Ford Focus Wagon mk1 1.6 101 cv

Pubblicato il 6 aprile 2015
Ritratto di Jackcarbon
alVolante di una
Opel Agila 1.0 12V Elective
Ford Focus Wagon
Qualità prezzo
5
Dotazione
4
Posizione di guida
3
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
2
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
4
Perché l'ho comprata o provata
La macchina in questione appartiene a mio nonno e si tratta della versione sw con motore 1.6 da 101 cv. Acquistata in pronta consegna nell'aprile del 2003 in sostituzione di una Fiat Regata del 1987 in perfette condizioni, ad oggi ha solo 28mila km e rotti. L'allestimento è quello intermedio, lo Zetec, che porta il necessario in dotazione; la nostra auto ha 4 airbag e abs (sinceramente non so se presenti anche esp o altri controlli elettronici), computer di bordo, clima automatico, a giudicare dalle Focus in circolazione una rarità, autoradio e cerchi in acciaio di 14". L'unica pecca degna di nota è l'autoradio: al tempo stavano prendendo piede i cd e hanno offerto a mio nonno la versione con il lettore cd al medesimo prezzo, ma essendo già allora non un giovanotto, non ha nemmeno capito di che si parlasse e ha scelto il classico lettore di audiocassette; ora se ne pente anche lui ma poco male, almeno quei vecchi aggeggi non devono andare per forza buttati per l'impossibilità di ascoltarli.
Gli interni
Gli interni,che sono tranquillamente visibili in ogni immagine su internet e quindi descriverò solo secondo le mie sensazioni, non sono particolarmente vivaci, ma la palpebra pronunciata, il cdb in posizione particolare e originale, la consolle asimmetrica e le bocchette centrali sfalsate in altezza denotano un'attenzione al design che si apprezza anche oggi. I materiali, non avendo io mai avuto lunghe esperienze su modelli premium e quindi un termine di paragone "top", li trovo per l'epoca e il segmento davvero ottimi, morbidi nella parte superiore, sempre di buona fattura in quella inferiore, con montaggi precisi e nessuna ombra di scricchiolio, solo ora dopo 12 anni stanno insorgendo i primi difetti, riguardanti una vaga sensazione di appiccicoso che si ripercuote più alla vista che al tatto comunque; il cassettino lato passeggero è ampio e con la discesa frenata, non c'è nessuna lamiera a vista, portiere davvero degne di nota ricoperte dello stesso materiale della parte superiore della plancia, con i poggiagomiti che sembrano cuscini e con inserti in tessuto, tunnel centrale ben conformato ma non proprio ben fatto e "gommoso" al tatto, difficile da rigare ma purtroppo decisamente tendente ad accumulare polvere e all'appiccicoso, molto più della plancia, già da qualche anno. Gli unici veri difetti li trovo nella consolle, proprio nella zona dove sono inseriti radio e clima, non certo mal fatta, ma di livello inferiore al resto, e soprattutto nel volante: ricoperto di un terribile tessuto che imita la pelle che con gli anni ricorda auto anni'80 (vedasi regata), è diventato lucido, scivoloso, scolorito, proprio brutto alla vista e al tatto: davvero non capisco questa scelta, perchè anche solo toccando la parte centrale del volante stesso c'è un abisso di differenza. I comandi: alti e bassi, passiamo dai quattro alzavetro elettrici e automatici, tutti disponibili sul lato guidatore e poi ci ritroviamo a sistemare gli specchietti retrovisori con i due pistoncini gommosi delle auto di tre generazioni fa; comandi radio al volante ma scomodi (quanto diffusi) comandi per le luci sul lato sinistro, a mo' di rotella della lavatrice; autoradio e clima all'altezza perfetta (difetto spesso menzionato da AlVolante), ma cambio posto un po' troppo in basso (per la cronaca col pomello montato storto dopo che si è svitato). Nel cruscotto troviamo quattro elementi circolari, dei quali i due centrali, di diametro maggiore, sono tachimetro e contagiri, quelli laterali, molto più piccoli, l'indicatore del livello di carburante e temperatura del liquido di raffreddamento. La lunghezza è di 445 cm, ma lo spazio a bordo è davvero abbondante, sia davanti che dietro: paradossalmente mi trovo meglio sul divano, largo e con abbondante spazio per le ginocchia, forse perchè la conformazione anteriore, essendo molto diversa dalla Agila seconda serie a cui sono abituato, mi sembra renda l'ambiente poco arioso, in ogni caso basta una sistemata alla posizione guida, purtroppo non regolabile in altezza ma solo nella zona lombare, e un viaggio in altre auto per rendersi conto che è solo una mia impressione. Il bagagliaio ha una capacità di 520 lt, che in una lunghezza del genere è degna di nota (oggi la focus, più lunga di 10 cm, ha perso ben 30 lt, per fare un paragone): diciamo che i nostri viaggi sono davvero esagerati per quanto riguarda i bagagli, ma siamo riusciti a percorrere la distanza Milano-Avellino in cinque senza grossi problemi (forse trattenendoci coi bagagli però questo credo sia un problema solo nostro ;) ); non ci crederete ma abbiamo scoperto solo l'estate scorsa che la seduta del divano si ribalta verso i sedili anteriori per far abbassare lo schienale...e in effetti era sempre sembrato tutt'altro che piatto il piano di carico con il divano ribaltato; purtroppo bisogna togliere i poggiatesta posteriori ma sono stati ricavati due altri buchi per fissarli nella parte posteriore della seduta, così che ribaltandola si trovino praticamente paralleli ai sedili anteriori senza creare alcun fastidio: sarà un dettaglio però è davvero apprezzabile. La visibilità, essendo un'auto nata da un progetto ormai quasi ventennale (1998), non è ancora un punto debole: la superficie è pressochè tutta vetrata, solo l'anteriore tendente ad abbassarsi risulta poco visibile, complice anche il sedile non regolabile in altezza; personalmente mi trovo ancora un po' in difficoltà, sia in marcia, per i piccoli specchietti retrovisori, sia in manovra, per le dimensioni, ma sono problemi derivanti dal fatto che provengo da una macchina decisamente più compatta come la Opel Agila ed, essendo la Focus decisamente ariosa, quando mi giro per guardare indietro dal grande lunotto mi sento quasi in ansia per il troppo spazio: per un paragone, con l'Agila la compattezza è tale che non mi ruoto mai all'indietro ma sfrutto solo lo specchietto centrale e gli enormi retrovisori, assolutamente sufficienti, mentre nella vettura della prova gli specchietti coprono solo una minima parte della visuale totale. Note: il tunnel centrale, con la sua tendenza all'appiccicaticcio, ormai da qualche anno è quasi impossibile da pulire e l'automazione di un finestrino ha fatto una volta le bizze non funzionando più e costringendo mio nonno a tre ore di attesa in macchina per evitare eventuali furti, insomma un evento al momento sbagliato nel posto sbagliato, a quanto ci hanno detto non raro nel modello (ogni tanto scricchiola ancora quando si fa salire o scendere e dunque tendiamo a non usarlo) ma risolto in fretta.
Alla guida
Ho provato l'auto su ogni percorso, anche se per brevi tratte, dall'urbano all'extraurbano fino all'autostrada passando per un paesino che definire in pendenza è un eufemismo (chiariamo, non un paese di montagna con neve e ghiaccio, ma con pendenze importanti e tratti in sterrato). La frizione, nonostante i problemi di cui parlerò più avanti, è morbida, buona per la città, purtroppo non coadiuvata da un altrettanto maneggevole cambio: duro e tendente a impuntarsi, decisamente poco adatto a un cambio di marcia veloce, almeno ha una corsa breve. La frizione, pur essendo morbida come appena detto, ha il problema, almeno per quanto mi riguarda, che stacca davvero troppo in alto e in modo poco modulabile, e quando salgo di marcia ho trovato per molto tempo difficile evitare un improvviso aumento di giri, ma si tratta di un difetto risolvibile dopo qualche utilizzo. Abituato a una guida economa (in città, pressochè unico terreno per i miei tragitti, che altro dovrei fare?), ho l'abitudine di cambiare alle stesse velocità con cui cambio con la mia auto, di potenza modesta e dunque tendente a raggiungere prima gli alti giri, ma devo dire che la Focus, pur trovandosi a basse velocità e marce alte a giri bassissimi (1000/1200) non si è mai scomposta e le vibrazioni sopraggiungono solo se davvero la situazione è esagerata, ripresa insomma a cui davvero non posso far altro che complimenti. Prima di continuare, devo fare una precisazione: la frizione, nonostante i pochissimi km, ci ha già lasciato ben due volte: il motivo però ho i miei dubbi riguardi l'auto in quanto sempre stata maltrattata e abusata da mio nonno, tra i cui pregi non posso inserire la delicatezza con le auto, in particolare con la frizione, nel paesino sopra citato, in casi di particolare traffico (una volta si trattava della vittoria ai Mondiali del 2006, diciamo che c'era parecchia gente in giro a festeggiare su pendenze impegnative), ma nonostante ciò la macchina ancora non ha presentato altri problemi, eccetto appunto l'alzavetro e poche settimane fa la batteria completamente a terra tale che non arrivava nemmeno a "singhiozzare" e i cavi sono serviti a meno di nulla. Un appunto: vi chiederete se sia pericoloso il fatto che guidi ancora nonostante questo problema con la frizione, ma vi assicuro che, seppure abbia 80 anni passati, senza mai un incidente, quando sono in macchina con lui non ho mai avuto la sensazione di correre rischi... e proprio a 30 km/h non va! In ogni caso sarò il primo a fargli notare quando non sarà più il caso che utilizzi l'auto, potendo diventare anche il minimo pericolo per gli altri utenti della strada. Terminata questa digressione, proseguiamo con la prova: non ci si può lamentare dei freni, che senza particolari pregi, funzionano il giusto e in modo regolare. Lo sterzo, dal piccolo diametro, è leggerissimo e diretto in modo adeguato alle varie velocità. Non ho avuto modo nemmeno di avvicinarmi al limite della tenuta di strada, ma visti i piccoli cerchi, se non erro 165/55 R15 (quando la mia, una citycar, monta 185/65 R15), non credo di potermi aspettare miracoli, in compenso il comfort è accettabile, inferiore all'ambiente sicuramente più ovattato di una moderna segmento c sw, ma non crea problemi in marcia: un lungo viaggio in autostrada, con un filo di aria condizionata accesa, si fa senza grossi sacrifici. L'insonorizzazione pare migliorabile, superati i 100 km/h, oltre i quali l'accelerazione non è proprio bruciante, filtrano un po' di rumori, derivanti comunque più dal motore che dai fruscii aerodinamici: frontale basso e piccoli specchietti retrovisori sono di aiuto nell'aerodinamica. Poche settimane fa ho raggiunto la Svizzera da Milano, per 2 ore e mezza di viaggio, con 4 persone a bordo e l'auto si è trovata a suo agio sia a velocità superiori ai 100 km/h che tra i tornanti. Le prestazioni dichiarate sono interessanti: 0-100 in 10.9 secondi e velocità massima di 195 km/h; non le abbiamo mai testate ma paiono raggiungibili, anche l'auto ha solo 5 marce. In autostrada comunque, pur non essendo il suo habitat (oggi le berline 2 volumi segmento C, lunghe quanto questa sw, vengono definite compatte e votate tranquillamente all'ambiente urbano) si viaggia tranquilli a velocità di codice senza che si sforzi troppo il motore. Lascio per ultimo il capitolo consumi, ah per quanto è dolente! Quelli dichiarati (ma potrei sbaglairmi) sono di 13.7 km/l, ma sul cdb è segnato, concidenza?, 13.7l/100 km: ora, questi consumi da supersportiva sono sicuramente attribuibili alle marce basse con cui viaggia mio nonno, tirate proprio al massimo, io per qualche km percorso già riesco a migliorare di qualche decimo di litro e durante il viaggio verso la Svizzera, a velocità costante, abbiamo speso 30 euro per andata e ritorno, perciò nulla di esagerato: in ogni caso viste le percorrenze il fattore consumi per quanto ci riguarda nell'acquisto di un auto è davvero ininfluente.
La comprerei o ricomprerei?
A distanza di 12 anni il design non dimostra la sua età, contando poi che già allora l'auto circolava da 4 anni, il risultato è sorprendente! Senza particolari guizzi stilistici, tecnici o prestazionali l'auto rappresenta secondo me, la generalista per eccellenza, con una nota di merito per i rivestimenti interni, che davvero per l'età sono inaspettati. Nessun grosso problema tranne la frizione, buon comfort, grande spazio interno, enorme bagagliaio: sì, la ricompreremmo subito: l'unica auto che all'epoca venne presa in considerazione seriamente oltre a questa fu la Lancia Lybra, per rimanere su un'italiana dopo le varie 500, 127, Uno, Regata, Y10, ma i prezzi erano davvero non confrontabili a quanto mi è stato raccontato (ero piccolino all'epoca!): certo devo dire che per quanto mi sia affezionato a questa l'eleganza di una Lybra mi ha sempre attirato e forse il passo economico in più l'avrei fatto, non essendoci grossi problemi di ordine economico e avendo questa Focus un prezzo in pronta consegna di 14mila euro circa , d'altronde anche il design della Lancia ancora non sfigura (a differenza delle coeve Fiat per la cronaca). Un ultimo appunto: certo che dopo 17 anni di Regata in perfette condizioni e 60mila km, forse dopotutto più che pensare a quale macchina comprare/ricomprare avrei direttamente tenuto lei, mulo infaticabile su pendenze fuori dalla grazia di Dio a pieno (pieno!) carico e dallo spazio interno ancora maggiore in 4.26 m, nonostante la carrozzeria berlina ;). Porgendo un saluto, ringrazio davvero caldamente chiunque (almeno uno?) sia arrivato fino in fondo a questa fin troppo lunga prova.
Ford Focus Wagon 1.0 EcoBoost 100 CV Plus
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
2
0
0
VOTO MEDIO
3,0
3
2
Aggiungi un commento
Ritratto di Vespa Primavera
19 aprile 2015 - 13:27
Mi piaceva la focus wagon di due generazioni fa. Certo la frizione distrutta crea non pochi problemi e soli 28mila km (o 280mila?) sembrano davvero pochi. Per le cassette non preoccuparti, c'è l'adattatore costa due soldi... http://www.amazon.it/dp/B002NUZTUG/ref=asc_df_B002NUZTUG25903564/?tag=googshopit-21&creative=23394&creativeASIN=B002NUZTUG&linkCode=df0
Ritratto di Jackcarbon
19 aprile 2015 - 16:36
Innanzitutto ti ringrazio per aver letto la prova. I km sono giusti, 28mila, ma, come ho scritto, dato che altri problemi non ce ne sono stati, quello della frizione credo sia dovuto al "modo di utilizzo" più che a questioni riguardanti l'auto in sè ;) Per l'adattatore, grazie mille! Non immaginavo fosse un oggetto di così poco prezzo!
Ritratto di Vespa Primavera
20 aprile 2015 - 20:27
Anch'io ho l'autoradio a cassette (punto 1999), l'adattatore ti permette di ascoltare musica direttamente dal cell oppure colleghi l'uscita ad un walkman se proprio vuoi ascoltare un cd. Gli abitacoli delle auto del 2000 si sa che erano fatti in economia, anch'io ho plastiche squagliate e qualche rigatura. Potevate prendere il cambio automatico, cosi tuo nonno andava tranquillo ;)
Ritratto di Jackcarbon
20 aprile 2015 - 20:53
Già le 5 marce erano una novità credo, il cambio automatico sarebbe stato troppo ;) Per le plastiche comunque (mi pare di averlo scritto) non ci possiamo lamentare, la plancia è ancora in condizioni apprezzabili considerata l'età, solo ora si iniziano a intravedere i segni del tempo, i pannelli porta anteriori sono ottimi, mentre a deludere sono il tunnel centrale e la consolle.
Ritratto di Vespa Primavera
20 aprile 2015 - 21:09
Nel 2000 era la 6^ marcia la novità, le cinque marce erano già molto diffuse :)
Ritratto di Jackcarbon
20 aprile 2015 - 21:11
Novità rispetto alla Regata, non avevo specificato :) Anche se non ne sono sicuro al 100%
Ritratto di Jackcarbon
20 aprile 2015 - 21:12
Novità rispetto alla Regata, non avevo specificato :) Anche se non ne sono sicuro al 100%
Ritratto di Jackcarbon
20 aprile 2015 - 21:16
Mi correggo, già negli anni '80 la Regata aveva la quinta marcia.
Ritratto di cris25
23 aprile 2015 - 23:23
1
auto onesta e valida, che è sì invecchiata ma si difende ancora abbastanza bene. Certo è ancora nuova se si considera che ha solo 28.000 km...
Ritratto di Jackcarbon
27 aprile 2015 - 10:32
Grazie per aver letto la prova. Confermo, le successive generazioni di Focus mi sono piaciute sempre meno, la prima rimane la più equilibrata e piacevole.
Pagine
listino
Le Ford
  • Ford Kuga
    Ford Kuga
    da € 23.650 a € 41.400
  • Ford Fiesta
    Ford Fiesta
    da € 14.500 a € 26.750
  • Ford Grand Tourneo Connect
    Ford Grand Tourneo Connect
    da € 25.500 a € 30.000
  • Ford Mondeo Wagon
    Ford Mondeo Wagon
    da € 31.250 a € 46.350
  • Ford C-Max 7
    Ford C-Max 7
    da € 23.150 a € 30.625

LE FORD PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FORD

  • Marco Alù, direttore comunicazione della Ford Italia, spiega le funzioni del parcheggio assistito della nuova Ford Focus in occasione di un test drive sulla pista di Modena. Qui per saperne di più.

  • Dotato di un motore da 213 CV, il Ford Ranger Raptor per il mercato europeo ha un look grintoso ispirato al fratello maggiore F-150. Qui per saperne di più.

  • La nuova Ford Focus Wagon è più grande e spaziosa rispetto al modello precedente e con il 1.5 EcoBlue a gasolio da 120 CV ha la giusta vivacità. Qui per saperne di più.