Honda Civic 1.4 i-VTEC Sport

Pubblicato il 30 novembre 2012
Ritratto di Blackengine
alVolante di una
Honda Civic 1.4 i-VTEC Sport
Honda Civic
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
5
Ripresa
3
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.5833333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Ho acquistato la mia Civic ad inizio Ottobre dopo aver fatto un'ampia e accurata selezione di tutte le concorrenti del segmento C. Cercavo un'auto dalla linea sportiva che allo stesso tempo mantenesse bassi i costi di acquisto e di esercizio (bollo, assicurazione, consumi) alla luce del mio basso chilometraggio annuale (10-12 mila Km/Anno). Dopo vari preventivi ed alcuni test-drive, la scelta finale si era ridotta alle opzioni "Giulietta 1.4 T-Jet 105cv Progression" VS "Civic 1.4 i-VTEC 100cv Sport" Decisivo nella scelta, oltre ad una superiore sensazione di qualità riscontrata nella giapponese rispetto alla diretta concorrenza, è stato il forte sconto sul listino della Civic, che mi ha permesso di avere un'auto alla quale non manca davvero nulla a 16.400€, molto meno della Giulietta, alla quale, oltretutto, avrei dovuto aggiungere diversi optional per raggiungere la dotazione della Civic.
Gli interni
QUALITA': La qualità dei materiali e degli assemblaggi è una spanna sopra la precedente serie e, una volta a bordo, sembra di essere su un'auto di segmento superiore. La parte alta della plancia e delle porte è in plastica morbida, piacevole al tatto e alla vista. Il resto è in plastica dura con effetto "satinato" e trasmette buona qualità. Non si avvertono scricchiolii di sorta neanche pigiando con forza sui vari punti di contatto tra le diverse sezioni. L'isolamento acustico è di primo livello. Il famoso effetto chiusura delle portiere è superiore alla blasonata concorrenza tedesca e trasmette un grande senso di solidità e di "ben fatto". PLANCIA: La strumentazione è "futuristica". Meno estrema della precedente serie, ma comunque diversa dallo stile utilizzato dalle concorrenti. Chiara, di facile lettura, e disposta su due livelli (inferiore analogico a tre quadranti, superiore digitale) integra, oltre al diffuso sistema di segnalazione marcia corretta, anche due indicatori di consumo che segnalano, mediante gradazioni di colore differenti, quando si sta tenendo una condotta di guida parsimoniosa e quando si sta esagerando con il gas. Nella parte alta della plancia è presente sulla destra il display i-Mid da 5" a colori che permette di avere accesso, tramite lo scorrimento di varie schermate, alle info relative all'impianto multimediale (le connessioni Aux, USB ed iPod sono di serie), al consumo istantaneo, ad una foto di sfondo personalizzabile e, soprattutto, all'indispensabile visuale posteriore fornita dalla telecamera di parcheggio (di serie sulla Sport). ABITABILITA': Lo spazio a bordo è superiore a quello di qualsiasi concorrente sulla quale sia salito. A parte il posto guida, che risulta un pò "ad incastro" a causa della limitata regolazione del volante e potrebbe risultare scomodo a chi è più alto di 190cm, lo spazio a bordo è davvero tanto; dietro c'è spazio per le gambe a volontà ed anche i più alti non toccano con le ginocchia i sedili anteriori. Geniale l'idea di spostare il serbatoio sotto i sedili anteriori. Questa soluzione permette di poter sollevare il divano posteriore (frazionabile) e creare un vano di carico per oggetti alti e ingombranti (utile ad esempio per trasportare una pianta senza rovinarla). Abbattendo i sedili si crea invece un piano perfettamente piatto e il già grande baule della Civic (il più grande della categoria) diventa addirittura enorme e capace di contenere di tutto quasi fosse una station wagon.
Alla guida
Nei primi 1000 Km di guida ho percorso per lo più strade cittadine con qualche gita fuori porta. La soluzione adottata da Honda (boccole a riempimento fluido) per le sospensioni posteriori garantisce un ottimo confort di marcia e, nonostante i cerchi da 17", le asperità vengono assorbite egregiamente. Buona la tenuta di strada in autostrada a velocità da codice. Nei curvoni veloci l'auto resta incollata a terra e segue perfettamente la traiettoria impostata. Lo sterzo è leggero al punto giusto con irrigidimento progressivo e garantisce, specie in città, un'ottima manovrabilità della vettura. Il cambio manuale a 6 marce è eccellente con innesti corti e molto precisi. MOTORE: Ho scelto la motorizzazione "base" perché faccio pochi km e volevo contenere le spese e i consumi, pertanto le mie valutazioni sono condizionate da questa premessa. Questo motore da 1339 cc è un gioiellino. Sembra di avere sotto il cofano un 1600 cc di pari potenza. Mai guidato un benzina così fluido, elastico e parsimonioso come questo VTEC (si fanno sul misto 16 Km/l senza troppi problemi o accortezze). In 6a marcia a 56 km/h e 1200 rpm non v'è traccia di vibrazioni. E' un aspirato, quindi, se ci si vuole divertire un pò, lo si deve far girare alto sopra i 3000 rpm e lui continua a tirare fino ad oltre i 6000 rpm con un "sound" che è una vera goduria. Chi è abituato ad un Diesel o, in generale, ad auto Turbo, resterà deluso dal non trovare pronta risposta dal motore quando si è con marcia alta e si vuole fare un sorpasso in autostrada. Nella guida di quest'auto è, infatti, quasi obbligatorio l'utilizzo costante del cambio. Per ottenere una buona ripresa, occorre quindi scalare di una o due marce e portare su la lancetta dei giri motore in modo da recupare un pò di verve. La coppia non è molta, ma la curva è abbastanza piatta con il 90% disponibile fin da subito; questo consente di non patire eccessivamente il peso dell'auto (siamo oltre i 1100 Kg) e tenere bassi i consumi. Per dare un riscontro, a 130 Km/h con Cruise Control e strada pianeggiante, il consumo istantaneo indicato dal CdB è di 4,8lt/100km. Con un turbo di pari potenza (vedi il 1.4 t-jet 105cv Alfa) la coppia sarebbe stata più alta e le prestazioni di accelerazione indubbiamente superiori, ma allo stesso tempo sarebbero aumentati di parecchio i consumi.
La comprerei o ricomprerei?
L'ho appena acquistata dopo mesi di ricerche, prove e valutazioni, quindi non posso che consigliarla a chiunque voglia un prodotto validissimo, con alcune soluzioni uniche e ad un prezzo che straccia, a parità di allestimento, qualsiasi concorrente del segmento. Se dovessi inoltre dare un consiglio a chi è indeciso sulle linee "particolari" di questa Civic, direi di andare a vederla dal vivo (la differenza rispetto alle foto è davvero tanta) e, se possibile, provarla anche solo per 10 minuti per capire cosa significhi guidare una Honda.
Honda Civic 1.4 i-VTEC Sport
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
14
5
5
2
1
VOTO MEDIO
4,1
4.074075
27


Aggiungi un commento
Ritratto di biondo89
7 febbraio 2013 - 20:32
bella prova e bella macchina anche se preferisco il modello vecchio secondo me aveva una linea piu sportiva soprattutto nel posteriore comunque anche questa nn è male :-) dato che fai pochi km ti potevi buttare pure sul 1.8 per avere un po piu di sprint...
Ritratto di Blackengine
9 febbraio 2013 - 20:12
1
La scelta del 1.4, come dicevo anche nella prova, non è stata solo dettata dai consumi (che sono quelli che poi ti fanno spendere in base al chilometraggio) ma anche dalle spese fisse, ovvero assicurazione e bollo che, nel caso del 1.8, sono decisamente più elevate. Inoltre il forte sconto di cui ho usufruito era solo concesso a chi acquistava il 1.4. Ovviamente come prestazioni guidare il 1.8 sarebbe stato molto più divertente...ma evidentemente il divertimento si paga :-P
Ritratto di Notabile
11 febbraio 2013 - 11:12
Toglimi una curiosità Blackengine: nella prova parli di un consumo istantaneo di 4.8 l/100km, come fai a capirlo visto che per l'istantaneo ci sono le barrette e non la cifra esatta. Grazie e complimenti per l'auto!
Ritratto di Blackengine
12 febbraio 2013 - 17:05
1
Hai proprio ragione...non so perché ma quando guardavo le barrette ero convinto che una tacchetta sotto il valore 5 indicasse 4,8. Invece corrisponde a 4 lt/100km :-) Probabilmente il sistema approssima all'unità tutti i valori che oscillano da +0,1 a + 0,9, quindi potenzialmente l'indicazione poteva corrispondere ad un valore compreso tra 4 e 4,9. Grazie di avermelo fatto notare ;-)
Ritratto di g.vizzotto
2 luglio 2013 - 20:53
I consumi della Civic 1.4 ivtec, variano di molto tra inverno ed estate. In inverno il motore, specie se sono richiesti diversi avviamenti a freddo nell'arco di una giornata, consuma sensibilmente di più. In ogni caso, con il caldo, 5 litri per 100 km si ottengono viaggiando a 90 km/h oppure anche a 110 km/h e quindi oltre i 3000 giri/min, cioè quando il motore funziona a quattro valvole. La coppia a bassissimi regimi è relativamente alta, al contrario, proprio perché funzionante una sola valvola di aspirazione, sotto i 3.000 giri/min, la fessura circolare è di sezione dimezzata e quindi la velocità dell'aria, che li transita in aspirazione, è molto elevata: ciò permette di ottenere un ottimo rapporto stechiometrico. Per quanto riguarda gli assemblaggi della serie precedente ho notato un degrado verso la fine produzione e questo è tipico di quando non si investe più sul modello di fine serie. La qualità dei materiali per fortuna è sempre stata elevatissima. La mia 1.4 del 2010, dopo 37.000 km percorsi, ha denunciato complessivamente una luce freni bruciata. Consumo olio zero assoluto e cambio dello stesso quindi solo annuale. Le prestazioni in accelerazione e ripresa sono di molto migliorate con il chilometraggio. Servizio Honda e gentilezza assolutamente impeccabili e non è cosa da poco.
Ritratto di MaCiao5
9 settembre 2013 - 12:23
3
Bella macchina e buona prova. Complimenti!
Ritratto di Moreno1999
12 ottobre 2013 - 15:44
4
.
Ritratto di Lupo11
23 maggio 2014 - 00:44
2
dal vivo la macchina fa tutto un altro effetto. in foto non rende per nulla....
Ritratto di dumbo54
17 novembre 2014 - 13:57
1
Complimenti per la prova dettagliata e i giudizi ragionati. Quanto a Honda, ne ho avute finora 5: due Concerto, due Accord è una Civic ( penultima serie). Credo di non aver mai bruciato neppure una lampadina, tagliandi e basta. Qualità eccellente da ogni punto di vista: mia moglie rimpiange ancora l'ultima Civic. Al momento ho una Subaru Outback bifuel, con 240.000 km: avendo appena finito il rodaggio, non penso di cambiare a breve, ma Honda è sempre nel mio cuore. Facessero un automatico decente....
Pagine
listino
Le Honda
  • Honda Civic 4 porte
    Honda Civic 4 porte
    da € 27.900 a € 31.500
  • Honda Jazz
    Honda Jazz
    da € 22.500 a € 26.900
  • Honda Civic
    Honda Civic
    da € 23.700 a € 42.400
  • Honda HR-V
    Honda HR-V
    da € 24.150 a € 31.400
  • Honda CR-V
    Honda CR-V
    da € 29.200 a € 45.950

LE HONDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HONDA

  • Abbiamo guidato la Honda e, piccola elettrica dalle linee accattivanti. Semplici ma tecnologici gli interni e fluida la guida, ma il baule è piccolo e l’autonomia appena discreta. Qui per saperne di più.

  • I designer della nuova Honda CIvic parlano del loro approccio nel progettare questa 11a generazione, che sarà introdotta nei vari mercati mondiali a partire dalla primavera del 2021. Qui per saperne di più.

  • La nuova generazione della Honda Jazz mette al primo posto la sicurezza: in questo video tutti i dispositivi che aiutano a prevenire gli incidenti e a mitigarne gli effetti. Qui per saperne di più.