Fiat Panda 1.1 Hobby

Pubblicato il 24 novembre 2010
Qualità prezzo
2
Dotazione
1
Posizione di guida
1
Cruscotto
1
Visibilità
4
Confort
1
Motore
3
Ripresa
2
Cambio
3
Frenata
2
Sterzo
1
Tenuta strada
1
Media:
1.8333333333333
Perché l'ho comprata o provata
L'auto è stata comprata dai miei per una questione di praticità: basso costo dei ricambi e soprattutto ha con un motore quasi indistruttibile.
Gli interni
Gli interni, anche se è stata l'ultima versione prima dell'attuale Panda, sono (salvo qualche piccolo "lusso" come gli alzacristalli elettrici e la regolazione elettronica dei fari) molto datati. Partendo dal divano posteriore, si nota immediatamente la completa assenza di qualunque tipo di comfort, eccetto il finestrino apribile a compasso, il divano risulta scomodo, e dopo averla aquistata ad Agosto, circa 3 mesi dopo, sulla seduta si iniziava a vedere la prima "conca". I pannelli posti immediatamente sotto i finestrini posteriori sono in cartone precompresso, è rivestito con plastiche di qualita scadentissima, il tutto sempre in tinta con la carrozzeria. Le parti che sono in acciaio, facendo parte della carrozzeria, costituiscono circa il 70% degli interni di questa auto, e sono una problematica non facile da superare, infatti basta appoggiarsi con una semplice camicia con dei bottoni sulla manica per graffiare letteralmente queste parti. La spazio per le gambe, essendo una piccola utilitaria non è molto, varia da 0 a 20 cm, un pregio è che l'altezza massima della persona che può sedersi dietro è quasi illimitata, avendo un tetto " piatto". Salendo nella Panda e sedendoci nel lato opposto a chi guida, ci accorgiamo subito come la seduta risulta molto scomoda, essendo quasi a terra, le gambe assumono una posizione scorretta, che rende impossibile effettuare grandi tratte con questa macchina, guardando frontalmente a noi notiamo la totale assenza di qualsiasi tipo di sicurezza, e quanto sia pericolosa quella parte dello scheletro dell'auto messa in quel modo,( è pressochè scoperta, e ha 2 buchi per l'aria utile per lo sbrinamento dei vetri) in sintesi cè l'essenziale, abbiamo un ampia tasca porta oggetti, composta da un tubo che sorregge un telino di plastica che a sua volta è agganciato ad una sporgenza, questo crea un effetto " amaca ", nel quale ci si può appoggiare qualche oggetto, anche la strumentazione sullo sportello è ridotta all'osso, infatti, questo contiente oltre che ovviemente la maniglia per la portiera. anche una tasca, nella quale è inserito l'interrutore per comandare il finestrino. Il cruscotto anche guardandolo alla svelta richiama in maniera evidente quello della primissima edizione, con i comandi a "leva" dell'areazione dell'abitacolo, e a fianco di questi 5 tasti che comprendono, quattro frecce, tergilunotto posteriore, il comando per la pulizia del lunotto posteriore, lo sbrinamento per il posteriore e la regolazione dei fari da luci di posizione a anabbaglianti, Su richiesta alla casa, si poteva installare un orologio al quarzo, ma vista l'utilita e sopratutto le dimensioni dei quell'lemento è stato preferito di non metterlo, l'impostazione del quadro è di facilissima lettura, all'interno del tachimetro abbiamo un "contatore" dei chilometri dell'auto, mentre proseguendo verso destra osserviamo il controller della benzina e tutte le varie spie raffigurate su di un auto vista dell'alto. Il quadro è sprovvisto almeno per questa versione, di rilevamento temperatura del motore, e tentando di installarlo, si va incontro a danni irreparabili ha alcuni componenti del motore dell'auto. Per concludere, al centro guardando verso il basso, abbiamo un "mobiletto" che da vita a un piccolo e pratico porta oggetti scomodo se si prendono le curve a velocita " sostenuta", integrato vediamo l'accendisigari, posto in posizione inarrivabile se si ha un briciolo di fretta. Comoda e alquanto elementare la posizione del freno a mano.
Alla guida
Il 1.108 Fire che alimenta questa macchina fa i miracoli, scattante in città, e divertente anche se con un pò di rischio (questa Panda non possiede assolutamente alcun tipo di sistema tecnologico per una guida più sicura) in autostrada. Con i sui 54 Cv/44 Kw raggiunge sensa fare una piega i 160 Km/h, affronta le salite con estrema e quasi impressionate facilità. Dunque sul motore niente da dire, risulta quasi buona la frenata, anche che dopo qualche schiacciata di troppo i freni iniziano a non rispondere bene dando non poche problematiche al guidatore. Il cambio posto in una posizione secondo me più che buona merita più che mai un occhio di riguardo, le marce entrano con estrema facilità, e risulta molto preciso e veloce quando cè ne è bisogno, la visuale è ottima, si ha la completa percezione delle dimensioni dell'abitacolo, e proprio grazie a questo si riesce a passare in posti che con una moderna citycar sarebbe impossibile. Molto spartano e squallido il volante, il più delle volte si corrode lasciano nelle mani fastidiosi frammenti di gomma. La tenuta di strada è praticamente inesistente o scarsissima, Prendendo una curva di lieve intensita ci accorgeremo subito della " sculettata" della macchina, poi bastano due gocce d'acqua per rendere la vita impossibile a chi la guida. Un accorgimeto va rivolto sempre e comunque al volante, che risulta durissimo per chi è alle prime armi con questa macchina, tutto cio è dovuto all'assenza del servosterzo.
La comprerei o ricomprerei?
Non la ricomprerei come seconda auto, ma sensa dubbio la consiglio ad un neopatentato con la voglia di distruggere una macchina, questa è sensa dubbio l'auto ideale per chi non vuole problemi con i genitori, basti pensare che una sportello completo di riverniciatura mi è costato 60 €, il tutto sensa sconti.
Fiat Panda
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
0
2
2
0
VOTO MEDIO
3,8
3.75
8
Aggiungi un commento
Ritratto di carlos girardi
18 dicembre 2010 - 11:56
Fra tre mesi ho la patente...e senza nessun timore dico k l'auto k mi porterà in giro x il veneto sarà proprio la Panda (750 CL)!!! Fermo restando k l'auto della mia vita resta e resterà la mitica 126...guidare la prima auto di mio papà sarà un'onore
Ritratto di alfista92
19 dicembre 2010 - 20:50
4
è una grande macchina, un carro armato, solo che non ama salite molto ripide e autostrada. Comunque la macchina + bella è la 500 con le porte controvento, a giugno proverò a rimettere in moto quella di mio nonno.
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 19.050 a € 25.800
  • Fiat 124 Spider
    Fiat 124 Spider
    da € 28.040 a € 32.340
  • Fiat Tipo Station Wagon
    Fiat Tipo Station Wagon
    da € 18.300 a € 27.550
  • Fiat Tipo 5 porte
    Fiat Tipo 5 porte
    da € 17.050 a € 28.050
  • Fiat Panda 4x4
    Fiat Panda 4x4
    da € 17.000 a € 19.450

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • Nella terza puntata della miniserie FCA What’s Behind, dove il costruttore mostra il dietro le quinte dello sviluppo delle nuove auto, il centro prove di Balocco. Qui per saperne di più.

  • Per la seconda puntata dei mini-documentari nei quali la FCA ci porta dietro le quinte dei test di sviluppo, andiamo in Africa per vedere come si svolgono i collaudi al caldo torrido.

  • Attraverso una serie di spettacolari video, la FCA racconta come si svolgono i test per deliberare le nuove vetture del gruppo Fiat Chrysler. Qui per saperne di più.