Seat Leon SC 2.0 TSI 280 CV Cupra Start&Stop

Pubblicato il 29 maggio 2014

Listino prezzi Seat Leon SC non disponibile

Ritratto di piero gobetti
alVolante di una
Suzuki Swift 1.6 16V Sport 3 porte
Seat Leon SC
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
3
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perchè l'ho comprata o provata
Tramite internet sono venuto a conoscenza di una interessante iniziativa di marketing voluta dalla seat , l'evento consisteva nel test drive all'autodromo di san martino del lago con una leon cupra da 280 cv . Vi erano disponibili sia la versione dsg , che quella con cambio manuale , io avendo sempre avuto il manuale ho optato per quest'ultimo. Il test drive consisteva in 3 giri di pista nei quali bisognava seguire l istruttore davanti , contrariamente a quello che pensavo il test è stato divertente , in quanto il tester davanti non andava "piano" anzi , in base alle potenzialità di ognuno andava più o meno forte evitando quindi di fare da "tappo" cosa fastidiosissima se hai 280 cv e li vuoi utilizzare . Premetto che il test è stato divertente , ma il tutto con moderazione e non ho ovviamente messo alla frusta l'auto .
Gli interni
Purtroppo avendo solo 3 giri a disposizione (e finiscono davvero presto purtroppo ) non ho assolutamente guardato nulla , se non alcuni dettagli come il volante sagomato e appiattito sotto la terza razza (in classico vw/audi style) il tachimetro con fondoscala a 300 km/h . I sedili abbastanza avvolgenti erano in pelle , forse su una vettura così avrei preferito in tessuto o ovviamente alcantara , ma erano comunque di buona fattura. Gradevole la posizione del monitor /navigatore situato centrale in alto sulla plancia , sembra quasi rivolgersi verso il guidatore , come se per quest'ultimo avesse attenzioni maggiori. Per fortuna che prima di questo test ero andato a vedere in esposizione una fr 2.0 tdi e gli interni essendo simili vi descrivo quelli. Il cruscotto e le plastiche sono in vw style , ovviamente sono inferiori alle sorelle tedesche ma sono comunque gradevoli al tatto ,e anche se premuti difficilmente schricchiolano . Da apprezzare la cura con cui sono assemblati (c'è un netto miglioramento rispetto alle vecchie seat) , e anche in punti crtitici come la congiunzione tra montante e imperiale risulta davvero uguale e ben assemblata come la golf.L unico piccolo appunto forse è sui pannelli delle portiere decisamente banali e semplici , ma il resto dell'abitacolo è davvero ben rifinito . Difettuccio di seat presente anche sull'altea: il bracciolo posto sul tunnel centrale è bellissimo in quanto è tutt'uno con il tunnel ma il bracciolo è nato per la comodità di chi guida e non ...inutile averlo così in basso e sopratutto rigido fatto con plastica durissima e non imbottito di tessuto .
Alla guida
Perdonatemi , ma per ovvi motivi di tempo ho scritto una sola recensione per quanto riguarda la guida visto che dovrà finire su più forum ho dovuto usare una diversa scala di giudizio , inoltre è molto schematica rispetto alle altre mie recensioni. Motore : davvero elastico e potente , soffre un minimo di lag ma quasi impercettibile . dai 2500 ai 6000 è un bel calcio nella schiena , oltre i 6000 giri spinge comunque ma conviene cambiare rapporto e ricevere un altro "calcio" nella schiena comunque l'erogazione è lineare e non troppo brutale. Tra una marcia e l'altra spinge davvero benissimo e tende a incollare al sedile , non lasciando minimamente spazi a vuoti. voto 9.0 difficile chiedere di più da un 2.0 Sterzo : impostata su cupra lo sterzo diventa piuttosto pesante e preciso , e l'auto risulta bellissima da guidare , nonostante delle curve strette ho sempre tenuto le mani alle 9.15 , grazie alla sua precisione e al suo rapporto di demoltiplicazione sono riuscito ad evitare di "sbracciare " troppo .voto 8.0 Cambio : piuttosto secco e veloce negli innesti , all'inizio mi è capitata qualche sfrizionata (con tanto di rinculo e testata al poggiatesta) , anche se a mio avviso su una vettura del genere un manuale dovrebbe avere una corsa un po più corta e un po meno legnoso voto 7.0 Assetto : bilanciatissimo e duro , dall'interno per come ho preso io le curve non ha sofferto minimamente di rollio , sia in entrata che in curva non si scompone . Durante la percorrenza di curva a giocare con gli apri e chiudi si sente distintamente l'autobloccante che fa il suo lavoro "trascinando " la vettura all interno della curva aiutando non poco ad arrivare alla corda . rilasciando il gas in percorrenza e lievemente sovrasterzante come tutte le t.a ma è quel poco che diverte ed è perfettamente controllabile voto 8.5 Freni: davvero granitici , non ho mai dovuto "pestare" per fermarmi nemmeno al fondo del rettilineo , sembra cha anche a frenare deciso con i freni del cuprone si debba andare con dolcezza , per le poche frenate che ho fatto ovviamente non si sono surriscaldati voto 8.5 posizione di guida : molto sportiva , che non disdegna il confort , sinceramente non ho avuto tempo di regolarmela bene , anche a primo impatto mi è sembrata un po asettica e neutra , avrei preferito una seduta più bassa e un baricentro più basso , con la strumentazione un po più in altro tipo giulietta voto 7.5 conclusione finale . la leon cupra va davvero forte , ma non fa paura , anche un neofita come me si può divertire e parecchio senza mai perdere il controllo. Durante tutto il test ho sempre avuto un senso di sicurezza e di totale controllo del mezzo , si può quindi dire che è una vettura "semplice" da guidare . Certo se si cerca il limite la storia cambia e occorrono buone braccia ed esperienza, è pur sempre una t.a da quasi 300 cv con autobloccante meccanico e esagerando le reazioni allo sterzo possono diventare violente.. voto finale 8.5
La comprerei o ricomprerei?
Il prezzo per la vettura è molto competitivo , se paragonata alle avversarie si fa interessante . Inoltre considerando il drive profile con i suoi 3 mod di guida direi che è un auto adatta a tutti i giorni e comoda come una golf e all'occorrenza diventa un bel giocattolino utilizzabile da tutti in pista. I consumi reali parlando con i collaudatori seat stanno sui 10/11 km/l nel combinato . Avessi disponibilità economica la prenderei in quanto è un ottimo compromesso tra un auto comnoda e da tutti i giorni adatta a tutte le situazioni e al tempo stesso anche adatta a un giro domenicale "allegro" o perchè no a una giornata in pista . Purtroppo ha 280 cv e a livello fiscale disincentiva l acquisto anche su quelle che fra qualche tempo si troveranno usate
Seat Leon SC 2.0 TSI 280 CV Cupra Start&Stop
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
7
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,9
4.875
8


Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
23 luglio 2014 - 11:17
1
Bella grigia come in foto ma questa è a 5 porte non è l' SC!! Comunque prova scritta bene si vede che hai già girato in pista e te ne intendi un pò di guida veloce. Ho letto che hai provato anche la giulietta, magari la qv, quali differenze noti rispetto a questa cupra a livello di piacere di guida?
Pagine
listino
Le Seat
  • Seat Leon ST
    Seat Leon ST
    da € 22.950 a € 31.550
  • Seat Tarraco
    Seat Tarraco
    da € 31.200 a € 47.525
  • Seat Leon
    Seat Leon
    da € 22.200 a € 30.800
  • Seat Ibiza
    Seat Ibiza
    da € 18.000 a € 23.600
  • Seat Arona
    Seat Arona
    da € 19.100 a € 26.000

LE SEAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SEAT

  • La plancia più appagante e la dotazione di aiuti alla guida potenziata sono fra le novità della crossover “tascabile” Seat Arona che, con il 1.0 a benzina da 110 CV, è anche briosa. Restano alcune lacune nella dotazione. Qui per saperne di più.

  • Con il direttore di Seat e Cupra Italia facciamo il punto sulla situazione dopo la ripresa delle attività della rete di vendita seguita agli oltre due mesi di stop imposti dal lockdown.

  • La quarta generazione della Leon è sempre connessa e dialoga con l’app Seat Connect, oltre a ricevere aggiornamenti live sul traffico. Qui per saperne di più.