Honda Civic 2.2 i-CTDI Type S DPF Fireblade Replica Limited Edition

Pubblicato il 22 novembre 2010
Ritratto di Shujin85
alVolante di una
Honda Civic 2.2 i-CTDi Type S DPF LE
Honda Civic
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4
Perché l'ho comprata o provata
L'ho comprata perchè è una vettura che esce dagli schemi ormai fissi delle macchine del suo segmento con una linea estremamente moderna e fuori dalle righe, per il design degli interni "spaziali" ed anticovenzionali ma allo stesso tempo estremamente funzionali ed ergonomici. Acquistata perchè riesce ad essere allo stesso tempo sportiva, spaziosa, comoda e fruibile. Ottima dotazione di serie, marchio serio (aimhè sottovalutato in Italia) buona qualità generale della vettura, motore progettato e realizzato estremamente bene. La versione Fireblade da me acquistata ha di serie cerchi specifici da 18 pollici, paraurti anteriore e posteriore sportivi (kit Gp), specchieti, maniglie e tappo benzina in colorazione opaca specifica, fari xenon, clima Bizona, cruise control e tetto in vetro.
Gli interni
Gli interni sono estremamente ben progettati. Un design ricercatissimo che però è veramente studiato per avere tutto a portata di mano. Basta farci l'abitudine e poi basta staccare le mani di pochi centimetri dal volante per accedere a tutti i comandi. Sedili in alcantara di buona qualità e sensazione di macchina ben fatta. Ad una analisi più accurata si nota che le plastiche sono di buona qualità ma tutte rigide e molto righevoli, per tenerle in buono stato bisogna fare particolarmente attenzione. Nota dolente soprattuto la zona nera opaca e quella traslucida del quadro strumenti. Basta un niente per creare fastidiosissime microrighe, vietatissimi i prodotti come il lucida cruscotti su dette zone, pena opacizzazioni impossibili (o quasi) da eliminare. Purtroppo le cose belle hanno il loro rovescio della medaglia, situazione migliorata sulla Civic restyling. Per quanto riguarda gli accoppiamenti in generale sono curati ma in alcuni punti ad essere proprio pignoli ci sono un pò di "luci" (intersezione quadro strumenti/radio) dovute forse più alla forma molto particolare dei vari pezzi da assemblare che compongono il cruscotto. Con il caldo estivo ogni tanto si avverte qualche scricchilio. Ottimo spazio interno della vettura, dietro si stà molto comodi a dispetto delle dimensioni esterne e ci sono molte soluzioni intelligenti anche per il bagaglio molto ampio (485 litri). Dotazione degli airbag veramente completa a vantaggio della sicurezza. Difetto della 3 porte i sedili senza ritorno con memoria, una volta alzati per far accedere i passeggeri non ritornano nella posizione iniziale e le leve per alzare/abbassare i sedili sono a scatti predefiniti, se non si utilizza l'impostazione di default (come faccio io) alla lunga può essere un pò frustrante.
Alla guida
Ottime le sensazione alla guida della vettura. Poche macchine riescono a dare lo stesso senso di armonia tra sterzo, cambio e spinta del motore. Lo sterzo è estremamente diretto e preciso, non troppo leggero. Forse un pò pesantuccio nelle manovre ma nel mio caso è dovuto anche ai cerchi maggiorati in quanto avendo provato Civic con cerchi da 16 e 17 risulta più leggero. Cambio a dir poco perfetto, le marcie entrano con una precisione ottima, all'inizio, con vettura nuova un pò duro negli innesti ma dopo essersi rodato non si può non esserne soddisfatti! Frizione un pò pesante per l'uso cittadino ma l'ambiente idele della vettura e l'extraurbano. Assetto piuttosto rigido, le buche si sentono sulla schiena e pure i pavè, che però ripaga quando si affrontano curve a velocità sostenute, la tenuta è sempre di alto livello e sicura e l'intervento del VSA (esp) è ben calibrato. Peccato per la scelta dello schema sospensivo posteriore a ponte torcente (anzichè sospensioni indipendenti) che penalizza l'equilibro generale della vettura. Con guida al limite si nota una tendenza al sottosterzo in ingresso curva che si trasforma in brusco sovrasterzo se il retrotreno incontra sobbalzi o dossi in centro curva, complice anche la rigidità che induce la macchina a sobbalzare. Con una valutazione generale (guida in pista) tuttavia la tenuta ed il comportamento della vettura è sempre molto sincero e prevedibile (non è diffile recuperare una sbandata, anche con VSA disinserito). Comportamento dinamico buono ed appagante. Freni (almeno sulla versione Diesel) molto alla "giapponese", per frenare deciso bisogna pestare fino in fondo il pedale, bisogna farci l'abitudine. Buona resistenza dei freni all'affaticamento ma quando vanno in crisi il peso sostenuto della vettura fà preferire la sostituzione con un Kit maggiorato, molto dipende anche se l'utilizzo della vettura è spesso gravoso o se per guida di tutti i giorni. Per la strada va benissimo l'impianto di serie, per i pistaioli no. La visibilità è buona davanti e di lato, dietro servono i sensori di parcheggio pena molta attenzione ed abitudine, si vede poco e lo spoiler non aiuta. E' una vettura che diverte chi la guida. Aspetto negativo, soprattuto con cerchi grandi e gomme con spalla ribassata, la tendenza della vettura di derivare a destra. Tendenza difficilmente risolvibile a causa del ponte torcente posteriore che non permette di modificare la convergenza al posteriore, appunto. Con una buona e calibrata convergenza si può migliorare ma del tutto eliminare almeno nel mio caso. Bisogna dire anche che comunque con sterzo molto diretto la macchina tende a "sentire" parecchio le varie pendenze e pieghe della strada. Motore con una gran coppia, pronto dai bassi allunga anche fino a 4.500 giri senza troppe incertezze, molto silenzioso e non consuma nemmeno tanto. Con guida economica si raggiungono i 4,3 l/100km. Motorone (2.2) tecnicamente molto raffinato, non molto spremuto come cavalleria (140 CV) ma non si sente molto la mancanza di maggiore potenza. Ottimo.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei sicuramente, di sicuro mi rivolgerei al benzina 2.0 Type R perchè sono innamorato del V-Tec ma questo è dovuto principalmente al mio stile di guida (non molto da naftone). Tuttavia sono molto soddisfatto del motore, del cambio, della precisione dello sterzo, della tenuta di strada, della linea e della spaziosità della vettura. La Civic ha piccoli difetti per ottimi pregi. Tenete conto che la casa madre è sempre molto disponibile alla sostituzione dei componenti difettosi in garanzia cosa che molti altri marchi non fanno. Purtroppo sono vetture non molto apprezzate sul nostro mercato e questo mina la tenuta del valore dell'usato. PEr quanto mi riguarda consigliatissima! Anche se ormai a fine carriera andete a provarla!! Mio padre lo ha fatto ed ha comprato la versione 1.4 benzina.
Honda Civic 2.2 i-CTDi Type S Absolute DPF
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
0
0
1
VOTO MEDIO
3,7
3.666665
3
Aggiungi un commento
Ritratto di Domenico79
25 novembre 2010 - 23:27
1
la valutai anche io ma avevo bisogno di un diesel e il 2.2 mi faceva un po paura per i costi di gestione...poi ho optato per una bravo...1.6.cmq ti assicuro che la plancioa che si riga e una cosa odiosa capitava anche a me su quella della focus...brutto difetto a mio parere...
Ritratto di JDM
1 dicembre 2010 - 20:48
Complimenti, non hai fatto un acquisto, hai fatto un investimento ! Io fra qualche mese ordinerò la CR-Z, che non ha niente a che fare con questa Honda, ma fidati, che queste creature se le ami non ti tradiscono mai ! Ah, riguardo i cerchi in lega, devi sapere che più sono grandi, più avrai la macchina rigida, pesante e nervosa sulle curve e pavè. Sicuramente lo saprai, io infatti evito sempre, preferisco sempre avere i cerchi standard o da 16", anche se dopo bisogna vedere la tipologia di macchina ! Saluti !
Ritratto di Nick89
29 dicembre 2010 - 18:26
Complimenti per la macchina, mi è sempre piaciuta l'ultima civic e con il kit gp e quei cerchi da 18" neri è veramente stupenda e fuori dagli schemi. Complimenti anche per la descrizione. Possiedo pure io una honda civic anche se è del '97 e a 5 porte ovviamente è tutta un altra storia però x qualità affidabilità non la mando in pensione. Per quanto riguarda la frenata anche nel mio modello per frenare decisi bisogna affondare bene il pedale altrimenti la risposta è moscia, mentre nella recente Jazz la situazione si capovolge ossia quasi si inchioda ad ogni tocchetto di pedale. Ciao!
Ritratto di butch
4 febbraio 2011 - 12:21
Ciao e complimenti per l'attenta recensione. Posso chiederti se hai mai avuto problemi con il dpf e la relativa rigenerazione? Grazie, Alessandro
Ritratto di H-ROSSA無限
28 dicembre 2013 - 19:42
1
Veramente bella, io ho la 2.2 limited edition da 5 anni. Gran macchina, nettamente superiore alle concorrenti.
listino
Le Honda
  • Honda CR-V
    Honda CR-V
    da € 28.900 a € 44.500
  • Honda HR-V
    Honda HR-V
    da € 22.300 a € 29.550
  • Honda Civic
    Honda Civic
    da € 22.500 a € 39.700
  • Honda Jazz
    Honda Jazz
    da € 15.700 a € 20.700
  • Honda Civic 4 porte
    Honda Civic 4 porte
    da € 25.000 a € 31.200

LE HONDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HONDA

  • La nuova generazione della Honda CR-V è proposta anche in versione ibrida mossa da un 2.0 a benzina abbinato a due motori elettrici alimentati dalle batterie agli ioni di litio, per complessivi 184 cavalli.

  • Al Salone di Parigi la Honda porta la rinnovata HR-V, una crossover compatta che cambia in molti dettagli: nel frontale ci sono nuovi fari a led e la forma della mascherina è stata rivista.

  • La berlina sportiva Honda Civic Type R ha fatto registrare il miglior tempo per auto a trazione anteriore anche sulla pista portoghese. Qui per saperne di più.