Ford Galaxy '06 2.0 140 cv

Pubblicato il 24 maggio 2015
Ritratto di PongoII
alVolante di una
Ford Galaxy 2.0 TDCi 140 CV Business
Ford Galaxy
Qualità prezzo
5
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
5
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Già con la nascita della prima figlia cominciai a “rinnovare il parco auto familiare” sostituendo alla moglie la Corsa tre porte del ’98 con l’Agila del ’03. Poi, continuando la prolificità (non ancora conclusa), cominciai a “guardarmi in giro” con un occhio alla spesa ed un altro al fatto che prima o poi avrei dovuto cambiare anche casa. In lenta successione dal 2004 al 2006 valutai (vi prego, non giudicatemi, ragionavo col conto in banca…) Fiat Stilo SW, Doblò Family (7 posti), VW Touran ed ancora Fiat Ulisse ed infine Ford Galaxy ‘06, il modello più nuovo del lotto. Ma era dura farmi scendere dai 150 cv della mia Alfa 155 (http://www.alvolante.it/opinioni/alfa-romeo-155-7171). Dopo un mesetto dalla nascita del primo “portatore sano di c…ognome”, presi un giorno di tregua familiare ed uscii dicendo: “a malincuore, rientrerò a casa con un’auto nuova!”. Tornai a vedere Touran, Ulisse e Galaxy, che per il motivo anzidetto già partiva in pole, nonché per il fatto che nella precedente visita la moglie incinta di 8 mesi ed alta 1,75 ci era agevolmente entrata anche nella terza fila. In una concessionaria Ford trovai il classico venditore che si crede onnisciente e che tentò di rifilarmi la versione precedente quasi allo stesso prezzo del nuovo. Cambiai concessionaria ed un pur giovane addetto mi descrisse accuratamente l’auto me la fece provare e, quando gli feci un’offerta al ribasso del suo preventivo, si lasciò scappare che quel venerdì 24 novembre 2006 era l’ultimo giorno per inviare gli ordini del mese. Ad un “uomo chiamato contratto” come me la cosa non sfuggì e dissi che era più conveniente per loro chiudere il mese con un Galaxy che per me firmare quel giorno. Vinsi io: € 28.000 per il 2.0 diesel 140 cv, blu, barre aerodinamiche sul tetto panoramico, vetri privacy, autoradio Sony (€ 700), estensione della garanzia 3°/4° anno (€ 800) e, soprattutto, ritiro dell’usato. A conti fatti un “prezzaccio” cui la Concessionaria provò a rimediare con una mezza truffetta e si trovò invasa da tanti Mimmo Scialla… Fu consegnata in modo teutonicamente puntuale sabato 20 gennaio 2007.
Gli interni
Sedili accoglienti in tutte le tre file, tessuto blu scuro con riga azzurra orizzontale. Seconda e terza fila si abbattono facilmente creando un pianale liscio di 2,20 m con cui ho più volte “svaligiato” l’Ikea. Originale la leva del freno a mano a maniglia orizzontale, sentimentalmente simile all’Alfa 75. La strumentazione è razionale e non difficile da memorizzare: sopra la radio solo tre pulsanti, ESP, hazard e lunotto termico. Pratico anche il clima bizona con un grande display. Il cruscotto ha tachimetro e contagiri all’interno di due oblò in rilievo e tra loro il computer di bordo che si consulta con i comandi al volante. In stile aeroplano, il tetto ha una fila di cassetti a discesa di varie dimensioni, utili principalmente a dimenticarci dentro quello che vi si ripone…
Alla guida
Capiamoci, scesi da un’Alfa a benzina e saliti su di una monovolume a gasolio, bisognerebbe anche “swicciare” lo stile di guida. Cosa che ho dovuto fare dopo che ho constatato che i consumi erano da Formula 1… Le prime due delle 6 marce sono corte, 5ª e 6ª non vengono “tenute” se non si superano rispettivamente i 50 e gli 80 km/h. Prima di entrare in coppia il motore ha un pauroso “buco” ma, fattaci l’abitudine, lo si cura con una scalata. L’auto nasce per viaggiare comodi, anche se a pieno carico familiare mi ci avventuro pure per i paesini. In autostrada, in 6ª a 110/120 si rischia di pensare che la lancetta del carburante si sia bloccata, la percorrenza sfiora i 20 km/l e l’autonomia di 1.200 km non è una chimera. Attualmente la media annua è di 17,5. Ottima tenuta di strada (ho dovuto “impegnarmi” per vedere una sola volta in funzione l’ESP), gommata invernale, grazie anche all’altezza da terra, ha marciato sicura anche dove hanno fallito le 4x4 gommate estive.
La comprerei o ricomprerei?
Comprata p.n.f. (per necessità familiari) non mi pento della scelta, rimpiango solo la mia 155. In 8 anni, a parte qualche lampadina anabbagliante e stop fulminata ho eseguito solo i tagliandi periodici ed una campagna di richiamo, pertanto i costi di gestione sono praticamente quelli obbligatori (RCA, “bollo” e revisioni) gli pneumatici ed il carburante (rigorosamente sloveno). Visto l’arrivo della 4ª creatura, il possesso di una lupa e l’invadente suocera, credo che il concetto monovolume sarà lungo da debellare. Piuttosto, approfittando della favolosa scontistica Famiglie Numerose, credo opterò per uno Scudo Passo Lungo in configurazione 9 posti…
Ford Galaxy 2.0 Plus
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
3
0
0
VOTO MEDIO
3,8
3.8
5
Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
8 giugno 2015 - 20:36
7
Un'altra prova non resa fruibile in tempi celeri (postata il 24 maggio), ma ancora accettabili....
Ritratto di Vespa Primavera
9 giugno 2015 - 11:20
Ormai le prove sono cambiate ogni 3 settimane. Tra le grandi monovolume la Galaxy era quella che mi piaceva di più, la prova è ben fatta.
Ritratto di PongoII
9 giugno 2015 - 11:36
7
Grazie Paride. Sulla tempoistica delle prove una dilazione così non la comprendo, visto che la Redazione lascia passare molti commenti indecenti agli articoli per non parlare dei forum spam. Sull'auto, a suo tmpo era il progetto più nuovo ed anche ad 8 anni di distanza tiene bene come dotazioni, affidabilità e linea.
Ritratto di M93
9 giugno 2015 - 12:18
Prova piacevole da leggere, di una delle poche monovolume grandi esteticamente riuscite, a mio parere e che si difende bene anche oggi, con tutti i dovuti aggiornamenti, a 8 anni dal lancio. Avendo una famiglia numerosa come la tua, una monovolume grande come questa è praticamente d'obbligo: noi siamo "solo" quattro, ma abbiamo una Carnival del 2002, che ho recensito tempo fa (http://www.alvolante.it/opinioni/kia-carnival-7481). Un saluto ;)
Ritratto di PongoII
9 giugno 2015 - 12:29
7
Grazie Marco. A dire il vero già nel 2004 andai a vedere sia la Carnival che la Voyager, ma sebbene le linee fossero gradevoli ci fu qualcosa che non rispondeva ai miei desideri (la sistemazione delle file 2+2+3, la Voyager disponibile solo con automatico..) Adesso leggerò la tua prova
Ritratto di M93
9 giugno 2015 - 12:36
Figurati, ci mancherebbe ;) Anche noi ai tempi andammo a vedere la Voyager, che era in lizza, ma mio padre la scartò perché il 2.5 CRDi era fiacco e inadatto alla mole della vettura, mentre il 2.8 CRDi era disponibile solo col cambio automatico, a lui non troppo gradito. La scelta ricadde sulla Carnival, perché gli piacque fin da subito e per il rapporto prezzo/dotazione molto favorevole.
Ritratto di Mattia Bertero
9 giugno 2015 - 15:04
3
Ciao Gabriele (ti chiami così, vero? Ad osservare alcuni vecchi commenti, non ricordo bene, non vorrei fare una gaffe :-)). Io ho scritto una prova della Fiat 500 della sorella della mia convivente e l'avevo scritta il 2 giugno, speravo che me la pubblicassero con questo giro ed invece si sono fermati alle prove pubblicate fino al 31 maggio. Vai a capire quale sia il metodo di pubblicazione... La prova è davvero ben scritta e risulta molto piacevole grazie ed una certa ironia di fondo. Questa categoria di vetture la conosco davvero molto poco perché la mia non è mai stata una famiglia numerosa (sono figlio unico da genitori figli unici a loro volta) e siamo sempre andati avanti con le utilitarie e Segmento B in generale. Il Galaxy mi è sempre piaciuto come mezzo per via della linea riuscita, per il resto non posso dire di più. Un'ultima cosa: da "un uomo chiamato contratto" come te, magari quando i figli saranno cresciuti, sarà possibile un ritorno all'Alfa Romeo (se farà macchine all'altezza del marchio) :-). Un saluto da Mattia.
Ritratto di PongoII
9 giugno 2015 - 15:26
7
La risposta mi è venuta commento... cmq è qui sotto...
Ritratto di PongoII
9 giugno 2015 - 15:21
7
Grazie Mattia. Si, mi chiamo Gabriele, ma scelsi un nomignolo tanto per dare leggerezza al tutto, quello che mi affibbiò mia figlia che quando da piccola mi vide con la mimetica alpina (chiazzata bianca e nera) disse "papà Pongo", alludendo al cane della "carica dei 101". Tornando alla macchina, c'è poco da aggiungere se non quanto mi fu detto dal venditore "quando sali su di una monovolume, per comodità, non vorresti più scenderne". Ed è vero. Avendo figli da zero a 12 anni per un ritorno all'Alfa la vedo lunga, magari come terza auto... Ma la speranza (sia di tornarci, sia che l'A.R. faccia ottimi prodotti) è dura a morire. Ciao!
Ritratto di MatteFonta92
9 giugno 2015 - 17:57
3
Ciao Grabriele! Complimenti davvero per la prova, esaustiva, chiara e scritta in modo davvero simpatico e "frizzante", ottimo lavoro! ;-) Riguardo all'auto, ti dico che sinceramente di monovolume me ne intendo poco, non essendo proprio il primo tipo di auto che guardo in una concessionaria, ma d'altro canto, come hai detto tu, sono mezzi che si acquistano prevalentemente "p.n.f." e comunque la cosa importante è che tu sia ancora contento della tua Galaxy dopo tutti questi anni. Piccola provocazione: se eri in cerca di un'auto molto spaziosa perché non considerare anche la Multipla? O avevi paura di non resistere al suo terribile design? XD Comunque complimenti e... auguri per la nuova creatura! ;-)
Pagine
listino
Le Ford
  • Ford Ranger
    Ford Ranger
    da € 33.388 a € 45.100
  • Ford Focus Wagon
    Ford Focus Wagon
    da € 21.000 a € 35.750
  • Ford Focus
    Ford Focus
    da € 20.000 a € 34.750
  • Ford Kuga
    Ford Kuga
    da € 25.850 a € 40.750
  • Ford Fiesta
    Ford Fiesta
    da € 14.500 a € 26.750

LE FORD PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FORD

  • Estetica più grintosa e nuovi aiuti alla guida per la Ford Edge, una suv spaziosa che convince soprattutto per il comfort; adeguato il nuovo 2.0 biturbodiesel da 238 CV, alta la soglia di carico. Qui per saperne di più.

  • Marco Alù, direttore comunicazione della Ford Italia, spiega le funzioni del parcheggio assistito della nuova Ford Focus in occasione di un test drive sulla pista di Modena. Qui per saperne di più.

  • Dotato di un motore da 213 CV, il Ford Ranger Raptor per il mercato europeo ha un look grintoso ispirato al fratello maggiore F-150. Qui per saperne di più.