Audi A5 2.7 V6 TDI Ambition multitronic

Pubblicato il 15 dicembre 2013
Ritratto di Flavio Pancione
alVolante di una
BMW Serie 1 125d Msport Steptronic 5 porte
Audi A5
Qualità prezzo
2
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.4166666666667
Perché l'ho comprata o provata
Ciao a tutti. Per un motivo o per un altro mi è capitato di provare questa A5, dotata di un 2.7 TDI (non tanto recente quindi) e con un'automatico Multitronic. L'auto non è quella in foto ma ne ho trovata una praticamente identica, tant'è che è piuttosto diffusa un A5 in quel modo .. Comunque è la versione pre-restyling che conserva un pizzico di personalità rispetto alle altre Audi, difatti soprattutto due porte conserva una bella linea equilibrata , ma nulla di particolare. Ha l'allestimento S-Line che non aggiunge praticamente nulla se non il paraurti più sporgente e poco altro, comunque non la imbruttisce . Belli i cerchi,ma peccato per il colore ovvero un grigio topo, meglio neri o classici. Veniamo agli interni..
Gli interni
Saliti dentro ci si ritrova su un sedile ben profilato ma mi sono sentito un po disperso tra la grossa plancia e il volante un po grande, però trovata la posizione non si sta male, anzi si è quasi più in alto rispetto alla Serie 3. Gli interni audi mi sono sempre piaciuti come design e ritroviamo le solite buone qualità , con il solito impianto multimediale con le medesime funzioni in tutte le auto della categoria. Mi anche ha ricordato la Passat cc in più occasioni: come il cruscotto e il giro a fondoscala (280 anche qui) all'accensione. Si tratta di interni "bicolore" con sedili chiari e plancia scura, di buon effetto . I comandi come sempre sono un po dispersivi sul piantone del cambio con la classica la leva dell'automatico. L'abilità non è male , e anche dietro è vivibile mentre davanti è paragonabile a qualunque berline.
Alla guida
Tolto il freno a mano si avvia abbastanza silenziosamente il V6, con il cambio in D si viaggia tranquilli e comodamente con qualche scossa dalle sospensioni . Visibilità ? credevo peggio . Comunque in questa modalità fin quando si va piano il cambio risponde bene. Accelerando comunque lo squallido effetto scooterone è assicurato. Tutto giù col gas da 40 -50 all'ora, si deve attendere purtroppo che si piazzi ai giri necessari e i cv iniziano a spingere, ma va meglio nelle riprese da velocità maggiori. La modalità S o Manuale sono ovviamente dei regimi di cambiate e non vere e proprie marce, qui comunque ne sono 8. E a parte il virtuale stacco di frizione titubante è piacevolmente più veloce del tiptronic dell'epoca e il complesso suono del motore-cambiata è ora più orecchiabile. Ci sarebbero anche delle minuscole "palette" "alVolante" che non mi sono piaciute e ho preferito intervenire sulla leva per anticipare qualche scalata prima dell'automatico. Il motore, senza infamia e senza lode secondo il mio amico è rimappato attorno ai 220 Cv invece che i 190 iniziali . In ogni caso a me piacciono i V6 per la loro fluidità e questo.. però secondo me è un po da meno rispetto agli altri. Anzi i cavalli pur essendoci sale di giri per i fatti suoi regolare e senza in effetti dar nessuna sensazione al conducente. Infatti dopo un buono spunto da fermo , forse per colpa del cambio non c'è un granchè da aspettarsi o da farsi. E' un peccato perchè non ha neppur il fiato corto e sono sicuro che potrebbe essere più godibile mappato diversamente e levando di mezzo quel cambio.. In curva si può dire che è la parte meno interessante dove non va male, anzi, va proprio bene ed è precisa se ci si abitua allo sterzo un po leggero,che lo vorrei più pesante e dove ricordo che quello della VW CC era un po più corposo. Comunque segue bene la curva e ha buoni limiti laterali grazie alla gommatura generosa ,ma attenzione che il solito sottosterzo progressivo c'è arrivati al limite e non è neppur cosi poco , poi solito retrotreno lì fermo, per cui all'uscita di una curva non si balla come su una Serie 3 nè c'è un pizzico di "tecnica" da adottare. Per renderla interessante in curva bisogna proprio trattarla male o pigiare un po di freno col sinistro.. ma meglio lasciar stare . Nei percorsi tutte curve comunque non è noiosa, ma il cambio in qualche tornante in salita ogni tanto è impreparato sul da farsi se si spinge fino in fondo. La frenata c'è ed è sicura, ma il pedale è un po moscio sulle prime pressioni e troppo turistico, ma credo dopo un po di abitudine non dia problemi. Nel complesso in questa configurazione non so proprio a cosa serve pagare 190 cv di bollo , il cambio è buono davvero in fondo ma non è adatto a una coupè che vuol fare la sportiva e inoltre il problema della guida insipida credo sia risolvibile solo con la Quattro col differenziale autobloccante regolabile. Difatti dovrei dire che la passat CC mi piaceva un po di più negli inserimenti in curva, e nel complesso ho trovato seppur meno agile più attaccata a terra una A6-quattro.
La comprerei o ricomprerei?
In conclusione, la verità è che un mio amico mi ha chiesto consiglio sull'acquistare questa vettura provata o qualche altro motore/versione. A lui piace parecchio e oggettivamente non posso dire che si tratti di una cattiva auto. Ma tirando in ballo da lui stesso un confronto con un ipotetica serie 3/serie 4 e "vecchia" serie 3 coupè ci ho consigliato comunque... la A5. Perchè trattandosi di un tipo un po mondano e non particolarmente interessato a chissà chè di motori e altro gli è bastato vedere quelle palette al volante, qualche led per catturarlo, e l'ex proprietario che ha spacciato di aver messo sull'auto l'allestimento "S5" . Ma a parte tutto e a parte gli scherzi, ci ho anche detto che ha qualcosa in più in interni rispetto a qualunque Bmw sia di qualità che design, insomma in una A5 si "vive" meglio l'abitacolo . Comunque ci ho consigliato se trova un'altra buona occasione una più recente A5 2.0 tdi 177 cv manuale o Stronic.
Audi A5 2.7 V6 TDI Ambition multitronic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
4
4
0
4
VOTO MEDIO
3,4
3.35294
17
Aggiungi un commento
Ritratto di PariTheBest93
15 dicembre 2013 - 21:08
3
Immagino che l'effetto trascinamento e il rumore da scooterone siano contenuti, però pure secondo me è meglio la a5 in questo caso specifico, vista magari una preferenza al comfort... Pensavo fosse meglio nella guida invece non è tanto diversa dalla a4 o dalla cc che hai citato, diciamo che quest'auto è per chi la sportività la vuole soprattutto nella linea (oltre che all'eleganza), a meno che non si spenda per le costose s5 e rs5 ;)
Ritratto di Chromeo
16 dicembre 2013 - 00:18
Io avrei preferito una Serie 3 Coupé magari un po più potente, perché 220 CV con un 2.7 non è che siano il massimo
Ritratto di Flavio Pancione
16 dicembre 2013 - 00:34
7
Figurati, ovvio che io di persona preferisco la serie 3.. ma a ognuno la sua mica siamo tutti uguali.
Ritratto di marian123
17 dicembre 2013 - 23:13
usata di quel periodo e con il 2.0 turbodiesel io la eviterei per i noti problemi di affidabilità causati dalla catena di distribuzione perché è molto facile ritrovarsi con un motore da buttare e con tanti soldi in meno visti i prezzi dei ricambi bmw.
Ritratto di Chromeo
19 dicembre 2013 - 22:54
Perché i ricambi Audi sono quasi gratis e hanno zero problemi rispetto alle BMW, già che ci sei di che la trazione anteriore con motore a sbalzo su un'auto premium è sportiva e siamo a posto
Ritratto di marcoveneto
21 giugno 2016 - 16:24
stra quoto... tra catene e turbine le serie 3 di quegli anni sono abbastanza da evitare...anche audi aveva le sue (problemi iniettori 2.0 tdi 170 cv ad esempio)
Ritratto di PariTheBest93
16 dicembre 2013 - 12:51
3
Sono d'accordo e oggi avrà quotazioni abbordabili la bmw in questione
Ritratto di Flavio Pancione
16 dicembre 2013 - 00:38
7
per cui si nota la tipica sonorità , comunque potrei sembrare severo per la guida ma se parliamo di una due porte coupè sportiva credo bisogna porsi in quest'ottica, io penso che se no sia inutile chiudersi in una scomoda due porte..
Ritratto di V1rgi00
15 dicembre 2013 - 23:28
1
Bella prova, completa e non troppo lunga, l'auto invece come tutte le Audi non mi piace. Certo che poi 190cv da un 2.7 V6 sono un po pochi, anche se la A5 ha ormai quasi 6 anni.
Ritratto di marian123
16 dicembre 2013 - 09:30
il motore meno adatto per questa coupè perché è pesante e poco potente in rapporto alla cubatura. Poi ha anche la sola trazione anteriore e canbio cvt quindi capirai che nella guida veloce non sia un granché. Dalla sua ha invece la quotazione da usato abbastanza bassa, infatti si trova anche a meno di 15 mila km con tanti km però. La 2.0 tdi soprattutto quattro ha una quotazione decisamente più alta, infatti a parità di km costano più delle 3.0tdi quattro.
Pagine
listino
Le Audi
  • Audi Q3
    Audi Q3
    da € 34.200 a € 44.300
  • Audi R8
    Audi R8
    da € 147.400 a € 200.200
  • Audi A8
    Audi A8
    da € 94.800 a € 102.100
  • Audi Q5
    Audi Q5
    da € 49.700 a € 72.950
  • Audi A3 Sportback
    Audi A3 Sportback
    da € 26.250 a € 53.500

LE AUDI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE AUDI

  • L’Audi Q3, tutta nuova, ha una linea moderna e grintosa, e offre tanto spazio per passeggeri e bagagli. Vivace il 1.5 turbo a benzina, scomodi alcuni comandi. Qui per saperne di più.

  • La versione sportiva dell'Audi Q2 si chiama SQ2 ed è dotata del motore 4 cilindri 2.0 capace di ben 300 CV erogati dal sistema di trazione integrale. Anche il look sottolinea l'indole della vettura.

  • Grinta da vendere per la nuova Audi Q3 che si presenta al Salone di Parigi 2018 completamente rinnovata: completa la gamma motori sin dal lancio.