BMW Serie 2 Gran Tourer 218d Sport Automatica 7 posti

Pubblicato il 14 luglio 2019
Ritratto di Rav
alVolante di una
Peugeot 3008 1.6 BlueHDi 120 CV Allure EAT6
BMW Serie 2 Gran Tourer
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
2
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4
Perché l'ho comprata o provata
Per un viaggio in Portogallo avevo prenotato una Opel Insigna SW manuale, ma arrivati al desk ci comunicano che l'auto non è disponibile e propongono una Serie2 Gran Tourer con cambio automatico, rivelatasi poi in allestimento Sport. Essendo in 5 siamo stati felici e pure più comodi. Che motorizzazione fosse non era scritto da nessuna parte, ma ragionando un po' sul listino mi verrebbe da dire che fosse una 218 e non una 216.
Gli interni
Premetto che in famiglia abbiamo avuto una Serie3 F31 e quindi mi sono sentito praticamente a casa. L'allestimento sportivo della vettura rende piacevole l’esterno ma si nota anche all’interno soprattutto per la presenza dei sedili sportivi in pelle e tessuto con fianchetti regolabili elettricamente e seduta allungabile, molto comodi nelle lunghe tratte che abbiamo affrontato. Eleganti gli inserti scuri con profilo argento su plancia e portiere con luci d'ambiente a led rosse. Il grande schermo dell'infotainment campeggia alto e ben visibile sulla console. Nella sua versione evoluta è anche touch, ma per abitudine l'ho sempre comandato tramite la manopola dell'iDrive di cui sapevo la disposizione dei diversi tasti a memoria. Comodo anche il cruscotto semi digitale che dava tante informazioni anche relative al caricamento della batteria in fase di frenata o veleggio. Bello nel design e nell'impugnatura il volante sportivo e i tanti tasti nelle razze si individuano comunque bene. Dietro si sta larghi, come una monovolume richiede e anche il bagagliaio è decisamente capiente. Eravamo in 5 dunque non ho mai aperto i due sedili supplementari in terza fila, ma vista la dimensione dei finestrini con la linea di cintura che sale dietro e l'altezza del bagagliaio mi viene da dire che vadano bene per due bambini o per adulti che però viaggiano lungo brevi tratte. Oltre tutto senza porte scorrevoli l’accesso dietro non sarà agevolissimo, inoltre con tutti i sedili in posizione ci sarebbero stati giusto un paio di piccoli trolley in verticale quando invece, nell’utilizzo in 5, si dispone di un vano enorme che contiene qualsiasi cosa, addirittura sotto il tendalino. Purtroppo quest’ultimo ha un aggancio scomodissimo perché va fatto passare al di sotto dei ganci per poi essere assicurato. Il problema è che in corrispondenza dei ganci la bocca si restringe. La scomodità non devo averla notata solo io visto che l'auto, con circa 3000km all'attivo, aveva parecchi segni di sfregamento sul rivestimento dei montanti posteriori. Oltre che per capienza il bagagliaio si è comunque fatto perdonare anche grazie alla presenza del portellone elettrico, che non sarà un accessorio di vitale importanza, ma è un bell’aiuto quando si tratta di un portello di quella mole e dimensione. Per finire, dal posto di guida si valuta abbastanza bene il perimetro dell’auto, anche grazie ai grandi specchietti. Ma senza i sensori davanti e dietro parcheggiare non è facilissimo e l’auto sembra più lunga dei suoi circa 4 metri e mezzo, coi vetri scuri che non aiutano. Da qui le due stelle in visibilità dato che i sensori, almeno quelli davanti, non sono di serie e dove finisce il muso proprio non si vede.
Alla guida
Certo che una monovolume per giunta a trazione anteriore non è proprio una BMW ma mi aspettavo decisamente di peggio. L’assetto è abbastanza rigido per assecondare la vena sportiva che ci si aspetta dal marchio, ma non troppo da compromettere la comodità in marcia. Il tutto si traduce in stabilità con la vettura che fa sentire sicuri in tutte le condizioni. Il cambio automatico è comodissimo con le sue cambiate impercettibili e in modalità sportiva è ancora più veloce, tirando le marce quanto basta per avere della spinta in più. In modalità Sport la Serie2 è divertente da guidare anche se fra le curve si inizia a sentire che si sta viaggiando su una macchina che sportiva non è. Probabilmente la versione corta sarà migliore non avendo tutta la parte dietro in aggiunta. Comunque essendo in vacanza ho sempre tenuto la modalità normale, dato che la Eco Pro smorzava qualsiasi tipo di reazione e l’auto diventava eccessivamente lenta. La cosa che ci ha colpiti è che abbiamo affrontato tratte anche di oltre tre ore senza stancarci, con l’indicatore del carburante che quasi non scendeva mai. Non sono stato troppo a guardare i consumi ma posso dire che abbiamo utilizzato poco meno di un pieno per viaggiare per circa 1000km per metà in autostrada (a 120 fissi, che lì è il limite massimo) e per metà su stradine piene di salite e discese, dove oltre ad aver consumato poco, la Serie2 si è comportata decisamente bene sia a livello di comfort che di tiro. L’unica cosa è che occorre stare attenti sulle strade accidentate o durante i parcheggi fuori dall’asfalto, perché l’altezza da terra non è così ampia e si rischiano toccate col muso e soprattutto col tubo di scarico dietro. Altra cosa da evidenziare la silenziosità, perché pur essendo diesel all’interno non si sente alcun tipo di rumore o vibrazione, tanto che alla partenza ho dovuto tirare giù il finestrino per capire se l’avessi effettivamente messa in moto. Da questo punto di vista ho notato un miglioramento rispetto alla Serie3 F31 che in teoria dovrebbe essere più “curata” ma che all’atto pratico si dimostra leggermente più rumorosa.
La comprerei o ricomprerei?
Che dire, nella vita di tutti i giorni sono ormai abituato alla mia Peugeot 3008 ma è pur vero che la monovolume mi ha sempre invogliato per spazio e qualità della vita a bordo. D’altro canto spendere oltre 40mila euro per una monovolume BMW a trazione anteriore, mi farebbe forse desistere. C’è però anche da dire che trovo la Serie2 Tourer (sia 5 che 7 posti) più bella esteticamente rispetto alla Classe B o al Touran e sì, forse dovessi prendere un’auto di questa categoria alla fine sceglierei lei. Ma purtroppo ormai tutti vogliono il suv e così anche la Serie2 Gran Tourer pare non avrà un’erede. Se prima di questa vacanza pensavo che non se ne sentisse la mancanza, dopo la settimana insieme posso affermare che come scelta nel suo segmento ci poteva stare.
BMW Serie 2 Gran Tourer 218d Sport Automatica 7 posti
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
2
0
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
2
Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
18 luglio 2019 - 19:04
1
Ottima prova, chiara e completa. Ho già sentito parlarne bene della Serie 2 Active/Gran Tourer. Ci sono già salito su quest'auto e su molte cose che hai scritto mi ritrovo. Il problema di questa Gran Tourer per me? La linea un po' goffa.
Ritratto di Rav
20 luglio 2019 - 10:30
3
Grazie! Per quel che riguarda la linea ti do ragione. Credo che l'unica ad osare un po' di più in questo campo sia la Renault con la Scenic, anche se tolti i cerchi da 20" e in un colore come il nero, alla fine pure lei perde parecchio.
Ritratto di svedishcar
20 luglio 2019 - 20:41
6
Come al solito ottima prova. In Olanda ne hanno vendute tantissime in versione plug-in. Come linea non mi dispiace, anche se a questa mancano i fendinebbia. Comunque la mia preferita del segmento è la uscente Zafira Tourer, preferibilmente a metano. Anche se questa, magari Luxury con motore 218i automatico o ibrido, non mi dispiacerebbe. Il problema è che sembra una barzelletta pagare certi optional.
Ritratto di Rav
23 luglio 2019 - 09:01
3
Grazie! Credo avesse i fendinebbia a LED, perchè quei faretti orizzontali nelle prese d'aria non si accendevano con le diurne integrate nei fari, ma potrei sbagliarmi.
Ritratto di svedishcar
1 agosto 2019 - 19:13
6
Grazie per l'informazione!
Ritratto di tody
23 luglio 2019 - 15:26
2
Valida prova. L'auto non è una BMW doc ma come guida ha sicuramente una marcia in più rispetto alle altre monovolume. La versione standard la trovo anche gradevole esteticamente, la Gran Tourer invece la ritengo decisamente goffa e sgraziata.
listino
Le BMW
  • BMW i8 Roadster
    BMW i8 Roadster
    da € 165.400 a € 165.400
  • BMW X1
    BMW X1
    da € 33.000 a € 54.300
  • BMW Serie 2 Active Tourer
    BMW Serie 2 Active Tourer
    da € 26.600 a € 45.950
  • BMW Serie 1
    BMW Serie 1
    da € 28.100 a € 47.150
  • BMW Serie 5
    BMW Serie 5
    da € 53.200 a € 131.200

LE BMW PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE BMW

  • Dotata di ruote motrici anteriori anziché posteriori la nuova generazione della BMW Serie 1 è sempre gradevole da condurre. Elevati i prezzi e manca Android Auto. Qui per saperne di più.

  • La BMW presenta la terza generazione della Serie 1, che rispetto al passato perde la trazione posteriore ma guadagna in abitabilità. Qui per saperne di più.

  • Il video diffuso dalla BMW ci mostra la nuova M8, ancora leggermente camuffata, e illustra nuovi comandi che consentono di personalizzare assetto, motore e cambio della coupé sportiva.