Pubblicato il 24 febbraio 2011
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
3
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.75
Perché l'ho comprata o provata
Innanzitutto l'auto è del mio babbo, che tra l'altro neanche l'ha dovuta comprare perché questa è per così dire un'auto aziendale, con il noleggio a lungo termine (3 anni) della Sava. (Non chiedetemi altri particolari, perché so solo che paga un tot "simbolico" al mese, mentre il carburante gli viene rimborsato). Tornando a noi, il Doblò è stato scelto da me, contro lo scetticismo di mio padre che voleva riconfermare la Croma, scartando a priori l'imponente Phedra/Ulysse. Quindi, amici, ci serviva un'auto spaziosa da poter caricare di bagagli d'estate, altrimenti io, che modestamente non sono un pirla, avrei optato o per la Giulietta QV o per la Delta 1.8 Di Turbo Jet da 200 CV.
Gli interni
Sin dalle prime foto che circolavano negli ultimi giorni del 2009 si vedeva che in FIAT volevano cambiare registro per non fare un semplice furgone con un seconda (e terza, optional) fila di sedili. L'auto sia dentro sia fuori è molto robusta e ben fatta. Il cruscotto è di buona qualità e non ha nulla a che vedere con il vecchio e spartano Doblò del passato, e nei materiali riprende la filosofia introdotta con l'uscita della Punto Evo. Lo spazio per tutto e per tutti abbonda, e anzi ce n'è fin troppo sopra la testa, tanto che l'auto potrebbe essere più bassa di 5-10 cm se solo non esistesse la versione Cargo che ha costretto a compiere questa scelta. Difetti? L'insonorizzazione è discreta, ma non può essere altrimenti, data l'altezza del veicolo (circa 185 cm) che si fa sentire soprattutto in autostrada oltre i 120-130 km/h e ancor prima quando c'è più vento. Invece lo schienale del divano posteriore è fin troppo verticale, ma non risulta troppo fastidioso.
Alla guida
Il motore è un signor motore, molto potente, fluido, elastico e anche silenzioso, che ti fa venir voglia di "correre" con un'auto non esattamente nata per questo, ma su cui puoi sempre fare affidamento soprattutto per l'ottima tenuta di strada. Questo 2.0 Mjt 135 CV, come le altri motorizzazioni, è Euro 5 e soprattutto ha lo start&stop di serie, ma disattivabile a piacimento e in funzione una volta che il motore è abbastanza caldo e che la batteria non sia troppo impegnata. Le sospensioni anteriori sono ottime e più sofisticate di quelle posteriori, che fanno il loro dovere, sì, ma piuttosto bruscamente. Difetti? La prima che, soprattutto a freddo, fa i capricci per entrare ed è molto se non troppo corta e serve solo per lanciarsi un poco per mettere subito la seconda.
La comprerei o ricomprerei?
Sì, e nel complesso trovo questo Doblò di gran lunga migliore della Croma, e toglietevi dalla testa che si tratti solo di un furgone civilazzato perché è un'auto a tutti gli effetti che vale quello che costa (i circa 26.500 euro con tutti gli optional tranne la terza fila di sedili che ci serviva sono diventati più o meno 22.000!). Il Doblò è sincero, e se per voi un'auto non è solo un'auto, ve ne innamorerete.
Fiat Doblò 2.0 16V Multijet Emotion 5 posti
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
1
0
0
VOTO MEDIO
3,0
3
1
Aggiungi un commento
Ritratto di laion
28 febbraio 2011 - 13:37
Il doblò e un'ottima auto famigliare l'aereodinamica è stata migliorata solo che alle alte velocità si sentono troppi rumori e con forte vento sbanda leggermente il motore tira fin da subito e non è pigro ma bisogna tenerlo allegro sui 2500 3000 giri per avere quasi tutta la coppia e ha una bella velocità di punta per essere così poco aereodinamico gli interni sono comodi e il bagagliaglio è enorme peccato che non c'è il cambio automatico le sospensioni sono rigide e le buche soprattutto dietro si sentono peccato per il navigatore non inserito nella plancia molto ricco di portaoggetti ottimo aquisto soprattutto l'emotion peccato per il prezzo salato un pochino saluti e buona guida
Ritratto di azzeccagarbugli
1 marzo 2011 - 14:45
vista l'altezza e le forme del veicolo non si possono fare miracoli, ma mi capita di sentire a velocità sostenuta e soprattutto se c'è vento dei rumorini dal tergicristallo destro. confermi o è un difetto del mio? nessuno fa regali (tantomeno oggi), il prezzo reale è altino, ma io la versione più ricca col motore più potente con qualche accessorio utile (tipo il blue & me tom tom) la "avrei" pagata 22.000: gli sconti te li fanno.
Ritratto di SAUZER75
1 marzo 2011 - 11:47
Bella prova, forse la prima marcia non puo' considerrsi un difetto, visto che il mezzo e' stato anche creato per caricare molto servira' er aver gia' a disposizione molta coppia in partenza, sopratutto in salita.
Ritratto di azzeccagarbugli
1 marzo 2011 - 14:49
in effetti ha ragione, però se guidi in condizioni "normali" (senza carichi e senza dover fare sprint al semaforo) con la prima non fai più di 5-10 metri. dalla seconda in poi è una meraviglia, e devi stare attento a non farti stuzzicare troppo dal motore.
Ritratto di azzeccagarbugli
1 marzo 2011 - 14:49
in effetti ha ragione, però se guidi in condizioni "normali" (senza carichi e senza dover fare sprint al semaforo) con la prima non fai più di 5-10 metri. dalla seconda in poi è una meraviglia, e devi stare attento a non farti stuzzicare troppo dal motore.
Ritratto di Nano86
1 marzo 2011 - 16:41
La Doblò sta seguendo la strada aperta dalla Skoda Roomster, che ha di fatto "urbanizzato" definitivamente le derivate dai veicoli commerciali. E' senz'altro positivo sotto l'aspetto del comfort e della guidabilità, ma a mio parere l'aspetto negativo è che tutto ciò si ripercuote nel listino, avvicinandolo pericolosamente a quello delle SW e delle monovolume (per rimanere in Fiat, una Croma km/0 costa meno di 20.000€), rendendo convenienti le derivate sostanzialmente solo a chi necessita veramente di tanto spazio. La Doblò, oltre ad essere l'ultima arrivata è, per finiture, schema meccanico e portata al top della categoria.
Ritratto di azzeccagarbugli
1 marzo 2011 - 21:12
non posso fare altro che dare ragione anche a te, ma io che potevo scegliere di prendere la croma (che ho già avuto nel contratto precedente), ho optato per il doblò: motori nuovi euro 5 (il 2.0 mjt del doblò ha 135 cv, il 1.9 della croma appena una decina in più, quindi la potenza in assoluto è simile), ma il doblò ha un'ENORMITA' di spazio in più, ma è lungo quasi 40 cm in meno, e per parcheggiare fanno comodo. l'aumento, o meglio, l'allineamento dei prezzi è inevitabile, ma toccando con mano, ne vale la pena, perché il doblò NON è un furgone.
Ritratto di Nano86
2 marzo 2011 - 10:44
Tu sei un caso, diciamo, particolare, nel senso che hai l'automobile aziendale. Io stavo, diciamo, facendo i conti in tasca ad un provato che deve prestare attenzione ad una spesa importante. E' vero che il Doblò offre molto spazio in più (essendo derivato da un furgone è progettato per questo), però, parlando di rapporto spazio/esborso, a quanti serve veramente tutto questo spazio?prendendo una famiglia media di 4 persone, come la mia, noi abbiamo fatto una vacanza di una settimana con una Astra berlina, quest'anno, che andremo con la Insignia SW; sicuramente avremmo metà bagagliaio vuoto o riempito di cose inutili. Facendo un altro esempio, prendiamo le Suv: a quenti, realmente, serve una maggior altezza da terra o le quattro ruote motrici (mi ci metto dentro perchè la nostra Insignia è 4X4)? Questo doblò sarà certamente utile, magari, per un artigiano, o chi ha hobby che richiedono spazio (aeromodellismo, nautica con barche non cabinate o con motore fuoribordo di poca potenza asportabile, pesca e chi più ne ha più ne metta), ma, per una famiglia normale, diventa poco appetibile visto il prezzo; fino a qualche tempo fa, quando questi veicoli erano dei furgoni travestiti da automobili e non, come giustamente dici, delle automobili vere e proprie travestite da furgone (e questo si ripercuote, ancora più grave, su un maggior prezzo dei furgoni veri e propri), i prezzi erano molto più appetibili, ed erano vantaggiose per chiunque. Resta il fatto che il Doblò è una macchina ottima, la Fiat ha fatto anche un grande lavoro a livello di sospensioni per renderne la guidabilità, nei limiti del possibile (leggi baricentro inevitailmente alto), quanto più simile ad una monovolume o SW. EDIT: per chiarezza, sintetizzando, volevo solo dire che per una famiglia media, a livello banalmente di prezzo, è forse conveniente una SW come la Focus o la Mégane, che hanno meno spazio ma sicramente quello che basta.
Ritratto di azzeccagarbugli
2 marzo 2011 - 22:12
quello che tu dici è dominato in primis dai pregiudizi e dalla convenzionalità, e poi dai gusti e dalle esigenze. insomma tu metti in primo piano questioni quasi irrilevanti al momento dell'acquisto di un'auto (procedimento tutt'altro che semplice), perché il doblò è da considerarsi auto tanto quanto una banalissima focus sw. se poi il doblò ti fa vomitare appena lo vedi, allora il discorso è un altro, ma invece se tu dici che non lo compreresti perché è fatto "troppo" bene c'è qualcosa che non va.
Ritratto di Nano86
3 marzo 2011 - 00:03
Nell'ultima arte hai capito proprio quello che volevo dire. Il problema del Doblò è che è fatto troppo bene. E costa di conseguenza. Il prezzo minore rispetto ad una monovolume o ad una SW che un tempo queste auto avevano era un aspetto che le rendeva molto competitive, anche per una famiglia senza particolari esigenze, e si poteva soprassedere sulle finiture un po' sottotono, sulle prestazioni inferiori alle Sw di pari prezzo, alla peggiore aerodinamica che influeza i consumi. Il tutto, ripeto, era compensto da un prezzo decisamente basso. Ora come ora, costano come e di più rispetto ad una SW, appunto perchè sono fatti esattamente come queste, ragion per cui perdono la convenienza che avevano prima, fermo restando i prblemi legati alla guidabilità (anche se sula Doblò sono stati fatti passi da gigante) e ai consumi; adesso sono convenienti solo per chi ha effettivamente bisogno dello spazio che offrono; un mio amico, ad esempio, ha comprato il Berlingo1.6 diesel da 110cv (altra auto fatta benissimo ne è contentissimo, e ha fatto un'ottima impressione anche a me, anche se reputo il Doblò di categoria ancora superiore) per 20.000€, perchè ha due Labrador e lo spazio gli fa comodo; a lui conviene senz'altro, ma ad una famiglia normale, lo spazio che offre una Focus è senz'altro sufficiente, e rimangono i tasa circa deverse migliaia di euro. A me la Doblò piace moltissimo, dico solo che la categoria tutta delle derivate si è alzata n po' troppo verso l'alto a livello di prezzi, portandosi così da una cientela "generalista" ad una di nicchia. faccio un altro esempio per chiarire il ragionamento: il GPL; a tutti fa piacere poter fare il pieno con un carburante che costa la metà dei carburanti convenzionali, e se ne accettano i limiti (reperibilità incerta, non si può parcheggiare oltre al primo piano sottoterra, sostituzione della bombola ogni 10 anni, regolazione periodica del gioco valvole nei motori senza punterie idrauliche): infatti, quando grazie gli incentivi l'auto a gas costava quanto quella a benzina, c'è stato il boom del GPL. Finiti gli incentivi, quando, par avere lo stesso motore bisognava sborsare 1.500-2.000€ in più, ecco che le vendite sono crollate, perchè il GPL non diventa più così conveniente, e diventa, di fatto, una scelta di nicchia, per chi percorre tanta strada in città.
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat 124 Spider
    Fiat 124 Spider
    da € 28.040 a € 32.340
  • Fiat Tipo 5 porte
    Fiat Tipo 5 porte
    da € 16.050 a € 25.050
  • Fiat 500X
    Fiat 500X
    da € 19.250 a € 31.000
  • Fiat Qubo
    Fiat Qubo
    da € 14.500 a € 21.250
  • Fiat 500L Wagon
    Fiat 500L Wagon
    da € 19.050 a € 25.600

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • In vendita da quattro anni, la Fiat 500X si rinnova e cambia in pochi dettagli all'esterno. Ma ci sono nuovi motori e tecnologie. Qui per saperne di più.

  • Fiat 500 Spiaggina ‘58 by Garage Italia: l'intervista a Lapo Elkann, che l’ha voluta fortemente.

  • Realizzata in 1958 esemplari, la serie speciale Fiat 500 Spiaggina ‘58 ha un look vintage e richiama l’utilitaria da “spiaggia” Jolly Spiaggina. Qui per saperne di più.