Citroen C1

Pubblicato il 8 settembre 2011
Ritratto di gig
Citroën C1
Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
2
Cruscotto
2
Visibilità
2
Confort
1
Motore
3
Ripresa
4
Cambio
2
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
5
Media:
2.8333333333333
Perché l'ho comprata o provata
Prima di acquistare la mia i10, oltre alla Chevrolet Spark, ho avuto modo di provare anche la Citroen C1, tramite un amico concessionario. Ero attratto da lei per la sua linea sbarazzina, il suo abitacolo pieno di lamiera a vista, cosa che molti considero un difetto, ma che io trovo un piacevole dejavou, perchè mi ricorda la mia defunta Ka. Ho provato l' allestimento 1.0 Perfect 3 porte. L' auto aveva un' elegante livrea nero metallizzato che la rendeva ancor più elegante. Confesso che avrei preferito una 5 porte, ma quest' ultima era letteralmente bloccata da altre Citroen e sarebbe risultato complicato rimuoverle. L' auto, come riporta il listino di alVolante, era dotata dei seguenti accessori: Airbag anteriori e laterali; alzavetro anteriori elettrici; ruota di scorta; servosterzo; poggiatesta posteriori; sedile posteriore frazionato; volante regolabile in altezza e, nel mio caso, anche vernice metallizzata. Ero più attratto dalla dotazione della Aygo Connect, ma una buona dotazione richiede un' onerosa spesa, quindi non l' ho nemmeno provata. Mi sono bastati pochi giri di un viale con la C1 per capire che anche questa non faceva per me, leggete il perchè.
Gli interni
Gli interni erano alquanto sacrificati, sia anteriormente che posteriormente. L' abitabilità era scarsa e salire e scendere dai posti dietro era decisamente poco agevole, soprattutto perchè il sedile (guida o passeggero) non ritornava nella sua posizione una volta spostato (come nella mia vecchia Ka), bensì era cura del guidatore riposizionarlo come da lui desiderato. I comandi, essendo pochi e tutti raggruppati al centro, erano tutti ben raggiungibili e quelli del clima (di serie) erano molto originali. Una pecca di quest' ultimo era di non disporre di "normali" bocchette centrali, ma di un' unica, obsoleta e non regolabile presa d' aria, dalla quale l' aria arrivava, non posso negarlo, ma con un' eventuale navigatore, addio fresco! Avendola provata di pomeriggio, non vi sò dire se il clima era efficente o meno, perchè non c' è stato bisogno di accenderlo, se non per constatare se dalla bocchetta centrale arrivasse o meno l' aria. Ma non ho avuto un' efficace sensazione sulla qualità dell' aria e sulla sua ottimale diffusione. Di una cosa, però, sono riuscito ad accorgermi: la sua ventola era veramente rumorosa. I pulsanti degli alzavetro elettrici assolvevano praticamente la funzione di due manovelle: non essendoci un secondo bottone per il vetro del passeggero anteriore, il conducente deve contorcersi per raggiungere quello che trova posto sulla portiera del passeggero: un' inspiegabile economia. Sullo sconnesso (dove abbiamo provato l' auto), la plancia ed i pannelli porta emettevano molti (e fastidiosi) scricchiolii, segno di una poca attenzione nel montaggio. Ho provato anche a sedermi (e a farmi trasportare dal mio amico concessionario) sui "sedili" posteriori. Li ho messi tra virgolette perchè più che un comodo divanetto, è come una dura panca di legno, che costringe a volersi davvero bene per starci in quattro. Lo spazio per le ginocchia di chi siede dietro è assente: le ginocchia premono contro il duro telaio del sedile e si stà davvero risicati. I finestrini, sulla tre porte, non si aprono, nemmeno a compasso (come sulla 5 porte): immaginatevi i passeggeri posteriori, già tutti appiccicati, sotto il sole cocente senza poter aprire i vetri... soffocherebbero!!! Sul soffitto mancavano gli appigli e anteriormente il cassetto per chiudere il (piccolissimo) portaoggetti. Il venditore ha avuto anche il coraggio di chiedermi 50 euro per un eventuale montaggio di uno sportellino. Per sua fortuna il cassetto era vuoto, altrimenti, alla prima curva, tutto sarebbe volato a terra (sulla Aygo del mio vicino è così!). Il baule è decisamente scevro di rivestimenti (come gli schienali) e spaventosamente piccolo: se non si solleva la cappelliera, non c' entra nemmeno una busta (vuota!!!). Il portellone (se così lo si può chiamare, perchè non ha telaio), poi, è tutto in vetro e, ad ogni sua chiusura, vi rimangono delle impronte, considerata la mancanza di un appiglio per chiuderlo. Avevo anche paura (se l' avessi presa) a caricarvi oggetti sporgenti: erroneamente avrei rischiato di sbattervi sopra il portellone e di farlo in mille pezzi! Il volante, poi, è davvero enorme e scomodo da impugnare e la radio (non originale) non ha un' ottima acustica. Insomma per gli interni non è da preferire, vediamo per la guida.
Alla guida
E' quì che vengono fuori le peggiori doti dell' auto. Non fosse nemmeno per la lentezza (il piccolo 1.0, con i suoi 68 CV, fa il suo onesto lavoro per spingerla), quanto per la sua difficile digestione delle asperità (il venditore mi ha portato a provarla su uno sterrato, ed immaginate come ne sono uscito!): sui sedili si rimbalza e, soprattutto su quelli posteriori, si tocca presto il (basso e duro) soffitto. Il pregio di queste sospensioni è quello di farla letteralmente sedere tra le curve, che pennella facendo quasi invidia ad una sportiva. Il cambio è morbido e appena contrastato e la frizione non affatica. Il beccheggio in franata è un pò marcato, e l' ABS non interviene quando dovrebbe, allungando (di poco) gli spazi d' arresto, che, comunque, restano accettabili. In curva il sottosterzo è appena percettibile, però non manca qualche "scodinzolata" da parte del posteriore, che rimane, però, sempre controllabile. Da fermi lo sterzo (col "servo") è molto morbido e, anche se non era dotata di sensori di parcheggio, le sue dimensioni restavano facilmente ben controllabili. La velocità, come ho detto prima, si acquista sin dalla prima "sgasata" e continua ad aumentare fino all' intervento del limitatore (6500 giri). Per i consumi, essendo questo solo un "primo contatto", come lo chiamerebbe alVolante, non vi posso offrire dati certi, ma posso rimandarvi al listino della nostra rivista preferita, dal quale credo non si discostino tanto. Ditemi voi se questa è un' auto da comprare!?! Se secondo voi la risposta è affermativa, allora non concorderete con quello che stò per scrivere, ma leggetelo, potreste cambiare idea.
La comprerei o ricomprerei?
No. E la sconsiglio a chiunque della macchina vuol fare un utilizzo "vero": non solo brevi tragitti cittadini. Il prezzo, poi, era decisamente elevato: 10000 euro per questa scatoletta scricchiolante sono davvero troppi, soprattutto se si considerano le (pessime) doti di guida e le plastiche (mal montate). Di questa macchina ho apprezzato solo la linea (davvero originale e simpatica) e gli interni (non per le loro qualità, ma per il loro semplice stile). Non la consiglio nemmeno a chi vuole un baule degno del nome (130 litri sono una nullità). Nel ringraziarvi per aver letto la mia prova, vi saluto cordialmente.
Citroën C1 1.0 Perfect 3 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
2
VOTO MEDIO
1,0
1
2
Aggiungi un commento
Ritratto di gig
8 settembre 2011 - 20:16
Io la trovo decisamente simpatica!
Ritratto di nello13
9 settembre 2011 - 14:02
7
ti ho mantenuto la media...5! Comunque la C1 a me piaceva! Appena fatto la patente l'avevo presa in considerazione oltre alla Clio II serie,ma quando l'ho provata (ho guidato in verità una Peugeot 107,ma è la stessa cosa) mi sono reso conto che non era per me! Gli interni sono scandalosi anche per una citycar di segmento A,la concorrenza fa meglio a meno prezzo (vedi la tua i10) e poi costa troppo!!! Preventivata nel 2009 una 1.0 Amici (allestimento sostituito dal Perfect) a 5 porte,costava 11.900 euro con clima,radio e metallizzato! Gradevole il motore Toyota,lo trovavo perfetto per il corpo vettura e il sound del piccolo 3 cilindri mi piaceva davvero tanto ma non oso immaginare in autostrada la rumorosità! :)
Ritratto di gig
14 settembre 2011 - 19:31
Sono contento che ti sia piaciuta. Ti vorrei consigliare anche l' altra mia nuova prova in anteprima (http://www.alvolante.it/opinioni/lancia_ypsilon_gig), quella della Ypsilon di mia cugina. P.S La tua prova della 206 non è ancora arrivata!?! Ne hai scritte altre? Ciao.
Ritratto di nello13
15 settembre 2011 - 12:37
7
non ne ho scritte altre..ma non aggiornano più le prove lettori!!! Saranno impegnati con Francoforte!!!! Quella della 206 è del 01/09.. Volevo scrivere la Uno o la Mini o la Punto II ma aspetto prima che pubblichino le vecchie!!! Quella della Ypsilon già letta e commentata! :)
Ritratto di Cinque porte
4 novembre 2011 - 19:51
La C1 è sicuramente meglio delle sorelle 107/Aygo.
Ritratto di gig
4 novembre 2011 - 19:55
Spero che la prova ti sia piaciuta e che tu legga e commenti anche le altre (non so se l' hai già fatto, dato che non mi si apre Virgilio Mail!) Ciao... :)
Ritratto di Cinque porte
5 febbraio 2012 - 08:41
Quei 10.000€ contavano anche la rottamazione o rivalutazione della tua Ford Ka?
Ritratto di gig
5 febbraio 2012 - 12:11
Ho gettato tutti i preventivi (per dimenticare quel mese di gelo (sono stato giorni senza voce per le infiltrazioni d' acqua e l' aria che non si poteva spegnere ed usciva fredda, insieme alla puzza di muffa ed all' acqua che scendeva dal tetto della mia Kaina!) di interminabili ricerche), ma, se non ricordo male, avevo chiesto di farla rottamare (chi se la prendeva, così conciata?!) e quei (tanti) soldi erano comprensivi della rottamazione, ma non prendere questo dato per certo!
Ritratto di Cinque porte
6 febbraio 2012 - 17:06
Dato che quella che tu hai provato era esattamente quella che stava per comprare mia zia... (ovviamente la avrebbe pagata meno dato che manca poco all'uscita del nuovo modello) Ma alla fine,dopo i miei interminabili sconsigli,ha diciso di far riparare la sua vecchia,cara e soprattutto SPAZIOSA Opel Agila! :)
Ritratto di gig
6 febbraio 2012 - 19:47
Sono felice per lei. Quale agila ha? La prima o la seconda? Ciao... :) P.S Avevi ragione: ho stampato l' A1 coi cerchi in acciaio e da lontano paiono in lega! :)
Pagine
listino
Le Citroën
  • Citroën Berlingo
    Citroën Berlingo
    da € 21.000 a € 29.400
  • Citroën C4 Cactus
    Citroën C4 Cactus
    da € 18.450 a € 26.200
  • Citroën Grand C4 SpaceTourer
    Citroën Grand C4 SpaceTourer
    da € 34.150 a € 37.600
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 18.300 a € 25.200
  • Citroën C3
    Citroën C3
    da € 13.450 a € 19.400

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • In occasione dei 100 anni della casa francese è stato organizzato un mega raduno al quale hanno partecipato più di 4000 auto, 11.000 collezionisti (compresi 150 arrivati dall’Italia) e 50.000 visitatori. Qui per saperne di più.

  • Il nome strizza l’occhio al passato citando la Ami 6 degli Anni 60 ma questa elettrica lunga appena 2 metri e mezzo guarda decisamente al futuro.

  • La Citroën C5 Aircross permette lunghi viaggi senza stress: le poltrone sono comode e le sospensioni livellano il fondo. Brillante il 2.0 a gasolio da 177 CV, ben assistito dal cambio automatico EAT8. Qui per saperne di più.