1.3 MJT 90cv 3 porte sport

Pubblicato il 25 settembre 2017

Listino prezzi Fiat Grande Punto non disponibile

Qualità prezzo
3
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.75
Perchè l'ho comprata o provata
Ero alla ricerca della mia prima auto, volevo a tutti i costi la Mito, il problema era che non la trovavo equipaggiata come la desideravo io. Inoltre trovavo solo le 1.4 da 77cv e io la volevo diesel da 90cv, declinazione quasi impossibile da trovare, essendo stata fatta solo 1 anno con questo motore, seguita poi dalla 95 cavalli che noi neopatentati non possiamo guidare. Ho visto questa e me ne sono innamorato di nuovo ( in casa mia abbiamo già avuto una Grande Punto 75 cavalli dal 2008 al 2014) il problema era convincere mio padre a comprane un’altra, in quanto avevo insistito io nel 2014 a venderla per la mia macchina preferita, ovvero quella con la linea più bella degli ultimi anni (parere personale). Ritornando alla punto, la volevo bianca, allestimento sport, ski dome, cerchi take-off, rigorosamente 3 porte e una model year 2009. Ho iniziato a cercarla nel marzo 2016 e ad andarne a vederne diverse ( nemmeno tante perché le 90 cavalli con l’allestimento sport sono abbastanza rare ). Fino a quando ho trovato questa, a 170 km di distanza, datata giugno 2008 con 59581 (cinquantanovemilacinquecentoottatuno) km, rosso passionale ma senza tettuccio . La vidi a metà luglio e chiamai dopo una settimana, nel frattempo mi dissero che per il 99% era venduta, ma a fine luglio su AutoScout24 era sempre in vendita. Richiamai per la seconda volta e mi dissero che era disponibile. Il 3 agosto appena vista, rimasi esterefatto, nonostante la mancanza del tettino offriva molti optional tra cui il cruise control, il blue&me nav, l’antifurto, la regolazione lombare elettrica, il computer di bordo con display Matrix. La pecca erano i fari completamente ingialliti. l’ho comprata e ritirata il 31 agosto sebbene non avessi ancora la patente e nemmeno 18 anni, però si sa, a certe occasioni non si può proprio dire di no.
Gli interni
Partiamo dal fatto che la mia auto è un model year 2009, si differenzia dal modello 2007 per alcune piccolezze, tra le quali troviamo la grafica del contachilometri diversa e la cosa più importante e più bella, la plancia. Ora è fatta di un materiale simile al carbonio e rende l’abitacolo molto Racing. L’esterno è caratterizzato dai fari bruniti, la colorazione della mascherina grigio scuro e i cerchi “take off” di 17 pollici. Degli interni la cosa che più mi ha deluso è il rivestimento del volante; in casa mia sono passate 3 grande punto e tutte e tre hanno presentato lo stesso difetto, ovvero il volante che tende a spellarsi con estrema facilità, sebbene quello della sport appare diverso dai volanti degli allestimenti tradizionali. L’ho pure fatto rivestire a mie spese ma dopo 4 mesi si sta ripresentando lo stesso problema. Un’altra nota stonata è l’illuminazione dei comandi del clima, ogni tanto non funzionano, anche questo è un problema molto diffuso. Stesso dicasi per la “bocchetta” di areazione sul parabrezza che tende a sollevarsi. Fortunatamente è dotata di bracciolo, molto utile come appoggio durante la guida e come raccogli oggetti, andando a sopperire la mancanza di vani svuota tasche. Per il resto nulla da dire, i sedili sulla sport hanno i fianchetti in alcantara che per me sono stupendi, sia alla vista che alla seduta. La plancia mi piace moltissimo, specialmente in simil carbonio. Fortunatamente la mia per ora non presenta scricchiolii, solo ogni tanto quando faccio le strade disconnesse. La mia è dotata di blue& me nav, posso dire che il comando per accendere il navigatore è in una posizione un po’ scomoda, infatti si trova vicino alla plafoniera anteriore insieme al pulsante per chiamare i soccorsi in caso di necessità. Per impostare una destinazione si comanda tutto dal computer di bordo, un sistema buono, peccato manchi l’uscita aux e la chiavetta situata in una posizione scomoda. Il computer di bordo è lo stesso che monta la Giulietta, la Delta e la Mito negli allestimenti più ricchi, è abbastanza chiaro e completo,( stiamo parlando di una macchina del 2008) nonostante al sole non si legga tanto bene. Da questo computer di bordo si leggono le indicazioni del navigatore e i parametri della vettura. Una cosa utilissima e molto comoda è la regolazione lombare elettrica, una vera chicca per l’epoca. Posteriormente è abbastanza comoda e nessuno tocca il soffitto con la testa, la mia è omologata per 4 persone e l’accessibilità ai posti posteriori non risulta così scomoda, purtroppo manca la plafoniera nel abitacolo posteriore. Il divanetto posteriore non è rivestito e le dimensioni del bagagliaio sono nella norma. Qui troviamo quello che mi ha lasciato veramente molto deluso, ovvero la mancanza di una ruota di scorta o di un ruotino; l’auto è dotata del classico kit gonfia e ripara. Se dovessi bucare non oso immaginare cosa possa uscire da uno spray di 9 anni, sarei costretto a chiamare il carro attrezzi.
Alla guida
Come detto prima è il motore più potente che un neopatentato possa guidare, il limite massimo è 55kw/t e questa è 54,8, il 1.3 multijet 90 cavalli. Questo motore è double face, se tenuto sotto i 1700 giri è un vero cadavere, tanto da far venire i rimorsi di averla comprata, quando si sveglia (superati i 1800 giri) cambia radicalmente, diventando quasi sportivo fino ai 3800 giri circa, dopodiché muore per cui conviene cambiare marcia. Comunque molto meglio del 1.3 da 75 cavalli.La guida più indicata è dopo i 2000 giri, usandolo così risulta divertente ( tenendo conto che è un 1.3). Il massimo che l’ho tirata è stato 175 di tachimetro e non ero proprio al chiodo, sono convinto che sarebbe andato su ancora un pochino, non moltissimo. Questo motore è double face anche nei consumi, tanto è vero che non so nemmeno io quanto fa realmente, passo da fare 17 con un litro a farne 20, ovviamente dipende da come si usa, tenendola sempre arzilla ma senza esagerare sono sempre tra i 18 e i 19, con un andatura da cadavere si arriva tranquillamente a 21. In autostrada con cruise a 110 km/h siamo a 2200 giri e consuma veramente poco. Il cambio ha un andamento regolare e non presenta impuntamenti, è dotato della sesta marcia, molto comoda in autostrada nonché nelle statali o tangenziali. In alcune auto il pomello in pelle tende a rovinarsi. Lo sterzo è fluido, molto preciso con i cerchi da 17, inoltre è presente il servosterzo elettrico City, il cui tasto è collocato sulla plancia e serve a rendere lo sterzo leggerissimo, specialmente nelle manovre. La visibilità dietro non è ottimale, meglio di molte altre auto, però se avessi i sensori dietro non mi lamenterei. La tenuta di strada è buona, grazie anche ai cerchioni “take off” da 17. Nel complesso se la cava molto bene in tutte le situazioni, bisogna stare attenti solo quando si percorrono i pavé in città, in quanto l’auto è abbastanza rigida. Una cosa scomodissima è il funzionamento dell Hil-holder, ogni tanto si incanta facendo un rumore strano, le prime volte chiunque la guidi imballa, poi quando si prende l’abitudine non crea più problemi. Mi reputo assai fortunato a non avere il filtro anti particolato, su questo motore so che ha dato moltissime noie. Io ho percorso circa 15’000km e l’unica cosa che ho dovuto fare è stata la sostituzione della pompa dell’acqua perché rumorosa.
La comprerei o ricomprerei?
La reputo la miglior macchina che un neopatentato appassionato possa comprare ( anche più della Mito in quanto questa è una macchina che comprano solo quelli che se ne intendono, la Mito è solo più popolare). Avevo valutato la Fiesta che è stata la mia macchina preferita fino al 2010, ma il 1.4 da 68 cavalli è molto deludente , non spinge nemmeno pregando in aramaico, stesso dicasi per 207/208, C3/DS3. La 500 è una macchina prettamente femminile, per carità è molto bella pero non la prenderei mai. L’Opel Corsa con lo stesso motore della punto e della mito era la mia terza opzione, anche se ero molto più orientato sulle prime due. La Mini ha quotazioni inavvicinabili per quello che offre. La Fiat Bravo onestamente l’ho scoperta tardi, però il 1.4 da 90 cavalli mi sembra sottodimensionato. Queste sono le macchine che ho valutato, le altre non le ho nemmeno prese in considerazione, o perché non avevano (hanno) niente di bello o perché non mi piacciono. Ero molto titubante sul colore, all’inizio non mi convinceva fino in fondo, forse perché era sempre stata lavata sotto i rulli e aveva perso tutto il suo splendore, ma dopo un anno a furia di lavarla ogni 5/7 giorni al massimo con olio di gomito è diventato molto luminoso e non mi sono assolutamente pentito. Per finire ho cambiato i fari perché erano ingialliti e stavano veramente male, ora la mia “bestiola” è perfetta.
Fiat Grande Punto 1.2 3 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
2
3
0
2
VOTO MEDIO
3,5
3.545455
11
Aggiungi un commento
Ritratto di jtdm-2
2 ottobre 2017 - 19:16
Credo sia da prendere di più in considerazione l’ipotesi che sia stata ferma al sole. Perché come detto prima ho trovato tutte le ricevute dei tagliandi quindi dubito siano stati scalati dei chilometri
Ritratto di grande_punto
6 ottobre 2017 - 18:20
3
Comunque, fidati, il 1.4 90 cv della bravo non è sottodimensionato
Ritratto di jtdm-2
18 ottobre 2017 - 16:28
Si è solo una mia impressione, non l’ho mai provata e non ci sono nemmeno mai salito su una bravo 1.4 con 90 cavalli quindi non posso dare un giudizio
Ritratto di franco960
17 ottobre 2017 - 17:58
7
Ottima prova. Ma se volevi la mito a tutti i costi potevi prenderla nuova col motore 1.3 da 85 cavalli, no?
Ritratto di jtdm-2
18 ottobre 2017 - 16:26
Nuova costava un po’ troppo, poi voleva a tutti i costi la 90 cavalli
Ritratto di franco960
21 ottobre 2017 - 14:52
7
Ah ok...
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat Fullback
    Fiat Fullback
    da € 31.782 a € 44.836
  • Fiat Tipo
    Fiat Tipo
    da € 15.800 a € 22.300
  • Fiat 500
    Fiat 500
    da € 15.150 a € 19.900
  • Fiat 500C
    Fiat 500C
    da € 17.850 a € 21.850
  • Fiat Tipo Station Wagon
    Fiat Tipo Station Wagon
    da € 18.300 a € 27.550

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • Per lanciare la Fiat 500 elettrica la casa ha realizzato tre esemplari unici in collaborazione con tre eccellenze dal made in Italy: Armani, Bulgari e Kartell. Ecco come sono nate. Qui la news.

  • Nuova puntata, e nuova stagione, per la serie di video What’s Behind (dietro le quinte): l’argomento di questo video sono i motori, dai Fire all'elettrico. Qui per saperne di più.

  • Olivier Francois e Luca Napolitano ci parlano della nuova generazione della piccola elettrica che arriverà a luglio.