Pubblicato il 9 ottobre 2011

Listino prezzi Lancia Musa non disponibile

Qualità prezzo
5
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
3.9166666666667
Perché l'ho comprata o provata
L’auto in questione, una lancia musa 1.3 mjt verisone argento, non è mia ma di una mia amica. L’auto, a mio parere molto bella come tutte le lancia, è in versione base e infatti la dotozione lascia a desiderare (l’auto non ha neanche i poggiatesta posteriori) ma è stata arricchita con i vetri oscurati. Questa musa è stata aquistata nel 2007 in pronta consegna cedendo una vecchia matiz. Ora l’auto ha solo 30.000 km.
Gli interni
gli interni di questa musa come in ogni lancia sono molto ben rifiniti, con plastiche di qualità è tessuti resistenti. Il cambio in posizione rialzata è molto comodo, radio (dal buon suono) e clima e tasto della quattro freccie sono a portata di mano. Molto utili i due portaoggetti sulla parte superiore della plancia. Gli interni sono di colore chiaro. La posizione di guida è ben fatta come i sedili anteriori, molto comodi. Mentre il divano posteriore non è frazionabile e non ha i poggiatesta. Il baule è abbastanza ampio. Il quadro strumenti collocato in mezzo alla plancia è raffinato e fatto con cura, da tutte le informazioni utili, in mezzo ai due quadranti è presente lo schermo del computer di bordo che da informazioni sui consumi, i km percorsi, l’orario, autonomia residua, in poche parole è il. Il volante ha quattro razze è regolabile in altezza. Lo spazio a bordo è tanto (viste le dimensioni dell’auto inferiori ai quattro metri) come quello per la testa e sembra maggiore grazie alla ampie superfici vetrate. Unica pecca è la mancanza di portaoggetti. Il baule ha la bocca di carico regolare ed è abbastanza ampio
Alla guida
Il motore è un piccolo 1.3, 1248 per l’esattezza, da 69cv a 4000giri, è molto elastico e sorprendemente brillante tirando le marce, nonostante il peso di ben 1200 kg, grazie anche alla coppia di 200 Nm a 1750 giri. Il motore, brillante, fa sentire il suo rombo dopo i 3000 giri e allunga fino a 5000giri. La frizione è morbida come il cambio a 5 marce abbastanza preciso. Le sospensioni morbide favoriscono il comfort ma in curva fanno coricare parecchio l’auto di lato. La ripresa non è granché tant’è che molte volte bisogna scalare. Il motore ha un buon allungo anche dopo i 100 km/h e mantiene bene velocità elevate. Lo sterzo non è dei più precisi ma è molto morbido soprattutto premendo il tasto city molto utile nei parcheggi in città. I consumi grazie al piccolo motore sono molto ridotti in media 17km/l. La visibilità è buona davanti ma dietro a causa del lunotto piccolo servirebbero i sensori di parcheggio. In città: è agile e maneggevole. La visibilità è buona, solo dietro si incontrano difficoltà. Gli specchietti retrovisori sono un pò piccoli e con regolazioni manuali. Molto utili i fascioni in plastica nera rigida davanti e dietro che proteggono l’auto nei parcheggi. Consumi bassi Fuori città: è stabile e sicura malgrado la mancanza del’esp. Questo motore non è certo un fulmine e non è stato progettato per correre ma andando piano si può godere di un buon comfort complessivo. In autostrada: anche a velocità elevate i fruscii aerodinamici non infastidiscono, invece il comfort è penalizzato dal rumore del motore. A velocità di codice il motore non è per niente in affanno.
La comprerei o ricomprerei?
io la comprerei identica e con lo stesso motore
Lancia Musa 1.3 Multijet Argento
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
2
Aggiungi un commento
Ritratto di gig
20 ottobre 2011 - 19:27
Anche se la macchina è vomitevole: tozza e sgraziata e con un 3/4 da voltastomaco -parere personale-
Ritratto di davitonin
21 ottobre 2011 - 00:27
1
mi piace veramente tanto; ho provato una abbastanza simile a questa della prova e ho avuto le stesse impressioni sul volante, inoltre la scatola dello sterzo era molto rumorosa e anche le sospensioni, però la posizione di guida e la morbidezza di marcia sono veramente notevoli; la prenderei volentieri anche a benzina con cambio dualogic; valida la prova, saluti
Ritratto di ImAlphaMan
21 ottobre 2011 - 22:23
giarroto, ho letto tutte le tue prove e le ho trovate molto interessanti e soprattutto ben scritte, saluti da un tuo vicino di paese!!!!
Ritratto di osmica
21 ottobre 2011 - 22:37
Ma la vettura non mi entusiasma per nulla. A parte che non capisco come una movolume come questa (in sostanza dovrebbe essere l'auto da famiglia), piuo' essere priva dei poggiatesta post (per la Lancia costerebbero 50€?). Ho provato una Punto con lo stesso motore (69cv) e' non lo trovata per nulla elastico. Anzi. Ha coppia solo nei suoi determinato regimi. Presumo che sulla Musa (piu' pesante) sia ancora peggio. E non tirare oltre i 3.000 giri... Su un diesel non serve a nulla (se gia' sulla caduta della coppia)
Ritratto di gig
22 ottobre 2011 - 09:19
Anche dei vetri elettrici dietro: un conto è il pulsantino a discesa automatica che, se bloccato, fissa a sua volta il vetro, un altro della manovella: dei bimbi seduti dietro non ci mettono nulla ad abbassare il vetro ed a sporgersi (se non cinturati). Stessa cosa per la mia i10, anche se mio figlio è grande, sto pensando di farli mettere elettrici anche dietro: sono la mia comodità preferita e li vorrei di serie per ogni auto...
Ritratto di 19miki90
22 ottobre 2011 - 10:48
2
Sono d'accordo sul fatto che l'assenza dei poggiatesta, per una monovolume da famiglia ma per qualsiasi auto in generale, sia una vera scomodità, mentre non concordo sui vetri elettrici posteriori, salvo in caso di bambini non mi sembra una cosa necessaria dato che i passeggeri non devono prestare attenzione al traffico, é un gesto semplice da eseguire e non vedo la necessità di farlo fare ad un motorino hehe anche se é vero non stanno benissimo da vedere le manovelle.
Ritratto di gig
22 ottobre 2011 - 14:57
Io sono contro le manovelle: non le sopporto: mi da fastidio vederle e soprattutto azionarle: non ci vorrebbe molto impegno da parte dei progettisti a fare tutti e quattro i vetri elettrici. Alla i10 sto seriamente pensando di montarli elettrici anche dierto ed ad impulso davanti, oltre che la chiusura con telecomando, dato che ogni volta che apro l' auto dimentico fuori la chiave. Tu che mi consigli? Saluti. :)
Ritratto di 19miki90
22 ottobre 2011 - 20:23
2
Come ti ho detto, a parte il fattore estetico (le manovelle da vedere sono brutte) io le lascerei, anche perché poi ti rimarrebbe il segno dove prima c'erano le manovelle a meno che non cambi anche la parte interna della portiera... per la chiusura con telecomando, sebbene capiti anche a me di lasciare fuori la chiave (entro in auto, convintissimo faccio per mettere la chiave... ma dov'é? ci penso un attimo... non l'avrò... apro la portiera... eccola!! hahaha) però non ho mai pensato di metterla anche perché non credo sia possibile per una punto prima serie :D
Ritratto di osmica
22 ottobre 2011 - 23:18
Manovelle: Peronalmente i vetri elettrici non sono cosi' importanti. Anzi... Con le manovelle aprirei meno i vetro e userei di piu' l'aria condizionata e diminuendo i consumi (il clima consuma meno che l'aerodinamica a vetri abbassati). Sulla comodita', non dubito che e' meglio con l'elettricita'. Cmq, essendo la i10 dotata anche di vetri elettrici post (a seconda della versione), dubito che ci siano differenti portiere posteriori (ci saranno le predisposizioni, presumo) e che e' possibile aggiungere i vetri elettrici post. Cmq, i vetri elettrici (motirno, binari) sono abbastanza costosi (non sono proprio economici, per la Casa) ed anche problematici (si possono fermare, cadere, problemi hai comandi, al rele'.... - la manovella e' piu' affidfabile). Per il telecomando: se la vettura ha la chiusura centralizzata, per il telecomando servono 25€. Spesa da nulla, e montaggio abbastanza facile (altrimenti la porti dal elletroauto e lasci un po' di piu')
Ritratto di gig
23 ottobre 2011 - 09:15
Grazie per i consigli, visti e considerati anche quelli di Osmica, credo che lascerò le manovelle dove sono e la chiusura a chiave. Comunque, tornando alla tua Punto, lo può montare. Ciao ciao... :D
Pagine
listino
Le Lancia
  • Lancia Ypsilon
    Lancia Ypsilon
    da € 13.600 a € 19.850

LE LANCIA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE LANCIA

  • Uno slogan che fece la fortuna della Y10, proposta come l'utilitaria di lusso: "piace alla gente che piace" diceva lo spot del 1987, che utilizzava alcuni volti noti di quegli anni, tra cui attori, registi, sportivi e cantanti famosi.

  • Tre nuovi allestimenti per la citycar torinese Lancia Ypsilon, in offerta a partire da 9.500 euro.

  • La nuova versione Mya è la più sfiziosa nella gamma della Lancia Ypsilon: cerchi in lega e sedili specifici in Alcantara e tessuto.