Pubblicato il 20 aprile 2012

Listino prezzi Seat Altea XL non disponibile

Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.3333333333333
Perché l'ho comprata o provata
Mi serviva un'auto per il lavoro, per la famiglia, che consumasse poco, senza costare troppo.
Gli interni
La versione style a tutto quello che serve a me, l'unico accessorio che ho fato installare è stato il sensore di retromarcia ed i tergicristalli automatici, del kit tecno. Autoradio nella media, facile da usare, con l'interessante funzione che se stai ascoltando un CD ed abbassi il volume a Zero, si ferma anche la riproduzione, cosi non perdi l'ascolto del brano. BT molto comodo e con cui riesci a fare tutto senza toccare il telefono e fantastici i comandi vocali, se vai a velocità medio basse, altrimenti non capisce bene tutto, impressionante quanto riesca a capire bene e velocemente i numeri nel caso di composizione manuale della chiamata. Strumentazione completa, un sacco di settaggi per visualizzare quello che più ti interessa, insomma difficile non trovare un'impostazione di proprio gradimento. Visibilità ottimo sia di giorno con tanta luce che di notte, bello lo sfondo bianco che si scontra con il rosso dell'autoradio. Si in effetti può sembrare datata la linea del cruscotto ad alcuni, ma a me piace e mi sembra ancora attuale, poi l'importante e che funzioni bene e sia di proprio gradimento. Molto sportivo nell'insieme il cruscotto, con il contagiri centrale e le plastiche rigide, con effetto carbonio....a me piace, ovvio che qualche riga sicuramente la farò .... ed è più piacevole la plastica morbida ma soprattutto più resistente agli urti. Sedili posteriori scorrevoli e reclinabili in diverse posizioni, tirando un cordicina, comodi giusto mix tra durezza e morbidezza, sembrano ben fatti, sedile guida e passeggero con regolazione altezza e lombare per l'autista, a me piace molto e lo trovo comodo. Nota dolente il bracciolo centrale... giustamente la Seat non lo chiama bracciolo...ma un porta oggetti, peccato che se prendi il depliant della Seat.... e non la guidi prima....non ti rendi conto, poca cosa. Comodi i due cassetti porta oggetti sotto i sedili anteriori. Volante comodo da impugnare e gradevole al tatto ed alla vista, comandi facili da attivare. Bagagliaio ambio ci stanno un sacco di cose, belle le due tasche ai lati, una con rete elastica e l'altra con due elastici, esiste una presa 12V utile per le borse frigo o scalda pappa portatili o altre diavolerie che necessitano di corrente. Copri bagagliaio con meccanismo a molla per sblocco e sufficientemente rigido per appoggiare giacche o altre cose, facile da usare e pratico. Specchietto retrovisore interno con sistema automatico di regolazione dell'oscurità sulla base della luce esterna ( mi son chiesto per giorni che fosse quella luce rossa che arrivava dal retrovisore !!! ) utile molto molto utile. Vetri oscurati posteriori che non danno alcun fastidio nella guida, soprattutto notturna, ad esempio con la focus di notte facevo fatica a vedere in retromarcia, molto comodi perché attenuano la luce forte per i bimbi, ma consiglio per chi a bambini di prendere il kit con parasole integrato, ne ho visto uno su una Tea e mi sembra veramente ottimo. Molto utile il kit per la retromarcia... la tea e lunga... e molto comodi i sensori pioggia per i tergicristalli automatici, non sono perfetti, ma nella marcia in autostrada funzionano bene. Per ultimo... pratica la chiusura dei vetri e ribaltamento degli specchietti esterni, premendo premuto il tasto di chiusura del telecomando. Tutto ben assemblato, nessun rumore strano, a parte il mio stomaco quando o fame... ;-) Per riassumere per me è una Limousine ed a parte il bracciolo e le plastiche rigide (solo per i graffi) sono gli unici punti negativi.
Alla guida
Dopo 21 giorni di utilizzo e 3.000 km di percorrenza in diverse situazioni, posso esprimere le prime impressioni sulla Altea. Situazioni di viaggio : Vado spesso nel Veneto per lavoro, prevalentemente in Provincia di Treviso e Venezia quindi la uso spesso in autostrada e anche con andata e ritorno in giornata con totale di + o - 800 km, ottimo test per il confort alla lunga distanza e nelle code sulla tangenziale di Milano. Ma in questi giorni, per pasqua sono andato in Liguria facendo tutta strada statale quindi un buon test per le curve ed i passeggeri che soffrono l'auto...ed il carico bagagli. Ed ovviamente il tratto, casa ufficio, nell'uso quotidiano. Mi manca il test Urbano con molto traffico, per fortuna....non abito in una grande città e non mi capita spesso di fare un tratto Urbano con traffico. Consumi : Considerando il costo del carburanti, partiamo dai consumi. Ottimi considerando la mole della macchina, non intendo il peso, ma le dimensioni e la presenza del cambio automatico che un pelo incide in negativo ( sulla carta, perché secondo me nella media consuma di meno perché cambia sempre al meglio). In autostrada faccio una media dei 5,5 / 6,0 L per 100 km, dipende dalla velocità media, per fare i 6,0 vuol dire che nel tratto ove non c'e' il tutor non ho rispettato i limiti, se vado tra i 110 ed i 130, si staziona sui 5,5. Per le vacanze di pasqua, Torino - Imperia, facendo tutto senza autostrada e rispettando alla lettera i limiti, 50 in città di passaggio, 70 o al massimo 90 km fuori città, andando veramente tranquillo, alla fine del viaggio mi segnava un consumo di 4,8. Per andare da casa in ufficio, facendo poco urbano, ma con sosta per lasciare la figlia dalla nonna, media dei 5,8 / 6,0 - per un totale di 40 km tra andata e ritorno. Non ho riscontro su un uso prettamente cittadino. Confort di viaggio : Ovvio che arrivo da una Honda Jazz benzina, quindi sono passato da un monolocale con stufa a gas ad una suite con riscaldamento a metano, ma nel frattempo ho usato prima dell'arrivo della Altea (si è fatta aspettare parecchio) una Golf VI 2.0 TDI con cambio automatico, una Ford Focus SW 1.6 tdci, quindi buone auto su cui fare un raffronto. Per me è paragonabile ad una Golf ed e meglio della focus che aveva qualche rumorino di troppo, la golf ovviamente a materiali interni più pregiati, come la plastica morbida (presente in parte anche sulla Focus) del cruscotto che sicuramente è più resistente delle plastiche dure della Altea che primo o poi graffierò....con qualche urto accidentale. La Golf è un pelo meno rumorosa, ma anche più piccola come volumetria interna e questa facilità il confort acustico, ma la Altea compensa molto con la bella sensazione si spazio anteriore e posteriore. Focus più rumorosa. Devo dire la Golf aveva parecchi km, mi pare 130.000 km, ma sembrava nuova, era targata DY quindi penso fosse del 2009, la focus era più recedente e con meno con 70,000 km, quindi la Altea che è nuova di pacca dovrà dimostrare anche nel futuro le impressioni date oggi. Comunque riassumendo il confort per me è ottimo, acusticamente, per le sospensioni al giusto mix e sull'assenza di scricchiolii vari, tutto sembra assemblato molto bene. Devo dire che per quanto riguarda rumorosità e scricchiolii ero un pelo preoccupato, leggendo alcuni commenti, ma nel mio caso, pienamente soddisfatto. Per farvi un esempio, mia Madre di 72 anni e qualche acciacco alla schiena, dopo il ritorno dal mare, facendo tutta statale seduta davanti alla fine del viaggio a detto che non aveva mai fatto un viaggio così comodo e trovava il sedile molto comodo. Ovviamente un must per il guidatore è il cambio automatico, che non serve solo quando c'e' traffico, ma serve per avere una confort elevato in qualsiasi situazione perché non devi cambiare marcia, ottimo quando fai strade in salita piene di curve ed in generale ti stanchi meno fisicamente e mentalmente, ovviamente per gli sportivi ..... a cui piace schiacciare la frizione ed avere il cambio in mano... non è il massimo. Comunque il DSG e fantastico, ma ne parlo meglio successivamente, adesso ne elogio solo il confort. Motore : Nel mio caso il 1.6 DTI con cambio DSG, pensavo fosse un pò sottodimensionato per la mole della macchina, sbagliavo, premetto che io non ho una guida sportiva. Per avere solo 105 CV ( c'e' di meglio in giro per questa cilindrata) quello che sorprende è la fluidità e reattività alle chiamate soprattutto nelle velocità medie-basse, sicuramente il cambio 7 marce e l'ottima coppia già disponibile a 1.500 giri aiuta molto. Più che sufficiente anzi buono per salite, sorpassi, guida brillante, ed anche in velocità massima non delude, raggiunge tranquillamente i 180 km/h di contachilometri. Molto silenzioso, secondo me molto del merito del confort e per il motore, dimenticavo ....non vibra. Ottimo, gli dò un 9 come voto, mentre al cambio DSG gli dò un 10 con lode, magnifico, veloce, intelligente, sempre al posto giusto nel momento giusto. Meglio del 6 marce della Golf con frizione a bagno d'olio, mi sembra più pronto e veloce il 7 marce. Guida : Da sempre la sensazione che sia tutto sotto controllo ed anche a velocità sostenute non trasmette insicurezza, anzi lo sterzo è ottimo, quindi si posso mantenere buone medie in Relax, in strade tortuose non sembra una monovolume, in effetti non lo è secondo me è un mix tra una SW ed una Monovolume, comunque se la cava molto bene, per certi spetti sembra quasi sportiva. In città se la cava bene ed è facile da parcheggiare anche se e lunga, merito della posizione rialzata, dell'ottimo sterzo e dei sensori di retromarcia. Io uso il cambio DSG sempre sulla "D", ho provato ad usarlo in manuale, ma ...... lui cambia marcia meglio di me … ahahaha :-) nella posizione "S" sportiva, ma come ripeto non ho una guida sportiva.
La comprerei o ricomprerei?
Conclusione, ad oggi sono pienamente soddisfatto e se può essere d'aiuto per chi ne stà decidendo l'acquisto, se non stai dietro alle ultime mode e sei uno che guarda la sostanza, la Altea vale di più di quello che costa in confronto della concorrenza, anche se il progetto risale a diversi anni fà. Si la ricomprerei
Seat Altea XL 1.6 TDI CR Style DSG
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
15 maggio 2012 - 17:44
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di fabri99
15 maggio 2012 - 20:22
4
Mi piace anche la Altea... Ciao ;) P.S. Se ti va, vai a leggerti la mia prova della Panda mk1 che si trova in seconda pagina...
Ritratto di giuseppe26
15 maggio 2012 - 21:28
ottima prova non c'è che dire!!
Ritratto di gig
16 maggio 2012 - 07:53
Perova quasi buona...
Ritratto di pasquy71
4 settembre 2012 - 22:14
complimenti Makid, leggo solo adesso la tua prova!!!! ci sentiamo sull' APC. Ciao.
listino
Le Seat
  • Seat Alhambra
    Seat Alhambra
    da € 41.500 a € 42.700
  • Seat Tarraco
    Seat Tarraco
    da € 29.975 a € 43.790
  • Seat Arona
    Seat Arona
    da € 17.300 a € 25.200
  • Seat Ateca
    Seat Ateca
    da € 24.020 a € 32.320
  • Seat Leon ST
    Seat Leon ST
    da € 22.645 a € 40.050

LE SEAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SEAT

  • Già ordinabile, la Seat Tarraco è la prima suv a 7 posti della casa spagnola. È ben fatta, completa nell’equipaggiamento e confortevole. Fruscii a parte. Qui per saperne di più.

  • La casa spagnola punta sulla connessione dati 5G e mostra un prototipo in grado di “parlare” con i semafori. Qui per saperne di più.

  • Seat punta da anni ai giovani e infatti fra gli highlight dei nuovi modelli ci sono connettività e freschezza delle forme: ne parliamo al Salone di Parigi con Pierantonio Vianello, direttore brand Seat Italia.