Audi A4 3.0 TDI 272 CV quattro tiptronic Sport

Pubblicato il 16 gennaio 2016
Ritratto di Flavio Pancione
alVolante di una
BMW Serie 1 125d Msport Steptronic 5 porte
Audi A4
Qualità prezzo
3
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
4
Perché l'ho comprata o provata
Siamo alle solite, arriva da lontano, nera con un profilo led zigzag sui fari fin troppo marcato. Sulle prime non è che la focalizzi subito, ne ti stupisce , ho anche ripassato in mente tutte le recenti Audi prima di capire che era la Nuovissima A4. Sinceramente è la prima volta che l'ho vista dal vivo ed è anche ovviamente la prima volta che l'ho provata. Siamo alle solite perchè è il solito "conoscente" "facoltoso" che ogni tanto si presenta con qualche nuova Audi rigorosamente Quattro. Lascia alle spalle una A6 del 2010 che pure ho dovuto guidare molte volte e ne ho redatto una prova parecchio tempo fa. La A4 mi è sempre stata simpatica, ho apprezzato spesso il suo equilibrio e la sua eleganza unita a una meccanica apprezzabile per la guida vivace. Forse anche perchè quando ero più piccolo mio padre ha avuto una A4 del 2000 e si sa "quella" del padre, da piccini, fa sempre un certo effetto. Qui ha fatto proprio sul serio, salgo direttamente su una 3.0 TDI da ben 272 cavalli, ben contento di provare la coppia e la cavalleria e ben contento che oltre ad essere affezionato alle Audi questo signore è affezionato anche alle berline (menomale). Non ha l'S-tronic ma un classico automatico a 8 marce, quello della A8 3.0 TDI che aimè per sfortuna puramente intrinseca alla curiositá ho giá provato (proverò mai questo S-tronic??). Paraurti S-line, non necessari, ma comunque con tutto il necessario e il superfluo tra la dotazione.
Gli interni
Evito di mettere in rete foto di auto non mie, comunque è come nell'immagine. Bella dentro, non vado matto per questa Casa ma gli interni mi sono sempre piaciuti. Parlo di design e ambiente in generale più che di puntigliosi giudizi sui materiali. La linearitá della plancia è molto decisa e infatti anche le bocchette di aereazione sono molto ampie e percorrono tutta la lunghezza di essa, ammetto che è notevole la cura ed infatti i comandi del clima sono estremamente belli incastonati nella radica. Nel caso del clima "solo" bizona, dimenticatevi i "fighi" rotori con display all'interno. Un appunto non da poco è il tablet sulla plancia: a me non piace l'avrei eliminato del tutto sfruttando il display del famoso virtual cockpit o al massimo uno schermo a scomparsa, insomma senza quel "coso" appoggiato li a mio avviso la plancia era seriamente spettacolare. Bello anche il tunnel centrale, massiccio e curato peccato che come la mia piccola Serie 1 ci sono i portabicchieri a vista, più comodi ma con uno sportellino si sarebbe favorita una certa pulizia nel design. Potete comunque tappare il "buco" con un posacenere marchiato Audi (wow!). Un bel po scomodo la dislocazione del lettore ottico per cd e lettore memory card nel cassetto porta oggetti, in nome dell'estetica. Interessante, mi ha ricordato la controparte Apple. Belli i sedili sportivi ,comodi e avvolgenti e con molte regolazione. Si riesce a guidare belli in basso. Si sta comodi sia davanti che dientro, è un'auto piuttosto grandicella e semplice nelle proporzioni infatti anche il bagagliaio è bello regolare grazie al sacrificio sull'altare della trazione posteriore.
Alla guida
Dividerei in 2 l'auto, il bel motore come piace a me, e la macchina che sicuramente ne segue l'esuberanza ma stavolta non come mi piacerebbe. Insomma voglio andare subito al sodo: il motore è davvero bello cattivo, è cattivo solo ai bassi perchè ci sono diesel con più allungo ma spinge davvero forte grazie a quella montagna di coppia (600nm) a 1500 giri e non è male neppure il sound che però è bello presente a tutto gas, e pure la fluiditá ottima lo rende adattissimo a tutte le situazioni. Certo ormai anche i migliori 4 cilindri hanno una fluiditá notevole ma è più una questione di sottigliezze e di leggere vibrazioni che se non si mette l'orecchio non le noteresti neppure , non si tratta infatti piu di nette differenze ma tuttavia è giusto rilevarle. L'otto marce butta dentro rapporti con disinvoltura, magari conviene a 4000 mila giri ma non si può nascondere che si raggiungono velocitá alte con facilitá, ed in accelerazione incolla al sedile. Questo cambio è molto buono, è veloce in manuale e intelligente, non è "cattivo" come il nemico in Bmw ma è sicuramente ok. Da BMW in dsc off non gli interessa più nulla e non si preoccupa di non far sentire la cambiata qui invece in Audi, si mantiene quasi impercettibile il passaggio, peccato. Lo sterzo è davvero ottimo in tutti i frangenti, sembra piuttosto libero dalla fastisiosa trazione, insomma nessun difetto da rilevare solo che per me è un po leggero in velocitá ma va a gusti. Infatti si pennellano bene le curve e fin quando ero con persone in auto ho avuto modo di apprezzare la sicura stabilitá ad allegre andature. Finalmente solo invece ci ho chiesto il massimo a questa Audi, e insomma noto che fin quando non si chiedono entrate decise va tutto bene ma al limite non mi piace. La Quattro sembra limitare parecchio il sottosterzo in uscita ed anzi è piu o meno neutra ma in entrata nulla da fare la macchina è pesante e si appoggia su se stessa. È piuttosto agile ma non troppo e la tanta potenza e coppia combatte e effettivamente riesce a trascinare l'auto all'esterno. Ho letto anche che la situazione sulle trazioni anteriori è molto peggiore. La Quattro è ovviamente di tipo meccanico permanente e normalmente sul 40-60 e non come la troviamo sulle A3; ovviamente c'è una ripartizione variabile della coppia grazie al differenziale centrale autobloccante e in curva dovrebbe venir in aiuto un software che rallenta le ruote interne. Credo vivamente che questo ambaradan sia piuttosto necessario per rendere un minimo godibile quest'auto. In attesa del differenziale sportivo ancora non disponibile, che a mio avviso lascia intendere che l'assetto generale di quest'auto deve ancora migliorare e spero riescano. Probabilmente una A4 3.0 a trazione anteriore è meglio che non esista. Torniamo a parlare di positivitá, come per i freni, buoni anche questi in tutti i frangenti. Inutile sostenere i soliti discorsi dispersivi: si è comoda non floscia ne troppo rigida, è insonorizzata e ha tanti ausili elettronici.
La comprerei o ricomprerei?
Bella auto in linea generale, con tutto al suo posto ma soggettivamente preferisco quasi altra qualunque berlinetta sportiva, e magari piu piccola. In primis non ho apprezzato il comportamento al limite che è veloce e fin troppo rassicurante, almeno fin quando è asciutto perche è facile con questa potenza cogliore qualcuno alla sprovista. Ho guidato per molto (troppo) poco anche la XE, era full optional e rossa ok,ma sinceramente molto più bella, non è ugualmente stabile ma ha quel tocco di "cattiveria" al retrotreno che io adoro su questo tipo di auto. Anche alcune altre concorrenti riescono ad avere una guida anche più bilanciata senza la complessitá della Quattro, cosi da avere una guida piu pura e sicuramente piu agile e divertente e senza parlare del risparmio di peso e della facilitá nel distribuire a dovere i pesi. In senso assoluto l'auto è ottima e non deluderebbe nessuno, probabilmente potrebbe vincere il concorso migliori interni ma nel momento in cui viene paragonata alle altre si può trovare in queste ultime una linea più filante sportiva o caratteristica e una guida più appagante; senza assolutamente risultare mal rifinite nell'abitacolo. Tutto sta se mettere in primo piano la guida o gli interni e l'attaccamento al blasone o magari "affezionamento" al marchio.
Audi A4 3.0 TDI 272 CV quattro tiptronic Sport
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
3
5
3
3
VOTO MEDIO
3,3
3.3
20
Aggiungi un commento
Ritratto di Damien Gelmini
20 gennaio 2016 - 00:40
4
Ottima prova e A4 interessante con questa motorizzazione, io ho avuto modo di provare l'A7 con la stessa motorizzazione e mi ritrovo parecchio nel tuo scritto, comunque complimenti!
Ritratto di Flavio Pancione
20 gennaio 2016 - 00:59
7
Grazie in effetti ha molto da dire con questa motorizzazione e la Quattro. Al contrario delle versioni a solo trazione anteriori e con meno cavalli, che soffrono secondo me di un distacco molto più netto rispetto le rivali in termini di guida
Ritratto di Mattia Bertero
20 gennaio 2016 - 13:11
3
Ciao Flavio, ottima prova. Questa A4 mi piace parecchio ma di più nella versione Avant. A leggere quello che hai scritto non piacerebbe troppo nemmeno a me il comportamento di questa macchina, con la trazione integrale si ha la sensazione di stare troppo sui binari. Può essere un bene in termini di sicurezza ma come piacere di guida. Un saluto.
Ritratto di Flavio Pancione
20 gennaio 2016 - 13:25
7
Grazie io la preferisco berlina . Anche se preferisco altri modelli del segmento
Ritratto di torque
20 gennaio 2016 - 16:45
L'auto non è male, ma non mi fa girar la testa. Dentro è bellissima, anche se non l'ho ancora toccata con mano ma conto di vedere tutto con calma a Ginevra tra non molto, però fuori non fa per me. Come dici tu, in senso assoluto è un'auto eccellente e andrebbe bene a chiunque, in senso relativo però preferisco una qualunque delle concorrenti, magari non così curate dentro ma (molto) più personali fuori. In particolare, per me personalmente primo posto a parimerito tra BMW Serie 3 e Jaguar XE, e se avessi bisogno di una segmento D sarebbe una dura lotta, e subito sotto la Classe C, che però è bellissima nella nuova variante Coupè. Prova molto ben scritta e scorrevole.
Ritratto di Flavio Pancione
20 gennaio 2016 - 17:00
7
La penso come te ma in jaguar non mi hanno convinto i motori e parte della meccanica come i cambi.
Ritratto di torque
20 gennaio 2016 - 21:09
Dai, davvero? Invece io sono molto curioso dei nuovi turbodiesel Ingenium che sembrano essere davvero efficienti, mentre penso che, potendosi permettere la S, il 3.0 sovralimentato non abbia rivali, anche se pare consumi molto. Quanto ai cambi ritengo ZF abbastanza una garanzia: io ho lo ZF9 sulla mia Evoque e lo ritengo davvero fluido e quasi impercettibile!
Ritratto di Flavio Pancione
20 gennaio 2016 - 21:19
7
Quindi hai il 2.2 sulla Evoque? Comunque sia il manuale che l'automatico non mi sono sembrati a punto come in Bmw. Sicuramente ottimi ma soprattutto l'automatico non come su bmw, cosi come in generale tutta la XE. Probabilmente mi crederranno di parte ma in fondo è pura costatazione perchè conosco bene la Serie 3, diretta rivale..
Ritratto di torque
20 gennaio 2016 - 21:28
Sì ho il precedente 2.2, il nuovo Ingenium non c'era perché ho il Model Year 2015, quello subito prima del restyling. Comunque io un confronto diretto non posso farlo, perché lo ZF su Jaguar non l'ho provato, ma su BMW confermo che è eccellente. Probabilmente è questione di ottimizzazione del software che gestisce le cambiate, però anche le testate specialistiche elogiano lo ZF in particolar modo proprio su BMW. Ad ogni modo, restano due versioni similissime dello stesso cambio, entrambe a livelli eccellenti, quindi dovessi scegliere la lotta si sposterebbe su altro.
Ritratto di Flavio Pancione
21 gennaio 2016 - 10:03
7
Si a me interessava molto la xe percio mi informai e la provai. Anche se ha il suo perchè solamente rossa e ben messa con i cerchi, le versioni base mi hanno lasciato parecchio perplesso.
Pagine
listino
Le Audi
  • Audi Q3
    Audi Q3
    da € 34.200 a € 44.300
  • Audi R8
    Audi R8
    da € 147.400 a € 200.200
  • Audi A8
    Audi A8
    da € 94.800 a € 102.100
  • Audi Q5
    Audi Q5
    da € 49.700 a € 72.950
  • Audi A3 Sportback
    Audi A3 Sportback
    da € 26.250 a € 53.500

LE AUDI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE AUDI

  • L’Audi Q3, tutta nuova, ha una linea moderna e grintosa, e offre tanto spazio per passeggeri e bagagli. Vivace il 1.5 turbo a benzina, scomodi alcuni comandi. Qui per saperne di più.

  • La versione sportiva dell'Audi Q2 si chiama SQ2 ed è dotata del motore 4 cilindri 2.0 capace di ben 300 CV erogati dal sistema di trazione integrale. Anche il look sottolinea l'indole della vettura.

  • Grinta da vendere per la nuova Audi Q3 che si presenta al Salone di Parigi 2018 completamente rinnovata: completa la gamma motori sin dal lancio.