Peugeot 107 1.0 12V 2-Tronic Sweet Years 5p

Pubblicato il 20 agosto 2009

Listino prezzi Peugeot 107 non disponibile

Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
2
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
3.5833333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Utilitaria automatica semplice da guidare, dimensioni adatte alla città pur con possibilità di trasportare 4 persone all'accorrenza che grazie alle cinque porte possono salire e scendere senza particolari contorsionismi. Il motore moderno sommato alla massa contenuta promette buone percorrenze.
Gli interni
L'allestimento Sweet Years, ossia il più ricco, si caratterizza per la plancia funzionale e simpatica, nonchè impreziosita dal navigatore satellitare di serie ben integrato nella plancia stessa. Note dolenti per il posto guida: il sedile è poco conformato e trattiene poco in curva, inoltre è posizionato alto rispetto al pianale e non è regolabile in altezza. A ciò si somma un volante regolabile solo in altezza e non in profondità. Il risultato è un posto guida adatto solo a persone di statura medio bassa, mentre i più alti hanno grossa difficoltà a sistemare correttamente le gambe.
Alla guida
Il motore è molto valido, potente in relazione alla cilindrata, rapido nel prendere i giri e parsimonioso di benzina. Si avverte bene l'intervento del variatore di fase superati i 4.000 giri/min, che dà un pizzico di vivacità in più accompagnato da un cambio di sound molto sportivo allo scarico. L'arco di utilizzo ottimale è molto ampio, il motore si lascia sfruttare ai bassi giri in città, ma non disdegna allunghi fino ai 6.500 giri/min quando serve. Peccato solo che sia omologato euro 4 e non euro 5. Il cambio è l'automatico 2 tronic caratterizzato da rapporti eccessivamente lunghi: in automatico è un po' brusco specie nel passaggio I - II; inoltre sfrutta molto poco il freno motore. Talvolta mostra delle indecisioni nella guida cittadina con passaggi di marcia al rapporto superiore subito seguiti da un ripensamento e conseguente scalata. In manuale si comporta meglio e quando si guida allegri sfruttando la parte alta del contagiri (oltre i 4.000 giri/min), in scalata esegue una sorta di doppietta automatica per raccordare i giri motore. In curva lo sterzo appare poco cumunicativo, il feeling è un po' artificiale. La vettura si appoggia sulle ruote esterne e tende al limite a scivolare verso l'esterno della curva: è però molto sensibile al rilascio del gas, a volte persino troppo sensibile, ed è quindi possibile farla rientrare bene su traiettorie più strette. Sollecitandola violentemente coi trasferimenti di carico, la vettura passa con disinvoltura dal sotto al sovrasterzo, rimanendo comunque facile da controllare grazie al controllo di stabilità VSC di serie su questa versione Sweet Years. Il VSC non è escludibile e il suo intervento, per quanto non tempestivo, si rivela sempre efficace e poco invasivo. Buono l'assorbimento delle asperità stradali e molto buoni i freni. La decelerazione che garantiscono è assolutamente normale, ma l'impianto con dischi anteriori autoventilanti, regge egregiamente la fatica senza surriscaldarsi mai nemmeno in lunghe discese di montagna affrontate con piglio sportivo
La comprerei o ricomprerei?
Vettura consigliabile senza dubbio, economica e pratica da usare in città grazie alle dimensioni compatte e alle conque porte. All'occorrenza può affrontare percorsi extraurbani, ma la sua vocazione è prettamente cittadina. Il cambio automatico lascia spazio a qualche perplessità, così come il posto di guida poco adattabile alle persone di alta statura. Da prendere necessariamente col controllo di stabilità, per mettersi al riparo dal nervosismo innato del suo retrotreno ai bruschi trasferimenti di carico tipici delle situazioni di emergenza.
Peugeot 107 1.0 12V 2-Tronic Sweet Years 5p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0


Aggiungi un commento
Ritratto di cicodance64
16 marzo 2010 - 12:13
Confermo quanto scritto dall'utente Alessandrinifederico di Busto arsizio, con l'aggiunta, che manca il comando dell interruttore dell'alzacristallo dx sullo sportello lato guida, il baule è quasi inesistente, l'ESP non è disinseribile, ma nel complesso è un'ottima automobile cittadina specialmente nei consumi.
Ritratto di Mk32peugeottista
29 maggio 2010 - 20:38
Ad un prezzo del genere è impossibile trovare una city car che abbia navigatore geosat 6 con etilometro trasportabile, sedili in pelle ed alcantara, 5 porte, dimensioni ridotte al minimo, cilindrata bassa e cambio robotizzato senza frizione per i meno esperti, il tutto ad un prezzo eccellente, quindi la ritengo la migliore auto per neopatentati in commercio, ma anche una buona seconda auto per la famiglia
listino
Le Peugeot
  • Peugeot Rifter
    Peugeot Rifter
    da € 22.000 a € 30.500
  • Peugeot 3008
    Peugeot 3008
    da € 29.000 a € 52.280
  • Peugeot 508 SW
    Peugeot 508 SW
    da € 32.330 a € 53.880
  • Peugeot 208
    Peugeot 208
    da € 15.150 a € 38.400
  • Peugeot 508
    Peugeot 508
    da € 31.330 a € 52.980

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • La nuova Peugeot 308 è grintosa, ben rifinita e, in questa versione ibrida plug-in, va forte ed è ben insonorizzata. Se non si scelgono le gomme di 18”, è anche comoda sulle buche. Qui per saperne di più.

  • La Peugeot 308 in versione wagon arriverà all'inizio del 2022. Ma l'abbiamo già osservata da vicino, e provato degli esemplari di preserie. Qui per saperne di più.

  • In questa prima parte della videoprova della Peugeot e-2008 elettrica andiamo ad analizzare le dimenzioni, gli interni e come funziona la ricarica. Vedi anche la 2a parte e la 3a parte della prova. Qui per saperne di più.