Fiat Panda 1.2 Dualogic

Pubblicato il 22 novembre 2018
Ritratto di Leonardo2000
alVolante di una
Peugeot 206 1.4 16V 5 porte XT
Fiat Panda
Qualità prezzo
2
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
3
Ripresa
2
Cambio
1
Frenata
2
Sterzo
3
Tenuta strada
2
Media:
2.5833333333333
Perché l'ho comprata o provata
È l'auto di mia madre da ormai 12 anni, sulla quale ho imparato a guidare e che ormai uso abitualmente, quando non ho voglia di prendere la mia Peugeot. Fu comprata a dicembre 2005 e immatricolata a gennaio 2006. Mia madre cercava un'auto carina, con una discreta abitabilità ma, soprattutto, col cambio automatico.
Gli interni
Pessimi. Pessimi in tutto. La qualità è pari a zero: dopo un mese di vita, le bocchette del clima si sono rotte e sono apparsi scricchiolii non identificati. Dopo il primo anno si è staccata una copertura in plastica, dopo quattro-cinque anni (e soli 30-40000 km), i sedili si sono strappati... È da specificare che l'auto è sempre stata trattata con la massima cura. Il design degli interni è semplice e funzionale, ma triste e antiquato: le plastiche sono rigide e grigie. I sedili, comodi, non sono affatto contenitivi (ma è normale, trovandoci su una citycar) e non c'è la regolazione in altezza. Al posto di guida, nonostante il mio metro e novanta di altezza, entro comodo, senza toccare con le ginocchia il piantone dello sterzo. Dietro, lo spazio per le gambe è veramente poco ma, per necessità, siamo riusciti a viaggiare in cinque senza troppi problemi. Come accessori, troviamo un mediocre climatizzatore manuale, che raffredda molto male, ed è quasi totalmente inefficace, a meno che non venga mandato alla massima velocità, i retrovisori elettrici e la radio "blackpunkt".
Alla guida
Bisogna contestualizzare l'utilizzo di quest'auto: in città è fenomenale, pratica, si parcheggia in un fazzoletto, lo sterzo è leggero, leggerissimo. Anche troppo! La visibilità è ottima anteriormente, con montanti sottili, mentre dietro è un po' scarsa, a causa degli invadenti poggiatesta posteriori e dei montanti larghi. Il motore, un 1242 con 102 nm a 2500 giri è abbastanza pronto nelle ripartenze al semaforo. I consumi sono sempre contenuti. Fuori città arrivano i dolori: l'auto è molto sottosterzante, lenta, imprecisa: lo sterzo è spugnoso, leggerissimo anche alle medie velocità (le alte sono praticamente un'utopia), indiretto e con un pessimo feeling generale. I freni sono poco modulabili, ma abbastanza potenti (per il genere di auto, ovviamente). L'impianto si affatica facilmente. In curva il rollio è molto evidente, ma ancor più evidente è la tendenza al sottosterzo. Il motore è abbastanza vispo nelle prime tre marce, ma dalla quarta in poi schiacciare a tavoletta diventa praticamente inutile. Nella prova cronometrata dello 0-100, ha staccato un deludente 19 secondi, a fronte dei 14 dichiarati. Probabilmente la colpa è del cambio, un robotizzato di vecchia generazione, a 5 rapporti. Lento, con passaggi di marcia bruschi, spesso cambia nel momento sbagliato, tirando marce in discesa e aumendo rapporto in salita sottocoppia, nonostante l'evidente sforzo del motore. Suddetto cambio, oltre che poco intelligente e lentissimo, è anche inaffidabile: a 50000 km si è rotto, ed è stato sostituito. A 60000 è andata la frizione... Poi è stato sostituito tre volte il servosterzo. La ripresa in quinta è pessima, anche considerato che è una citycar senza nessuna velleità sportiva: nell'80-120 ha impiegato così tanto tempo che mi sono dimenticato di star cronometrando. Ciononostante, tra alti e bassi, è ancora con noi, pronta ad esserci utile e a beccarsi tutti gli insulti che le tiro quando la guido.
La comprerei o ricomprerei?
Non l'ho comprata né la ricomprerei. Ma, nonostante i suoi innumerevoli difetti, il suo lavoro di cittadina lo compie alla perfezione. Nel complesso non è una cattiva auto, i difetti sarebbero perdonabili (tranne la rottura del cambio) se l'auto fosse costata di meno. Ma da un veicolo con una così scarna dotazione e con prestazioni tanto modeste, al prezzo di 14000 euro, un po' di qualità in più c'era da aspettarsela.
Fiat Panda 1.2 Dualogic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
2
0
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
2
Aggiungi un commento
listino
Le Fiat
  • Fiat Fullback
    Fiat Fullback
    da € 31.782 a € 44.836
  • Fiat Tipo 5 porte
    Fiat Tipo 5 porte
    da € 16.050 a € 26.800
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 19.050 a € 25.800
  • Fiat 124 Spider
    Fiat 124 Spider
    da € 28.040 a € 32.340
  • Fiat 500X
    Fiat 500X
    da € 19.250 a € 31.000

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • Al Salone di Ginevra la Fiat ha portato questa concept car molto innovativa, che propone svariate nuove idee che potrebbero essere applicate sulle citycar di domani.

  • Per le nuove serie speciali della Fiat 500X e Fiat 500L, nuovi particolari estetici e l’ampliamento delle dotazioni tecnologiche. Qui per saperne di più.

  • La FCA ha messo le basi per l'arrivo di 13 fra nuovi modelli, motori e aggiornamenti nei prossimi tre anni (qui per saperne di più). Ecco un estratto della conferenza stampa tenuta da Pietro Gorlier, responsabile per la regione Emea.