BMW Serie 2 Coupé M 235i Steptronic

Pubblicato il 25 giugno 2014
Qualità prezzo
3
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
2
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
3.5833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Non sono solito scrivere prove di auto che ho guidato poco o una volta soltanto, ma farò un'eccezione per questa dal momento che sono riuscito a portarla al limite in pista per una decina di giri in uno degli autodromi più famosi d'Italia, riuscendo ad assaporarne pregi e difetti, in un'auto che se non non nasce come sportiva estrema rimane comunque una top di gamma di una coupè marchiata BMW, quindi le premesse sono ottime. Aggiungo che si tratta di un modello fresco di lancio e magari un'opinione in più fa sempre comodo. Si tratta della M235i Steptronic. Il tutto grazie alla generosa concessione di un amico che lavora nel settore.
Gli interni
Prima di guidare una coupè BMW 3 litri turbo credo che l'ultima cosa a cui si possa pensare siano gli interni. Che comunque mi piacciono molto, sono in stoffa e alcantara di qualità e piacevole al tatto, sia per quanto riguarda i sedili sia i pannelli delle portiere. La plancia è la solita BMW , non vi sto ad annoiare con le solite cazzate c'è il clima, la radio, ecc., unica cosa l'iDrive è molto arretrato e la leva del freno a mano è bella, piccolina ma soprattutto MECCANICA. Non quell'odioso tastino da non diciamo cosa. Il cruscotto è semplicissimo, con uno schermo ben leggibile fra tachimetro e contagiri. Il volante è orrendo, a tre razze, e ingloba le palette del sequenziale. Che altro dire? La visibilità è pessima, come in praticamente tutte le coupè, soprattutto dietro, l'abitabilità non è male invece neppure per 4 (a occhio, dietro manco ci sono salito). Grande il bagagliaio per la categoria, bassa e sportiva l'impostazione di guida (incredibilmente col sedile di guida a regolazione manuale).
Alla guida
Si parte, cambio in Sport Plus che disinserisce parzialmente anche l'elettronica, e piede destro a tavoletta. Ma quanta potenza ho sotto il pedale? 326 cv di un 3 litri turbo. Le aspettativa sono alte, soprattutto dopo aver letto sulla scheda tecnica che i 450 Nm di coppia sono disponibili già a partire da 1300 giri. Mi aspettavo di venire letteralmente sparato in avanti dalle ruote dietro, vista la potenza e il peso piuttosto contenuto... niente di tutto ciò. Sinceramente il tiro in basso del motore mi ha deluso, e non poco. Con tutti quei cavalli sul posteriore voglio incollarmi al sedile in accelerazione, invece la botta di coppia non è per nulla brutale. Il turbolag è piuttosto marcato, soprattutto ai bassi regimi ovviamente ed è parecchio fastidioso in uscita di curva con il gas progressivo. La spinta vera si ha una volta superati i 3000 giri, forse anche 3500, e il limitatore interviene oltre zona 7000. Che non è male per un turbo. La casa dichiara la potenza massima erogata a circa 6000 giri, ma anche qui non arriva nessuna botta incredibile. AlVolante definisce questo motore molto "cattivo", a me non sembra affatto per una versione così spinta. Lo sterzo è veramente valido, il volante anche se orrendo è piccolino e si maneggia benissimo, permette inserimenti in curva puliti ed è bello diretto, oltre che preciso e solido al punto giusto. L'automatico a 8 marce è valido, veloce nella cambiate, un po' meno nelle scalate. Per essere un automatico è ottimo, ma purtroppo ha come difetto intrinseco proprio quello di essere automatico. In scalata ti fa scendere troppo di giri, sommando a ciò il ritardo del turbo, per mezzo secondo in uscita di curva si dà ogni volta gas praticamente a vuoto. L'assetto è rigido, ma dal mio punto di vista l'auto è troppo "nervosa" e il posteriore molto ballerino, soprattutto nelle staccate violente. Anche forzando un po' gli ingressi in curva il retrotreno non è molto preciso, certo l'auto rimane ben manovrabile, con lo sterzo si hanno praticamente in mano le ruote anteriori mentre con oltre 300 cv su quelle dietro basta un po' di gas per raddrizzarla, nel caso in cui si avesse forzato un po' troppo e l'auto fosse finita in sovrasterzo. Nel complesso l'handling è buono, ma nei rapidi cambi di direzione farebbe piacere vedere una M235i più "ferma" e meno scorbutica. I freni sono potenti, gli spazi d'arresto sono di tutto rispetto e la resistenza alla fatica è su un livello più che accettabile. Dà fastidio invece che, dopo qualche staccata violenta, il pedale diventi meno modulabile e peggiori di qualità proprio a livello di feedback. I limiti di tenuta laterale non sono da record, non ci vuole troppo impegno per sentire le gomme stridere in modo importante e se la si lascia scivolare un po' troppo la tendenza ad allargare la traiettoria è fin troppo evidente. In conclusione quest'auto mi ha abbastanza deluso, una coupè BMW da oltre 50 mila euro che brucia lo 0-100 in 4"8 ed eroga 326 cv deve essere più cattiva ed avere un assetto migliore. D'altra parte le mie perplessità su questa sportivetta sono confermate dal modestissimo tempo al Ring, praticamente analogo a quello di una RCZ R, una "banale" Peugeot con 55 cv in meno e la trazione dalla parte sbagliata. Prende 20 secondi a giro da una meno potente e più anziana STI vecchia generazione, fate voi le vostre considerazioni.
La comprerei o ricomprerei?
No, non la comprerei mai perchè non mi piace a livello estetico, con oltre 50 mila euro la dotazione è parecchio da integrare e non è abbastanza "estrema" a livello di guida. Come estetica mi piace moltissimo la serie 4 (che ho guidato in versione 428i, assetto decisamente troppo turistico), che dovrei presto provare in versione estrema (M4), ma si va su prezzi decisamente troppo elevati e forse la concorrenza offre di meglio per divertirsi in pista (Porsche, 4C, Lotus, Subaru, senza andare su Caterham e simili).
BMW Serie 2 Coupé M 235i Steptronic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
0
0
1
1
VOTO MEDIO
3,8
3.833335
6
Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
2 luglio 2014 - 14:13
7
ma la 428i se non erro ha un assetto di base più basso della Serie 3, e ulteriormente più affilato con non so quale pacchetto M . Dalla mia esperienza un'auto che non si corica neanche un po in curva , da un buon feeling e cerca di copiare ( ma a volte saltella troppo) il manto stradale non è un assetto turistico, è un assetto ben fatto. Il sofisticato multilink a cinque bracci in alluminio serve a questo. Difatti mai nessuno ho sentito lamentarsi dell'assetto..e ciò vale anche mentre le gomme fischiano.. Dico ciò perchè non credo che la 428i sia molto diversa dalla mia Serie 3 anche se ha qualche kg in più. Anche se certamente ci sono discriminanti come treno gomme, misura pnumatici e optional vari.
Ritratto di Subaru_Impreza
2 luglio 2014 - 15:09
Dell'assetto della 428i critico il fatto di essere troppo cedevole. E' troppo morbida per essere una coupè BMW, basta alzare un attimo il ritmo che in ingresso di curva tende ad allargare troppo la traiettoria. Da questo punto di vista preferisco la 235i, che comunque non mi convince al 100%, ma almeno è più "cattiva" e non allarga troppo in ingresso... anche se le reazioni del posteriore lasciano a volte un po' perplessi. Della attuale serie 3 ho guidato solo la 320d ma non l'ho tirata al limite quindi non mi sbilancerei troppo su differenze/analogie di assetto con la 428i.
Ritratto di fabri99
2 luglio 2014 - 14:28
4
Innanzitutto ti faccio i complimenti per la prova, piuttosto dettagliata e completa, considerando che la hai guidata per poco tempo. Sono curioso di sapere su quale circuito la hai provata... Comunque, la Serie 2, quando uscì, non mi convinse molto: le linee non mi piacevano, sembrava troppo normale e anche nella versione M235i era quasi tranquilla e indifesa rispetto alla vecchia 1M. Ma le sportive oggi sono cambiate, la gente cerca auto per tutti i giorni, comode e tranquille, non più le peso piuma che rinunciano a tutto per il piacere di guida. E anche BMW ha dovuto adattarsi, la M235i, anche se noi appassionati la vorremmo così, non può essere una selvaggia che ti spiaccica al sedile e fa quello che vuole, anche perchè il target non è quello degli appassionati, sempre meno, ma piuttosto dei figli di papà. E anche se la Serie 2 ha tantissimo potenziale, non avrebbe senso, se non per pura pubblicità o senza ricavarne profitto, spremerla al massimo. E' in arrivo la M2, ma sono quasi sicuro che sarà una M235i più veloce: non è una cattiva auto, anzi è molto...notevole, ma non ti fa impazzire, non è una piccola stronzetta che cerca di buttarti fuoristrada ogni volta, è educata e confortevole, non ti provoca e non ti schiaccia al sedile. Per quello oggi sono rimaste le Lotus, ormai vecchiotte, l'Alfa 4C e le bestie da track day, poco altro... Forse la nuova Impreza, ma credo che tutte queste auto siano destinate a scomparire... Pensaci: le Lotus stanno andando sempre peggio, non fanno più modelli nuovi perchè non hanno soldi, la 4C è solo un'eccezione per Alfa attualmente e dubito ce ne saranno altre e che comunque auto del genere possano fare grandi numeri... Per le auto da track day, beh, sono sempre meno(molti costruttori chiudono), le sportive di una volta sono ormai finite, è ora di adeguarci o di accontentarci di quelle poche che sono rimaste... La M235i è un'auto notevole, ma ci vorrebbe un tuner in grado di sfruttare il suo potenziale, perchè ora come ora è quasi sprecata.
Ritratto di Subaru_Impreza
2 luglio 2014 - 15:18
Sono d'accordo, purtroppo ormai anche le coupè BMW over 300cv non sono più belve indomabili come poteva essere una M3 e36 o e46... sono auto all'occorrenza comode, ovviamente prestazionali, ma non troppo coinvolgenti nella guida, fin troppo docili e superfarcite di elettronica. Nel complesso rimane logicamente una buona auto, a mio giudizio troppo cara per quello che offre, ma non una di quelle auto che "ti lascia il segno", è una delle tante. L'autodromo comunque è Franciacorta, purtroppo mi sono dovuto accontentare di una pista così lenta. In fondo al rettilineo d'arrivo (cortissimo, nemmeno 600m) più dei 180 non sono riuscito a prendere.
Ritratto di fabri99
2 luglio 2014 - 18:51
4
Poi il prezzo è quasi...secondario, tutte le BMW costano molto, troppo per quello che offrono, ma se sono auto imperdibili come la vecchia 1M...beh, va bene così. Franciacorta mi piace molto come circuito, in effetti però i rettilinei sono davvero corti e per arrivare a certe velocità ci vuole coraggio...
Ritratto di PariTheBest93
2 luglio 2014 - 20:44
3
Bmw sotto le aspettative o una Peugeot sorprendente? Forse un po' entrambe visto che la rcz r è stata la prima collaborazione con Peugeot Motorsport, in più il 1.6 THP potrebbe avere anche qualcosa in più dei 270cv dichiarati. Quanto alla prova, pure io sono dell'idea che un'auto vada guidata a lungo per conoscerla a fondo, ma già con pochi km si può avere un idea chiara del mezzo. Tornando alla Bmw c'è da dire che un eventuale M2 si dovrà fare un po' meglio, per essere l'erede spirituale della m3 e46 (dato che la vera erede è la M4)
Ritratto di Subaru_Impreza
5 luglio 2014 - 23:28
Nono Peugeot che fa quello che deve fare, non sorprendente, anzi. Con tutti quei cavalli e un autobloccante ci mancherebbe, il tempo non è poi così strabiliante a mio avviso. Se ne ha più di 270 quanti ne avrà? 280? Non penso ne abbia 350. Io l'unico 1.6 THP l'ho provato su una 207 e ho un ricordo a dir poco pessimo di esso. Si parlava addirittura di soli 125 cv reali... infatti mi ricordo che andava in coppia a 1400 giri ma oltre i 3000 era fermo da far paura... Ok ovviamente non parliamo del medesimo motore, ma rimane pur sempre un piccolo 1.6 che un 3 litri BMW non dovrebbe nemmeno vedere. Per quanto la M2 sarà meglio della 235i, se me la paragoni alla e46 mi viene da dirti non nominare il nome di Dio invano... nonostante sia anticlericale al massimo.
Ritratto di PariTheBest93
6 luglio 2014 - 10:30
3
Beh si ovvio che di cv reali di parla nell'ordine 280cv. Per assurdo, il nuovo il 1.2 THP da 130cv ne ha di reali 137cv. Quanto al il 1.6 THP quello della rcz R in comune con quello "normale" ha solo il basamento, non credo che il paragone con la 207 (suppongo con 155cv) sia valido :) Comunque la m3 e46 rimane tutt'oggi l'auto più riuscita di bmw motorsport, ti capisco. Ciao!
Ritratto di Subaru_Impreza
7 luglio 2014 - 23:49
La e46 è la prova di un'auto eccellente per design ed emozioni pur essendo relativamente lenta in pista. Un po' meglio la CSL. Peccato che in questo stato ridicolo costi troppo mantenere un'auto del genere e che faccia 5km/l di benza super, si troverebbe a prezzi interessanti. Comunque la RCZ R non è da sottovalutare, ma a 40 mila euro ... leggi il mio nick.
Ritratto di PariTheBest93
8 luglio 2014 - 20:41
3
Rileggendo una prova del 2006, ultimo anno di produzione, il 6 cilindri era un motore pluripremiato capace di prestazioni (vedi alti regimi) e consumi eccezionali, come pure l'affidabilità, indubbiamente il pezzo forte della vettura. Certo oggi i suoi consumi spaventano, ma se si spinge al limite non sono tanto diversi da quelli di una sportiva attuale. Per 40mila euro, c'è solo l'imbarazzo della scelta: dalla piccola elise 1.6 alla camaro passando per la 370z e la subaru wrx sti (non più impreza) quindi dovrai cambiare il nick ;)
Pagine
listino
Le BMW
  • BMW Serie 7
    BMW Serie 7
    da € 88.850 a € 180.150
  • BMW Serie 2 Cabrio
    BMW Serie 2 Cabrio
    da € 36.800 a € 59.900
  • BMW Serie 2 Coupé
    BMW Serie 2 Coupé
    da € 30.750 a € 68.940
  • BMW Serie 1
    BMW Serie 1
    da € 24.400 a € 50.500
  • BMW Serie 6 Gran Turismo
    BMW Serie 6 Gran Turismo
    da € 68.100 a € 87.300

LE BMW PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE BMW

  • Originale e ricco di personalità, il prototipo Vision iNext fa capire come sarà il modello di serie, alimentato dal motore elettrico, atteso nel 2021. Qui per saperne di più.

  • L'Intelligent Personal Assistant arriverà a marzo 2019 e permetterà al guidatore di impartire comandi e ottenere informazioni con la voce. Qui per saperne di più.

  • La nuova BMW Serie 3 sarà svelata tra poche settimane, per essere in vendita all’inizio del 2019, ma la casa ne ha anticipato alcune caratteristiche. Qui per saperne di più.