Ford C-Max 1.6 TDCi 90 CV DPF Titanium

Pubblicato il 15 marzo 2010
Qualità prezzo
5
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
5
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
2
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4
Perchè l'ho comprata o provata
Come alternativa possibile ad una station wagon e quando si cerca una vettura di segmento che possa offrire ampie capacità di carico in spazi mediamente contenuti e che sia adatta alla famiglia; la scelta può cadere solamente tra una monovolume, un suv oppure un crossover. Avendo sottoscritto la formula IdeaFord e considerando quindi come vincolo il legame al marchio Ford, all'epoca dell'acquisto le possibili opzioni proposte consistevano in 3 monovolumi ed un crossover, Considerando che il budget di spesa per l'acquisto non doveva superare i 20000 euro, il target ristringeva il cerchio ad un unico modello: C-MAX appunto. Al momento dell'acquisto erano presenti in salone due allestimenti: il titanium e il plus; il primo è risultato subito più completo rispetto al secondo: la differenza risultava evidente non solo nelle dotazioni ma anche nelle plastiche utilizzate, negli interni e negli assemblaggi che davano l'impressione di essere maggiormente curati rispetto alla versione plus. Rimaneva da decidere solamente il motore e poichè la sostituzione del vecchio veicolo era abbastanza urgente, si è optato per 1.6 TDCI da 66Kw in quanto era la motorizzazione maggiormente presente alla concessionaria, rispetto alla pari cilindrata da 80Kw che però ha in più il filtro DPF. Oltre all'allestimento TITANIUM abbiamo chiesto l'aggiunta del TITANIUM PACK (Interni in pelle/tessuto, fari adattativi, sky-dome con tendina manuale per l'oscuramento della luce).
Gli interni
Salendo al volante della C-MAX si può notare come l'impostazione complessiva del veicolo sia a valorizzare il comfort e la comodità. Il computer di bordo risulta di facilissima consultazione e privo di rifessi in caso di giornate particolarmente soleggiate anche grazie all'apertura della tendina dello sky-dome. Quest'ultimo poi risulta essere utilissimo specie nelle giornate invernali in quanto "illumina" l'abitacolo in modo gradevole. Il climatizzatore bizona è potente e precisissimo anche se, a mio parere, è dotato di i tasti molto piccoli, considerando che il target di questo veicolo è composto da utenti non più giovanissimi ed è un problema soprattutto per l'utilizzo durante la marcia, data anche la non facile lettura del display. La radio è la nota dolente di questo veicolo ma ho notato, per esperienza, che vale per tutte le Ford. In primis tenendo conto che il veicolo costa circa 20000; 750 euro di spesa per una "Radio-CD MP3 con Bluetooth integrato e comandi radio al volante e con voice" mi sembra un "FURTO LEGALIZZATO" in quanto tutte le case per i veicoli della stessa categoria forniscono di serie sulle versioni più "ricche" (molte anche sulle versioni "BASE"), una radio CD MP3 con comandi vocali (considerando anche che il bluetooth con comando vocale, a mio modesto parere, non possa costare 750 euro). Nonostante queste considerazioni, in generale i servizi della radio risultano comodi: il voice è in grado per esempio di regolare il climatizzatore o di consultare rubrica e messaggi (a volte questi ultimi inspiegabilmente non risultano consultabili) direttamente su display (un piacere che permette di ridurre praticamente a zero i movimenti affannosi alla ricerca del telefono). Le telefonate eseguibili anche da display richiedono però un utilizzo della vettura a finestrini totalmente chiusi e con l'utilizzo del climatizzatore con un intensità non superiore a 3 di velocità. Ultima nota dolente risulta essere la non possibilità di disattivare l'airbag del passeggero (non è previsto neanche a listino come optional); per i "casi" seggiolino è necessario richiedere alla concessionaria un' installazione di un dispositivo che lo permetta. Paradossalmente è presente uno specchio supplementare per il controllo visivo dei sedili posteriori e il blocco dei finestrini utilissimi per chi ha dei bimbi a bordo. Comodo lo specchietto retrovisore anti-riflesso che evita quelle situazioni fastidiose create dai fari di chi segue che accecano il conducente. Le plastiche sono quasi tutte morbide al tatto e di buona qualità. La posizione di guida risulta essere facilmente regolabile anche un pò più alta del normale, grazie al bracciolo regolabile in profondità ed alla la posizione del cambio, adatta quindi anche ai soggetti più pigri. Ampia e bassa risulta essere la "bocca" di carico posteriore, i sedili posteriori indipendenti sono abbattibili anche a scelta e in caso di necessità rendono tranqullamente possibile la rimozione degli stessi al fine di ottenere la massima capacità di carico.
Alla guida
Nel comportamento stradale la C-Max, come prevede una monovolume, risulta essere orientata verso il comfort taratura di molle ed ammortizzatori le permettono di superare agilmente tutte le possibili asperità cittadine come per esempio dossi e pavé, garantendo una buona insonorizzazione all'interno dell' abitacolo (anche ad alte velocità, eccezion fatta per un leggerissimo fruscio provocato dal passaggio dell’aria sul tetto in vetro). Alle alte velocità si creano inoltre delle strane turbolenze all'interno dell' abitacolo fastidiose per chi guida nel caso in cui venga tenuto un finestrino COMPLETAMENTE abbassato (difetto diffuso in tutti quei veicoli aventi finestrini più grandi della norma). La vettura comunque possiede delle buone doti dinamiche: - la frenata con spazi di arresto accettabili considerando l'enorme mole del veicolo, - la stabilità anche se presenta un lieve rollio al posteriore in curva (ma tutte le manovre sono controllate in modo preciso e non invadente dall' ESP) - lo sterzo con la gradevolissima possibilità di regolare il servosterzo elettronico in 3 differenti tipologie (COMFORT, STANDARD E SPORTIVO) in modo da risultare adatto a tutte le esigenze. Le manovre sono il suo cavallo di battaglia; "parcheggi ad S", inversioni, etc. risultano così semplici, grazie a: - la sua forma che consente a chi guida di avere un ottimo senso della "posizione" in ogni istante, - la quantità elevata di vetri che riducono gli spazi di "buio" al minimo, - le dimensioni contenute da media compatta - la posizione di guida alta che da una sensazione di avere tutto controllo in ogni momento. Il motore risulta per il tipo di veicolo avere un visione tra luci ed ombre. Tra i fattori positivi vanno considerati: - i costi di gestione ed i consumi che la collocano tra le migliori della sua categoria (i valori misurati da computer le consentono di consumare solo 5.2 litri per 100 Km); - la ripresa risulta essere accettabile dopo un’agonia iniziale tra i 1700 e 1800 g/m e risulta buona appena entra il turbo da circa 2000 g/m fino ad a poco più di 3000 g/m. L'elevata mole (1600 Kg circa) risulta essere maggiore del dato dichiarato dalla casa in quanto sull'esemplare preso in esame il tetto non è in lamiera ma come già citato prima in vetro temprato e quindi più pesante. Il cambio risulta essere troppo meccanico e con gli innesti troppo lunghi che non consentono cambiate veloci; inoltre dopo viaggi lunghi la frizione tende a volte a strappare (comunque rimane sempre di facile pressione). In conclusione il cambio risulta essere la nota più dolente e completamente inadatto per la tipologia di auto sulla quale è stato installato (Auto per la famiglia e che quindi deve affrontare anche grandi viaggi), poichè a volte soffre l'eccessivo utilizzo rendendo difficile l'inserimento di alcune marce. L'illuminazione notturna degli anabbaglianti risulta buona considerando che sul veicolo preso in esame sono montate le classiche lampadine, in quanto forse complice la posizione sulla scocca permettono un illuminazione in profondità maggiore rispetto alla norma. Irrinunciabili i fari adattativi (TITANIUM PACK) che permettono di curvare non perdendo mai di vista la traiettoria di curva.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei, ma magari con un altro allestimento, in quanto per esempio il tetto in vetro mi sembra comunque un lusso inutile per un auto di questa tipologia; anche se il TITANIUM PACK include accessori a mio modesto parere irrinunciabili come specchio interno antiriflesso, fari adattativi, interni in pelle-tessuto che risultano molto avvolgenti e comodi (utili se si usa l’auto per viaggiare). Sicuramente consiglio di puntare su un motore almeno da 80Kw che consenta una velocità di punta leggermente superiore. Nel complesso è un ottimo prodotto che ha raggiunto un ottimo livello di affidabilità e che stà ormai giungendo a fine carriera visto che in autunno dovrebbe essere già a listino quella nuova ed in quel periodo magari verrà offerta con fortissimi sconti. Per chi deve cambiare ma non ha grandissime possibilità potrebbe essere una candidata da prendere in seria considerazione.
Ford C-Max 1.6 TDCi 90 CV DPF Titanium
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
1
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
2
Aggiungi un commento
Ritratto di pino206
17 marzo 2010 - 21:59
mio padre ha la stessa auto ma 2.0 gpl!è una buona auto ma io ho riscontrato 3 difetti:il display dell'autoradio si riga troppo facilmente,la tenuta di strada non è eccezionale visto che cmq monta cerchi da 17,e poi sulle asperità è troppo secca,forse a causa degli pneumatici sportivi!diciamo che i cerchi da 16 erano meglio forse!anche perchè le gomme che monta ora costano veramente troppo!per il resto è un buon acquisto!
Ritratto di Jochen 85
18 marzo 2010 - 13:27
ciao pino 206, ti ringrazio che mi hai fatto notare il problema della delicatezza del display dell'autoradio (punto che mi sono dimenticato di scrivere nella recensione). Le valutazioni fatte sulla tenuta di strada tengono conto dell'assetto della vettura (regolazione di ammortizzatori, molle, ecc.) e dell'altezza maggiore e della poca areodinamicità del veicolo rispetto alle vetture di segmenti diversi. Per le asperità la mia sensazione è che non sia secca ma confortevole (magari sulla versione di tuo padre molle e ammortizzatori sono regolati in modo diverso che sulla versione che ho esaminato). I cerchi dell' esemplare preso in esame comunque sono da 17". Sul costo degli pneumatici nuovi e sul fatto che cmq è un buon acquisto concordo pienamente. Ciao.
Ritratto di edocas
19 marzo 2010 - 02:21
Complimenti bella prova! molto scorrevole dettagliata e pinamente esaustiva. Una tra le migliore che ho letto.
Ritratto di Jochen 85
25 marzo 2010 - 12:16
Ti ringrazio anche se come ho specificato mi sono dimenticato di evidenziare il particolare della radio che si riga facilmente.
Ritratto di SimonST200
23 marzo 2010 - 16:12
1
Bella descrizione...Complimenti per il linguaggio adottato e soprattutto per la chiarezza utilizzata nel parlare di questa ford a mio parere solo carina. Un mio parente ne possiede una e l'ha pagata poco più di 26000 euro, ma a mio parere è un mezzo furto per un'auto del genere con dotazione di serie discreta e un motore con 90 cavalli.
Ritratto di Jochen 85
25 marzo 2010 - 18:30
Grazie i complimenti legati alla qualità della descrizione, comunque terrei a precisare che il metro di valutazione utilizzato in tutta la recensione tiene conto della spesa sostenuta per acquistare l'esemplare in foto (circa 20000 al netto degli sconti). Avrei sicuramente utilizzato un metro di giudizio un pò più severo se la spesa sostenuta fosse stata la stessa del tuo parente; in quanto, specialmente in questo periodo, il rapporto qualità-prezzo è un parametro fondamentale da prendere in considerazione.
Ritratto di raffaele13
1 novembre 2013 - 10:04
grazie della sua qualita' descrittiva mi trovo su tutti i pregi e difetti che lei ha citato aggiungendo un rumore dalle palette dell'aria condizionata quando si mette il contatto all'auto che ho riscontrato anche su altre ford .
listino
Le Ford
  • Ford Kuga
    Ford Kuga
    da € 28.750 a € 42.000
  • Ford Focus Wagon
    Ford Focus Wagon
    da € 24.850 a € 36.350
  • Ford Focus
    Ford Focus
    da € 22.850 a € 41.000
  • Ford Kuga
    Ford Kuga
    da € 26.450 a € 40.950
  • Ford Mondeo
    Ford Mondeo
    da € 33.250 a € 46.350

LE FORD PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FORD

  • La nuova Ford Kuga, che sarà in vendita da inizio 2020, non c’è solo a benzina o a gasolio, ma pure ibrida e addirittura in tre versioni: la più semplice mild hybrid con 150 cavalli, full hybrid e plug-in con 225 cavalli e oltre 50 km di autonomia in elettrico.

  • Per la piccola Fiesta e la berlina media Focus arrivano le versioni ibride leggere, meglio note come mild hybrid, dotate di impianto elettrico da 48 V.

  • La Explorer ha forme monumentali e tutta l’aria di saper affrontare qualunque tipo di terreno. La trazione è integrale. Il motore è un 3.0 V6 turbo a benzina da 350 cavalli con cambio automatico a 10 rapporti.