Subaru Impreza base

Pubblicato il 13 settembre 2009
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Recarsi in un concessionario Subaru, guardare la sua sagoma ferma, li immobile, con le sue appendici aereodinamiche repliche della versione che ha vinto il WRC nel triennio dal 1995 al 1997... sembrava come un atleta centometrista posto sui blocchi di partenza aspettando la persona giusta che desse il via con un colpo di pistola. Aprire quella porta è stato come sparare quel colpo di pistola, liberando la carica sportiva che era imprigionata nella Subaru Impreza WRX3 limited edition che si trovava li ferma nel salone. La vettura non si presentava con la solita livrea azzurra e cerchi in lega colore oro come si vede nelle numerose immagini che costellano le riviste specializzate, ma con un bellissimo grigio chiaro con cerchi dello stesso colore e un kit estetico elaborato apposta per questa serie dalla Orciari. Si trattava non solo di meri orpelli estetici ma di vere e proprie appendici regolabili come l'alettone posteriore da tre posizioni e le prese d'aria sul cofano per il raffreddamento del motore e dell'intercooler posto in una posizione inusuale al di sopra del boxer a differenza delle vetture di pari categoria europee.
Gli interni
Seduto al posto di guida ci si trova su un sedile perfettamente profilato, sportivo, che ti abbraccia e ti coccola rivestito per questa versione con un misto di pelle e alcantara, veramente ben rifinito sul cui poggiatesta troneggia la sigla WRX3 con il numero di serie limitato, nella fattispecie l'esemplare in mio possesso è una 17/100. La posizione di guida risulta più che soddisfacente con il sedile che si regola in ogni posizione anche in altezza, perfettamente allineato con pedaliera e volante anche se si sarebbe preferito avere una regolazione dello schienale non a scatti e la regolazione anche assiale del volante. Il design della plancia risulta un pò anonimo e votato alla funzionalità. I materiali sono di ottima qualità con plastiche morbide e con inserti in alluminio ben integrati e soprattutto curata nell'assemblaggio con qualche piccola pecca solo per quello che riguarda la finitura degli inserti di pelle dei pannelli porta. Grosso modo si ha l'impressione che si siano usati mareriali in linea con la concorrenza ma inferiori al prezzo con cui viene venduta la vettura. Il condizionatore è in versione base, semplice, intuitivo è di tipo manuale, semplicemente un capolavoro di efficienza fa tutto quello che deve e lo fa bene senza fronzoli, del resto la filosofia Subaru è sempre quella che dentro la vettura c'è tutto quello che serve, non ci sono optional, anche la vernice metallizata su modelli special e limited come questo è compresa nel prezzo come due airbag, abs, impianto stereo con 6 altoparlanti, oltre al kit estetico. La WRX3 è dotata di strumentazione aggiuntiva con voltmetro, pressione turbo e temperatura olio non presenti sugli altri esemplari di Impreza WRX . L'abitabilità risulta buona per i passeggeri anteriori nonostante la profialatura notevole dei sedili sportivi, ci si permette ancora una certa possibilità di movimento mentre dietro si sta comodi soltanto in due dato che il terzo passeggero se non di corporatura molto esile trova diffcilmente spazio vitale sufficiente nonostante la vettura sia omologata per cinque. Il bagagliaio è di normali dimensioni ma a causa dello spazio che occupa la meccanica risulta molto basso e sfruttabile solo in profondita. Si riscontra qualche difficoltà nel carico degli oggetti voluminosi a causa della soglia di carico stretta e i leveraggi di apertura che occupano molto spazio all'interno del cofano. Seduti al volante guardandosi attorno si nota una visibilità eccellente merito dei montanti sottili sia alla parte anteriore che posteriore.
Alla guida
I' Impreza WRX è mossa da un 4 cilindri turbo 16 valvole che eroga 218 cv a 5500 giri e una coppia massima di 400 Nm a 4000 giri. IL motore ha una voce rauca e una erogazione di potenza grazie ad una turbina che spinge ad una pressione di solo 0.6 bar lineare senza turbolag. Il motore, se spinto al limite, mostra una verve cosiderevole fino alla zona rossa che è posta a 7200 giri, notevole per un motore turbocompresso, ma dopo i 5500 diventa un pò ruvido e la erogazione si appiattisce. La mancanza di turbolag e un cambio dalle marce corte favorisce un accelerazione bruciante: facendo leva sulla trazione integrale e il peso non eccessivo non è difficile spingere questa Impreza a toccare i 100km/h in 6.2 secondi. Purtroppo la buona accelerazione non trova riscontro nella ripresa, infatti la macchina a causa della naturale curva di coppia regolare e pastosa non riprende con vigoria soprattutto con le marce più alte ma basta scalare in IV per riavere di nuovo a disposizione tutta la sostanza della cavalleria sotto il cofano e si può raggiungere facilmente la velocità di punta dichiarata di 235 km/h. Si ha la senzazione che senza l'enorme alettone posteriore si potrebbe anche andare oltre. Il cambio è perfetto: Innesti corti, ben spaziati, precisi, un vero piacere smanettare con un comando così ben fatto! Lo sterzo è preciso,progressivo ma per una vettura che fa dell'handling in curva la sua arma migliore ci si aspettava un comando più comunucativo soprattuto più preciso nei piccoli angoli morti. La frenata si affida a 4 dischi di grandi dimensioni e due pinze a 4 pistoncini all'anteriore. quasto dovrebbe garantire una corretta e potente frenata ma invece la vettura riesce a fermarsi solo in spazi appena sufficienti per la potenza del motore, ma soprattutto l'impianto mostra una notevole propensione all'affaticamento. Dove L'impreza WRX da il meglio di se è nella tenuta di strada, i tre differnziali di cui quello posteriore autobloccante e la trazione integrale AWD symmetrical rende la vettura precisa e reattiva, sicura in ogni condizione mostrando solo un po di sottosterzo ad andatura che sono letteralmente proibitive per berline tradizionali. La vettura si dimostra facile e sincera anche quando si decide di aggredire il percorso nonostante l'assetto non proprio rigido ma riesce anche a lasciare spazio al confort senza perdere in adrenza o sicurezza. Questultimo viene disturbato soltanto quando si tira il motore oltre i 5000 giri dove il boxer fa sentire notevolemente la sua voce. Nelle curve percorse al limite e nelle manovre di emergenza l'Impreza ha mostrato una certa inerzia del retrotreno senza mai avere reazioni talmente brusche da non essere controllate da un utente comune, ma che sicuramente esalteranno il pilota esperto che userà tale caratteristica per limitare il sottosterzo in curva, producendosi in sbandate controllate sulle 4 ruote in uscita di curva perfettamente bilanciata dal differenziale centrale che ripartisce la coppia in modo da non perdere mai l'equilibrio generale. In sintesi un'automobile semplice da condurre anche ad andature sostenute facile per qualsiaisi tipo di guidatore.
La comprerei o ricomprerei?
Alla luce delle caratteristiche che sono state presentate nella prova direi che l'acquisto è stato soddisfacente. I soldi spesi, nonostante il prezzo sempre notevole quando di parla di SUBARU sportive, valgono la contropartita tecnica ed emozionale. Se la ricomprerei?....sicuramente, ma la domanda più corretta e se la cosiglierei. Se dovessi farlo consiglierei a chi si avvicina al mondo Impreza WRX/STI di comprare la Versione STI Peter Soberg edition con il differenziale DCCD completamente regolabile tramite una rotella al centro dei sedili e un differenziale autobloccante in più all'avantreno che rendono perfetta questa vettura veramente emozionante.
Subaru Impreza
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,7
4.666665
3
Aggiungi un commento
Ritratto di mauro96
16 settembre 2009 - 20:24
super bella !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! quanto gli sarà mai venuta a costare un auto del genere???????????????'
Ritratto di shadow28
17 settembre 2009 - 22:05
mauro...se vuoi sapero io l'ho pagata quando aveva 2 anni 17.000 euro ma adesso così com'è la puoi trovare anche a poco più di 10000 se poi di accontenti di un esemplare non limited anche meno di 10000 e ti posso dire che non si rompe...maiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!
Ritratto di Impreza2.0Rsport
18 settembre 2009 - 20:26
Ciao Shadow! Gran mezzo! Ovviamente anche io sono appassionato Subaru! Ti aspetto su http://subanet.forumup.it/index.php?mforum=subanet
Ritratto di Dareios
4 gennaio 2011 - 12:42
vista la macchina, anche color feci l'avrei acquistata se avessi avuto i soldi! eppoi via sui tornanti!
Ritratto di lollo76
27 febbraio 2011 - 20:17
1
da ammazzarsi alla prima curva. il problema e' andare piano........... dietro ogni curva ci potrebbero esserci dei corvacci pronti a farti a pezzi la patante........
Ritratto di mat91
16 giugno 2011 - 21:27
Un mio amico ce l'ha identica, colore blu mica edizione limitata. Sinceramente non la prenderei mai come prima auto, visto che l'idea di trascorrere più tempo dal benzinaio che in giro per le strade non mi emoziona molto, però come seconda auto mi potrebbe andare bene. Posso dire che spinge bene (anche se quella del mio amico ha 360 cv, però anche da originale spinge bene) e la tenuta di strada è ottima. L'unica avvertenza: stare attenti a fare freni a mano o fare manovre azzardate perchè si rischia grosso sia di farsi male che di fare male agli altri (parlo da pilota rally). saluti a tuttiii
Ritratto di gig
7 luglio 2012 - 18:45
La prova e ricca di dettagli, scorrevole e gradevole. L' auto non mi piace
listino
Le Subaru
  • Subaru XV
    Subaru XV
    da € 24.990 a € 31.990
  • Subaru WRX
    Subaru WRX
    da € 46.590 a € 46.590
  • Subaru XV
    Subaru XV
    da € 22.990 a € 32.490
  • Subaru BRZ
    Subaru BRZ
    da € 32.990 a € 32.990
  • Subaru Levorg
    Subaru Levorg
    da € 27.390 a € 35.590

LE SUBARU PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SUBARU

  • La nuova generazione della Subaru Forester adotta la nuova piattaforma della casa giapponese ma ha uno stile non troppo distante da quello della generazione precedente. Qui per saperne di più.

  • Dopo anni di assenza dal mercato italiano torna la Subaru Impreza che mantiene la trazione integrale e il motore boxer, ma ora è rifinita con più cura e si guida ancor meglio. Dietro, chi sta al centro è scomodo e alcuni comandi sono da rivedere.

  • La Subaru XV si rinnova. La carrozzeria è cambiata parecchio, ma conserva le protezioni in plastica sui passaruota, tipiche delle suv, e le barre sul tetto.