Citroën C4 Picasso 1.6 HDi 16V Elegance

Pubblicato il 10 settembre 2010

Listino prezzi Citroën C4 Picasso non disponibile

Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
2
Cruscotto
3
Visibilità
3
Confort
4
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
3.25
Perchè l'ho comprata o provata
Ho comprato la Citroen C4 Picasso perchè rappresentava al meglio le mie esigenze, di estetica, di spazio, di confort e di sicurezza
Gli interni
Internamente la C4 si presenta con una linea molto sobria e con una consolle centrale visibile in tutte le condizioni di luce. La strumentazione è ben raccolta tutta sul volante, e dopo un pò di pratica, è naturale attivare tutte le funzioni dell'automobile senza distrarsi dalla strada. Sul volante ritroviamo i comandi del computer di bordo, i comandi del limitatore di velocità, i comandi del cruise control, i comandi della radio i comandi del ricircolo dell'aria ed un comando option configurabile a scelta (plafoniera, diagnosi, colore strumentazione). Il computer di bordo fornisce tante informazioni sul viaggio e consente in retromarcia di vedere il disegno dell'auto e questo aiuta molto in manovra. Non molto comodi, alla sinistra del volante vi sono tutta una serie di comandi per l'attivazione del condizionatore. Questi comandi richiedono, nonostante la pratica acquisita, distrazione dalla guida, perchè i tasti sono molto piccoli e ravvicinati. Inoltre per spegnere l'aria condizionata devi azionare molte volte il pulsante e questo distrae, in compenso l'aria condizionata è potente e funziona bene, mantenedo sempre alto il confort nell'abitacolo. I finestrini sono tutti azionabili elettricamente ed elettrica è anche la gestione della sicurezza bambini che blocca le porte ed i finestrini. Gli specchietti sono regolabili e richiudibili dall'interno ed hanno il vantaggio che in retromarcia inquadrano il marciapiede di manovra e poi ritornano in posizione. Le plastiche sono di buona qualità, ma con l'utilizzo peccano di qualche difetto di assemblaggio. Davanti, oltre al cruscotto centrale, vi sono due cassetti portaoggetti chiusi che rendono la consolle molto pulita esteticamente , ma hanno lo svantaggio di non poter appoggiare nulla. I seggiolini anteriori sono grandi e avvolgenti e sostengono bene la schiena, ma quello del guidatore non mi sembra sostenere bene le gambe, causando nella guida in città, una notevole stanchezza alle gambe. Nella consolle centrale manca il freno a mano, che è elettrico e lo troviamo attivabile al centro della consolle, il notevole vantaggio di questo pulsante è che se il guidatore dovesse avere un malore, il passaggero può schiacciarlo e tutti i sistemi di sicurezza frenerebbero l'auto nel migliore dei modi sfruttando l'ESP e l'ABS. Il divano posteriore è diviso in tre seggiolini singoli che a seconda delle esigenze possono aumentare o ridurre la capacità di carico spostandosi in avanti o indietro. I singoli seggiolini hanno lo svantaggio di non essere molto comodi, infatti la seduta è almeno 7 cm più piccola rispetto alla seduta di un divano tradizionale e non sostiene bene le gambe, riducendo il confort durante i lunghi viaggi, all'apparenza sembra esserci tanto spazio, perchè hanno ridotto la seduta. Internamente ci sono ancora due tavolini dietro lo schienale dei posti anteriori e ci sono ancora due piccoli cassetti portaoggetti a piedi dei passeggeri posteriori. Il bagagliaio è ampio (500/600L) ed uniforme con la luce bagagliao che all'occorenza diventa una torcia, utile in tutte le situazioni. La visibilità non è eccezionale nonostante i sui quasi 6 mq di vetri, allo stop girando a sinistra si è coperti dal piantane tra le porte anteriori e posteriori.
Alla guida
Il regno della C4 picasso è l'autostrada dove l'utilizzo del cruise control e l'omogeneità della strada consente di guidare con un notevole confort, infatti in questa situazione il consumo medio è di circa 17 km/l con velocità medie di 110 Km/h. Le note dolenti arrivano nel misto con rotonde e cambi di direzione, le sospensioni morbide e l'eccessivo rollio rendono l'auto una vera barca in un mare forza 7. Lo sterzo va tenuto con due mani quando c'è vento e quando ci si avvicina si sorpassano camion o auto a velocità sostenuta, perchè le turbolenze aerodinamiche fanno dondolare l'auto non sentendosi sicuri del mezzo. In manovra non è molto leggero ed il diametro di sterzata ridotto non consente manovre agevoli. Il motore con i sui 110 cv al semaforo ha una buona spinta e raggiunge la coppia massima sin dai 1500 giri. Le sospensioni sono morbide, ma rumorose ogni buca si sente ed ogni asperità risuona nell'abitacolo. La frenata è eccezionale in tutte le condizioni nonstante la massa di oltre 15oo kg, garantendo una sicurezza notevole. I sistemi di controllo AFU (assistenza alla frenata d'urgenza) consentono di scaricare tutta la potenza frenante e ridurre di tanto in condizioni di asciutto lo spazio di frenata. Quest'auto è dotata di ESP ma anche in condizioni estreme non è invasivo ed entra in funzione solo quando serve. Abbinato all'ESP c'è un sistema di controllo della trazione che si rivela utile specialmente nelle situazioni di fondo sconnesso.
La comprerei o ricomprerei?
A distanza di due anni e pochi mesi non la ricomprerei, a causa delle sospensioni troppo morbide e rumorose e a causa dell'affidabilità non proprio al top per un'auto di circa 27.000. Dopo 30.000 km mi si è lesionato il semiasse anteriore sinistro, che sono costretto a cambiare non in garanzia, problema già segnalato e non risolto o sottovalutato quando l'auto era in garanzia.
Citroën C4 Picasso 1.6 HDi 16V Elegance
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
1
VOTO MEDIO
1,0
1
1
Aggiungi un commento
Ritratto di kikkodikikko
12 gennaio 2011 - 10:08
le mie impressioni sono un po' diverse: certo cerco di NONessere di parte perché se ho comprato l'auto vuole dire che mi piaceva. Ci sono dei però: non avendo avuto tempo di provarla (COSA CHE CONSIGLIO A TUTTI PRIMA DI COMPRARE UN'AUTO) e me ne sono pentito AMARAMENTE, ho optato , anche dietro "consiglio" di mia moglie spaventata dalle possibili rotture, costo manutenzioni e difficoltà di guida, per un cambio MANUALE 5 rapporti. Tremendo ERRORE, sia mio che l'ho acquistata sia di Citroen che per politiche commerciali voleva a tutti i costi rifilare il CMP-6, sminuendodi fatto in tutti i sensi possibili il valore dell'auto (poteva "copiare" dalla "cugina PEUGEOT). Se l'auto non è bella non si compra, ma se NON SI PROVA PIACERE A GUIDARLA il discorso cambia parecchio: è triste. ORA DIFATTI chissà perchè CITROEN offre di serie il cambio a 6 rapporti, sia manuale che CMP-6. per il resto il tiro è discreto, certo 110 CV fanno quel che possono considerando la massa dell'auto e lo fanno bene. ho una guida MOLTO tranquilla, ma il sonsumo medio INDICATO si assesta intorno ai 16 km/l. il confort è buono, ottima versatilità, tanto spazio, tanti accessori. VOTO MOTORE: 8,5 (non è 16V) VOTO CAMBIO a 5 rapporti e politica commerciale: 3 VOTO ESTETICA: 8,5 VOTO VERSTILITA'/SPAZIO: 9 VOTO SICUREZZA: 9 VOTO CONFORT/ rumori: 8 VOTO STABILITA': 6 VOTO NAVIGATORE MY-WAY: 4 (impossibilità di aggiornamenti gratuiti e difficili anche in officina, NO autovelox, funzionamento casuale)
Ritratto di BlakeB
17 gennaio 2011 - 15:20
Non sono molto d'accordo con i voti che hai dato ed ora ti spiego il perchè: VOTO VERSATILITA':8.0 SPAZIO:6.5 Lo spazio sembra abbondare ma, se hai un bambino, noti subito che il seggiolino posto dietro riduce notevolmente lo spazio per le gamba proprio perchè il divano posteriore è più piccolo rispetto ad un normale divano,(se ti siedi dietro ti accorgi che le ginocchia non sono sostenute dal divano e ti senti come se stessi seduto su una sedia di un bambino di scuoe elemetari) il fatto che sia più piccolo ti fa sembrare lo spazio posteriore enorme. Hai mai provato a caricarla con qualche cosa di lungo? (Una piccola libreria dell'Ikea) Un'impresa. I seggiolini anteriori con i braccioli rendono l'operazione alquanto scomoda e le cose toccano il cambio mentre guidi. L'auto e' solo molto alta. VOTO SICUREZZA: 7 (solo per quella attiva) Gli ammortizzatori così morbidi ti portano in situazioni di insicurezza in autostrada quando si sorpassano i camion ed in caso di forti raffiche di vento. VOTO CONFORT/ rumori: 8 Le plastiche già a 30.000 km si fanno sentire, il cablaggio interno cambio non è perfetto ed arrivano rumori strani e vibrazioni sullo sterzo. VOTO STABILITA': 6 Se sei da solo anche voto7/8 curve appennino e curvoni veloci affrontati come se stai sui binari anche 140 KM/h Se sei in compagnia di altre auto o camion voto(3/4) devi sempre essere concentrato e tenere lo sterzo in posizione 9-15 per non sbandare VOTO AFFIDABILITA' MECCANICA: 4.5 Questo voto lo aggiungo io in quanto ho dovuto cambiare ad 8.000 km i ferodi vetrificati all'anteriore (abito in città e non vado mai in montagna) e adesso a 33.000 km ho cambiato entrambi i semiassi che non erano rotti ma lavoravano in maniera ellittica. Questo non provocava nessun rumore, se non in salita. Purtroppo la rotazione ellittica mi ha provocato un danno alla guarnizione olio cambio. (morale della favola camminavo senza olio cambio). ....... VOTO AFFIDABILITA' ELETTRICA: 4.5 Ogni mese cambio a rotazione una lampadina VOTO ASSISTENZA : 0 Ho dovuto girare per un anno dicendo che c'era qualcosa che non andava e che in salita avevo rumori anomali. In Citroen mi hanno sempre detto tutto Ok l'auto non ha nessun problema. Ultimo controllo 14 dicembre (costo 66 euro per farsi il giro e resettare la centralina) : secondo il capomeccanico tutto OK, peccato che da un controllo effettuato da un amico che elabora auto il 18 dicembre mancavano due litri di olio nel cambio dopo aver percorso mille km. complimenti, Citroen potevo rimanerci in autostrada.?! Ora che ho cambiato i semiassi la macchina è perfetta va dritta , spero sia stata solo sfortuna, e che da ora in poi non devo affrontare più altre spese.
Ritratto di Gabry73
16 gennaio 2011 - 15:39
1
leggendo i vostri commenti mi sono un po' raffredato in merito al suo acquisto...starei per comprare una C4 Picasso 1.6 VTI (con l'auto privata faccio pochi km...) cosa ne dite? tenete conto che la mie priorita' sono il comfort e lo spazio per i bambini (2). per BlakeB:perche' nella prova chiami i sedili dell'auto seggiolini??!! ciao a tutti gli amici di alVolante.it
Ritratto di BlakeB
31 gennaio 2011 - 10:44
E' stato solo un errore di battitura che non ho potuto correggere.
Ritratto di gianca6
16 gennaio 2011 - 17:57
Come spazio non hai problemi, ne ha in abbondanza, come confort x me e' una delle migliori se non la migliore della sua categoria, e io ho il diesel e all'interno non si sente nessun rumore, ti consiglio di provarla e vedrai che sarai contento di questa auto ne sono sicuro. Per quanto riguarda i seggiolini non ho ancora visto altre marche con dei sedili comodi e avvolgenti come la pica
Ritratto di kikkodikikko
21 gennaio 2011 - 13:39
ti dico le mie impressioni. in quanto a spazio e comfort la C4 PICASSO è al top della categoria, al momento. i sedili anteriori sono addirittura delle vere e proprie poltrone. dietro ci sono 3 sedili singoli, che puoi impostare un po' come ti pare, dalla regolazione dell'inclinazione, al loro sorrimento orizzontale, alla completa scomparsa per caricare. CONSIGLIO: 1.6 HDI, cambio manuale 6 marce, versione BUSINESS (appr. 4ruote con 5 anni garanzia) è già super completa così, con tutto quel che serve e anche di più. se proprio vuoi un optional potrebbero essere utili i Sensori parcheggio ANTERIORI. Prendi un DIESEL: ha più coppia (l'auto ha una discreta massa + voi siete in 4) , HA 6 MARCE ! e comunque consuma poco.
Ritratto di Etneo
30 gennaio 2011 - 14:38
Anni fa il Citroenista compraa Citroen, per leo
Ritratto di Etneo
30 gennaio 2011 - 14:48
Le sospensioni idrattive...ora le sospensioni di quest casa automobilistica sono assolutamente al di sotto delle aspettative della casa. QUindi spiegatemi voi, oggi, che vuol dire comprare Citoen? Che senso ha mettere le idrattive sulle premium della casa tipo C5 e C6. Io avevo una bellissima C4 berlina 5 porte. COn sospensioni ridicole, posteriori su buche e ombini andavano a ine facendo un umore incredibile, quelle anteriori tremaano e ulle buche e tombini la macchina perdeva stabilità. L'ho venduta perchè non mi dava sicurezza. Non mi dava sicurezza....una macchina da 20.000,00 euro....
Ritratto di trabbert
23 aprile 2011 - 18:41
vorrei comprarla ma il mio dubbio e': e' briosa nella guida? il motore e' abbastanza elastico? e' divertente nella guida? sono pochi 156 cv per 1430 kg di peso? per me l'auto non e' solo un mezzo di trasporto ma soprattutto un piacere, il piacere della guida. faccio 5/6 mila km all' anno ed e' per questo che ho scelto la versione a benzina con la massima "cavalleria". prego chi gia' possiede questa versione di dirmi tutto quello che prova, che conforti (o sconsigli ) la mia scelta. ps devo perfezionare il mio acquisto martedi dopo pasqua, fate in fretta. grazie per l'attenzione e buona Pasqua a tutti.
Ritratto di kikkodikikko
27 aprile 2011 - 10:05
posse aver avuto delle guide quando ho comprato io l'auto! quello che posso dirti è: se hai scelto la macchina lo hai fatto per gusto personale (lo stesso che ha spinto me all'acquisto). il mio consiglio è: io posseggo un DIESEL, quindi non posso aiutrati nella scelta del benzina ma di sicuro il DIESEL anche se può avere meno cavalli, solitamente ha più COPPIA (importantissima perchè è quella che ti da la "spinta": la potenza è la capacità e la velocità con cui si sviluppa la forza motore ma la COPPIA è la capacità a compiere un lavoro meccanico cioè la sensazione di spinta) e consuma molto meno. il motore benzina ha però un bell'allungo e maggiore velocità di punta. dalle impressioni di guida lette su giornali specializzati sembra che il motore abbia buone caratteristiche tecniche. ma chi sceglie un C4PICASSO di solito non lo fa per correre, date le carattestiche della vettura. E' comunque una monovolume (quindi sensibile alle correnti d'aria), comodissima e spaziosa. notevole comfort di marcia. Non nasce per essere estremamente sportiva. SCEGLI UN 6 marce: è un MUST obbligatorio. sia manuale che cmp-6 (anche questo non sportivo ma con le palette al volante è una figata). IO MI "BUTTEREI " su un HDI 2.0 150 CAVALLI. .......
Pagine
listino
Le Citroën
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 18.650 a € 24.900
  • Citroën C5 Aircross
    Citroën C5 Aircross
    da € 26.750 a € 43.400
  • Citroën C1
    Citroën C1
    da € 10.750 a € 14.750
  • Citroën C3
    Citroën C3
    da € 14.100 a € 20.850
  • Citroën C4 Cactus
    Citroën C4 Cactus
    da € 22.700 a € 24.200

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • In occasione dei 100 anni della casa francese è stato organizzato un mega raduno al quale hanno partecipato più di 4000 auto, 11.000 collezionisti (compresi 150 arrivati dall’Italia) e 50.000 visitatori. Qui per saperne di più.

  • Il nome strizza l’occhio al passato citando la Ami 6 degli Anni 60 ma questa elettrica lunga appena 2 metri e mezzo guarda decisamente al futuro.

  • La Citroën C5 Aircross permette lunghi viaggi senza stress: le poltrone sono comode e le sospensioni livellano il fondo. Brillante il 2.0 a gasolio da 177 CV, ben assistito dal cambio automatico EAT8. Qui per saperne di più.