Pubblicato il 19 ottobre 2010
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
5
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.6666666666667
Perché l'ho comprata o provata
L'ho comprata perchè desideravo un'auto a trazione posteriore con un motore potente ma che consumasse poco e che costasse sotto i 40 mila euro.
Gli interni
Parlando degli interni posso dire che i sedili sono molto comodi è facile trovare la posizione di guida ottimale anche grazie alle ottime regolazioni che offe il volante. La plancia è sobria e molto pulita, alla tedesca diciamo, ma gli assemblaggi e i materiali sono curati. L'unica cosa che un pò stona in un auto di questo calibro e di questo prezzo è la parte inferiore delle plastiche del cruscotto che è in materiale plastico duro e rigido, decisamente migliore invece la parte superiore in plastica morbida e più elegante. La pelle dei sedili e dei rivestimenti è ottima, unico neo è l'abitabilità posteriore. Infatti definerei questa auto più una 2+2 che una berlina, in quanto dietro si sta strettini non tanto in larghezza quanto in spazio per le gambe.
Alla guida
Alla guida è semplicemente fantastica, diciamo che se si vuole un auto di questo segmento e si vuole il top in fatto di prestazioni e soprattutto emozioni, questa è il top. Se cercate il comfort per gli occupanti posteriori meglio una golf, ma quanto a guida, prestazioni e soprattutto consumi in virtù di tali prestazioni, questa è l'auto che fa per voi. Parlando di conusmi, ho registrato 13,5 km/litro in città in automatico che arrivano a 14,5 mezzo se usato in manuale con accortezza pur procedendo in maniera discretamente sostenuta. In autostrada in sesta o in D a 130 ho registrato 17,5 km litro mentre a 90 è imbarazzante poichè se riuscite a stare con un filo di gas faccio quasi 25 al litro. In accelerazione ho registrato provandola in pista un 7,7 sullo 0 100 e 230 km/h di massima a fronte di circa 240 al tachimetro. La cosa bella però è che questo motore oltre a consumare poco ha una erogazione poderosissima, fino a 215 all'ora sale di velocità in maniera impressionante e ci mette poi solo un poco di più a raggiungere i 230. La ripresa poi è fantastica, favorita anche dal kick down che permette il cambio automatico, che non è una doppia frizione ma che è rapido e preciso negli innesti e molto veloce. Se poi si disabilitano i controlli, si capisce perchè le auto da corsa sono a trazione posteriore. Il divertimento è assicurato soprattutto se montate gomme miste (un pochino più grandi dietro) come ho fatto io , cosa che il libretto permette di fare. Se invece lasciate tutti i controlli inseriti è difficilissimo riuscire a sbandare, anche se comunque sul bagnato è sempre una trazione posteriore con quasi 180 CV quindi consiglio un pò di prudenza in più, anche se poi i controlli elettronici rimediano egregiamente. In conlusione è un auto davvero sportiva con dei freni ottimi e ben modulabili e sicura.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei certamente, perchè a 80 mila chilometri compiuti in 3 anni non mi ha dato mai una noia, va come una spada e mi ci sono fatto dei bei viaggi poichè il bagagliaio è di dimensioni giuste e la qualità di marcia è talmente elevata che a 130 sembra di stare fermi e si possono macinare un mare di chilometri senza stancarsi troppo. Certo costa cos' accessoriata quasi 38 mila euro, ma se si considera l'affidabilità, le emozioni che regala, e la dinamica di marcia con consumi ottimi, direi che ne vale davvero la pena.
BMW Serie 1 120d Futura Steptronic 3p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
listino
Le BMW
  • BMW Serie 5 Touring
    BMW Serie 5 Touring
    da € 54.150 a € 80.250
  • BMW Z4
    BMW Z4
    da € 42.700 a € 78.700
  • BMW Serie 5
    BMW Serie 5
    da € 51.600 a € 91.450
  • BMW i3
    BMW i3
    da € 39.150 a € 47.500
  • BMW Serie 3 Gran Turismo
    BMW Serie 3 Gran Turismo
    da € 40.450 a € 65.150

LE BMW PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE BMW

  • Per stessa ammissione dell'amministratore delegato della BMW Italia la Serie 3 è il cuore della gamma della casa tedesca. E qui al Salone di Parigi è arrivata la settima generazione.

  • La settima generazione della BMW Serie 3 è stata completamente rinnovata: lo stile vede fiancate scolpite e un frontale caratterizzato da una mascherina piuttosto estesa. In arrivo all'inizio del 2019.

  • Rispetto alla precedente generazione della BMW Z4 stesso nome, ma nulla in comune. Nelle intenzioni della casa tedesca questa nuova edizione sarà più divertente da guidare. Addio al tetto in metallo: torna quello in tela.