BMW Serie 4 Coupé 420d

Pubblicato il 12 giugno 2014
Ritratto di Boss302
alVolante di una
Lexus IS 300h F Sport
BMW Serie 4 Coupé
Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
4
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
4 non è uguale a 3 , anche se la nuova coupè di Monaco è una parente molto stretta della Serie 3 . La linea parte sostanzialmente dalla berlina , per poi cambiare dal tetto : molto più fasback . Il raccordo col baule è molto più filante e molto più razionale rispetto alla berlina . La parte più interessante di questa vettura , tuttavia , rimane l'aerodinamica : sembra un "ciclo continuo" . Nel frontale si nota una bocchetta che prende il flusso e lo spara nella superficie esterna della ruota . La pressione aerodinamica che si è creata nel vano ruota viene sfogata in una presa d'aria sulla fiancata . Insomma , detto in due parole , bella e aerodinamica .
Gli interni
Gli interni , rispetto alla linea , rimangono invece un passo indietro . Si nota subito un accostamento imperfetto tra le modanature che rivestono il quadro strumenti , poi alcune plastiche , anche per la verniciatura , risultano di bassa qualità . Le linee di giunzione della plancia non risultano tutte ben uniformi e l'assemblaggio non mi sembra inappuntabile . In compenso ci sono due dettagli d'effetto : il primo è il nuovo I-Drive che consente di scrivere i testi utilizzando le dita e il secondo dettaglio è sicuramente la posizione di guida : sei seduto esattamente nel baricentro , a meno di 500 mm da terra .
Alla guida
La nuova Serie 4 coupè condivide tutti i motori con la berlina : a partire dal 2 litri diesel da 184 CV , cavallo di battaglia tra i motori Bmw . Mentre sparisce il 3 litri aspirato sostituito dal 2 litri turbo da 245 CV . Con la berlina condivide anche le sospensioni , ma con geometrie e tarature eviti che . Rispetto invece alla Serie 3 coupè , la coupè tedesca , è più larga di 5 cm e più bassa di 4 . Inoltre il peso è diminuito di 25 kg e la scocca è più rigida . Con questa serie di accorgimenti la Serie 4 coupè , in pista , è grintosissima , anche con il 2 litri da 184 CV Diesel abbinato al cambio automatico a 8 marce . Questo ultimo poi è il pezzo forte di questa macchina : regolare e piacevole quando lo si usa in Drive , velocissimo quando lo si usa in manuale . Sul retrotremo l'appoggio è sicuro , con un leggero sottosterzo all'aumentare della velocità , ma devo dire che è molto facile da controllare . Elevata la stabilità e la trazione in uscita di curva con il cambio fulmineo anche in scalata . Del resto è grazie anche a un' accelerazione laterale incredibile ( 1,06 g ) che la vettura riesca a trovare subito l' appoggio in curva. Molto grintoso anche il motore : anche se ha "solamente" 184 CV , riesce ad andare forte consumando poco : i consumi sono quelli di una hatchback 1.6 diesel . E andare forte e consumare poco non è roba per tutti . .
La comprerei o ricomprerei?
Ottima aerodinamica , cambio da 10 e lode , motore grintoso : questo è il biglietto da visita della nuova coupè tedesca che costa più o meno come le sue rivali più dirette : Audi A5 e Mercedes C coupè , ma offre consumi e prestazioni migliori di entrambe .
BMW Serie 4 Coupé 420d
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
2
1
0
0
VOTO MEDIO
4,2
4.2
5
Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
23 giugno 2014 - 21:20
7
trovo un po strani i difetti che hai trovato negli interni, cose che nella mia Serie 3 (una 325d F30) non ho trovato. In generale ammetto comunque che Mercedes ad esempio è una spanna sopra in qualità delle finiture ma non ho trovato nulla di simile sulla mia . Anzi in Mercedes ho avuto uno spiacevole problema con l'assemblaggio di una guarnizione. Per il resto ritrovo su questa coupè molto di ciò che ho sulla Serie 3. Tranne per le percorrenze in curve, più che leggero sottosterzo in entrata nelle curve strette il retrotreno è un po leggero allo stringere della traiettoria, per non parlarne in uscita dove il sovrasterzo è spesso in agguato ma controllabilissimo. Eppure le gomme da 255 dovrebbero limare ciò. Difatti tendo a prestarla poco soprattutto con la pioggia.. Comunque se hai trovato grinta sul 2.0 184 cv, dovresti provare il 218, ha un altro temperamento e soprattutto un allungo inimmaginabile per un diesel.
listino
Le BMW
  • BMW Serie 5
    BMW Serie 5
    da € 51.600 a € 91.450
  • BMW i3
    BMW i3
    da € 39.150 a € 47.500
  • BMW Serie 3 Gran Turismo
    BMW Serie 3 Gran Turismo
    da € 40.450 a € 65.150
  • BMW Serie 8 Coupé
    BMW Serie 8 Coupé
    da € 104.700 a € 130.100
  • BMW Serie 3
    BMW Serie 3
    da € 33.600 a € 93.390

LE BMW PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE BMW

  • Per stessa ammissione dell'amministratore delegato della BMW Italia la Serie 3 è il cuore della gamma della casa tedesca. E qui al Salone di Parigi è arrivata la settima generazione.

  • La settima generazione della BMW Serie 3 è stata completamente rinnovata: lo stile vede fiancate scolpite e un frontale caratterizzato da una mascherina piuttosto estesa. In arrivo all'inizio del 2019.

  • Rispetto alla precedente generazione della BMW Z4 stesso nome, ma nulla in comune. Nelle intenzioni della casa tedesca questa nuova edizione sarà più divertente da guidare. Addio al tetto in metallo: torna quello in tela.