SEAT IBIZA 1.2 12V

Pubblicato il 29 marzo 2018
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
2
Visibilità
3
Confort
4
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
5
Media:
3.5
Perché l'ho comprata o provata
L'auto in questione è una Seat Ibiza del 2002, 1.2 64 cv a benzina, 5 porte, di colore blu. Essa appartiene a mia madre, la quale la acquistò praticamente per caso: nel 2015 la vecchia punto 1 serie aveva ormai tirato le cuoia, un conoscente vendeva questa Seat a prezzo irrisorio e noi non ci facemmo scappare l'occasione. PS: non è l'auto della foto, ma è identica.
Gli interni
Il design degli interni è molto piacevole alla vista: l'impostazione della plancia ricorda un po' la golf 3, i comandi sono tutti a portata di mano e dove ci si aspetterebbe di trovarli; le bocchette dell'aria circolari ricordano un po'alcune audi di quegli anni, peccato solo non vi sia la rotella per gestire il flusso d'aria in uscita. L'abitacolo è spazioso sia nei posti anteriori che nei posteriori; il baule, invece non è molto grande (anche considerando che la lunghezza è di 395 cm). Parlando di accessibilità personalmente non ho notato nessun difetto, ma secondo mio padre (60enne) risulta molto difficile salire e scendere a causa della scarsità di spazio. Una nota dolente per quanto riguarda gli interni sono i materiali: nella parte alta del cruscotto le plastiche sono rigide ma accettabili, nella parte bassa sono di pessima qualità, si graffiano facilmente e ritengo addirittura che quelle della vecchia punto prima serie fossero migliori. Un altro problema, poi risolto con uno spray apposta per cruscotti, è il fatto che se la parte interna delle portiere si bagna, la plastica risulta poi macchiata e appiccicosa per molto tempo.
Alla guida
Nella sezione guida meritano due capitoli a parte assetto e motore. L'assetto è ottimo, è rigido al punto giusto e ciò comporta una buonissima tenuta di strada e un buon comfort; l'entrata in curva può essere effettuata a velocità molto elevate (considerando il tipo d'auto) e il comportamento è sempre sicuro (anche se non ha l'esp), il sottosterzo, in condizioni normali (asciutto) si ottiene solo esagerando; se si frena violentemente in curve abbastanza veloci c'è qualche accenno di sovrasterzo. Lo sterzo lo definirei buono per precisione (se confrontato a una Panda è perfetto, se confrontato all'Alfa 147 non è all'altezza) ma non molto comunicativo; la frenata è buona ma l'abs entra anche quando non sarebbe necessario. Ora passiamo al capitolo motore: il 1.2 3 cilindri da 64 cv è piuttosto sottodimensionato considerando i quasi 11 quintali di peso, comunque in città l'auto si muove con scioltezza e la ripresa è buona, fuori città si sente il bisogno di qualche cavallo in più, per sorpassare è necessario scalare marcia, in quanto ai bassi regimi la coppia non è molta. Il range in cui il rendimento è maggiore è tra i 3200 e i 4500 rpm. Comunque vorrei dire (spero i possessori non si arrabbino...) che la trovo molto più briosa dell'Opel corsa 1.2 80 cv (modello 2007) che ho provato. In autostrada a velocità di codice si viaggia ben oltre i 4000 rpm, nonostante ciò la vettura resta stabile e silenziosa.
La comprerei o ricomprerei?
Se fossi mia madre sicuramente si. Io potrei optare per il 1.4 100 hp, anche se resterebbe in sospeso la questione delle plastiche del cruscotto di qualità troppo bassa (considerando anche che la sorella vw polo è tra le migliori in questo frangente), quindi direi di no. Vorrei anche aggiungere che esteticamente l'auto mi piace molto e che è stata disegnata da De Silva, lo stesso designer dell'Alfa romeo 156. Spero che la mia prima prova vi sia piaciuta :)
Seat Ibiza 1.2 12V 5 porte Stella
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
2
1
3
0
VOTO MEDIO
3,6
3.555555
9
Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
4 aprile 2018 - 21:54
1
Buona prova, semplice ma completa. L'auto in questione, ai tempi, mi piaceva abbastanza. La versione 1.2 da 64 cv è poco potente e la qualità degli interni migliorabile ma per un'auto di quel periodo ci poteva stare.
Ritratto di IO97
6 aprile 2018 - 13:21
grazie:)
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
10 maggio 2018 - 19:18
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di IO97
16 giugno 2018 - 12:01
Grazie!! forse l'Opel che ho provato io non era in buone condizioni, ma la ricordo davvero lenta...
listino
Le Seat
  • Seat Ateca
    Seat Ateca
    da € 24.020 a € 32.320
  • Seat Leon ST
    Seat Leon ST
    da € 22.645 a € 27.545
  • Seat Leon
    Seat Leon
    da € 21.895 a € 37.445
  • Seat Ibiza
    Seat Ibiza
    da € 16.020 a € 21.820
  • Seat Mii
    Seat Mii
    da € 11.000 a € 13.250

LE SEAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SEAT

  • La casa spagnola punta sulla connessione dati 5G e mostra un prototipo in grado di “parlare” con i semafori. Qui per saperne di più.

  • Seat punta da anni ai giovani e infatti fra gli highlight dei nuovi modelli ci sono connettività e freschezza delle forme: ne parliamo al Salone di Parigi con Pierantonio Vianello, direttore brand Seat Italia.

  • La Seat debutta fra le grandi suv con la Tarraco. Lunga 474 centimetri, punta sulla semplicità di linee che esprimono un certo dinamismo.