Opel Astra 1.6 CDTI 136 CV Innovation

Pubblicato il 23 novembre 2015
Ritratto di askanyo
alVolante di una
Opel Corsa 1.3 16V CDTI 5 porte TomTom
Opel Astra
Qualità prezzo
2
Dotazione
3
Posizione di guida
3
Cruscotto
4
Visibilità
5
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.75
Perché l'ho comprata o provata
Open day per la nuova Astra, pubblicizzata all’inverosimile per il totale rinnovamento, sia dentro che fuori, della berlina che, dopo gli ottimi risultati in termine di vendite dei modelli precedenti, mira a confermarsi se non addirittura a migliorarsi spostandosi nella “categoria Premium” (Bmw Serie 1, Mercedes Classe A per intenderci…). Io, da buon cliente Opel, ho lasciato il mio recapito al venditore già un paio di mesi fa chiedendo di essere ricontattato per il test drive non appena ce ne fosse stata la possibilità; contattato via e-mail dal (bravo) venditore, fisso il mio appuntamento e domenica a mezzogiorno (come nei migliori western) siamo pronti nell’autosalone dove, in attesa che la vettura per il test drive rientrasse dalla prova con degli altri clienti, inizio il mio interrogatorio al tipo che mi avrebbe accompagnato nella prova circa le differenze sostanziali con la precedente versione.
Gli interni
I sedili in misto tessuto/ecopelle sono comodi alla seduta ma secondo me un po’ troppo avvolgenti considerati i miei 90 kg per 180 cm; l’effetto è quello di sentire i rigonfiamenti delle imbottiture laterali sulla schiena anche se non eccessivamente. La plancia, il cruscotto e il volante sono effettivamente belli sia alla vista che al tatto, con le linee accattivanti che leggermente ricordano quelle della Classe A. Dietro, il divano risulta piuttosto comodo lasciando sufficiente spazio sia a livello di aria sulla testa che per le gambe e anche al centro non ci sono ingombri; nota dolente per il portabagagli: non ho ben capito se la capienza dichiarata dalla Casa sia riferita al bagagliaio con o senza la ruota di scorta (anzi, il ruotino da 16’’, l’alloggiamento è sagomato solo per questo) perché il pannello da utilizzare come fondo può essere disposto su più altezze quindi, se non c’è la ruota di scorta si posiziona sul fondo e risulta piuttosto capiente ma, se la ruota c’è, lo spazio a disposizione è sensibilmente ridotto, inoltre questo pannello è piuttosto morbido quindi non escludo che, se alloggiato in posizione rialzata per la presenza del ruotino, appoggiando dei materiali nemmeno troppo pesanti sugli angoli probabilmente tenderebbero a sprofondare. Importante da sapere: se non si sceglie il navigatore Top di gamma (quello con lo schermo da 8’’) le altre soluzioni prevedono (rubano) il navigatore connesso tramite lo smartphone che, ad oggi, è possibile solo tramite l’Iphone anche se la Casa promette di adeguarlo nell’immediato futuro anche ad Android. La retrocamera è prevista solo all’interno di un pack opzionale da 620 euro (che tra l’altro include anche i sensori di parcheggio anteriori e posteriori che in questa versione sono già inclusi quindi si poteva prevedere un pack diverso sulla Innovation, no?). I cerchi in lega sono di serie solo sulla Innovation… per l’allestimento precedente (Elective) sono previsti i cerchi in acciaio coi copriruota di “design”!!!
Alla guida
Partenza e via: accelerazione discreta e cambio manuale molto fluido, nessuna resistenza e nessuno “scattino” con la leva del cambio; buona visuale sia davanti che dietro…i montanti posteriori non inficiano negativamente sulla visuale quando immettendoti su una strada devi girarti per vedere chi arriva… Piuttosto rigide le sospensioni e le irregolarità dell’asfalto non sono bene assorbite anche se non saprei dire se dovuto allo schema di Watt o semplicemente al cerchio da 18’’della vettura prova, sarebbe opportuno un tentativo coi 17’’. Tutto sommato l’auto si guida con molta scioltezza da subito, gli inserimenti in curva sono precisi e non sembra si corichi. Ho effettuato qualche sorpasso “sportivo” senza problemi (a parte l’irrigidimento del tecnico al mio fianco..) La vettura aveva l’indicatore di cambio involontario di corsia ma questo si manifesta col semplice cambio nel colore dell’iconcina (da verde a gialla) inserita nel quadro e un leggerissimo irrigidimento del volante…mi aspettavo un segnale acustico ma il tecnico che stava con me diceva che “probabilmente” è una questione di impostazioni; stessa motivazione è stata usata quando ho alzato il volume dello stereo e, a mio dire, sembrava fosse in “mono”…
La comprerei o ricomprerei?
Inizio col mio parere circa le scelte strategiche della Casa: la stragrande maggioranza delle novità inserite nelle brossure e che costituiscono il perno di tutto il marketing pre-lancio fatto su nuova Astra sono optional a pagamento anche sull’allestimento Top…parlo delle luci a Led posteriori, tetto apribile, Led intellilux, keyless system, park assistance, sedili AGR, connettività per i passeggeri; di serie solo “OpelEye” e OnStar gratuito il primo anno e 99 euro l’anno dal secondo (va detto che sembra un sistema piuttosto interessante considerato che oltre a fare da assistente alla navigazione oppure diagnostica dell’auto, fondamentalmente svolge le funzioni del più costoso antifurto “Cobra”). Il prezzo è piuttosto in linea con la “vera” concorrenza che può avere quest’auto..che per me sono Peugeot 308 e Ford Focus, forse VW Golf (perciò non scomodiamo BMW e Mercedes che vanno a parte secondo me) ma, a prezzo finito ed elencate le varie promozioni che spaziano alternativamente da incentivi alla rottamazione a 1000 euro di accessori in omaggio per questo pre-lancio (nemmeno male direi), si arriva alle ipotesi di finanziamento: su un capitale di circa il 60% del prezzo della vettura rateizzato in 60 mesi il TAEG è 11,44%, tasso veramente troppo elevato rispetto la concorrenza. Se la comprerei? Alcune concorrenti costano leggermente di più ma quando fai i conti includendo il finanziamento alla fine ti vengono di meno ed i motori tra l’altro sono già rodati… Per Astra aspetterei solo un po’ per constatarne l’affidabilità, per il resto sembra una auto valida ma ne vale la pena solo se pagate in contanti.
Opel Astra 1.6 CDTI 136 CV Innovation
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
1
2
2
3
VOTO MEDIO
3,2
3.23077
13
Aggiungi un commento
Ritratto di Pellich
30 novembre 2015 - 14:53
L'Astra è migliorata, ma non sarà mai una "premium". La differenza con queste c'è e si vede, come l'ho vista io in concessionaria. E' una buona "generalista", gli stessi prezzi, come da te stesso ricordato, lo dimostrano ampiamente. Saluti
Ritratto di askanyo
30 novembre 2015 - 16:01
Assolutamente d'accordo
Ritratto di cris25
1 dicembre 2015 - 17:40
1
La penso anche io così, per quanto mi piacciano le Opel devo dire che tra le rivali dell'Astra non ci metterei di certo una Serie 1 o una Classe A, nonostante alla nuova versione non manchi davvero nulla e credo che Opel abbia fatto un ottimo lavoro. La prova è completa, contiene molte informazioni ed è coinvolgente nella lettura, bravo. Buona serata ;)
Ritratto di askanyo
2 dicembre 2015 - 11:03
Grazie Cris25. E' vero, Opel ha fatto un buon lavoro e credo che questo modello venderà bene come il precedente; anche se questo vuol dire non centrare l'obiettivo che Opel si è prefissata.
Ritratto di dadom
3 dicembre 2015 - 22:12
Ritengo che l'Astra sia migliorata rispetto al precedente modello perché ha perso peso, e questo migliorerà i consumi. Non penso, invece, che gli interni siano migliorati. Come giustamente fatto notare da Askanyo il portabagagli è piccolo e questo non verrà visto di buon occhio da un padre di famiglia. Da Opelista sono un pochino deluso.
Ritratto di bluspazioprofondo
15 dicembre 2015 - 19:17
Premium proprio no, ma ammetto che sia diventata una delle mie favorite del segmento, ormai è diventata un'auto completa, come lo fu la Kadett E del 1984: eh si, la preferirei 1000 volte a una Golf o A3!
Ritratto di stefanopiansina
4 febbraio 2016 - 13:28
Ciao ho letto che parli di motore da rodare...ma nn e' gia stato impiegato sulla meriva..vorrei acquistare astra dici che potrebbe avere qualche problemino a inizio vendite? Grazie
listino
Le Opel
  • Opel Insignia Grand Sport
    Opel Insignia Grand Sport
    da € 30.100 a € 43.950
  • Opel Astra Sports Tourer
    Opel Astra Sports Tourer
    da € 19.450 a € 29.000
  • Opel Astra
    Opel Astra
    da € 18.450 a € 28.100
  • Opel Adam
    Opel Adam
    da € 11.900 a € 21.200
  • Opel Zafira
    Opel Zafira
    da € 27.600 a € 35.300

LE OPEL PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE OPEL

  • Sono 90 le versioni di modelli Opel che rispettano già oggi i futuri limiti sulle emissioni Euro 6d Temp in vigore da settembre 2019. Qui per saperne di più.

  • Sorella della Citroën Berlingo, questa nuova Opel Combo è disponibile in due lunghezze e si può avere anche a 7 posti.

  • Domande a tutto campo per l'amministratore delegato della General Motors Italia: dalla suv di medie dimensioni Grandland X, alla versione sportiva dell'Astra GSi, senza tralasciare le alimentazioni alternative.