Hyundai Santa Fe 2.2 CRDi Comfort 4WD Automatica 7 posti

Pubblicato il 4 giugno 2018
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
3.5833333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Ho acquistato la Hyundai Santa Fe nel febbraio 2011 perché avevo bisogno di un auto spaziosa, comoda e con la possibilità di avere 7 posti. Dopo vari confronti fra le concorrenti ho deciso di acquistare la Santa Fe in un rivenditore della Lombardia a KM 0 importata dal Belgio versione 2.2 CRDI 197cv EURO5 4WD allestimento Comfort con 7 posti e cambio automatico 6 rapporti
Gli interni
Appena saliti a bordo si nota subito la comodità e lo spazio dei sedili e nel bagagliaio. La plancia si presenta molto elegante e classica, la qualità delle plastiche é modesta. I sedili in eco-pelle, nonostante siano delicati, resistono in maniera abbastanza buona all'usura; inoltre il sedile del guidatore ha la regolazione elettrica e quindi risulta semplice trovare la giusta posizione di guida. Purtroppo per questo allestimento non è previsto un sistema di infotaiment ma solo la classica Autoradio con comandi al volante relativi ad essa (Non è possibile neanche collegare il telefono alla radio per il vivavoce) Sul volante si può anche impostare il Cruise control (non adattivo). Il quadro strumenti da solo la possibilità di vedere i chilometri percorsi e trip (non è possibile vedere consumo e autonomia) È presente l'orologio digitale sopra la radio. È possibile azionare il riscaldamento dei sedile anteriori, un accessorio che può risultare utile nelle giornate invernali. L'azionamento del comando delle trazione 4×4 è dislocato un po' in basso nella zona di regolazione della posizione luci. Il portaoggetti non mancano e quello centrale ha la possibilità di essere refrigerato. È presente anche un doppio porta occhiali. Le bocchette dell'aria posteriori non sono poste centralmente ma lateralmente. L'ingombro del tunnel è quasi nullo. La capacità di carico del bagagliaio in configurazione 5 posti è notevole e si sfrutta anche in altezza oltre che in lunghezza. In configurazione 7 posti ovviamente si riduce.
Alla guida
La macchina è ottima, ha un buona insonorizzazione anche in accelerazione e i fruscii aerodinamici sono quasi nulli. In CITTA' è un po' penalizzata dalle dimensioni (466 cm di lunghezza) e per le manovre di parcheggi fortunatamente si ci può affidare all'ausilio dei sensori di parcheggio posteriori. In AUTOSTRADA a 130 km/h il motore gira a 2400 giri in sesta marcia e anche i lunghi viaggi non affaticano i passeggeri. Anche dopo i rallentamenti l'auto non fa fatica a raggiungere di nuovo la velocità. Nel FUORISTRADA non l'ho praticamente mai testata. I consumi si possono considerare accettabili per un' auto di questa mole (11 km/l in città, 12 km/l in autostrada con un massimo di 13 km/l nell'extraurbano). Il tutto dipende sempre dalle andature e dall'influenza dei quasi 420 Nm di coppia massima. Nel complesso è un auto che mira al confort e abitabilità e meno alla guida sportiva.
La comprerei o ricomprerei?
È un' auto molto affidabile ed è entrata in officina solo per tagliandi e revisione. Se avessi la necessità di avere molto spazio come gli anni scorsi, prenderei in considerazione lei o una concorrente
Hyundai Santa Fe 2.2 CRDi Comfort 4WD Automatica 7 posti
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
3
VOTO MEDIO
1,0
1
3
Aggiungi un commento
listino
Le Hyundai
  • Hyundai i20
    Hyundai i20
    da € 16.850 a € 21.350
  • Hyundai Ioniq
    Hyundai Ioniq
    da € 29.500 a € 43.850
  • Hyundai i30
    Hyundai i30
    da € 19.900 a € 37.650
  • Hyundai i30 Fastback
    Hyundai i30 Fastback
    da € 25.700 a € 38.850
  • Hyundai Santa Fe
    Hyundai Santa Fe
    da € 52.200 a € 57.750

LE HYUNDAI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE HYUNDAI

  • Prime immagini per la versione sportiva della i20, rivale della Volkswagen Polo GTI, che dovrebbe arrivare nell'ultima parte del 2020. Qui per saperne di più.

  • Prosegue la serie di interviste ai responsabili delle case automobilistiche con Andrea Crespi, direttore generale della Hyundai Italia, al quale abbiamo sottoposto i temi del momento, legati alla crisi sanitaria che ha portato alla chiusura degli autosaloni e il conseguente azzeramento delle vendite.

  • La nuova edizione della citycar coreana si conferma accogliente e con un baule ampio. Gradevole la guida con i 67 CV dell’1.0 a benzina che, però, non è dei più silenziosi. Qui per saperne di più.