Mercedes SLK 200 Kompressor 2Look Edition NAG

Pubblicato il 21 maggio 2015

Listino prezzi Mercedes SLK non disponibile

Qualità prezzo
3
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
2
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
3.9166666666667
Perchè l'ho comprata o provata
Scrivo la prova di quest'auto quando ormai non è già più parte della famiglia. Devo ammettere però che ricordo con piacere i weekend di primavera e d'estate quando abbassavo la capote elettrica e mi godevo una guida rilassata all'aria aperta. In famiglia ci servivano auto più pratiche, quindi questa SLK è durata davvero poco, ma indubbiamente ce ne ricordiamo bene tutti. L'auto era davvero molto appariscente, tant'è che è stata ri-acquistata nella mia stessa zona e ancora adesso la riconosco da chilometri quando la vedo in giro. Un peccato venderla, essendo un'edizione limitata di fine serie, basata sul bicolore bianco/nero: vernice bianco perla multistrato per gli esterni, pacchetto AMG con cerchi da 18", interni in pelle bicolore bianca e nera con cuciture a contrasto, modanature bianche laccate. Non credo poi di aver mai avuto per le mani un'auto che montasse più accessori dalla lista optional di questa: navigatore Comand APS con bluetooth e lettore DVD, climatizzatore automatico bizona, sedili riscaldati con airscarf nel poggiatesta, fari xeno, fendinebbia con funzione cornering, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, cambio automatico a 5 rapporti, specchi elettrocromici abbattibili elettricamente.
Gli interni
Su questa 2Look erano davvero ben fatti, non che le SLK base fossero da scartare, ma qui c'era qualcosa in più. La pelle bianca e nera aveva il suo bel perché, anche perché col sole e a tetto abbassato l'auto risultava luminosissima, tra i pellami chiari e la vernice bianca per la carrozzeria. 2 posti secchi, ma con spazio per entrambi, anche a tetto chiuso, anche per i più alti. I sedili sono molto contenitivi, ma anche molto sottili: un difetto di cui ci si rende conto nei viaggi più lunghi e/o sulle buche. Pare essersene resa conto anche Mercedes che adesso, sulla terza generazione di SLK, usa sedili più imbottiti. Posto guida fatto molto bene, con ampie regolazioni, un bel volante anche se di diametro troppo grande, strumentazione compatta e con tante informazioni, e una buona visibilità sull'esterno, soprattutto davanti. Il sistema di navigazione ha due grossi difetti: 1, è davvero a portata di mano, appena spostato rispetto al conducente, ma non touchscreen: si comanda tutto con quattro pulsanti; 2, è testardissimo: se la strada che vuole farti fare è quella, quella devi fare. E' trafficata, bloccata, è stata chiusa, è alluvionata? Pazienza, devi passare di lì, altrimenti si incanta su "si prega di invertire la marcia" e ti abbandona. Il bluetooth funziona bene e può gestire più telefoni in memoria e scaricare la rubrica del telefono direttamente in auto, ma non supporta lo streaming audio, e oltretutto manca l'USB. Quindi radio o cd, ma legge mp3 anche dai dvd, quindi si hanno quasi 5gb di spazio ricorrendo a questa soluzione. Il tetto è veloce e scomposto in due sole sezioni, ma si aziona solo a vettura completamente ferma. E' probabilmente dovuto a migliorare l'affidabilità di un meccanismo sicuramente delicato, ma c'è chi fa meglio. Ottimo l'airscarf, cioè il soffio di aria calda che esce dai poggiatesta: sembra uno sfizio per il gusto di mettercelo, ma a tetto abbassato può essere piacevole, e comunque si può usare anche a tetto chiuso. Sorprendentemente grande il bagagliaio: a tutto chiuso basta e avanza per i due occupanti.
Alla guida
Immagino sia la parte che interesserà tutti maggiormente, ed effettivamente si guida bene. L'auto in questione monta un 1.8 da 184 cavalli, con un cambio automatico a 5 marce. Quest'ultimo è la grande nota dolente dell'auto: piuttosto lento nei passaggi di marcia, specie quando si esige un certo brio, e con grossa influenza sui consumi: per quanto una SLK manuale non l'abbia mai guidata in prima persona, ne ho solo sentito parlare, resta indubbio che medie di circa 11,5 litri ogni 100 km non fanno certo gridare al miracolo, e guidando in città e includendo nella media le manovre di parcheggio e i tragitti brevissimi, capitava di leggere a computer anche 15 litri per 100 km, una follia per un 1.8. Come già detto, mi sento di dare la colpa al cambio, che non era certo un gioiellino tecnologico. Cambio che, oltretutto, si può usare anche in manuale coi paddle al volante, ma la reattività resta bassa, e che dispone di una modalità Sport per allungare maggiormente. La modalità manuale attraverso la leva resta, invece, un mistero che non mi spiegherò mai: Mercedes ha deciso di permettere la scalata tirando la leva da D verso sinistra e l'innesto della marcia successiva spingendo a destra: scomodo, non immediato e si finisce per non usarlo mai. Per il resto, la spinta c'è e la macchina è molto piacevole da guidare, e si apprezza in particolar modo la presa sull'asfalto: non sono un pilota improvvisato e su strada non mi prendo rischi inutili, ma non mi sono mai sentito in difficoltà neanche in inverno o sotto la pioggia battente, a dispetto della spalla ridottissima degli pneumatici e della mia abitudine a guidare auto molto più tranquille. Al di là della tenuta di strada effettiva, poi, la sensazione di sicurezza complessiva è molto alta, pur con una posizione di guida rasoterra. Nonostante la vivacità del motore, non dò poi la quinta stella alla ripresa, sempre per colpa del cambio: affondando sull'acceleratore di scatto, la combinazione turbo lag + cambio indeciso non infonde grande fiducia, mentre quando il motore è in regime di coppia le spinte sono vigorose. Insospettabilmente semplice anche in parcheggio: la visibilità posteriore è quella che è, ma in compenso i sensori di parcheggio funzionano molto molto bene, indubbiamente meglio di quelli della Classe A di cui ho già scritto, e le dimensioni sono davvero ridotte, tranne forse un po' in larghezza. Un altro aspetto soddisfacente era il rombo allo scarico: provandolo da fermo non sembra neanche quello di una sportiva: più un fischio che un rombo cupo. Ma accelerando improvvisamente su strada, ad esempio all'uscita da un casello o per un sorpasso, il sound che entra nell'abitacolo è davvero piacevole, anche se sotto al cofano c'è un piccolo 1.8 kompressor e non un V6 aspirato.
La comprerei o ricomprerei?
Indubbiamente ci farei un pensiero per ricomprarla: la seconda generazione di SLK è sempre stata quella di mia preferenza, e la preferisco ancora a quella attuale, soprattutto per il design del frontale. Poi così equipaggiata era davvero completa. Mi sarebbe piaciuto avere la regolazione elettrica dei sedili, giusto per chiudere il quadretto. Eviterei assolutamente, invece, l'automatico a 5 marce. Già il nuovo 7 marce immagino sia un altro mondo, ma per non sbagliare sceglierei il manuale. Quanto al motore, attualmente la gamma SLK si sta rinnovando, e se il 1.8 kompressor va già più che bene dal punto di vista delle prestazioni, trovare qualcosa di più efficiente non sarebbe male... oltre al fatto che il 1.8 ormai inizia ad avere una bella età, e un turbo più giovane sarebbe perfetto.
Mercedes SLK 200 Kompressor 2Look Edition NAG
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
1
1
0
0
VOTO MEDIO
4,3
4.25
4


Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
10 giugno 2015 - 15:06
1
e auto che mi piace particolarmente, anche io la considero la SLK più bella, sicuramente migliore a livello estetico rispetto alla nuova. E poi con quel colore è davvero entusiasmante. Una domanda: a quanto l'hai venduta?
Ritratto di torque
11 giugno 2015 - 10:34
valeva più o meno 25 mila euro. Venduta NUOVISSIMA, in famiglia la guidavamo in due e forse non siamo nemmeno arrivati a 20 mila km. Confesso che su autoscout ho cercato le SLK anche dopo averla venduta, e devo dire che le seconda serie iniziano a diventare merce rara, soprattutto così ben allestite...
Ritratto di torque
11 giugno 2015 - 10:32
valeva più o meno 25 mila euro. Venduta NUOVISSIMA, in famiglia la guidavamo in due e forse non siamo nemmeno arrivati a 20 mila km. Confesso che su autoscout ho cercato le SLK anche dopo averla venduta, e devo dire che le seconda serie iniziano a diventare merce rara, soprattutto così ben allestite...
Ritratto di Karnezis
29 gennaio 2016 - 15:42
sono proprietario dello stesso modello di slk, ma con il cambio manuale. Ti confermo che è un'altra storia rispetto all'automatica, sia nelle prestazioni che nei consumi. Con una guida normale su percorso misto sto sui 14 Km/l
listino
Le Mercedes
  • Mercedes Maybach S
    Mercedes Maybach S
    da € 161.560 a € 212.900
  • Mercedes E SW
    Mercedes E SW
    da € 50.991 a € 135.192
  • Mercedes CLS
    Mercedes CLS
    da € 78.730 a € 110.310
  • Mercedes EQC
    Mercedes EQC
    da € 78.700 a € 89.082
  • Mercedes A Berlina
    Mercedes A Berlina
    da € 28.630 a € 56.108

LE MERCEDES PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE MERCEDES

  • Sulla nuova Classe S debutterà la seconda generazione dell’evoluto sistema multimediale della Mercedes, che oggi ce ne dà un’anteprima. Qui per saperne di più.

  • La nuova edizione della crossover compatta Mercedes GLA è rifinita con cura, raffinata e, col 2.0 diesel, anche brillante. Ma l’assetto sportivo di questa Premium non sempre filtra bene le buche. Qui per saperne di più.

  • Sul misto tiene testa a fior di sportive, ma è una berlina a cinque porte di “soli” 2 litri, persino confortevole. L’abbiamo portata al Nürburgring per verificarne il reale potenziale in pista.