Fiat Panda 1.2 Dualogic

Pubblicato il 22 novembre 2018
Ritratto di Leonardo2000
alVolante di una
Peugeot 206 1.4 16V 5 porte XT
Fiat Panda
Qualità prezzo
2
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
3
Ripresa
2
Cambio
1
Frenata
2
Sterzo
3
Tenuta strada
2
Media:
2.5833333333333
Perchè l'ho comprata o provata
È l'auto di mia madre da ormai 12 anni, sulla quale ho imparato a guidare e che ormai uso abitualmente, quando non ho voglia di prendere la mia Peugeot. Fu comprata a dicembre 2005 e immatricolata a gennaio 2006. Mia madre cercava un'auto carina, con una discreta abitabilità ma, soprattutto, col cambio automatico.
Gli interni
Pessimi. Pessimi in tutto. La qualità è pari a zero: dopo un mese di vita, le bocchette del clima si sono rotte e sono apparsi scricchiolii non identificati. Dopo il primo anno si è staccata una copertura in plastica, dopo quattro-cinque anni (e soli 30-40000 km), i sedili si sono strappati... È da specificare che l'auto è sempre stata trattata con la massima cura. Il design degli interni è semplice e funzionale, ma triste e antiquato: le plastiche sono rigide e grigie. I sedili, comodi, non sono affatto contenitivi (ma è normale, trovandoci su una citycar) e non c'è la regolazione in altezza. Al posto di guida, nonostante il mio metro e novanta di altezza, entro comodo, senza toccare con le ginocchia il piantone dello sterzo. Dietro, lo spazio per le gambe è veramente poco ma, per necessità, siamo riusciti a viaggiare in cinque senza troppi problemi. Come accessori, troviamo un mediocre climatizzatore manuale, che raffredda molto male, ed è quasi totalmente inefficace, a meno che non venga mandato alla massima velocità, i retrovisori elettrici e la radio "blackpunkt".
Alla guida
Bisogna contestualizzare l'utilizzo di quest'auto: in città è fenomenale, pratica, si parcheggia in un fazzoletto, lo sterzo è leggero, leggerissimo. Anche troppo! La visibilità è ottima anteriormente, con montanti sottili, mentre dietro è un po' scarsa, a causa degli invadenti poggiatesta posteriori e dei montanti larghi. Il motore, un 1242 con 102 nm a 2500 giri è abbastanza pronto nelle ripartenze al semaforo. I consumi sono sempre contenuti. Fuori città arrivano i dolori: l'auto è molto sottosterzante, lenta, imprecisa: lo sterzo è spugnoso, leggerissimo anche alle medie velocità (le alte sono praticamente un'utopia), indiretto e con un pessimo feeling generale. I freni sono poco modulabili, ma abbastanza potenti (per il genere di auto, ovviamente). L'impianto si affatica facilmente. In curva il rollio è molto evidente, ma ancor più evidente è la tendenza al sottosterzo. Il motore è abbastanza vispo nelle prime tre marce, ma dalla quarta in poi schiacciare a tavoletta diventa praticamente inutile. Nella prova cronometrata dello 0-100, ha staccato un deludente 19 secondi, a fronte dei 14 dichiarati. Probabilmente la colpa è del cambio, un robotizzato di vecchia generazione, a 5 rapporti. Lento, con passaggi di marcia bruschi, spesso cambia nel momento sbagliato, tirando marce in discesa e aumendo rapporto in salita sottocoppia, nonostante l'evidente sforzo del motore. Suddetto cambio, oltre che poco intelligente e lentissimo, è anche inaffidabile: a 50000 km si è rotto, ed è stato sostituito. A 60000 è andata la frizione... Poi è stato sostituito tre volte il servosterzo. La ripresa in quinta è pessima, anche considerato che è una citycar senza nessuna velleità sportiva: nell'80-120 ha impiegato così tanto tempo che mi sono dimenticato di star cronometrando. Ciononostante, tra alti e bassi, è ancora con noi, pronta ad esserci utile e a beccarsi tutti gli insulti che le tiro quando la guido.
La comprerei o ricomprerei?
Non l'ho comprata né la ricomprerei. Ma, nonostante i suoi innumerevoli difetti, il suo lavoro di cittadina lo compie alla perfezione. Nel complesso non è una cattiva auto, i difetti sarebbero perdonabili (tranne la rottura del cambio) se l'auto fosse costata di meno. Ma da un veicolo con una così scarna dotazione e con prestazioni tanto modeste, al prezzo di 14000 euro, un po' di qualità in più c'era da aspettarsela.
Fiat Panda 1.2 Dualogic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
2
0
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
2
Aggiungi un commento
listino
Le Fiat
  • Fiat Fullback
    Fiat Fullback
    da € 31.782 a € 44.836
  • Fiat Tipo
    Fiat Tipo
    da € 15.800 a € 22.300
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 19.050 a € 25.800
  • Fiat 124 Spider
    Fiat 124 Spider
    da € 28.040 a € 32.340
  • Fiat Tipo Station Wagon
    Fiat Tipo Station Wagon
    da € 18.300 a € 27.550

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • La Centoventi è una concept molto innovativa: vediamo quali sono le soluzioni pensate dai progettisti della Fiat per quella che potrebbe essere la sostituta della Panda.

  • Nel quarto episodio della serie di brevi documentari sul dietro le quinte dello sviluppo, la FCA ci porta nella galleria aerodinamica di Orbassano. Qui per saperne di più.

  • Nella terza puntata della miniserie FCA What’s Behind, dove il costruttore mostra il dietro le quinte dello sviluppo delle nuove auto, il centro prove di Balocco. Qui per saperne di più.