Pubblicato il 21 novembre 2011
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.75
Perché l'ho comprata o provata
Ho provato la prima Civic nel 2003, una 1.6 V-tec Sport 30° Anniversario 3porte: era uno dei primi appuntamenti con il mio tutt'ora fidanzato e all'inizio non c'è stato feeling (con la macchina!!). In 7 anni e 280.000 km però ha avuto modo di dimostrare tutte le sue doti migliori: dimensioni compatte, aspetto sportivo, spazio interno infinito, un bagagliaio enorme e un motore piccolo, ma grintoso e poco assetato. Se ci si aggiunge che fino ai 275.000 km ha fatto solo manutenzione ordinaria... l'auto "perfetta"! Al primo guaio serio, l'alternatore, abbiamo cominciato a ipotizzare la sostituzione. La nuova Civic appena uscita non ci aveva entusiasmato, forse per quella mascherina di plastica lucida o per il cruscotto troppo "futuribile": alla scelta concreta però il prezzo imbattibile (18.000€ circa) in rapporto alle dotazioni, la sicurezza dell'affidabilità Honda e questa versione GT che offre di serie anche gli accessori "sportivi", ci hanno fatto decidere in fretta. Ritirata il 17 novembre 2010 e già percorsi circa 48.000 km.
Gli interni
Lo spazio non manca, anche se rispetto alla precedente versione il tunnel tra guidatore e passeggero è ingombrante e con pochi vani. I sedili anteriori, in misto pelle, sono sportivi: ben profilati e bassi da terra, comodi se non si hanno problemi a salire; i sedili posteriori invece sono di più facile accesso, grazie alla seduta rialzata e alle porte che si aprono quasi a 180°. Una volta seduti si ha ampio spazio per le gambe e il pavimento quasi piatto aiuta molto: peccato che la linea spiovente del tetto tolga molta luce e visuale ai passeggeri. Quanto a capacità e flessibilità di carico, è impossibile fare un paragone con le concorrenti: il baule è enorme, anche se il portellone un po' troppo pesante è difficile da chiudere, e può essere ampliato con un solo gesto abbattendo i sedili posteriori a filo del pavimento (in due parti 1/3 - 2/3): capacità da auto familiare! Molto intelligente e sfruttabile è poi il sistema di sollevamento della seduta dei sedili posteriori: si caricano oggetti alti in un attimo e senza sforzo (un esmpio: al cambio gomme invernali abbiamo caricato 4 pneumatici 225/45 montati su cerchio senza lo sforzo di sollevarli fino alla soglia, un po' alta, del bagagliaio). La vita a bordo è allietata anche dal buon impianto automatico di climatizzazione (non bi-zona, ma con bocchetta ausiliari nel cassetto porta oggetti) e dall'impianto audio discreto, ma già dotato di ingresso aux e usb nel bracciolo porta oggetti.
Alla guida
Questa è un'auto di impostazione sportiva, nonostante la spaziosità interna: bassa da terra, volante non piccolo, ma con sterzo diretto e progressivo, cambio a 6 marce con leva corta ed innesti precisi e soprattutto uno dei gioielli Honda: il motore V-Tec 1.8 da 140 CV. Chi non ha mai guidato un V-TEC si trova spiazzato: per sfruttare al massimo la potenza bisogna farlo girare alto e allora diventa brillante, ma rumoroso e "assetato", nell'uso quotidiano invece è molto più fruibile di un turbo: la coppia è costante e disponibile già dai 1.500 giri (in VI marcia a 50/60 km/h si riesce ad accelerare senza scalare marcia!): questione di abitudine. La tenuta di strada è buona, anche grazie agli pneumatici di serie 225/45 R17: di serie Michelin Sport, ottima tenuta, ma un po' rumorosi. Per l'inverno abbiamo optato per i più piccoli (ed economici) pneumatici 205/55 r16 Dunlop WinterSport 3D: la guida non cambia molto, ma su ghiaccio e neve ci si muove molto agevolmente.La parte più originale di questa Civic è però il cruscotto "futuribile": ci vogliono un paio di giorni per abituarsi, ma poi la disposizione degli strumenti (completissima) su due piani diventa molto intuitiva e facile da leggere, senza mai distrarsi dalla strada. Ultima nota per il consumo: il V-Tec fa quasi miracoli e nonostante i 140 CV e una cilindrata generosa non siamo mai riusciti a scendere sotto ai 12 km/l, anche in città, attestandoci abitualmente intorno ai 14 km/l nell'uso città-autostrada (in coda).
La comprerei o ricomprerei?
Certo qualche difettuccio ce l'ha: - i materiali, soprattutto le plastiche dell'abitacolo, non sono eccezionali; - la parola "personalizzazione" non è nota alla Honda: unico optional il ruotino di scorta anziché il kit di riparazione: avremmo gradito anche il vivavoce bluetooth, passando tanto tempo in auto; - la visibilità è solo discreta, soprattutto al posteriore: il lunotto diviso in due è stilisticamente apprezzabile, ma praticamente pessimo: in manovra meglio affidarsi ai generosi specchietti e ai sensori di posteggio di serie. Se poi piove o peggio nevica... I punti di forza sono però innumerevoli: spazio, comodità e motore li abbiamo già citati e la dotazione di serie è "quasi" inappuntabile: - cerchi in lega, spoiler, minigonne in tinta e mascherina sportiva la fanno "cattiva"; - specchi ripiegabili elettricamente, radio cd/mp3 con aux e usb, Cruise Control, comandi al volante e sensori di parcheggio la fanno "comoda"; - inoltre l'efficienza e l'affidabilità Honda sono incluse (finora due tagliandi da 200€ in media). In definitiva, un'auto sportiva e accattivante che si sceglie con la testa più che con il cuore: impossibile comprare di meglio con 18.000€!
Honda Civic 1.8 i-VTEC GT 5 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
1
Aggiungi un commento
Ritratto di Pice88
15 dicembre 2011 - 19:00
Comprai questa macchina 7 mesi fa senza conoscere il mondo Honda. Mi ci è voluto poco per capire che questa è una macchina straordinaria. Allestimento full-optional praticamente di serie, grande spazio, motore che canta bene e consuma poco unito ad una linea che la fa cattiva. Io ho preso una 1.4 i-vtec e mi diverte un sacco, figurarsi la 1.8! Complimenti per l'acquisto, nera col kit Gp è veramente stupenda
Ritratto di 19miki90
16 dicembre 2011 - 11:23
2
Auto con ottime qualità e grande spazio anche se non la prenderei visto che non mi piacciono le linee, ne interne ne esterne. Unico appunto alla prova, altrimenti molto buona, qualche errore di distrazione e l'apertura delle porte: immagino volessi dire 90 gradi, 180 sarebbe preoccupante hehe
Ritratto di vespella
31 dicembre 2011 - 10:55
Effettivamente le porte si aprono a 90 gradi... Ma non ho capito se e come si puó correggere la prova!
Ritratto di ivanvalenti
20 gennaio 2012 - 04:08
1
avendo anche io una civic ed essendo buon conoscitore del marchio, volvevo farti una precisazione: il kit vivavoce bluetooth era certamente disponibile come accessoria, forse il tuo concessionario avrà "sbagliato". comunque ottima scelta ;) lo dico perchè anche io ho avuto la civic 1.6 da 110 cv del 2003 (fantastica) ed adesso ho la mia adorata tyre r!
listino
Le Honda
  • Honda CR-V
    Honda CR-V
    da € 28.900 a € 44.500
  • Honda HR-V
    Honda HR-V
    da € 22.300 a € 29.550
  • Honda Civic
    Honda Civic
    da € 22.500 a € 40.700
  • Honda Jazz
    Honda Jazz
    da € 15.700 a € 20.700
  • Honda Civic 4 porte
    Honda Civic 4 porte
    da € 25.000 a € 31.400

LE HONDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HONDA

  • La prima Honda CR-V ibrida è scattante, confortevole e ben dotata. Solo accelerando a fondo diventa rumorosa. Qui per saperne di più.

  • La nuova generazione della Honda CR-V è proposta anche in versione ibrida mossa da un 2.0 a benzina abbinato a due motori elettrici alimentati dalle batterie agli ioni di litio, per complessivi 184 cavalli.

  • Al Salone di Parigi la Honda porta la rinnovata HR-V, una crossover compatta che cambia in molti dettagli: nel frontale ci sono nuovi fari a led e la forma della mascherina è stata rivista.