Fiat 500X 1.0 T3 120 CV Connect

Pubblicato il 1 agosto 2021
Ritratto di Check_mate
alVolante di una
BMW Serie 3 320i xDrive Luxury Steptronic
Fiat 500X
Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
3
Visibilità
2
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.9166666666667
Perchè l'ho comprata o provata
In occasione di un noleggio, mi è stata assegnata una 500x con motore 1.0 da 120 cavalli, di colore blu. L'auto ha sorpreso per certi aspetti e si è mostrata una conferma per altri. Carino ed elegante il colore, mentre la dotazione della versione Connect è buona ma non eccelsa. Ottimo il trattamento della società di noleggio con un Check-in velocissimo e condizioni di consegna dell'auto perfette, in termini di pulizia ed accoglienza. L'auto è appena immatricolata ed aveva percorso appena 2000 km prima della mia esperienza.
Gli interni
Per chi non è di statura molto importante, gli interni possono rivelarsi abbastanza spaziosi e confortevoli. Il bagagliaio, da 350 litri, non è al vertice della categoria, auto come T-Roc, 2008 e Captur riescono a fare meglio con anche l'agio del divanetto scorrevole per la VW e la Renault. Tuttavia, i bagagli per una vacanza di una settimana di una coppia trovano tranquillamente spazio, complice anche la forma regolare del fondo e delle pareti. Quest'ultimi si presentano con un piacevole rivestimento in moquette senza lasciar spazio a plastiche dure o grezze che possono trovarsi in alcune concorrenti: aspetto sicuramente lodevole per la Fiat. Venendo all'abitacolo, si apprezza subito la qualità generale offerta dal veicolo. Plastiche di buona qualità ed anche soft touch si trovano nella parte alta di plancia e pannelli porta, ottimo il rivestimento in pelle imbottita dei braccioli sulle portiere, sicuramente più piacevole e meglio rifinito dello strato di finta pelle verticale che si trova su Giulietta o su alcune Jeep che danno subito la sensazione di estrema delicatezza oltreché di parecchia approssimazione nella rifinitura. Pochi comandi sulla plancia, di più se ne trovano sul volante sia nella parte frontale delle due razze, per comandare il computer di bordo, a sinistra, ed il Cruise control, a destra, dall'aspetto un po' cheap, con un discreto gioco fra i tasti ma con un feedback abbastanza corposo al tocco. Nella parte posteriore trovano spazio, invece, i comandi per volume di radio/musica/navigatore e quello per cambiare brano o stazione radio. Quest'ultimi sono un po' nascosti, li ho trovati quasi per caso ma dopo averci fatto l'abitudine risultano discretamente comodi per un uso generale. Rimanendo nella zona più prossima al conducente, il cruscotto, analogico, ha un design classico, con il computerino di bordo un po' piccolo e dalle informazioni un po' confuse. Si trova comunque tutto il necessario ed ho apprezzato la possibilità di replicare alcune informazioni, tra tutte quelle su consumo istantaneo ed autonomia, anche sullo schermo centrale da 7 pollici. Ergonomici, invece, i comandi per il clima, a portata di mano poco sopra il cambio, richiedendo quindi pochi movimenti e, conseguentemente, distrazioni. Le bocchette dell'aria sono regolabili sia nella direzione che nella portata ma, specie quelle centrali, risultano un pelo basse con la tendenza a far convergere il flusso verso la pancia e la gola: migliorabili sicuramente. Comode le due prese USB subito ben visibili e la presenza di Android Auto ed Apple Carplay, dal funzionamento immediato e che migliorano parecchio la qualità percepita dall'auto. Infotainment che presenta uno schermo un po' piccolo per essere un'auto immatricolata a giugno 2021 ma dal quale si comandano facilmente le funzioni essenziali, una buona risposta al tocco con pochi lag riscontrati. Migliorabile la ricezione della radio ma, ad onor del vero, devo anche ammettere di aver avuto poco tempo per "smanettare" sui vari comandi, ho visto giusto l'essenziale. Venendo ai sedili, va sicuramente evidenziata la buona imbottitura, né troppo rigida né troppo morbida, con un efficace profilo di contenimento in curva e dotati di tutte le regolazioni necessarie, anche se manuali. La posizione di guida si trova in pochi secondi risultando un buon compromesso tra quella di un SUV e quella di una berlina. Buona ma non ottima la dislocazione di portaoggetti: ci sono, sono abbastanza capienti ma non si può certo definirla una "multi spazio". Ho apprezzato parecchio, però, il secondo vano sopra il cassettino di fronto al passeggero, nascosto dietro il piacevole fascione in simil-alluminio che dominia la parte centrale della plancia. La visibilità, però, specie in manovra è carente: il montante centrale anteriore è parecchio ingombrante e crea un bel buco nella visuale laterale sinistra, mentre quella posteriore, come spesso accade, è molto sacrificata: aiutano i sensori ma sarebbe comoda la telecamera posteriore il cui acquisto è assolutamente consigliato, se disponibile per le varie versioni d'interesse. Volendo concretizzare l'impressione generale offerta dall'abitacolo il voto sarebbe compreso tra 8 ed 8 e mezzo: l'auto è rifinita con abbastanza cura, per la fascia di prezzo a cui appartiene, presentando diverse soluzioni lodevoli e poche criticabili, con montaggi robusti ed un'assenza quasi completa di scricchiolii se non a velocità elevate, tra 120-130, in cui qualche plastica entrava in risonanza.
Alla guida
L'auto, con il recente 1.0 tre cilindri turbo da 120 cavalli, sorprende tanto con poco carico quanto a pieno carico. Il motore è molto silenzioso, elastico, scattante e brioso: sulle prime sorprende perché da un 1.0 su una vettura abbastanza grande (per il motore) ci si aspetterebbe un po' di affanno specie nelle accelerazioni autostradali ed a pieno carico: niente di tutto ciò. Le vibrazioni sono inesistenti e non dà mai sensazione di inadeguatezza, anzi, sembra sempre che abbia ancora da dare anche a velocità consistenti, a patto di "giocare" un po' con il cambio. Nuovamente Fiat si conferma un buon riferimento per motori di piccoli taglia, ma non solo: meritano una nota di merito anche il cambio manuale, facile da manovrare e veloce negli innesti, che risultano precisi e mai contrastati, così come la frizione: leggerissima. La scuola "Panda", come mi piace definirla, ha creato un solido know how che è stato ottimamente ripreso anche su questa auto, dalle dimensioni e dalla vocazione diversa, ma non poi così tanto. Personalmente ho sempre apprezzato il binomio cambio-frizione della Fiat, specie per le auto medio piccole si sono sempre confermati quelli più piacevoli e comodi da utilizzare. Molto buono anche lo sterzo, preciso e con una buona demoltiplicazione, molto leggero in città così come saldamente robusto alle andature autostradali. Le sospensioni danno la sensazione di guidare una Volkswagen più che una Fiat, tendenzialmente più propensa ad auto con maggiore assorbimento e minore solidità. Solidità che, però, non si è mai tradotta in un cattivo assorbimento delle buche, anzi. Nel complesso si è dimostrata comoda con un comportamento stradale complessivamente neutro che mi ha convinto a metà. In autostrada, su tratti appenninici, ho avuto spesso la sensazione di un posteriore troppo leggerino, che volesse andare per conto suo. Tuttavia l'auto non si è mai scomposta pericolosamente, anzi. Ha mostrato subito alti limiti sulla tenuta di strada trasmettendo una buona sicurezza. Il rollio è quasi assente ed sale andature autostradali si è mostrata discretamente silenziosa, tenuto conto che il 1.0, in sesta, gira a circa 3300-3400 giri. Anche la frenata è ottima: ho, purtroppo, avuto modo di testarla per colpa di un incauto che si divertiva a tagliare la strada o a mettersi al centro quando ti apprestavi a sorpassarlo: l'auto non si scompone e sembra aggredire l'asfalto, promossa a pieni voti. Venendo ai consumi, bisogna sicuramente dire che non è l'auto più parca che abbia mai guidato. Alla fine dei 750 km, di cui il 90% in autostrada, la media era di 7,1lt/100km, non eccelsa ma neanche orribile, per nulla. 14 km/lt per un'auto con un benzina, 1.0 a tre cilindri, guidata mantendo la velocità tra 115 e 130, sono un risultato abbastanza buono, considerato anche che la sua vocazione non sarebbe quella da grande pendolare a cui l'ho destinata io nella mia esperienza. In città ho rilevato un consumo tra gli 11 ed i 13 km/lt, con l'ottimo start&stop che entra subito e non crea mai nessuna vibrazione, mentre in extraurbano si va dai 15/16 km/lt fino anche ai 20-21 mantenendo andature costanti senza strappi particolari. Volendo dare un voto anche qui, direi compreso tra 7 e mezzo ed 8, una buona media tra l'8 del motore cambio, frizione, sterzo e sospensioni ed il 7/7,5 per consumi, qualità di guida generali e rumorosità alle alte andature.
La comprerei o ricomprerei?
È un'auto che si è mostrata piacevolmente valida, che sa essere sorprendente per il comportamento e le risposte che fornisce il motore, ma anche una conferma di un progetto ormai non sei più freschissimo per aspetti come tecnologia e design generale. Questa versione la consiglierei a chi usa l'auto prevalentemente in città ed extraurbano, non disdegna le lunghe percorrenze, per nulla, ma bisogna mettere in conto una minore efficienza rispetto al più classico 1.6 mjet e maggiori costi di esercizio complessivi. Nonostante ciò sono stato piacevolmente impressionato dalla qualità generale dell'auto, come spero sia emerso in questa mia breve esperienza.
Fiat 500X 1.0 T3 120 CV Connect
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
4
0
0
0
VOTO MEDIO
4,4
4.42857
7


Aggiungi un commento
Ritratto di DigitalHunter
6 ottobre 2021 - 17:02
Gran buona prova check, onestamente i dubbi sul millino rimangono...
Ritratto di Bjornn
6 ottobre 2021 - 17:13
li ho sempre avuti anch'io, ma non è il primo che sento che dica che il 1,0 tiri molto di più rispetto a quello che ci si aspetterebbe. Ed infatti i consumi...
Ritratto di Check_mate
6 ottobre 2021 - 17:33
Beh, sì, la risposta del motore è sorprendente rispetto a quello che ti aspetti. Non mi aspettavo un motore fiacco ma neanche così allegro, vista l'auto. E sì, i consumi ne sono la conseguenza: classica coperta corta ma di che ci meravigliamo.
Ritratto di Veni Vidi Vici
7 ottobre 2021 - 12:36
1
Bell’esperienziale, complimenti! Molto dettagliato.
Ritratto di Check_mate
7 ottobre 2021 - 12:43
Ti ringrazio Veni, lo faccio con molto piacere quando mi capita qualche auto “nuova” per me nei noleggi che faccio.
Ritratto di Veni Vidi Vici
8 ottobre 2021 - 12:03
1
Infatti, ho notato che noleggio spesso!
Ritratto di Check_mate
9 ottobre 2021 - 18:18
Ultimamente si, meno mezzi pubblici più noleggi.
Ritratto di FlavioD
13 ottobre 2021 - 15:35
Ottima prova check, nonostante fosse una normalissima 500x :-DDDD
Ritratto di Check_mate
13 ottobre 2021 - 15:57
Ti ringrazio, è sempre un piacere scoprire auto nuove per me. Soprattutto quelle più comuni che, personalmente, mi hanno sempre intrigato più di qualsiasi altra auto appariscente o fiammante :)
listino
Le Fiat
  • Fiat 500C
    Fiat 500C
    da € 18.750 a € 21.650
  • Fiat 500
    Fiat 500
    da € 16.250 a € 19.550
  • Fiat Tipo Station Wagon
    Fiat Tipo Station Wagon
    da € 20.250 a € 28.750
  • Fiat Tipo 5 porte
    Fiat Tipo 5 porte
    da € 18.750 a € 27.250
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 19.950 a € 25.050

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • Piccole, agili, scattanti e a zero emissioni: tante le doti di queste elettriche da città con molte frecce al loro arco. Le abbiamo messe a confronto.

  • La Fiat Nuova 500 è un’elettrica sfiziosa, ricca sul fronte delle dotazioni di sicurezza e curata negli interni, se non per pochi dettagli. Davvero piacevole la guida, anche fuori città. Qui per saperne di più.

  • Dietro il look intramontabile, la Fiat Nuova 500 ospita un motore a corrente da 118 CV e i più recenti aiuti alla guida. Arriva a ottobre, ma ne abbiamo già guidato un esemplare di pre-serie: bene comfort, scatto e maneggevolezza. Qui per saperne di più.