NEWS

Promozioni di novembre: sconti e bonus alleggeriscono le rate

03 novembre 2015

Sempre più case automobilistiche puntano sui pagamenti rateizzati, di cui alleggeriscono i costi con sconti o regalando accessori, polizze o altri servizi.

Promozioni di novembre: sconti e bonus alleggeriscono le rate
Le case cercano di stimolare i clienti, presentando un’ampia gamma di formule rateali, spesso con tassi interessanti (inferiori al 7%) oppure regalando accessori, polizze e servizi. Per chi finora è “rimasto alla finestra”, ma avverte l’esigenza di cambiare un’auto ormai obsoleta, è il momento di valutare le tante proposte che verranno sfornate da qui a fine anno, per verificare se l’obiettivo di prezzo che si era prefissato è vicino. Diverse offerte, infatti, prevedono la rottamazione dell’usato (nel qual caso occorre dimostrare di essere proprietari della vettura da almeno sei mesi). Gli sconti, comunque, non mancano, e arrivano fino al 38% (è il caso della Fiat Punto).
 
ALFA ROMEO: ALLEGGERISCE LE RATE
 
 
La casa agevola i clienti che consegnano un usato (in permuta o per demolirlo) e acquistano una Giulietta 1.6 JTDm Progression pronta da targare con il finanziamento “Top Value”: la vettura si può portare a casa per 17.900 anziché 24.750 euro (6.850 in meno). Non è richiesto alcun anticipo, e tutta la somma da sborsare viene spalmata in 72 rate di 335 euro (taeg 7,63%) che comprendono tutti i costi: burocratici; imposte di bollo; marchiatura dei cristalli (200 euro); polizza pneumatici (30 euro); assicurazione facoltativa sul finanziamento (1.527 euro). Formula analoga per la MiTo (nella foto), in vendita a un prezzo molto aggressivo. La 1.4 Impression, infatti, viene a costare il 35% in meno: 9.950 euro (il taglio è di 5.250). Le rate sono di 192 euro per 72 mesi (taeg 8,82%), con costi identici a quelli elencati per la Giulietta, esclusa l’assicurazione sul finanziamento facoltativa (870 euro).
 
 
 
CITROËN: SCONTO ROBUSTO, MA I “SERVIZI” POSSONO DIMEZZARLO
 
 
Ribassi interessanti per chi stipula il finanziamento “Linea Prime”, che diluisce il costo della vettura in sei anni, ma con un taeg elevato. Per la C3 (nella foto) 1.0 VTi Live a 3 porte, la sforbiciata arriva al 33%: 4.550 euro, che consentono di pagare l’auto 9.250 euro, dei quali ne vanno anticipati 2.250 (il resto viene diluito in 72 rate di 158 euro, taeg 9,75%). La rata comprende 43 euro al mese per i servizi (facoltativi) Azzurro Classic (marchiatura dei cristalli e polizza furto e incendio per un anno, in totale, 1.207 euro) e la manutenzione programmata fino a sei anni o 60.000 km (complessivamente, 1.869 euro).
 
 
 
FIAT: UN AIUTO A CHI PAGA CON CALMA
 
 
La casa promette tagli importanti ai clienti che “danno dentro” l’usato (in permuta o per rottamarlo) e sottoscrivono un finanziamento, ma i taeg sono elevati (superano il 9%). La Panda 1.2 Easy si può acquistare per 8.500 euro (3.200 in meno), e si riceve in omaggio il “clima” (costa 850 euro e porta il vantaggio complessivo al 32%). Niente anticipo, ma 72 rate di 166 euro (taeg 9,27%): gli importi mensili comprendono i costi di marchiatura dei cristalli (200 euro), polizza per i pneumatici (30 euro) e assicurazione (facoltativa) sul finanziamento (749 euro). Formule analoghe per le altre vetture. Per la Punto (nella foto) 1.2 Street: 8.950 euro (5.500 in meno) e la radio in omaggio (costa 520 euro e porta il risparmio al 38%); 72 le rate, di 174 euro (taeg 9.10%), e costi dei “servizi” come per la Panda (787 euro il prezzo dell’assicurazione facoltativa). Per la 500L 1.4 16V Pop, il prezzo viene “limato” di poco (1.400 euro), ma i regali in accessori sono più generosi: la radio digitale dab (710 euro) e il “clima” (900 euro), che portano il risparmio al 17%. Il taeg è basso, appena il 2,01%: l’auto si paga con 60 rate di 261 euro, nelle quali non è inclusa l’assicurazione (facoltativa) sul finanziamento.
 
 
 
FORD: SCONTI E ACCESSORI ANCHE SENZA DARE DENTRO L’USATO 
 
 
La casa taglia i prezzi e regala accessori a tutti i clienti che si indirizzano su un esemplare pronto da targare. Per la Ka 1.2 Plus si risparmiano 2.000 euro e si ricevono in accessori il “clima” e la radio (costano 1.250 euro e portano il vantaggio al 28%); facoltativo pagare a rate (166 euro per 36 mesi, 3.795 di saldo, taeg 6,44%). A differenza degli altri modelli, non occorre consegnare un usato per fare la permuta o rottamarlo. Stesse condizioni e accessori (per chi ha un usato) scegliendo la Fiesta (nella foto) 1.2 16V a 5 porte: 3.000 euro di sconto, e considerando i 1.250 euro di regali il bonus supera il 30% (scegliendo le rate si versano 179 euro per tre anni e 5.040 euro di saldo, taeg 6,02%). Per la Focus, infine, il vantaggio sale a 5.800 euro (il 28%), considerando i 4.050 euro di ribasso e i 1.750 in accessori: alzacristalli elettrici posteriori (250 euro), navigatore con comandi tattili (1.000) e pacchetto Plus (cerchi di 16”, fendinebbia, luci diurne a led, costa 500 euro). A rate si sborsano 244 euro al mese per tre anni e 9.051 di riscatto (taeg 5,28%). 
 
 
 
JEEP: CINQUE OPZIONI PER LA RENEGADE
 
 
La casa mette a disposizione dei clienti che intendono pagare la vettura con calma, cinque diverse formule, comprendendo quelle rateali e di leasing. Tra i finanziamenti, quello con il taeg più conveniente è il “Winter Offer” che consente di acquistare la Renegade (nella foto) 1.6 Multijet Limited per 25.100 euro (500 euro in meno), con in omaggio navigatore (650 euro), pneumatici invernali da 17” (150 euro), volante e sedili riscaldabili (450 euro). Si anticipano 9.325 euro, la rata è di 179 al mese per quattro anni, la maxirata di 11.090 euro (taeg 5,40%). 
 
 
 
KIA: DOPPIO BONUS PER LA CEE’D
 
 
Propone uno sconto di 2.000 euro ai clienti che acquistano la Cee’d (nella foto) 1.6 GDI Active e stipulano il finanziamento “Scelta Kia”, con altri 1.500 euro (il vantaggio sale così al 20%) consegnando un usato in permuta o per rottamarlo. La formula prevede un anticipo di 5.050 euro, 23 rate di 150 e una maxirata di 6.475 euro, qualora si decida di tenere la vettura. Altrimenti, la si può restituire senza dovere nulla, o “darla dentro” per acquistarne una nuova: se il valore della vettura supera quello della quotazione, il rivenditore può riconoscerlo al cliente sotto forma di anticipo per l’acquisto della nuova auto (taeg 7,22%). 
 
 
 
LANCIA: ASSICURA ANCHE I PNEUMATICI
 
 
Il marchio torinese propone uno sconto del 28% ai clienti che consegnano un usato (in  permuta o per rottamarlo) e acquistano la Ypsilon (nella foto) 1.2 Silver: la vettura viene a costare per 9.500 euro (3.700 in meno) e si paga in 72 mesi con rate di 184 euro che ne includono 200 per la marchiatura dei cristalli, 30 di polizza pneumatici (in caso di foratura, con il limite di una volta all’anno, il traino della vettura e la riparazione della gomma sono gratuiti) e 832 (facoltativi) per l’assicurazione sul finanziamento (taeg 8,96%). Ribassi analoghi per le versioni a gas: 3.750 euro per la Ecochic a Gpl, 3.800 per la Natural Power a metano. Per la prima l’importo da versare ogni mese sale a 210 euro, l’assicurazione a 952; per la seconda gli importi sono di 225 e 1.114 euro; identiche le altre spese (taeg, rispettivamente, dell’8,50 e dell’8,15%).
 
 
 
NISSAN: ESTENDE LA GARANZIA DELLA CROSSOVER
 
 
La casa riconosce uno sconto di 3.500 euro ai clienti che acquistano la Micra (nella foto) 1.2 Comfort con il finanziamento “Easy Micra”: facoltativo “dare dentro” un usato immatricolato prima del 2006, in  permuta o per demolirlo. La formula, senza anticipo, prevede 84 rate di 153 euro, che ne comprendono 899 per l’assicurazione sul finanziamento e per cinque anni di polizza furto e incendio (taeg 8,67%). Chi acquista la Juke 1.6 Visia con il finanziamento “Easy extesa trade in” e consegna un usato in permuta (o fa demolire una vettura immatricolata prima del 2010), paga la vettura 3.200 euro in meno e riceve in omaggio 5 anni di garanzia e di polizza furto e incendio, il navigatore (900 euro) e le personalizzazioni cromatiche del pacchetto Color Interior (350 euro). La formula prevede il versamento di 84 rate di 179 euro, che ne comprendono 999 euro per l’assicurazione sul finanziamento e per la polizza furto e incendio (taeg 8,37%). 
 
 
 
RENAULT: VALORIZZA LE “VECCHIETTE” 
 
 
Taglia i prezzi ai clienti che “scambiano” un usato immatricolato prima del 2006 con un’auto nuova e stipulano il finanziamento “Beautiful days per te”. La Twingo viene a costare 8.250 euro anziché 10.300 (listino 2 novembre 2015) e si paga in 60 mesi con rate di 149 euro, che ne comprendono 649 per estendere la garanzia fino a 5 anni o 60.000 km, un’assicurazione che per tre anni segue il cliente anche quando viaggia come passeggero o si sposta a piedi, e la polizza furto e incendio (taeg 9,33%). Stesse condizioni e stessi costi dei servizi per la Clio (nella foto), ribassata di 3.650 euro (listino 2 novembre 2015), pagabile con 500 euro di anticipo e rate di 199 euro; l’estensione di garanzia segue la vettura fino a 100.000 km (taeg 8,45%). Per la Captur 0.9 TCe Life, infine, lo sconto è di 3.400 euro: tutte le altre condizioni, taeg e garanzia sono identiche a quelle per la Clio (cambia solo l’anticipo, di 4.500 euro). 
 


Aggiungi un commento
Ritratto di Gianluigi74
3 novembre 2015 - 20:40
e VAG ? hanno altro a cui pensare ... http://www.corriere.it/economia/15_novembre_03/volkswagen-nuove-irregolarita-co2-rischio-2-miliardi-danni-b0204e10-8258-11e5-aea2-6c39fc84b136.shtml eccone una nuova, loro stessi hanno appena ammesso un'altra irregolarità fraudolenta sulle emissioni di CO2 autostimandosi 2 miliardi di danno per rimediare ... Dopo che sta venendo fuori il coinvolgimento di Porsche il cui super capo lo hanno appena nominato alla guida di tutto il gruppo, un'altra notizia puù essere molto importante. e qui la fonte è quattroruote (praticamente un insider ) convocato d'urgenza il cda VW per far fronte alle ultime bagatelle EPA, CO2, ect http://www.quattroruote.it/news/industria/2015/11/03/dieselgate_volkswagen_l_handelsblatt_riunione_straordinaria_del_cda_in_settimana.html
Ritratto di Andrey-Andrey
3 novembre 2015 - 20:50
Mamma mia ancora con questa storia, vi sta più a cuore a voi che a chi possiede un auto del gruppo vag.
Ritratto di Subaru_Impreza
3 novembre 2015 - 21:20
Ancora con questa storia ahahah ma voi difensori vag non vi rendete mica conto delle dimensioni dello scandalo... ma neanche lontanamente
Ritratto di Damien Gelmini
4 novembre 2015 - 10:05
4
Si ma evitate di spammare ogni articolo con questa storia, con tutti gli articoli dedicati all'argomento che senso ha parlarne su articoli che non c'entrano nulla?
Ritratto di SINISTRO
4 novembre 2015 - 16:37
3
Caro Damien, ammetto d'esser stato tentato anch'io da questa freddura, oramai inevitabile, comunque immagino che, data la tua somiglianza col buon Eddie Irvine, con quelle auto che possiedi e/o hai posseduto, hai voglia a cuccare!!!!!
Ritratto di Subaru_Impreza
3 novembre 2015 - 21:39
Oddio ma quanto è brutta la Micra?
Ritratto di contrell
4 novembre 2015 - 09:20
dai,il prossimo anno con 2-3 mila euri mi prendo una bella passat,aahuuhhu
Ritratto di Damien Gelmini
4 novembre 2015 - 10:04
4
Fammi sapere anche a me dove le trovi a 2-3 mila euro che la compro anche io...
Ritratto di anarchico2
4 novembre 2015 - 11:48
La fregatura c'è sempre, tra accessori "regalati" reclamizzati a prezzi da furto e taeg da ladrocinio. Continuo a dire che il finanziamento dell'auto dovrebbe costare meno di un prestito personale in banca perché assistito dal privilegio legale sul mezzo, invece sono più cari. Ci cascano solo i gonzi.
Ritratto di gynt
4 novembre 2015 - 13:38
Non so se le banche fanno tassi inferiori, ma le case ti offrono qualcosa in più, quando ho preso la mia Toyota se uno faceva con il pagamento rateale offriva 2 tagliandi e polizza furto/incendio per 4 anni, alla fine di quello che si spende in più in interessi sul prezzo di contratto se ne porta a casa una buona fetta. Se una persona gli serve l'auto, la vorrebbe nuova ma non può/vuole pagarla subito sono cose da considerare e da valutare.
Pagine