Audi A1 S1 2.0 TFSI quattro

Pubblicato il 29 gennaio 2021

Listino prezzi Audi A1 non disponibile

Ritratto di Jay-Jay
alVolante di una
Audi A1 S1 2.0 TFSI quattro
Audi A1
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.3333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Perchè è l'unica autovettura segmento B dotata di un motore 2.0 turbo benzina 4 cilindri e di una trazione integrale.
Gli interni
In una sola parola: Audi. Assemblaggi e materiali di primissima scelta. Non si notano imperfezioni nè riduzioni di qualità, nemmeno nelle zone meno visibili. Nulla è trascurato. Ad esempio, i pannelli porta, anche i posteriori, sono realizzati in materiale plastico morbido al tatto, ed i poggiabracci laterali sono rivestiti in pelle. Ogni pulsante e manopola della plancia ha la medesima precisione e dà la stessa sensazione di solidità di modelli di segmento superiore. Sei in una A1, ma ti sembra di essere in una A5, addirittura meglio sotto alcuni aspetti.
Alla guida
Chi come me ha avuto l'occasione di guidare più volte una normale Audi A1, salendo a bordo della S1 può subito rendersi conto della differenza. Se l'estetica rimane sobria e, agli occhi dei meno esperti, rende forse poco distintiva la S1, le numerose differenze meccaniche relative al propulsore (un 2.0 TFSI, 4 cilindri, turbo benzina ad iniezione diretta ed indiretta, EA888 Gen.3), al telaio, ai freni, alle sospensioni ed alla scatola dello sterzo, rendono quest'auto unica nel suo segmento. La S1 è precisa e composta. Asseconda qualsiasi manovra, anche la più scorbutica, e non fa una piega. L'assetto sportivo, ribassato di 15mm rispetto alla versione normale, dotato di ammortizzatori a taratura elettronica, risulta davvero ben bilanciato. Replica in maniera precisa le asperità del terreno, senza mai risultare eccessivamente rigido o morbido: letteralmente neutro. Ma quando si chiede maggiore appoggio, ecco che l'elettronica indurisce le sospensioni: proprio quando serve! La trazione integrale, su fondo scivoloso oppure forzando un pò la mano sui tornanti e sulle curve, entra in funzione in maniera equilibrata, ripartendo fino al 50% della coppia motrice sull'assale posteriore e garantendo sempre un'ottima tenuta di strada. A coadiuvare la trazione Quattro, poi, c'è il sistema di sospensioni posteriori multilink (mentre sulle A1 normali troviamo il classico ponte torcente), che garantisce maggiori prestazioni, senza sacrificare il comfort. Tutto ciò, unito ad un barra stabilizzatrice maggiorata sull'assale anteriore e ad una barra posteriore, rende l'auto quasi totalmente priva di rollio. Dove non arriva la meccanica, sopperisce l'elettronica, che, grazie ai vari sistemi di stabilità (XDS, ESC, ASR, ecc.) che si avvalgono del sistema frenante per mantenere l'autovettura sotto controllo, conferiscono a chi la guida una sensazione di fiducia e di sicurezza ineguagliabili per la categoria. Sul propulsore bisognerebbe dedicare un capitolo a parte, ma potrei definirlo con la prima affermazione che mi è uscita di bocca la prima volta che ho sfiorato la zona rossa del contagiri: non finisce mai! E' sempre pronto. In qualsiasi marcia. Anche a 1500 giri, di sesta, riprende con un calcio di coppia che ricorda i motori diesel. Ed allunga fino a 6400 giri senza mostrare alcun calo di potenza o coppia. L'auto ha due anime: sa essere docile se si sfiora il pedale dell'acceleratore in maniera educata. Ma non appena si preme un pò di più, è capace di soddisfare anche la più sfrenata voglia di forza g. In un batter d'occhio le altre autovetture scompaiono dalla vista dello specchietto retrovisore e ci si ritrova spesso a velocità fuori limite consentito, anche senza volerlo. Crea dipendenza. E' bene saperlo! Il cambio è un 6 marce solido e preciso. I rapporti del cambio sono molto corti. Gli innesti sono ben spaziati e mai contrastati. Forse l'unica pecca va al pedale della frizione, che ha una corsa un pò lunga, per chi ama la guida veloce, ed ha un feeling lievemente filtrato. I freni risultano sempre pronti e potenti. Audi ha, infatti, deciso di installare un cilindro maestro dei freni sovradimensionato per la categoria, con pistoncini interni di ben 25,4mm di diametro (come sull'Audi RS3 e TTRS). Ciò rende il pedale del freno estremamente reattivo, sostanzioso e con la corsa molto corta, aumentando la confidenza tra auto e guidatore. A completare la dotazione c’è uno scarico con silenziatore finale a 4 uscite, dotato di una valvola interna con apertura variabile, comandata elettronicamente. Il suono è pieno, cupo, profondo. Risulta elegante e sobrio, mai invadente. Forse anche troppo: un’auto che va così forte dovrebbe cantare un po’ di più.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei sicuramente. E' un'auto unica nel suo genere, con un potenziale incredibile. Nonostante le grandissime doti meccaniche, non si concede a velleità estetiche che la mettano eccessivamente in mostra, mantenendo linee eleganti e poco modaiole, che rendono intramontabile il design di quest'auto, distinguibile solo dagli occhi più esperti o da chi, trovandosela davanti, deve fare i conti coi suoi 4 terminali di scarico. In poche parole, nonostante l'uscita del nuovo modello di A1, questa S1 invecchia benissimo e, considerato che Audi ha dichiarato già più volte di non essere interessata alla realizzazione di una nuova S1, potrebbe essere destinata a diventare un'auto da vero collezionista.
Audi A1 S1 2.0 TFSI quattro
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
11
7
1
1
5
VOTO MEDIO
3,7
3.72
25


Aggiungi un commento
Ritratto di ilmat
17 marzo 2021 - 18:01
3
Gran bella prova, molto piacevole da leggere! Anche la macchina poi ha il suo bel perché :)
Ritratto di RaffaeleGT79
18 marzo 2021 - 17:55
4
E un tipo di auto che, se mi fosse possibile, cercherei anch'io per sostituire la mia a gasolio. I miei sogni sono tutti qui, 2000 , benzina, 4 cilindri e integrale. L'Audi a1, insieme alla BMW X1 e alla Mazda Cx30 skyX sono tra le uniche con tutte queste prerogative. Considerando che siamo solo in due a bordo la A 1 avrebbe le dimensioni perfette, ma le due tedesche si fanno davvero strapagare. Caso diverso per la giapponese, ma forse perché ridarei indietro un'usato dello stesso marchio... Qua', il problema , sono i tempi di consegna. Vergognosi!!!
Ritratto di Fabri54
22 marzo 2021 - 18:54
1
Bella prova, ho lo stesso modello ma con un più tranquillo 1.4 tdi che comunque la fa già risultare molto piacevole da guidare. Immagino la tua!! Per gli interni ancora oggi sfido a trovare sul mercato una utilitaria di questa categoria con gli interni così curati! La stessa A1 nuova magari vince sul design ma come qualità perde sicuramente
Ritratto di Leon70
26 marzo 2021 - 10:22
1
Bella prova di un bella auto. Ha le stesse prerogative con cui la cerco anche io. Benzina, quattro cilindri ,integrale, non troppo ingombrante visto che sono solo e, se possibile con il cambio manuale. Me ne e' capitata una di tre anni come questa,con 21 k km,in un salone di Pavia a fine anno. Il fatto che volessero un bel po di soldi e che della mia Alfa mi offrissero davvero poco, per non dire niente , mi ha fatto rallentare un po. E dopo una settimana, quando ero " quasi " deciso, l'auto non c'era già più. Poi ne ho pure trovato altre, più distanti da casa ma come minimo, erano già a 40k se non di più. Per come la penso io sull'usato di certi modelli, erano un po troppi. Stesa cosa dicasi per le , poche, A2 con queste caratteristiche. Grazie della descrizione. León.
Ritratto di studio75
19 aprile 2021 - 17:26
5
Bella prova, specie quando entri nel tecnico.
listino
Le Audi
  • Audi A3 Sedan
    Audi A3 Sedan
    da € 29.700 a € 48.500
  • Audi A4 Avant
    Audi A4 Avant
    da € 37.500 a € 94.600
  • Audi A3 Sportback
    Audi A3 Sportback
    da € 28.400 a € 47.200
  • Audi A4
    Audi A4
    da € 35.900 a € 78.150
  • Audi A8
    Audi A8
    da € 96.200 a € 160.250

LE AUDI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE AUDI

  • Nella versione più potente, la nuova suv elettrica Audi Q4 e-tron ha 299 cavalli e spinge decisa. Con la trazione 4x4 è aggrappata al terreno e il comfort è notevole; peccato per la mancanza della funzione “one-pedal”. Qui per saperne di più.

  • In attesa di svelarla l’Audi anticipa alcune caratteristiche della RS3, che avrà 400 CV e una modalità di guida che favorisce i sovrasterzi di potenza. Qui per saperne di più.

  • La versione suv-coupé della Q5 ha una gradevole linea filante e un potente sistema ibrido ricaricabile, fluido nella guida tranquilla (specie in modalità elettrica) e vivace se si cerca la sportività. Ma con i cerchi di 21” le buche si sentono… Qui per saperne di più.