Lancia Y 1.2 Elefantino Blu

Pubblicato il 14 novembre 2014

Listino prezzi Lancia Y non disponibile

Ritratto di Fr4ncesco
alVolante di una
Ford Fiesta ST 1.6 3 porte
Lancia Y
Qualità prezzo
5
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
5
Confort
5
Motore
3
Ripresa
2
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.9166666666667
Perché l'ho comprata o provata
Lavorando a turni non bastava più la Fiesta di famiglia e ho preso un'altra auto. Ci siamo affidati al meccanico di fiducia che aveva tra le mani un paio di vetture a poco prezzo e la Y era quella più conveniente per il rapporto anni-chilometraggio. Tuttavia anche se ritengo questo modello un po' femminile sono contento di aver preso una Lancia. Non è una Delta ma comunque è un successo italiano e tutto sommato un auto ben fatta. Si può dire che si tratta di un'utilitaria di lusso, come il modello precedente marchiato Autobianchi e qui sotto nelle descrizioni avrò modo di spiegare il perchè. Tenete conto comunque che si tratta di un modello sviluppato nel '96 e costruito del '99, i paragoni vanno fatto quindi con le utiliarie prodotte in quel periodo. L'auto in foto non è la mia ma è identica, tranne per gli interni che sono di colore blu. Altra premessa: l'auto è priva di accessori fondamentali per la sicurezza come airbag e ABS, ma visto l'anno chiudiamo un'occhio.
Gli interni
Si accede comodamente grazie alle ampie porte e una volta entrati si percepisce la sensazione di spazio e qualità all'interno dell'abiatcolo. Le linee sono moderne (per quegli anni) ma con ispirazioni retrò, sicuramente originali, che nel tempo non sono invecchiate neppure troppo (come del resto per gli esterni). La prima cosa che si nota è la strumentazione al centro della plancia. Di fronte a guidatore e passeggero un'ampio vano, e non è l'unico. Oltre quello sulla plancia, c'è quello sul tunnel e le grandi tasche nelle portiere. Pratica e comoda quindi, come nella posizione di guida. La visibilità è molto buona, anche in retro e il quadro strumenti è sempre ben visibile e in tutte le condizioni di luminosità. I pochi comandi sono a portata di mano e si ha la sensazione di guidare un auto di segmento superiore. I dettagli sono curati e non scontati all'epoca e nemmeno tanto oggi. La plancia è rivestita in tessuto e la parte che include radio e manopole è color alluminio, come anche il fondo della strumentazione. Le plastiche a parte quelle del tunnel centrale sono robuste e quella superiore alla plancia di tipo lucido. Dietro lo spazio non manca, due aduti viaggiano comodamente. Lo spazio per la testa c'è e anche per le ginocchia. Diciamo che io che sono alto 1,85 viaggio bene sia come guidatore che come passeggero anteriore o posteriore. Come dicevo i dettagli sono curati. Ad esempio gli specchietti di cortesia nelle alette parasole hanno lo sportello, posteriormente c'è un posacenere per i passeggeri, di fianco al posto di guida c'è la leva per aprire il baule dall'interno e così via. L'unica cosa che lamento è il poggiabracci, poco profondo e l'assenza di uno centrale. Inoltre segnalo le bocchette laterali poco efficienti, che anche con la ventola al massimo, fanno poca aria.
Alla guida
Alla guida essendo abituato ad auto più nuove e diesel mi sono trovato un po' d'impaccio, ma tempo un giorno e si è creata quella confidenza necessaria a guidare con sicurezza un auto. Diciamo che si è instaurato subito un certo feeling, perchè l'auto ha un comportamento sincero e risponde come si deve ai comandi. Il volante a freddo in manovra è duro, quasi come se non ci fosse il servosterzo, ma il tempo di partire e diventa leggero e preciso, anche se in velocità apprezzerei un po' più di rigidità, comunque è diretto e rappresenta bene le condizioni della strada. Le 4 razze forse stonano un po' su un'utilitaria, ma le preferisco perchè, come direbbe Verdone, mi piace guidare "all'americana", tenendo una mano in fondo alla corona. Il cambio va bene, le marce entrano correttamente e l'esecuzione avviene in modo comodo, anche se i rapporti li trovo un po' troppo corti e una sesta di riposo sarebbe utile. I freni sono abbastanza decisi e graduali e la cosa è sorprendente considerando l'età dell'auto. Il motore fa quello che può. Non è un razzo ma nemmeno un polmone, ma per effettuare un sorpasso in velocità occorre scalare e molto se non ci si vuole trovare in situazioni di pericolo, va meglio invece a bassa velocità, infatti nei percorsi urbani è abbastanza brillante. Tuttavia è un motore poco efficiente, perchè nonostane le prestazioni un po' troppo "tranquille", consuma davvero tanto ed è l'unico vero problema che sto riscontrando in quest'auto. Un'altra pecca è la mancanza del contagiri sulla mia versione, per me utile quando ad esempio si è con il volume dello stereo alto e non si sentono i giri del motore.
La comprerei o ricomprerei?
Personalmente come già scritto la trovo un po' femminile per i miei gusti, quindi dovendola scegliere preferirei altro, ma solo per motivi estetici, anche se comunque oggettivamente la trovo gradevole e non troppo datata. Se avessi famiglia sarebbe l'auto ideale per la moglie, diciamo così. La consiglierei però solo a chi non fa molti chilometri e la usa principalmente in città, perchè i consumi non sono tra i migliori.
Lancia Y 1.2 Elefantino Blu
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
5
3
1
1
VOTO MEDIO
3,8
3.8
15
Aggiungi un commento
Ritratto di Fabione90
16 novembre 2014 - 22:18
ma dovrebbe fare almeno i 15 essendo il buon vecchio motore fire.. magari dovresti cambiare piede, cambiare prima marcia e sfruttare l'inerzia quando ti devi fermare a incroci e semafori..
Ritratto di Fr4ncesco
17 novembre 2014 - 22:52
Infatti sto adeguando un po' il mio stile di guida nei modi da te citati, provando anche a viaggiare in folle ma non era il caso. Adesso la tiro e non do gas fino a quando non inizia a rallentare troppo.
Ritratto di Fabione90
18 novembre 2014 - 12:29
viaggiare in folle non conviene nemmeno dal punto di vista del risparmio, perché il motore gira al minimo e nel frattempo la benzina viene consumata. Se sfrutti il freno motore con le marce innestate e senza toccare l'acceleratore, il consumo è proprio zero perché la centralina non manda carburante..
Ritratto di Fr4ncesco
19 novembre 2014 - 16:32
Inoltre è anche pericoloso perchè non si ha più il pieno controllo dell'auto.
Ritratto di Flavio Pancione
17 novembre 2014 - 01:35
7
Del mio parrucchiere è uguale. Lui ci ha fatto anche l'impianto gpl. Ogni volta che vado si lamenta fino alla nausea dei consumi e del poco risparmio col gpl.. Cercando consigli credendo che sono un superesperto ( ma di che? ) Probabilmente è proprio cosi.. Consuma un po.. Gli ultimi fire se la cavano meglio ,sono piu ottimizzati pur se portano a spasso piu kg.
Ritratto di Fr4ncesco
17 novembre 2014 - 23:08
Fosse stata più nuova l'impianto gpl ce l'avrei fatto, anche se mi sembra di capire che non risolve pienamente il problema xD
Ritratto di cris25
17 novembre 2014 - 12:28
1
le sue linee l'hanno resa un'auto di enorme successo e mi è sempre piaciuta la sua originalità, fino alla SECONDA serie! La terza non la considero proprio, perchè la reputo orrida! Ma cmq torniamo a noi, hai fatto una buonissima prova, molto scorrevole ed onesta, bravo!
Ritratto di Fr4ncesco
17 novembre 2014 - 23:03
A me la terza serie piace, anche se indubbiamente ha una linea un po' troppo esasperata e riconosco che non possa piacere.
Ritratto di M93
17 novembre 2014 - 18:09
La prova è fatta bene e si legge con piacere: l'auto non mi dispiace affatto, sopratutto considerata l'età progettuale. La trovo, insieme alla seconda generazione, la Y più riuscita.
Ritratto di Fr4ncesco
17 novembre 2014 - 22:59
E' un modello invecchiato bene che non sfigura nel traffico odierno, soprattutto nella versione rivista del 2000 che comprende le fasce paracolpi in tinta e un nuovo disegno per i paraurti anteriori. Mi ritengo abbastanza soddisfatto, è un auto ben fatta.
Pagine
listino
Le Lancia
  • Lancia Ypsilon
    Lancia Ypsilon
    da € 13.600 a € 19.850

LE LANCIA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE LANCIA

  • Uno slogan che fece la fortuna della Y10, proposta come l'utilitaria di lusso: "piace alla gente che piace" diceva lo spot del 1987, che utilizzava alcuni volti noti di quegli anni, tra cui attori, registi, sportivi e cantanti famosi.

  • Tre nuovi allestimenti per la citycar torinese Lancia Ypsilon, in offerta a partire da 9.500 euro.

  • La nuova versione Mya è la più sfiziosa nella gamma della Lancia Ypsilon: cerchi in lega e sedili specifici in Alcantara e tessuto.