sue rivali dello stesso anno sono praticamente tutte così) il terzo problema e il FAP, ma ve ne parlerò in seguito, guidando in città comunque l'auto è comoda e insonorizzata a sufficienza (in movimento) e quando troverete posteggio il volante molto leggero, i grandi specchietti e i sensori di posteggio anteriori e posteriori vi permetteranno di posteggiare senza alcuna difficoltà rispetto ad un auto meno grande. Fuori città, parliamoci chiaro, non è minimamente un auto sportiva, ma accettando i suoi limiti e rispettandoli qualche soddisfazione la si può avere anche da un fuoristrada di oltre 1'900 kg. Iniziamo dal motore, in termini assoluti non è un missile, ma offre delle buone riprese e permette di fare sorpassi in tutta sicurezza, facendola viaggiare fluidamente fra i 2'000 e 3'000 giri si può tenere un ritmo molto allegro e le gomme da 235 e l'assetto tarato benissimo per essere buono sia per il comfort che per la tenuta permettono di non preoccuparsi di prendere una curva allegramente. E quando c'è bisogno di fare un allungo fino a oltre 4'000 giri il motore è a disposizione, perciò a conti fatti se la cava bene, anche se qualche cavallo in più non farebbe male, come spiegherò successivamente. In autostrada, iniziamo subito con un problema che sinceramente trovo incomprensibile, il cambio a solo 5 rapporti, pure ravvicinati, sarà anche utile in qualche strada di campagna curvosa per avere buona ripresa, ma in autostrada è completamente fuori luogo, a 100 km/h si viaggia a 2'500 giri, a 130 km/h si viaggia a 3'250 giri e a 160 km/h a 4'000 giri che sono decisamente troppi per delle velocità di crociera, l'unico vantaggio e che a qualsiasi velocità vi troviate fra gli 80 km/h e i 130 km/h se avete bisogno di accelerare rimanendo nella marcia più alta sarete ben più veloci delle rivali di pari potenza, ma a parte questo piccolo vantaggio avere i rapporti del genere provoca solo svantaggi in autostrada. E se vi viene voglia di toccare la velocità massima sarà il limitatore di giri tarato a 4'750 rpm ad impedirvi di andare oltre, peccato perchè con un cambio a 6 marce oltre a far girare il motore a regimi più tranquilli e far consumare di meno l'auto anche la velocità massima sarebbe influenzata in positivo. Ora dopo aver criticato il cambio passiamo all'esperienza autostradale vera e propria, impostando il cruise control a 130 km/h si può viaggiare comodi e rilassati, il motore nonostante i regimi elevati di rotazione e ben isolato come anche l'abitacolo, l'unico rumore che potrete avvertire sono gli specchietti esterni che possono provocare qualche leggero fruscio, che man mano aumenta se si sale di velocità. Come già detto fra gli 80 km/h e i 160 km/h il motore è sempre pronto a riprendere velocità perciò come compagna di viaggio comoda l'Antara è una buona automobile. Ora passiamo ad un argomento molto importante, cioè, come va in fuoristrada? Per descriverla in una sola parola, ottima, ovviamente per l'uso che ne ho bisogno io (e i miei genitori), cioè sopratutto per raggiungere una cascina in montagna che si trova a circa 3 km dall'asfalto ed è collegata soltanto da una strada di terra abbandonata e molto ripida in certi punti la quale diventa dopo un acquazzone di fango (che rimane fango per una settimana) e d'inverno invece un mix di fango e ghiaccio. La trazione integrale è intelligente, davvero intelligente e distribuisce la coppia nei momenti più impegnativi proprio dove serve, fango e neve sono proprio quello che l'Antara vuole sfidare, perciò oserei dire che per il fuoristrada medio impegnativo bagna il naso a parecchie rivali, quando invece si affronta una discesa ripida nelle medesime condizioni premendo il tasto DSC l'elettronica frena ogni singola ruota autonomamente facendo in modo di non superare mai i 12 km/h qualsiasi siano le condizioni di aderenza. E l'altezza da terra abbinata ai paraurti anteriori e posteriori rinforzati permette di avventurarsi senza timore fuori dall'asfalto, e assieme alla trazione integrale intelligente e il DSC l'Antara si avvicina sempre di più ad un fuoristrada che a un SUV. Passiamo ora ai consumi, li ho sempre calcolati da pieno a pieno durante la scorsa settimana e nel misto ho consumato fra i 10,30 litri x 100 km (9,71 km con un litro) e i 11,8 litri x 100 km (8,47 km con un litro) che sono consumi decisamente alti nonostante non abbia mai adottato uno stile di guida ecologico durante il mio viaggio. Ora ritorniamo al FAP, è una noia se non tieni un ritmo allegro occasionalmente, si intasa velocemente se si guida spesso in città e con il piede leggero. Ai miei genitori ogni 3-4 mesi si accende la spia del rigeneramento obbligandoli ad andare per 20 minuti inutilmente in autostrada, io conscio di questo problema ho seguito alla lettera il messaggio che Opel voleva trasmetterci, cioè "se non vuoi la spia del FAP accesa guida veloce" ed è proprio quello che ho fatto, infatti nei oltre 5'000 km percorsi non mi si è mai accesa. In conclusione dopo la mia avventura posso ritenermi complessivamente soddisfatto dell'Antara, è una comoda compagna di viaggio che non teme di uscire dall'asfalto, spremendola al limite non offre prestazioni esaltanti però in compenso nella guida normale offre prestazioni fluide offrendo la possibilità anche di divertirsi, ed è ben vista dalla gente (sono stato nei Balcani) e un ragazzo della mia età a bordo di un auto così fa una bella figura (non l'avrei mai detto prima di partire)
La comprerei o ricomprerei?
Qua bisogna fare un discorso molto oggettivo e completo, Opel ha fatto due grandi errori, il primo errore è stato il cambio a 5 marce e il motore da soli 150 cv, se i miei genitori avessero avuto la possibilità di comprare già nel 2008 l'Antara con un cambio a 6 marce e motore da 184 cv sarebbe stato molto meglio, il secondo errore è stato dopo il restyling, invece di andare nella direzione giusta come stavano facendo, cioè di creare un auto per il fuoristrada hanno invertito la tendenza orientandosi di più verso un Crossover, peccato, perchè un erede della Frontera in veste moderna sarebbe stato proprio un gran mezzo diverso dalla massa, mentre l'attuale Antara oltre che essere estremamente simile a quella del 2008 (che all'epoca era una bella novità) ora invece è soltanto un altro Crossover, pur mantenendo buone doti in fuoristrada nelle versioni 4x4. Ma l'aspetto più importante alla domanda "la comprerei" è questa, quando i miei genitori nel 2008 hanno ordinato l'Antara con tutti gli optional hanno speso 56'000 CHF, che all'epoca erano 35'000 euro, mentre secondo il cambio attuale sono 52'000 euro, auto con la quale hanno percorso meno di 15'000 km annui, ora nella migliore delle ipotesi potrebbero venderla a 17'000 CHF, che sono secondo il cambio attuale circa 15'800 euro. Ora nel 2015 con meno di 40'000 euro ci si può portare a casa una BMW X6 M da 555 cv in ottime condizioni con meno di 100'000 km e facendone un uso identico all'Antara, cioè 15'000 km all'anno rivenderla fra 5 anni e 75'000 km in più a oltre 25'000 euro. Spendendo a conti fatti poco di più in carburante e targhe. Perciò alla domanda "La comprerei o ricomprerei" la mia risposta è un deciso no!
Opel Antara 2.0 CDTI 150 CV DPF IMTS Cosmo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
11
2
2
3
0
VOTO MEDIO
4,2
4.166665
18
Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
11 marzo 2015 - 12:42
7
la cugina Captiva , che ne condivide appieno la meccanica . Io l'ho avuta, del 2008, però col 2.4 a benzina da 136 Cv e a differenza della tua non aveva questa piacevolezza di guida per via della poca prontezza del propulsore. Mi ha fatto però piacere leggere la tua prova e difatti condivido tutto ciò della guida e del fuoristrada. Ad opel rimprovero che non ha aggiornato a dovere la linea mentre l'aggiornamento estetico della Captiva mi è piaciuto con quell'aggressivo frontale. In ogni caso ne ho un buon ricordo della Captiva e ha fatto il suo dovere di "facchina" per un negozio con spesso carichi voluminosi.. ed è stata decisamwnte più piacevole di un camioncino.
Ritratto di Ivan92
11 marzo 2015 - 18:08
6
Ciao Flavio, ti ringrazio per aver letto la prova, anche io apprezzato tantissimo il frontale della Captiva dopo il restyling che è davvero riuscitissimo. Cosa che Opel invece non ha fatto (anzi, personalmente la preferisco com'era prima del restyling). Saluti
Ritratto di Flavio Pancione
11 marzo 2015 - 12:42
7
la cugina Captiva , che ne condivide appieno la meccanica . Io l'ho avuta, del 2008, però col 2.4 a benzina da 136 Cv e a differenza della tua non aveva questa piacevolezza di guida per via della poca prontezza del propulsore. Mi ha fatto però piacere leggere la tua prova e difatti condivido tutto ciò della guida e del fuoristrada. Ad opel rimprovero che non ha aggiornato a dovere la linea mentre l'aggiornamento estetico della Captiva mi è piaciuto con quell'aggressivo frontale. In ogni caso ne ho un buon ricordo della Captiva e ha fatto il suo dovere di "facchina" per un negozio con spesso carichi voluminosi.. ed è stata decisamwnte più piacevole di un camioncino.
Ritratto di Vespa Primavera
11 marzo 2015 - 18:21
Ottima prova. Invidio più il viaggio nella barcellona dei balcani, piuttosto che l'auto, che comunque non è poi tanto male :) Se dovessi scegliere una suv opterei cx-5 o renegade.
Ritratto di cris25
11 marzo 2015 - 18:39
1
prima del restyling l'Antara era bella grintosa, dopo ha perso quella verve soprattutto nel frontale! Resta cmq una bella auto che sicuramente prenderei in considerazione qualora dovessi acquistare un'auto di questo genere. La prova è ben fatta...
listino
Le Opel
  • Opel Insignia Grand Sport
    Opel Insignia Grand Sport
    da € 30.100 a € 43.950
  • Opel Astra Sports Tourer
    Opel Astra Sports Tourer
    da € 19.450 a € 29.000
  • Opel Astra
    Opel Astra
    da € 18.450 a € 28.100
  • Opel Adam
    Opel Adam
    da € 11.900 a € 21.200
  • Opel Zafira
    Opel Zafira
    da € 27.600 a € 35.300

LE OPEL PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE OPEL

  • Sono 90 le versioni di modelli Opel che rispettano già oggi i futuri limiti sulle emissioni Euro 6d Temp in vigore da settembre 2019. Qui per saperne di più.

  • Sorella della Citroën Berlingo, questa nuova Opel Combo è disponibile in due lunghezze e si può avere anche a 7 posti.

  • Domande a tutto campo per l'amministratore delegato della General Motors Italia: dalla suv di medie dimensioni Grandland X, alla versione sportiva dell'Astra GSi, senza tralasciare le alimentazioni alternative.