Autodelta 147 GTA AM Super 3.7 V6

Pubblicato il 26 maggio 2013

Listino prezzi Alfa Romeo 147 non disponibile

Ritratto di FerroVecchio
alVolante di una
Citroën CX 25 turbo 2 GTI
Alfa Romeo 147
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
3
Cruscotto
3
Visibilità
3
Confort
2
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4
Perché l'ho comprata o provata
Questo modello non può circolare in Italia,ma in Germania (dove la provai) può tranquillamente circolare. Il fortunato (e ricco possessore) è un carissimo amico di famiglia che ogni anno ci ospita (oppure ospitiamo) per le vacanze,e fu proprio in quella occasione che potei provare. Autodelta 147 GTA AM Super, non una già stratosferica 147 GTA del Biscione,perché 250 cv non bastavano per gli ingegneri inglesi della Autodelta UK (da non confondere con il glorioso reparto corse della casa milanese) sintantoché per questo modello la potenza giusta per loro è di ben 400 cv circa. Detto questo,spero che la prova risulti ben leggibile ed informativa.
Gli interni
Aprendo la portiera notiamo subito i sedili in pelle nera con una pronunciata impostazione sportiva,vistosi fianchi contenitivi,alti poggiatesta integrati e il volante a tre razze di qui quella inferiore in alluminio spazzolato. Sedili ben imbottiti ma accaldanti d'estate sono ottimi amici in pista e nelle curve prese ad alte velocità grazie ai fianchi pronunciati e la seduta del sedile ben "scavata",sono regolabili grazie a delle rotelle,quella alla base regola l'inclinazione del sedile,quella più in alto,a metà fianco serve per la regolazione dei lombari,salendo verso l'alto si trova la copertura dell'airbag e infine la maniglia per spostare il sedile per agevolare (il già difficoltoso) accesso alla panca posteriore che riprende il disegno dei sedili anteriori,consiglio personale?viaggiate in quattro. Plancia C'è stata una modifica fatta dal mio amico è stato ricoprire la plancia strumenti e il diffusore delle bocchette d'aerazione in finta fibra di carbonio. Consolle leggermente pronunciata,semplice e di qualità di discreta gradevolezza. Divisa in 3 livelli,dal basso all'alto troviamo tre rotelle che regolano il climatizzatore automatico,e sopra i tre elementi troviamo altrettanti piccoli schermi che mostrano i valori del clima. Più in alto troviamo i comandi per bloccare le portiere ed aprire il portellone e al centro il comando delle "quattrofreccie",appena sopra si trovano i porta bicchieri e infine in cima al tutto c'è la radio. Il cruscotto diviso in 3 elementi circolari è la cosa più bella dell'interno,a sinistra il tachimetro da 0-300km/h con una divisione 10km/h in 10,al centro computer di bordo a sfondo rosso,e sopra indicatori del livello del carburante e della temperatura dell'acqua e infine il contagiri con fondo scala a 8'000 giri e la zona rossa a 7'000. L'abitabilità non è il suo forte nemmeno riguardo al baule poco capiente con il divano in uso.
Alla guida
Anche se l'ho provata per circa una settimana abbondante ho avuto la possibilità di testarla su ogni campo dalla pista del celebre Ring all'autostrada alle stradine provinciali. I numeri sono a dir poco...epici: 3.7 litri + 6 cilindri Busso + compressore Rotrex= 400cv circa e 450 NM Prima di difetti,per il meglio dovrete aspettare. Solo pensando di accender l'auto si consumano un paio di litri di benzina,figuriamoci guidare con allegria e tirandole il collo(se si ha il coraggio e ci si riesce) si equiparano i consumi di una Corvette o una Maserati su un circuito,cioè 2-3km/l quindi se siete deboli di cuore e se per voi una Prius consuma troppo non avvicinatevi nemmeno a lei se non siete provvisti di una bombola con erogatore di ossigeno. Altro difetto,lo riassumo in una frase:Facci un viaggio di 4-5 orette sulle lisciatissime(per modo di dire) strade Italiane e poi la vostra schiena vi insulterà pesantemente,questo per colpa delle sospensioni rigide (sostituito tutto il gruppo sospensione dalla Autodelta) e dalla spalla della gomma ribassata e i cerchi da 18 pollici. Visibilità scarsetta e abilità ancora peggio,in cinque non ci si sta per molto tempo e l'accesso alla panca posteriore vi conviene farli salire dal poco capiente baule visto che ci siete. Consumo di gomme a GO-GO se si spinge sul pedale destro. Ora i pregi che superano i difetti e riesce a farsi perdonare. Sopra non ho parlato del sottosterzo perché è stato limitato e quasi eliminato da un grandioso differenziale autobloccante(quando una ruota,in questo caso destra o sinistra anteriore perde aderenza la coppia viene inviata a quella con più aderenza e nel caso in cui tutte e due perdono la stessa percentuale di aderenza,passando dall'asfalto al ghiaino o dall'asciutto al bagnato, inizieranno a sgommare in modo omogeneo) Quindi anche lo sterzo migliora perché non è più infastidito dalla reazione aggressiva del motore e in curva si può sterzare mentre con la mancanza del differenziale e 400cv a trazione anteriore era inutile tentare di sterzare,tanto non sarebbe cambiato nulla e il guard-rail lo si avrebbe centrato comunque. Il motore è molto elastico e da spinta anche a bassissimi regimi però più si pigia sul pedale e i giri superano i 5000 diventa ancora più cattivo e non è graffiante...è trucidante ma il suo suono è unico ed inimitabile,un orchestra non ha nessuna speranza contro un esemplare che parte da una base ottima,il Busso e completato dagli arricchimenti degli ingeneri Autodelta. Il motore esprime forza e cattiveria senza "strappare" ed esser brusco,per dare esempio della sua forza:Allo stop il mio amico disinserisce e io come se nulla fosse mi immetto sulla strada corro normalmente e quando inserisco la 3° a 55-60km/h mi dice di spingere a tavoletta ed è stato come ricevere un pugno in pieno volto da Mike Tyson e le gomme anteriori iniziarono a pattinare allegramente fino a 130km/h ed è stato in quel momento che ho capito le potenzialità del motore. Al celebre Nürburgring Nordschleife non si è fatta di certo mettere i piedi in testa da nessuno,nemmeno dal nostro inseguitore con una M5 E39 che è rimasto sempre dietro e nei rettilinei non ci vedeva nemmeno. Anche in salita sia in circuito e in strada il motore non si "sedeva" e continuava a farci andare sempre più forte. Trasmissione,beh tranne i piccoli impuntamenti del cambio a freddo e la leva leggermente troppo lunga è ottimo e supporta con tranquillità l'enorme potenza pur essendo quello di serie tranne le marce un po allungate Per fortuna il signore ha fatto che fosse montato un differenziale serio e con i contro fiocchi,anche se è la seconda volta che lo ripeto va sottolineato che il classico sottosterzo è quasi sparito tranne in quelle volte che si arriva sparati ed ha un effetto minimo sulla traiettoria. Le sospensioni sono state completamente riviste sostituite,irrigidite e ribassate di 25mm rispetto all'originale. Nell'uso cittadino invece diventano affaticanti e poco fluide dando una risposta "secca",particolare che invece si apprezza moltissimo in pista. Lo sterzo è come quello della 147 GTA originale,che però differisce per il comportamento quando si trova sotto coppia e mantiene la traiettoria impostata. L'impianto frenante è stato anche qui rivisto dall'azienda inglese, dischi freno anteriori da 14 pollici circa (355mm), autoventilanti,baffati e forati,la pinza invece è a 6 pistoncini con i tubi dell'olio in treccia aeronautica(non si allarga e deforma con l'aumentare della pressione dell'olio). Secondo me i dischi del freno e le pastiglie non si vogliono bene perché quando si preme il freno si arrabbiano e si premono l'uno contro l'altro con violenza inaudita. Tralasciano gli scherzi l'impianto mi sembra addirittura sovradimensionato dato la sua potenza e non teme la fatica della Nordschleife. Al retrotreno è rimasto invariato tranne per i tubi in treccia aeronautica. Sono sicuro che sia la trazione anteriore più potente circolante ed omologata su strada (su alcune invece non può girare). Permette tranquillamente di battere una Z4M del 2009 sia in accelerazione che in velocità massima,di ben 300km/h segnati dal tachimetro. Per chi non lo sapesse la Z4M nello 0-100 impiega 5 secondi netti. Mi permetto di sentenziare come ultima frase con: La Ferrari delle trazioni anteriori.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei?No purtroppo. Non potendo permettermi di spendere 58000 euro di auto e chissà quanti in benzina (mettendola a GPL sarebbe solo voler male al motore) e di gomme. Se invece,come il proprietario,che si può permettere questa 147 GTA AM Super e anche una Audi A6 All-road Biturbodiesel full optional allora sarebbe il primo veicolo che acquisterei.
Alfa Romeo 147 3.2i V6 24V 3 porte GTA
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
14
4
0
1
0
VOTO MEDIO
4,6
4.63158
19
Aggiungi un commento
Ritratto di Subaru_Impreza
1 giugno 2013 - 21:05
Auto incredibile, bella prova ... faccio solo qualche appunto: a quale regime è disponibile la coppia massima? A quale regime registra la potenza massima? Inoltre non ho capito bene perchè non può girare su certe strade. Ti ringrazio per la prova di un'auto la cui esistenza è ignorata dai più, beato te che hai avuto la fortuna di testare un esemplare così raro.
Ritratto di FerroVecchio
2 giugno 2013 - 02:25
1
La coppia massima se non ricordo male è attorno i 4500 giri e sono circa 450nm e la potenza è agli alti,7000 giri e sviluppa sui 400cv circa,varia da modello a modello perché gli porti la tua 147 GTA e loro fanno il lavoro. Solo di pezzi ci vogliono attorno le 15mila sterline. Esempio pratico: Brabus prende auto Mercedes come base ma poi le rivende come modello proprio in accordo con la Mercedes che fornisce i modelli,invece Autodelta non ha nessun contratto con l'Alfa Romeo,quindi è un semplice elaboratore che però non rivende il modello come proprio,fornisce Kit estetici e meccanici e offrono disponibilità se si prende un Kit intero al montaggio pur cercando di rispettare le norme sul tuning delle auto,che in Germania circola tranquillamente mentre qui in italia non rispettando tutte le norme non può circolare tranne (se ricordo bene) se reimmatricolata qui. Autodelta non vende al cliente un auto dalla fabbrica,quindi automaticamente omologata alla circolazione ovunque (la Brabus invece si) ma Kit completi oppure componenti singole. Scusa se ho risposto solo ora ma ho avuto una cena.
Ritratto di Subaru_Impreza
2 giugno 2013 - 13:52
Figurati! Ti ringrazio, ciao.
Ritratto di Flavio Pancione
2 giugno 2013 - 10:37
7
è una chicca tra le auto, e piuttosto rara. Quel motore sembra a dir poco fantastico, presumo quindi che col kit installato abbiano anche modificato parti del motore? per raggiungere i 3,7 litri? Autodelta è un grande tuning con tanta attenzione alla sonorità dei busso che è tra i più bei rombi mai sentiti nella storia dei motori.. e dal punto di vista dei kit estetici seppur con modifiche alla carrozzeria mantiene linee piuttosto sobrie.
Ritratto di FerroVecchio
2 giugno 2013 - 14:30
1
hanno sostituito le canne dei cilindri con quelle dell'Autodelta che sono state riprogettare per aumentare l'alesaggio,con questo anche i pistoni,bielle ecc. Hanno un suono fantastico e non è rovinato per nulla dalle modifiche,anzi migliora a mio avviso. Comunque sta al cliente se voler il Kit estetico o meno.
Ritratto di Chromeo
2 giugno 2013 - 15:14
Bella prova complimenti, su questo sito ci vorrebbero più prove di auto del genere, beato te che l'hai provata
Ritratto di FerroVecchio
3 giugno 2013 - 02:30
1
Grazie per il giudizio della prova,e io pensavo di aver stilato una prova di scarso livello. Purtroppo per discorsi di legislatura italiana e di alcuni paesi sui trasporti se ne vedono poche di Autodelta. Provandola mi sono sentito su un auto esclusiva,essendo una trazione anteriore così potente e circolante senza problemi nella maggior parte d'europa e non
Ritratto di Chromeo
3 giugno 2013 - 11:12
.
Ritratto di Fede76
2 giugno 2013 - 22:23
Complimenti !!! Bella, completa ed esaustiva prova. Sono Alfista ma concordo sul tuo giudizio finale
Ritratto di FerroVecchio
3 giugno 2013 - 02:32
1
Intanto ti ringrazio infinitamente,e penso che come ultima frase sia adatta al tipo di auto
Pagine
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.450 a € 95.050
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 23.250 a € 38.500
  • Alfa Romeo 4C
    Alfa Romeo 4C
    da € 65.550 a € 74.600
  • Alfa Romeo MiTo
    Alfa Romeo MiTo
    da € 13.900 a € 26.500
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 37.300 a € 86.050

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.

  • Serie speciale di 108 esemplari per ogni modello destinate ai collezionisti e in omaggio alle eccellenti prestazioni e relativi record fatti segnare dalle Quadrifoglio sulla pista del Nürburgring. Qui per saperne di più.

  • Può una suv andare forte sul circuito del vecchio Nürburgring: sì se si chiama Stelvio Quadrifoglio con il suo 2.9 V6 da 510 CV e un telaio sviluppato anche su questo tracciato. Qui per saperne di più.