Citroën Xsara Picasso 1.6 16V Seduction

Pubblicato il 26 settembre 2010

Listino prezzi Citroën Xsara Picasso non disponibile

Ritratto di niko91
alVolante di una
Opel Corsa 1.2 5 porte Cosmo
Citroën Xsara Picasso
Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
2
Visibilità
5
Confort
4
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
4
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
3.6666666666667
Perché l'ho comprata o provata
È arrivata in famiglia nell’ottobre 2006 col gravoso incarico di sostituire una fantastica Toyota Carina ε che si era distinta per affidabilità e prestazioni eccellenti. A quattro anni dall’acquisto posso affermare che si è rivelata all’altezza della sua progenitrice, facendosi apprezzare soprattutto per l’ottima visibilità e la versatilità dell’abitacolo. Per 14.800 euro abbiamo acquistato la versione Sèduction: era un allestimento speciale che esteticamente era uguale alla più ricca Elegance, dalla quale differiva solamente per la mancanza del climatizzatore automatico. La dotazione era più che completa: Abs, 4 airbag, chiusura centralizzata con telecomando, fendinebbia e specchietti regolabili elettricamente. Mi sarebbe piaciuto completarla con l’ESP (optional da 500 euro), tuttavia, nonostante l’assetto rivolto al comfort, si dimostra sempre ben controllabile in ogni situazione. L’allestimento si distingue esteticamente per le fasce paracolpi con profilo cromato, belle, ma delicate ed estremamente costose da riparare.
Gli interni
Sicuramente sono la parte meglio riuscita della vettura: ampi e luminosi, si apprezzano per l’incredibile versatilità e non trascurano nessuno degli occupanti. Il conducente ha a disposizione ampie regolazioni del sedile, anche quella lombare, e tutti i comandi a portata di mano, in particolare quello dell’hazard, grande e ben raggiungibile. Tuttavia, a causa della seduta un po’ corta che non sorregge adeguatamente le ginocchia e per la pedaliera leggermente disassata a destra, non mi sento di promuovere il posto guida con la lode. I passeggeri posteriori viaggiano in business class. Il divano è composto da tre poltrone indipendenti, con quella centrale scorrevole e ripiegabile per formare un comodo poggia braccia o un tavolino. Sulla vettura ne sono presenti altri due, nello schienale dei sedili anteriori, sempre ripiegabili e dotati di un comodo portaborse e di un porta bicchieri. Contrariamente a tante altre automobili, il posto centrale è forse il migliore: per l’assenza del tunnel di trasmissione, il pavimento è completamente piatto, si possono allungare le gambe e inoltre si ha una visuale dominante sulla strada. La larghezza dei sedili poi permette che i passeggeri non si tocchino con le spalle: questo è un fattore abbastanza raro sulle automobili moderne, anche se risulta particolarmente apprezzabile. La strumentazione di bordo è posizionata al centro della plancia ed è completamente digitale: conferisce senz’altro un aspetto tecnologico alla vettura ma, nonostante sia coperta da un’ampia palpebra, in certe condizioni di luce non è sempre ben visibile, soprattutto di giorno. Lo schermo è ampio e il computer di bordo fornisce molte informazioni, compresa quella del consumo istantaneo: quest’ultima è particolarmente utile sulla Picasso, dal momento che il contagiri non era disponibile nemmeno come optional. La consolle è bicolore: rende l’interno raffinato e piacevole anche se la parte superiore chiara talvolta è fonte di fastidiosi riflessi sul parabrezza. La plastiche sono di buona qualità e robuste, l’assemblaggio e la finitura molto meno: non mancano infatti scricchiolii e sbavature. Numerosi e ben fatti i portaoggetti: quello di fronte al passeggero è rifinito un po’ in economia anche se è ben organizzato, le tasche sono ampie e ci sono persino due “botole” nel pavimento per non lasciare oggetti in vista. quando si apre il portellone si rimane impressionati dall’abbondanza di spazio del bagagliaio. La capacità varia da 550 a 1969 litri con i sedili posteriori asportati. Nella dotazione di serie era compreso anche un comodo carrellino ripiegabile. Anche qui però manca la ciliegina sulla torta: sarebbe stata molto più comoda la cappelliera avvolgibile al posto di quella rigida.
Alla guida
Dopo 52 mila chilometri percorsi si può ricavare un quadro più che positivo. Il motore a benzina non ha alcuna vocazione corsaiola ma comunque ben si adatta alla mole dell’auto, mantenendo consumi tutto sommato accettabili che si attestano intorno ai 14 km/l, a patto di aver una guida tranquilla. Si fa apprezzare soprattutto per la silenziosità e la fluidità d’erogazione. Le riprese non sono certo fulminee, spesso è consigliabile scalare marcia per riprendere con rapidità, l’allungo offerto dai 109 cavalli invece è molto buono. Davvero positiva l’elasticità del motore che permette di inserire la quinta anche a bassa velocità. Il cambio, posizionato sulla consolle, è morbido e preciso, tuttavia soffre di un’escursione troppo lunga che obbliga a sbracciarsi. Purtroppo anche la quarta marcia è corta e non può essere sfruttata negli incolonnamenti. In città, grazie alla visibilità ottimale (tranne che nelle curve a sinistra), al cambio fluido e alla frizione leggera non è mai impacciata e le manovre sono un gioco da ragazzi. Sulle statali ha un comportamento onesto, mentre è in autostrada che trova il suo terreno ideale: silenziosa, comoda e stabile, è un’ottima compagna di viaggio. Essendo neopatentato non sono mai arrivato ai fatidici 130, che comunque sembrano a portata di mano. Sopra i 90 km/h però lo sterzo perde consistenza. Trovo validi i freni anche se l’impianto è ancora di tipo misto dischi/tamburi: si fanno apprezzare per la resistenza, meno per il mordente che offrono. Le sospensioni morbide contribuiscono ad aumentare il comfort ma anche il rollio in curva. Tuttavia è molto semplice entrare in confidenza con la Picasso e quindi si evitano emozioni da montagne russe ai passeggeri.
La comprerei o ricomprerei?
I pareri in famiglia sono contrastanti. Mio padre, che è il proprietario, ne è completamente soddisfatto e la apprezza moltissimo. Dal canto mio ritengo che la Picasso non abbia molto da offrire a un ragazzo di 19 anni: sinceramente avrei preferito un’auto dall’aspetto più sportivo come la Opel Zafira, per rimanere nel campo delle vetture da famiglia. La mia macchina ideale sarebbe l’Opel Corsa perché, in realtà, mi trovo meglio con vetture dalle dimensioni compatte. Tuttavia riconosco alla nostra Citroen moltissime doti in quanto a praticità e comodità; è stato bello imparare a guidare con lei.
Citroën Xsara Picasso 1.6 16V Seduction
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
2
0
1
0
VOTO MEDIO
3,8
3.75
4
Aggiungi un commento
Ritratto di gig
3 febbraio 2012 - 15:03
Avevi chiesto che qualcuno leggesse e commentasse la prova, in un' altra schermata. Bene, eccomi qua! Non ho letto la prova perchè non l' ho mai vista (se non erro quand' è uscita non ero nemmeno registrato!): l' avessi vista l' avrei letta subito. Per il periodo in cui è uscita, credo fosse una delle migliori (e anche rapportata alle attuali ne può uscire a testa alta!). Ho votato 5 su 5! Hai parlato bene e senz' annoiare di un' auto che non mi piace molto, ma che con questa prova ho conosciuto di più. Complimenti ancora e saluti, e scusa se non l' ho commentata prima! A presto. ;)
Ritratto di niko91
3 febbraio 2012 - 18:41
mi sarebbe piaciuto un commento dato che oramai sei un'autorità per il sito. l'ho pubblicata tantissimo tempo fa però ci sono rimasto davvero male perchè non è mai stata nè commentata nè votata! un'autentica delusione! tra poco mi pubblicheranno la pova della civic, attendo i tuoi commenti! grazie ancora!
Ritratto di gig
5 febbraio 2012 - 07:56
Ma di nulla! Grazie a te per l' "Autorità"! Anche a me le prove stanno sempre poco tempo in prima pagina, ma una delle 13 che ho scritto ha fatto il record di commenti su tutto il sito: 246! Superando i 244 di un' altra mia prova. Se ti possono interessare e se hai voglia di leggerne un pò (ma ti avviso che molte sono lunghissime!), puoi cliccare sul mio profilo ed andare nella sezione delle mie prove. Scusa se non ti segnalo i link, ma sono lunghi, e tanti...! Ciao. P.S Conta in un mio commento all' uscita della tua prova! ;)
Ritratto di niko91
5 febbraio 2012 - 12:09
non riesco mai acommentarle perchè guardo alvolante solo nella pausa pranzo che è molto risicata, comunque mi piacciono molto!
Ritratto di gig
5 febbraio 2012 - 12:14
Ok! Era solo per proporti di leggerle! Se l' hai già fatto, sono felice che il tuo tempo non sia stato sprecato e che ti siano piaciute. Ciao... :)
Ritratto di Cinque porte
3 febbraio 2012 - 19:13
Stavo bazzicando nella homepage delle "provate da voi" e per caso ho scelto la Citroën Picasso e ho trovato varie prove sulla C4 ma veramente poche sulla Xsara... Così quando ho trovato questa sono entrato e ho scoperto che era appena stata commentata e che tu eri deluso del poco sucesso della prova... Veramente un caso più unico che raro! Passando alla prova:é molto completa e precisa complimenti! L'auto non mi piace più di tanto,ma il musetto (o forse dovre dire musone ;)) è molto carino! :)
Ritratto di niko91
4 febbraio 2012 - 09:37
credo che sia stata poco letta perchè in quel periodo sono state pubblicate una valanga di prove. la mia è stata sulla homa page per poche ore e sulla prima pagian delle prove dei lettori per 2 giorni. forse è per questo! però la delusione nasce dal fatto che prove molto scarse vengono commentate moltissimo, questa invece... tra poco pubblicheranno anche quella della mia civic!
Ritratto di nello13
17 febbraio 2012 - 22:11
7
anch'io ho visto il commento in un'altra prova... mi dispiace non sia mai stata letta/votata perchè è una bellissima prova,molto completa! Ti faccio i miei complimenti sia per la prova che per l'auto che se è quella in foto è anche di un bel colore originale,sabbia dorata se non erro...di solito son tutte argento,monotone! Comunque anche a me è successo che delle prove siano state snobbate..e mi dispiace..ma son passate subito alla 2a o 3a pagina in poche ore,specie quella della mia prima auto..
Ritratto di niko91
24 febbraio 2012 - 17:21
io ho letto tutte le tue prove però in generale commento poco perchè sembra che su questo sito viga una dittatura e non si possano esprimere le proprie opinioni... quella in foto è proprio la mia, ho scelto io il colore perchè sopporta molto bene lo sporco! mio padre la voleva bianca ma non volevo mi scambiassero per un taxi e poi sarebbe stata perennemente sporca. complimenti per la tua clio!
Ritratto di nello13
25 febbraio 2012 - 14:24
7
il bianco taxi...è vero! La Picasso in questione è/è stata usata molto come taxi... hai fatto bene a prenderla sabbia e te lo dice chi ha preso la macchina bianca!! :D Mia madre ha la Panda del 2007 color sabbia/oro.. (il nome Fiat è Beige Spumeggiante metallizzato..ma non è un beige secondo me!) e si nota poco lo sporco..fantastico! Con la mia dopo 2 gocce di pioggia è nera! -_- Grazie per aver letto le mie prove...se vuoi commenta pure.. li è la mia sezione e puoi dire quello che vuoi...fregatene degli altri..per esempio io continuo a sostenere Renault,in questo sito pro Fiat..sono soddisfatto dell'acquisto e nonostante tutti critichino le linee Renault io dico che è bella sia esteticamente che negli interni e ha materiali molto validi,molto meglio di Grande Punto (che ha mia sorella),Fiesta,Corsa,Ibiza... Io in foto non ho messo la mia...ma è comunque come quella di questo link: http://img543.imageshack.us/img543/7026/15122010130.jpg ..identica per colore,cerchi,5 porte e allestimento (20th).. se vuoi se non la conosci,ti lascio anche una foto dell'interno della Clio.. http://medias.autoplus.fr/videoreview/renault/clio/1364428/screenshot_a361c-raw.jpg
Pagine
listino
Le Citroën
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 16.000 a € 24.900
  • Citroën E-Mehari
    Citroën E-Mehari
    da € 27.300 a € 28.200
  • Citroën C4 SpaceTourer
    Citroën C4 SpaceTourer
    da € 25.350 a € 35.300
  • Citroën C4 Cactus
    Citroën C4 Cactus
    da € 18.250 a € 22.900
  • Citroën C3
    Citroën C3
    da € 12.600 a € 20.100

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • Con la C5 Aircross anche la Citroen avrà la sua crossover media. Lunga quattro metri e mezzo, ha forme personali, specie nel frontale.

  • Rimasta in produzione ben 42 anni, la Citroën 2CV ha attraversato il secolo scorso caratterizzandone la storia automobilistica. Ne sono state prodotte oltre 5 milioni. Qui per saperne di più.

  • Si può già ordinare, ma le consegne della nuova Citroën Berlingo inizieranno a settembre 2018: 26 le versioni in gamma, con prezzi da 20.450 euro. Qui per saperne di più.