NEWS

Promozioni di gennaio: riparte la “guerra degli sconti”

Pubblicato 14 gennaio 2017

Archiviati i buoni risultati del 2016, il nuovo anno parte con promozioni molto aggressive per consentire ai rivenditori di conquistare i clienti.

Promozioni di gennaio: riparte la “guerra degli sconti”

Dopo la pausa delle festività, ripartenza con lo sprint: tornano infatti alcune super offerte, come quelle di Fiat e Lancia, che rispolverando la “SuperRottamazione” ripropongono la Panda e la Ypsilon a 50 euro in più rispetto a un anno fa: rispettivamente, 7.950 e 8.950 euro. La Volkswagen invece taglia gli interessi, rendendo più conveniente l’acquisto della up! e della Polo. Altre marche prevedono omaggi per chi sceglie le formule rateali (polizza furto-incendio per le Seat Mii e Ibiza SC, accessori per l’Alfa Romeo Giulietta e per le Ford). Come sempre, se l’offerta comporta il ritiro dell’usato e la sua demolizione, la vettura deve risultare di vostra proprietà almeno da qualche mese. 

ALFA ROMEO: SCONTO E TAEG BASSO PER LA GIULIA

Il marchio del Biscione propone, a chi vuole acquistare la Giulia 2.2 Turbo “dando dentro” una vettura in permuta, di pagarla a rate 31.350 euro (4.150 in meno, il 12%) anticipandone 12.620, versano 48 rate di 180 euro e infine altri 14.895 euro per completare l’acquisto. Inclusi nelle rate, 200 euro di marchiatura dei cristalli e 107 di polizza pneumatici (che, per tutta la durata della formula finanziaria, in caso di foratura accidentale prevede la riparazione o la sostituzione della gomma, oltre all’intervento di riparazione o soccorso stradale). Facoltativi, 1.138 euro per l’assicurazione sul finanziamento (taeg 5,30%, basso). Per pagare la Giulietta 1.6 JTDm 18.950 euro (6.250 in meno, il 25%), invece, bisogna indirizzarsi su un esemplare pronto da targare, ma oltre alla permuta è ammessa la demolizione dell’usato. Se poi si stipula il finanziamento “Menomille”, si ricevono in omaggio 1.770 euro di accessori (cerchi in lega, fendinebbia e navigatore) e la prima delle 61 rate di 398 euro si versa nel 2018 (taeg 7,53%: alto). Sono inclusi 300 euro di spese burocratiche, 200 di polizza SavaDNA (la classica marchiatura del veicolo su parti interne ed esterne) e 158 di polizza pneumatici. 

> Vai ai listini Alfa Romeo

BMW: PASSARE ALLA VERSIONE PIÙ RICCA COSTA LA METÀ

La casa tedesca propone, ai clienti che acquistano la X1, la possibilità di salire a bordo della ricca xLine sborsando solo il 50% della differenza di prezzo rispetto alla meno accessoriata Advantage (1.650 euro anziché 3.300, lo sconto equivale al 5%, considerando l’intero prezzo della vettura). La dotazione della xLine è arricchita con particolari estetici e accessori, quali barre longitudinali sul tetto in alluminio satinato, cerchi in lega di 18”, fari full led con luci di svolta, sensori di parcheggio posteriori, portellone elettrico, retrovisori ripiegabili elettricamente. 

> Vai ai listini BMW

CITROËN: “TAGLIO” INTERESSANTE PER LA C3

Ai clienti che “danno dentro” un usato per fare una permuta o rottamarlo, la casa francese riconosce un ribasso di 2.100 euro se comprano una C1 1.0 VTi Live a 3 porte pagandola in 36 rate di 253 euro (taeg 4,11% ). L’importo mensile include il servizio Essential Drive (tre anni di estensione della garanzia: 209 euro) e quello (facoltativo) Azzurro Classic (marchiatura dei cristalli e furto-incendio: 560 euro). Per la C3, sconto del 20% (2.737 euro) per la 1.2 PureTech Feel, sempre con una formula finanziaria che diluisce il prezzo della vettura in tre anni: 2.600 euro di anticipo, 35 rate di 140 euro e 6.410 di saldo (taeg 8,20%, elevato). Nelle rate è incluso il costo di tre anni di manutenzione (829 euro) mentre resta facoltativo (611 euro) il furto-incendio. 

> Vai ai listini Citroën

DACIA: TRE ANNI DI KASKO A 300 EURO

La casa propone a chi acquista le sue vetture una formula finanziaria che include un pacchetto di servizi del quale fa parte una polizza kasko per tre anni, offerta a un prezzo interessante: 300 euro. I clienti che scelgono la Sandero 1.0 SCe anticipano 300 euro, quindi ne versano 148 per 72 mesi, che comprendono 1.049 euro per tre anni di furto-incendio e polizza kasko, cinque anni (o fino a 100.000 km) di garanzia e un anno di assicurazione dagli infortuni (taeg 8,90%: elevato). 

> Vai ai listini Dacia

FIAT: “CORTEGGIA” CHI HA UN USATO DA DEMOLIRE

La casa rispolvera la campagna “SuperRottamazione”, prospettando prezzi molto aggressivi ai clienti che demoliscono un usato e pagano la vettura a rate, con l’ulteriore vantaggio di iniziare i versamenti nel 2018. Sfruttando questa formula, si sborsano: 7.950 euro per la Panda 1.2 Pop (3.350 euro in meno, il 30%), diluiti in 61 rate di 175 euro (taeg 9,00%, alto); 8.950 per la Punto 1.2 Street (5.350 euro di ribasso, il 34%) o la 500 1.2 Pop (il taglio è di 5.400 euro, il 35%), versando 195 euro per 61 mesi (taeg 8,66%). Analogamente, si versano: 13.200 euro per la 500L 1.4 16V Pop (3.350 di sforbiciata, il 20%) e si ricevono 1.610 euro di accessori in omaggio (radio digitale Dab e “clima”), che fanno salire il vantaggio al 27%. 

> Vai ai listini Fiat

FORD: “LIMA” I LISTINI E REGALA ACCESSORI 

La casa offre sconti e omaggi a tutti: scegliendo la Fiesta 1.2 Ti-VCT Plus a tre porte, si risparmiano 2.800 euro (il 22%) e si ricevono in omaggio il “clima” e la radio cd mp3 (valgono 1.250 euro, e fanno salire il vantaggio al 29%). Rateizzando il pagamento, viene inclusa (costa 330 euro) l’estensione della garanzia fino a 7 anni o 105.000 km: si versano 190 euro per 36 mesi e 5.384 di saldo per completare l’acquisto (taeg 5,91%, interessante). Indirizzandosi, invece, sulla Focus 1.0 Ecoboost Plus, restano in tasca 5.400 euro (il 28%) e si ottiene il navigatore con Sync (1.100 euro). Con la rateizzazione, si versano 220 euro per tre anni e 8.841 di saldo; i sette anni di garanzia estesa vengono a costare 420 euro (taeg 5,34%, conveniente). La formula finanziaria consente tre scelte: rateizzare il saldo, consegnare l’auto per sostituirla con una nuova, o restituirla senza dovere più nulla. 

> Vai ai listini Ford

LANCIA: LA CASA “ABBUONA” UN TERZO DEL PREZZO

Con la campagna “SuperRottamazione”, chi consegna un usato (per fare una permuta o demolirlo) e paga la vettura a rate, sborsa per la Ypsilon 1.2 Silver 8.950 euro (4.400 euro in meno, il 33%). Il rimborso inizia dopo un anno, con 61 rate di 195 euro. Inclusi nel finanziamento, oltre alle spese burocratiche (300 euro), 200 euro per la marchiatura dei cristalli e di vari componenti della vettura, e altri 34 per la polizza pneumatici (taeg 8,75%: elevato). 

> Vai ai listini Lancia

NISSAN: FAVORISCE CHI SCAMBIA UN USATO CON LA JUKE

Ai clienti che comprano una Juke 1.5 dCi N-Connecta pronta da targare, la casa riconosce un ribasso di 4.200 euro (il 19%) a patto di consegnare un usato per fare una permuta o demolirlo. La formula prevede un anticipo di 6.540 euro, 36 rate di 139 euro (ne comprendono 999 per l’assicurazione sul finanziamento e per due anni di polizza kasko e furto-incendio) e un saldo di 9.641 euro (taeg 5,56%: interessante). 

> Vai ai listini Nissan

SEAT: MINIRATE PER MII E IBIZA

La casa propone uno sconto di 2.350 euro (il 22%) per la Mii 1.0 Style a 3 porte, a patto di stipulare un finanziamento che prevede 2.030 euro di anticipo, 99 euro per 35 mesi e un saldo di 3.986; sono inclusi 505 euro (facoltativi) per tre anni di tagliandi (taeg 7,62%, alto). Formula analoga per l’Ibiza, che viene a costare 9.950 euro (3.550 in meno, il 26%): si anticipano 2.618 euro, quindi si versano 35 rate di 99 euro e 5.076 di saldo. I costi includono 345 euro per tre anni di manutenzione programmata, o fino a 30.000 km: opzione che, tuttavia, è facoltativa (taeg 7,14%, elevato). Obbligatori per entrambi i modelli, invece, 300 euro di spese burocratiche per il finanziamento (da versare in aggiunta all’anticipo): si ricevono in omaggio un anno di polizza furto e due in più di garanzia (fino a un massimo di percorrenza di 40.000 km). 

> Vai al listino Seat

VOLKSWAGEN: BASSI INTERESSI PER UP! E POLO

La casa tedesca invita i clienti ad acquistare a rate la up! 1.0 take up! a 3 porte, riducendone il prezzo di 2.000 euro e proponendo bassi costi finanziari (il 2,65%, molto basso): l’auto si paga in 48 rate di 188 euro senza anticipo e saldo. Formula analoga per la Polo 1.0 MPI Trendline a 3 porte, scontata di 2.050 euro e acquistabile con 48 rate di 227 euro (taeg 2,20%, molto basso). 

> Vai ai listini Volkswagen



Aggiungi un commento
Ritratto di Pagani_Z
14 gennaio 2017 - 15:16
1
Allora Highway_to_Hell ha buone possibilità di liberarsi della sua 147 di 15 anni la quale neanche i zingari vogliono più e di prendersi una super mega ultra scontata Punto 1.2 che costa (anche senza rottamazione) come il navigatore+xeno di una S6 V10, dopo il gentil sesso farà la fila per salire su quel bolide 1.2
Ritratto di VEIIDS
15 gennaio 2017 - 15:21
Se pagare 10.000€ un navigatore e degli xeno è sinonimo di essere alla moda, preferisco prendere una Punto per quella cifra. A certe cifre altro che una schifosissima S6, si va su altro.
Ritratto di Pagani_Z
15 gennaio 2017 - 16:34
1
A certe cifre lascialo commentare a chi davvero poi acquista veicoli di un certo livello, quando si ha una Giulietta parlare di S6 e compagnia è come quando chiedi ad un bambino dell'asilo cosa vuole fare da grande e lui ti risponde che vuole fare l'astronauta. Poi la moda è girare con la camicia Armani di 300 euro e gli occhiali da sole anche quando fuori è nuvoloso proprio con una Punto, di gente che "per moda" gira con una S6 da 435 cv in Italia non ne ho ancora vista. Al limite chi ha qualche spicciolo in più al posto delle ridicole Punto e Mito passa ai ancora più ridicoli crossover 500X, Mokka e compagnia...
Ritratto di VEIIDS
15 gennaio 2017 - 17:23
Ma parla per te che hai una merdosa Serie 3 di 10 anni fa. Quanto vale? Neanche i 10.000€ chiesti per il navigatore del tuo sogno S6. Senza contare che io non ho la Giulietta e che comunque costa più del tuo rudere ammuffito.
Ritratto di VEIIDS
15 gennaio 2017 - 17:26
Sono d'accordo che di certe auto dovrebbe parlare solo chi ha la disponibilità economica, infatti non capisco perché tu, misero minatore del Sulcis, ne stia ancora parlando.
Ritratto di Pagani_Z
15 gennaio 2017 - 17:45
1
Ma infatti parlo per me solo che tu sei talmente asino che ancora non hai capito nulla, eppure pensavo l'avessi vista la S6, a proposito, pure la serie 3 di 10 anni della foto ha oltre il doppio della potenza della tua ridicola Giulietta, figurati una S6 (sulla quale non avresti neanche i soldi x 4 pneumatici)
Ritratto di VEIIDS
15 gennaio 2017 - 18:00
Ah ma anche l'altro rudere di 12 anni è tuo? Ti consiglio di aspettare ancora qualche anno che diventa d'epoca e non paghi il bollo, sempre che in Sardegna per questioni di cassa non lo facciano pagare. Ti ripeto che non ho una Giulietta che costerebbe comunque più delle due anticaglie che ti ritrovi.
Ritratto di VEIIDS
15 gennaio 2017 - 18:10
Quindi non parlavi nemmeno della nuova S6... Ti ricordo che per parlare di auto così vecchie c'è Ruoteclassiche che è una rivista, con annesso sito internet, molto competente in materia. Magari puoi ottenere qualche gradita informazione per il restauro delle tue auto. Sul motore della S6 non c'è bisogno di manutenzione essendo ancora un vecchissimo aspirato ad aste e bilancieri. Ahahahahahahahah goditele e mi raccomando tienile altri 20 anni che si sono già svalutate del 90%. Tanto a Cagliari, capitale dello sviluppatissimo Sulcis, sembrano ancora nuove!
Ritratto di Pagani_Z
15 gennaio 2017 - 18:18
1
Che poraccio rosicone :D Il solo tagliando del raffinato 5.2 FSI di origine Lamborghini costa più di tutto il tuo penoso motore 1.4 della Giulietta. Senza mettere in ballo il bollo, superbollo, gomme, carburante, ecc... Anche se ti regalassero oggi una S6 V10 da 435 cv neanche vendendo la ridicola Giulietta riusciresti a mantenerla per più di 3 mesi, poi finiresti in bancarotta. Goditi il tuo frullino da 120 cv (forse anche a GPL) e le tue gommine dei scarti Pirelli e piantala di parlare di auto sulle quali solo i 4 pneumatici Pirelli Winter 270 Sottozero S2 da 265/35 R19 costano più di tutto il tuo bidone.
Ritratto di VEIIDS
15 gennaio 2017 - 18:51
Almeno versi qualche soldo nelle casse dell'erario col superbollo. Per questo ti apprezzo, sei uno dei pochi che si spaccano la schiena (non è una metafora) per pagare le tasse in questo paese. Il tutto per delle auto che valgono meno del bollo che ti fanno pagare, ammesso che tu le abbia davvero. Cosa a cui credono in pochi. Comunque mi auguro che tu non risponda mai più ai miei post perché sei un essere di una disarmante povvertà intellettuale che condanna chi con fatica compra utilitarie e idolatra chi si ritrova con qualche soldo in banca, magari illecitamente. In ogni caso io sono un medico, anche se giovane (31 anni) e ho già un buono stipendio, quindi non sopporto chi vuole discreditarmi senza neanche conoscermi. Un po' di rispetto per chi la pensa diversamente (e giustamente) da te. Sei tu che sollevi sempre inutili e stupidissimi polveroni su chi compra utilitarie, non capisco poi perché se solo italiane, quando esistono anche altre case automobilistiche che hanno gli stessi identici prezzi. Senza contare che conosco colleghi che, pur avendo grandi disponibilità economiche, non amano le auto e girano con Panda e simili.
Pagine