Hyundai i10 1.2 Style AT

Pubblicato il 21 ottobre 2017
Ritratto di Ivan Cilmi
alVolante di una
Fiat Panda 750 Fire S
Hyundai i10
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
4.0833333333333
Perchè l'ho comprata o provata
E' l'auto di mia mamma, io essendo minorenne l'ho solo provata in strade isolate quindi molte considerazioni saranno quelle percepite da passeggero. E' stata comprata nuova nel Giugno 2017 per sostituire una Yaris 1.3 VVT-I del 2001.
Gli interni
Gli interni di questa versione Style si presentano molto bene, con uno schermo touch screen da 7 pollici(che comprende navigatore, Apple Car Play, Android Auto, vivavoce Bluetooth e lettura Usb e SD, assente invece il lettore CD) integrato nella plancia, il climatizzatore automatico e alcuni dettagli cromati. Le plastiche sono ovviamente tutte rigide e per assemblaggi e qualità simili a quelle della Panda Twinair di mio nonno, già recensita parecchio tempo fa. I sedili sono comodi e sulla portiera sinistra si trovano i comandi per i 4 vetri elettrici e i retrovisori esterni anch'essi elettrici. Davanti alla leva del cambio troviamo una presa Usb e una 12V all'interno di un vano coperto da sportellino, inoltre è presente un'altra 12V nel tunnel fra i sedili, vicino al freno di stazionamento. Il cruscotto è composto da un grande tachimetro centrale, un contagiri sulla sinistra e sulla destra livello benzina e temperatura dell'acqua. La cosa più sorprendente di quest'auto è l'abitabilità posteriore ai vertici della categoria, soprattutto per quanto riguarda lo spazio per le gambe, mentre il bagagliaio è nella media del segmento. Criticabili invece l'assenza di tasche negli schienali dei sedili anteriori e la potenza dell'impianto audio, decisamente inferiore a quella della Panda che può contare su ben sei altoparlanti.
Alla guida
La guida è ovviamente molto condizionata dal cambio automatico con convertitore di coppia a 4 rapporti presente su quest'esemplare e quindi comincerò proprio da lui: è un cambio vecchio stampo, ovvero slittamenti evidenti del convertitore soprattutto in salita, rapporti lunghi(la 4° di questo cambio è più lunga della 5° del manuale sempre della I10...) e freno motore praticamente assente perchè la frizione di lock-up interviene solo ad alta velocità. Nonostante tutto ciò lo considero superiore a tutti i vari robotizzati a frizione singola perché rispetto a loro è morbidissimo e confortevolissimo, con passaggi di marcia impercettibili e a regimi bassissimi, il che lo rende un ottimo antistress. Ora parliamo del motore che è un 1.2 4 cilindri da 87 cavalli a 6000 rpm e 120 nm a 4000 rpm, ha un carattere simile a quello del cambio, quindi anche lui non è molto brillante ma in compenso è silenzioso e fluido in ogni situazione, da 1000 a 6500 rpm, ovviamente i consumi si mantengono alti a causa del cambio quindi si sta intorno ai 12-13 km/l. Per il resto lo sterzo è leggero ma non molto preciso, le sospensioni assorbono abbastanza bene e l'insonorizzazione è ottima. I freni sono tutti e 4 a disco.
La comprerei o ricomprerei?
La considero un ottima citycar e come avevo già detto nella recensione della Panda per me I10 e Panda sono le migliori citycar attuali. Come prezzo la nostra, che è la più cara in assoluto con motore 1.2, allestimento Style, navigatore e cambio automatico(1000 euro), ci è venuta 13.600 euro con la rottamazione, direi non male
Hyundai i10 1.2 Style AT
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
2
3
0
0
VOTO MEDIO
3,4
3.4
5
Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan Cilmi
23 ottobre 2017 - 23:02
Ah mi sono dimenticato di dire che la foto l'ho presa da internet, la nostra è identica però bianca
Ritratto di Tetsuyha
24 ottobre 2017 - 16:08
3
bravo, ma soprattutto onesto nel dichiarare la tua età. La trovo un'auto molto simpatica e l'ennesimo modello che conferma come la Hyundai non ha niente da invidiare a marchi più blasonati.
Ritratto di Ivan Cilmi
25 ottobre 2017 - 21:03
Grazie! Effettivamente ormai Hyundai è al livello della concorrenza
Ritratto di Fdet_
25 ottobre 2017 - 17:25
Complimenti, recensione abbastanza curata. Fa piacere che, nonostante l'età, sia voluto comunque entrare nel merito, elencando dettagli tecnici ed evidenziando un'obiettività di tutto rispetto. Bello anche il confronto per certi particolari con la Panda, della quale, nel bene o nel male, abbiamo tutti un riscontro pratico. Bravo, nell'attesa che potrai guidare finalmente anche te ;) Da studente di automazione invece, parlando dell'automatico, considerando il progetto e la categoria, lo ritengo un accessorio su cui discutere per le city-car. Paradossalmente, per le auto più impegnate nel traffico, la tecnologia per cambi automatici è arretrata, anche se in questi ultimi tempi si cominciano a introdurre novità interessanti. Tuttavia, non essendo ancora i tempi maturi, continuerei a preferire il manuale per le cittadine anche perchè le frizioni sono sempre più "leggere" e la manovrabilità è studiata per favorire anche la comodità nel traffico. Il discutibile compromesso a cui portano le economie di scala insomma. Mi ha sorpreso il giudizio sul motore invece, credevo fosse preferibile al 1.0 per un uso a 360°, ma se non ha migliorie evidenti ben comprendo perchè quasi tutti ne consiglino sempre il 1.0.
Ritratto di Ivan Cilmi
25 ottobre 2017 - 21:12
Grazie! Anch'io non vedo l'ora di avere la patente, anche se in verità ho imparato a guidare a 12 anni e guido regolarmente(ovviamente solo in strade poco trafficate, sull'Etna) la Panda 750 che vedete in foto, regalatami da un mio zio proprio per fare pratica. Per quanto riguarda il cambio anch'io preferisco il manuale ma questo convertitore è decisamente superiore ai robotizzati, avrà pure slittamenti evidenti in ripresa però almeno non si ricevono strattoni ad ogni cambio marcia...
Ritratto di bridge
25 ottobre 2017 - 18:38
1
Buona prova. Chiara, semplice e completa.
Ritratto di Ivan Cilmi
25 ottobre 2017 - 21:14
Grazie! Il mio sogno è proprio fare il collaudatore/recensore quindi cerco di allenarmi già da ora
Ritratto di ducati916
29 ottobre 2017 - 05:10
bravo Ivan! complimenti per l'obbiettivita' della prova
Ritratto di Ivan Cilmi
1 novembre 2017 - 21:29
Grazie!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
12 novembre 2017 - 15:47
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Pagine
listino
Le Hyundai
  • Hyundai i40 Wagon
    Hyundai i40 Wagon
    da € 33.600 a € 35.100
  • Hyundai i20
    Hyundai i20
    da € 16.850 a € 21.350
  • Hyundai Ioniq
    Hyundai Ioniq
    da € 29.300 a € 43.650
  • Hyundai i30
    Hyundai i30
    da € 19.850 a € 37.650
  • Hyundai i30 Fastback
    Hyundai i30 Fastback
    da € 25.650 a € 38.850

LE HYUNDAI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HYUNDAI

  • I 50 chilogrammi di peso in meno rispetto alla Hyundai N sono stati risparmiati grazie all’adozione di varie parti in carbonio e dei cerchi in lega di 19”. Rivisto anche l'assetto, ribassato di 6 mm.

  • Con il direttore della Hyundai Italia parliamo delle novità della casa coreana al Salone di Francoforte.

  • Debutta la nuova generazione della citycar coreana, che fa un ulteriore salto in termini qualitativi e tecnologici. Qui per saperne di più.