Pubblicato il 21 giugno 2012
Qualità prezzo
5
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
3
Ripresa
2
Cambio
5
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
3
Media:
3.75
Perché l'ho comprata o provata
L' auto è di mio zio ma molto spesso la usa anche mio papà, così oggi ho il piacere di condividere le mie opinioni con voi. Nel ottobre del 2010 mio zio voleva cambiare il suo terzo Phedra comprato nuovo nel 2007 e a quota 100.000 km. Conoscendo mio papà un concessionario Audi-Seat-Skoda, prendiamo tutte le nostre auto lì, abbiamo optato per la nuovissima Seat Alhambra. L' abbiamo ordinata Blu notte con interni in pelle nera e, come da tradizione, top di gamma, la 2.0 TDi 170 cv Style Ecomotive. Inizialmente la volevamo Rosso Salsa ma infine abbiamo optato per un colore più "normale" e rivendibile. Ordinata ad ottobre 2010 è arrivata a fine marzo 2011. La linea esteriore è un po' bruttina ma i fanali allo Xenon contribuiscono al carattere sportivo tipico Seat, insieme ai cerchi da 17.
Gli interni
L' Alhambra è quasi identica alla Sharan quindi la qualità è molto buona. I sedili anteriori sono abbastanza comodi ma poco profilati (sono quelli della Golf 6). Quelli della settima fila non sono mai stati estratti. Quelli posteriori sono comodi. La luminosità dell'abitacolo è ottima, anche grazie al tetto apribile panoramico. La plancia ha molti tasti ma sono intuibili e in giuste posizioni, forse solo quelli dello Start and Stop, delle portiere posteriori ed il bagagliaio ad apertura elettrica sono un po' in basso. Il navigatore touch ha moltissime funzioni e non ha mai dato problemi. Gli inserti sono di lacca lucida nera, anche se a me piacciono solo gli inserti di alluminio e non piacciono affatto quelli di radica o altri tipi di legno. I portaoggetti sono tantissimi e abbastanza capienti: quelli nelle pesanti portiere, un cassetto sopra la plancia, uno scomparto sul fondo della plancia e il grande bauletto illuminato. Nella zona posteriore (2 e 3 fila) ci sono le bocchette e il clima quadrizona. Questo abitacolo è luminoso e spazioso ma le plastiche dei pannelli porta e i materiali soft touch sulla plancia potevano essere migliori. La dotazione di sicurezza è molto buona, gli airbag credo siano otto e in un auto di quella stazza si è sempre ben protetti. Il bagagliaio è molto capiente e ha le varie guide per tenere gli oggetti fermi, oltre che al doppio fondo.
Alla guida
Il 2.0 TDi 170 cv Ecomotive, cioè Start and Stop, non è un fulmine (il 1.4 TSi 150 cv deve essere un chiodo!) ma se la cava di certo meglio del 2.0 TDi 140 cv. Agli alti regimi si fa un po sentire, ma al semaforo quando è acceso è veramente silenzioso. L'auto è dotata dello Start and Stop che non è molto apprezzato nella mia famiglia ma funziona veramente benissimo! Anche il cambio, l' ottimo DSG 7 marce, è qualcosa di strepitoso. Lo abbiamo avuto anche sull'ultima Audi e devo dire che funziona veramente bene, le cambiate sono veloci e impercettibili; questo per quanto riguarda la guida in "D" , in "S" stessa cosa ma con quel pizzico di brio in più che non guasta mai. Lo sterzo è abbastanza diretto e preciso, il rollio c'è d'altronde le monovolume sono scatole da scarpe su un fianco, ma è niente in confronto a quello dei tre Phedra avuti in precedenza. Le sospensioni assorbono molto bene le asperità stradali e su ogni tipo di strada si riesce a gestire la situazione. I frusci aerodinamici sono praticamente assenti (non come sulla Musa di mia mamma che a 140 km/h ci sembra di essere in mezzo a un tornado!) e quindi il confort è veramente molto. I consumi sono nella norma, mai elevati. L'unico problema che ha dato è stato l' esaurimento del liquido AdBlue. Eravamo a Parigi e abbiamo chiamato il centro di assistenza che ci ha dirottati in un concessionario Seat a Parigi per riportare il tutto alla normalità. Questo è un problema molto comune alle ultime nate Volkswagen ma è facilmente rimediabile. Poi in garanzia sono anche stati cambiati i tergicristalli in seguito ad un richiamo.
La comprerei o ricomprerei?
Personalmente la ricomprerei e la consiglio a tutti. Ad ora, lei e la Sharan, sono le migliori della categoria, come prima lo era il Phedra. Le gemelle Sharan e Alhambra sono nuove e il pianale e il telaio sono buonissimi, molte concorrenti sono vecchie e fatte peggio (Lancia Voyager 2007, Renault Espace 2002, Citroen C8 e Peugeot 807 2002). Per chi vuole un monovolume più grande della 5008, del Galaxy, della Zafira o compagnia bella questa o la Sharan sono la scelta giusta. Sinceramente noi abbiamo optato per la spagnola perchè costa meno e non è affetta dalle "noiose" linee delle Volkswagen. La nuova Alhambra ha vinto il concorso "MPV of the year 2012" di "What car?" La nostra ha gli stessi cerchi di quella della foto ( 17 pollici di nome Kosta) ma il colore è il Blu Notte. I problemi avuti sono stati pochissimi e facilmente risolvibili. Spero che vi sia piaciuta la prova e che non vi siate annoiati. Vi invito a commentare.
Seat Alhambra 2.0 TDI CR 170 CV Style DSG 7 posti
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
1
1
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
3
Aggiungi un commento
Ritratto di viva fiat
5 luglio 2012 - 21:55
Ahahaha, è vero: nel prezzo sono proprio diversi e lo stesso vale per la qualità interna(Freemont - pelle, Alhambra - plasticaccia tedesca)
Ritratto di gio.G
6 luglio 2012 - 16:27
20
non sono neanche paragonabili. Non spendo piu parole per te. Non ne vale la pena...
Ritratto di MaCiao5
7 luglio 2012 - 19:09
3
Buona prova e auto ottima, ha lo stesso contenuto della Sharan in un prezzo minore. La linea è così e così ma è fra le migliori monovolume. La Freemont dovrebbe invidiarla.
Ritratto di gio.G
7 luglio 2012 - 20:30
20
Grazie mille del voto e buona serata! Ciao!
Ritratto di fabiatino56
10 febbraio 2013 - 18:41
ho acquistato una 140 cv con cambio normale 2 ruote motrici ma con lo start & stop e dopo un anno posso solo dire di aver fatto un ottimo acquisto. Avevo un Galaxy 1.9 da 130cv e mi ha dato molte noie all'alternatore (2 volte) al volano (sganciata una molla ) distrutto il volano , la frizione e lo spingidisco nonché in carter che li contiene, ecc..
Ritratto di Moreno1999
4 febbraio 2014 - 21:45
4
La Alhambra la preferisco alla Sharan, sono sotto sotto le stesse auto, con la differenza che la Seat costa 4000 € in meno. Bella anche la scelta colore/cerchi in lega. Come dice fabri99, i 18" sarebbero stati ancora meglio, ma quelli in foto sono davvero carini. Come monovolumi grandi ci sono ormai solo le anziane 807/C8/Espace, la triste Galaxy e queste due Sharan/Alhambra, che per ovvi motivi sono le migliori nel settore. Godetevela perché è un'auto comodissima!
Ritratto di gio.G
4 febbraio 2014 - 21:57
20
Grazie! Comunque si è una bella macchina! Da marzo 2011 ad oggi ci hanno gia fatto 102 mila kilometri mio zio e mio papà, con pochi problemi. Adesso è ora di cambiarla e si sta pensando ad un altra Alhambra (pero con i cerchi da 18!), uno Sharan con le sospensioni regolabili oppure un Octavia familiare.
Ritratto di gio.G
4 febbraio 2014 - 21:57
20
Grazie! Comunque si è una bella macchina! Da marzo 2011 ad oggi ci hanno gia fatto 102 mila kilometri mio zio e mio papà, con pochi problemi. Adesso è ora di cambiarla e si sta pensando ad un altra Alhambra (pero con i cerchi da 18!), uno Sharan con le sospensioni regolabili oppure un Octavia familiare.
Ritratto di Moreno1999
4 febbraio 2014 - 22:00
4
Ti direi o Alhambra o Sharan. La Octavia è migliorata ma mi fa ancora un po' il senso di un'auto per "poveri" nel senso che se sali su una Passat e poi su un'Octavia senti la differenza.
Ritratto di gio.G
4 febbraio 2014 - 22:25
20
La Octavia è una macchina ottima. L unica è che è molto triste, anche per via del marchio che porta. Quella che si prenderebbe sarebbe la top di gamma DSG quindi non molto auto per poveri. Si la Passat è valida ma fra poco esce la nuova quindi non ha senso..
Pagine
listino
Le Seat
  • Seat Tarraco
    Seat Tarraco
    da € 30.475 a € 42.640
  • Seat Alhambra
    Seat Alhambra
    da € 43.000 a € 47.700
  • Seat Leon ST
    Seat Leon ST
    da € 23.300 a € 48.570
  • Seat Leon
    Seat Leon
    da € 22.550 a € 38.250
  • Seat Mii
    Seat Mii
    da € 11.280 a € 15.980

LE SEAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SEAT

  • Due posti e un ingombro inferiore alla metà di un’auto. La Seat Minimó è un prototipo di quadriciclo elettrico pensato per la mobilità urbana.

  • Rivoluzionaria questa concept del marchio Seat, che diventerà realtà nel 2020. La trazione 100% elettrica, con motore da 204 cavalli, ha permesso di creare nuove proporzioni.

  • Abbiamo guidato la nuova suv spagnola nel deserto marocchino per scoprire se anche nella guida in fuoristrada conferma le buone impressioni ricevute su strada. Leggi qui il primo contatto.