Pubblicato il 31 maggio 2012
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
2
Confort
5
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.4166666666667
Perché l'ho comprata o provata
L’ho comprata per necessità familiari, infatti la mia A3 a causa della nascita del primo bebè è sembrata all’improvviso piccola. Mi è dispiaciuto tanto venderla perché era l’auto che avevo inseguito per tanti anni ma a volte la ragione prende il posto sul cuore. Quest’Astra è arrivata al ballottaggio con Opel Meriva, Ford Focus Station Wagon, Renault Megane Sportour e Mercedes Classe B. La mia vecchia Audi aveva solo 56.000 km ed era nel pieno delle sue forze ma ormai era diventata un pò scomoda per una giovane famiglia.
Gli interni
Davvero nulla a che fare con il passato. L’interno è ricercato, ben costruito e anche confortevole. La qualità delle varie plastiche è di pari livello alle tedesche più blasonate e a mio parere anche più belli perché ben riusciti. La plancia centrale contiene i comandi del climatizzatore, navigatore, i tasti sblocco/apertura porte e dei magici pulsantini, Sport e Tour che cambiano il carattere dell’auto. All’inzio ero un po’ scettico ma mi sono ricreduto. Dal posto guida, davvero comodo, si nota la bella strumentazione e il computer di bordo. Tutto ruota intorno al posto guida : c’è anche un comodo bracciolo, porta bicchieri e il freno di stazionamento elettronico, che sinceramente ancora oggi non mi convince del tutto. Lo spazio è buono ovunque, il baule è grande e ben realizzato. Esattamente quello che cercavo io. Dunque, gli interni soddisfano così come la linea esterna.
Alla guida
Il termine Sportourer non è scritto a caso. L’anima dell’Astra è doppia : confortevole ma anche graffiante. E’ piacevolissima da guidare, sia in modo sportivo che in relax. Il motore, poi è semplicemente fantastico. Spinge l’Astra in modo egregio, ha una ripresa poderosa e consuma relativamente poco. Come potete aver capito i 165 cavalli si sentono tutti, e rendono la macchina decisamente brillante in tutte le situazioni d’uso. Spinge forte da circa 1300 giri fino a 4.200 giri ed è molto corposo soprattutto dai 1800 ai 3500 giri. Un turbodiesel da provare. Sospensioni che assorbono di tutto e di più e che si adattano ad ogni situazione di guida grazie ai tasti Sport e Tour. In Sport l’auto è più rigida e la risposta del motore un po’ più aggressiva così come lo sterzo che si fa leggermente più pesante mentre in Tour è decisamente comoda. In città l’auto non è del tutto a suo agio e i 470 cm presentano il conto, a Milano con quest’auto cercare parcheggio è abbastanza difficile, inoltre la visibilità è scarsa, e il montante sinistro ha un angolo buio da non sottovalutare soprattutto nelle curve a sinistra è consigliabile spostare la testa verso il centro della vettura e a me questo proprio non va giù, non voglio pensare se in una strada tutte curve non vedessi un motociclista che stia per sorpassare un auto. Dovuta questa precisazione l’auto è brillante ai semafori e i 165 CV scalpitano col rischio di raggiungere velocità che non dovresti raggiungere. Frizione e cambio ben si accordano, il consumo non va oltre i 12,5 km/l ma non è un problema dato che ormai in città la utilizzo davvero poco. Su strada aperta si inizia a ragionare. La ripresa è ottima,il motore invoglia a tirare e se ci si lascia tentare si raggiungono velocità notevoli e il felling di guida è ottimo. Inserimento in curva preciso e rassicurante, sterzo preciso, grip buono anche con gomme da neve, cambio preciso, frenata ben modulabile e potente. Stabilità eccellente, se si preme il tasto Sport diventa ancora più divertente da guidare e lascia interdetti anche guidatori di auto ben più potenti e sportive. Inoltre senza fare baccano o altro, pur se la si tira rimane sempre silenziosa, roba che anche l’A4 la invidia. I consumi girano tra i 15 e i 16 km/l avendo una guida dinamica anche tirandola in terza e quarta marcia. Se poi si ha paura degli autovelox o si voglia avere un andatura relax basta inserire il cruise control a 90 o 110 km/h e l’auto diventa un tappeto volante da 20 km/l, consumi da 1.3 Multijet. In autostrada a 130 km/h l’auto gira sui 2100-2200 giri, in totale relax, se si affonda sul pedale si raggiungono velocemente anche i 190-200 km/h. La velocità massima non l’ho potuta verificare ma mi è bastato un breve allungo in autostrada a 200 km/h per dire che l’auto ha ancora una discreta riserva di potenza. Penso che i 220 km/h siano alla sua portata. I consumi sono ottimi. Anche se non si adotta una guida da economy run i 15 km/l sono alla portata di tutti, io con un pieno ho fatto un viaggetto di 900 km circa tra cui 600 in autostrada a velocità codice con qualche allungo (170 km/h max) e i rimanenti 300 km tra superstrade e vari percorsi misti. Sono tornato a casa ancora con 80 km di autonomia e ancora la spia della riserva spenta. Dal computer di bordo ho consumato appena 5,6 l/100 km, più o meno quanto la mia vecchia A3 che però aveva un 1.6 e 60 cavalli in meno oltre che un peso minore. Ed un comfort minore.I fari AFL (bi-xeno) sono davvero utili in autostrada e nei percorsi misti e difficilmente ritornerei a quelli normail. Per quanto riguarda i sensori pioggia, non mi paiono tanto precisi, però sono sempre una “chicca tecnologica”. Climatizzatore molto efficiente, navigatore (io ho il NAVI 900 carte europee) che è più scenografico che funzionale, ovviamente più comodo rispetto ad un comune TomTom ma sinceramente 1.000 € per il navigatore non li andrei a rispendere, soprattutto sapendo che le mappe aggiornate costano davvero tanto.
La comprerei o ricomprerei?
Ovvio che domande ed esattamente con lo stesso motore e accessori. All’inzio, a dirla tutta, avevo quasi deciso di prendere il 1.7 CDTI da 110 CV, motore onesto che garantiva una brillantezza ed economia d’esercizio “giusta”, niente di più. Poi mi sono fatto tentare dal 2.0 e senza averlo provato l’ho ordinata. La differenza di prezzo non è poca e così equipaggiata l’Astra sfonda il tetto dei 30.000 €. Non sono pochi, anzi ma i contenuti ci son tutti e se avete un buon usato e un buono sconto come me il prezzo diventa allettante, quasi conveniente. Quindi se volete comprare auto del tipo Audi A4, Passat, passate alla Opel e vedete Astra e Insignia. A maggior ragione se avete intenzione di comprare quelle piuttosto semplici, chiamiamole “basic” con i 2.0 TDI da 140 CV e non siete amanti della personalizzazione, a mio avviso non conviene affatto. Non rimarrete delusi, soprattutto provandole. Una nota particolare : il 2.0 CDTI sembrerà strano ma è così, ma è meno rumoroso dell'Insignia. Provare per credere, e con questa motorizzazione l'Astra è una vera mangiachilometri. Ma anche chi percorre tanti km e non vuole spendere tanti soldi nel mantenere la vettura, il 1.7 CDTI in 110 e 125 CV è un buon compromesso, soprattutto il secondo. Da poco sono disponibili anche due versioni "Ecoflex" da 110 e 130 CV con accorgimenti per consumare meno. Ma credetemi dopo aver "assaggiato" questo 2.0 difficilmente tornerete a casa con il 1.7, fidatevi !
Opel Astra Sports Tourer 2.0 CDTI Cosmo S
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,5
4.5
2
Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
8 giugno 2012 - 18:25
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Cinque porte
13 giugno 2012 - 12:06
Comunque buonissima prova e buona auto...
Ritratto di Bmw Xdrive
8 giugno 2012 - 21:02
certo che passare da un audi ad una opel è difficile ma tu ci sei riuscito e per questo (ti vorrei dire ti stimo ma poi è troppo da giovane pe runo come me che ha quasi 50 anni) e quindi ti dico che ti rispetto. comunque mi dispiace molto che tu abbia dovuto lasciare la tua splendida (e nuova di zecca) audi a3 ma purtroppo andava fatto. comunque secondo me una cosa sola ti devo dire: arrivando da un audi con lo stesso prezzo potevi prendere o una insigna nuova o una passat nuova così rimanevi nel segmento un po alto. questa è l'unica cosa che ti devo dire. voto sulla prova 5/5. complimenti. ciao :-)
Ritratto di supermax63
9 giugno 2012 - 16:33
Ottima macchina che non ha nulla da invidiare alle pseudo-blasonate Audi & Co. superiori solo nell'ottimo marketing che le veicola come un must e uno status symbol
Ritratto di Bmw Xdrive
9 giugno 2012 - 17:47
si ma comunque un audi è un audi e una opel è una opel. non dico che l'audi è al livello di mercedes ma............. comunque è un bel coraggio passare da una nuovissima audi a una bruttissima (secondo me) opel. ciao :-)
Ritratto di supermax63
9 giugno 2012 - 18:00
Personalmente la nuova Astra è molto più bella della Audi A3... In ogni caso Opel non ha proprio nulla di meno rispetto a Audi,BMW o Mercedes tranne il pseudo-blasone che gli ottimi uffici marketing hanno inculcato nella fragile ed influenzabile mente dell'italiano medio.Ciò detto ognuno con i propri soldi compri ciò che vuole e può
Ritratto di Bmw Xdrive
9 giugno 2012 - 18:20
io infatti ho preso una nuovissima classe c sw 220cdi che mi arriverà a luglio non vedo l'ora!!!!!!!!!
Ritratto di supermax63
9 giugno 2012 - 18:29
e chi se ne frega !!!
Ritratto di Bmw Xdrive
9 giugno 2012 - 18:50
si lo so scusa............... ma infatti chi se ne frega................ comunque sei del 63???? io sono del 64
Ritratto di Bmw Xdrive
9 giugno 2012 - 18:51
che auto guidi?????
Pagine
listino
Le Opel
  • Opel Crossland X
    Opel Crossland X
    da € 17.400 a € 28.300
  • Opel Corsa
    Opel Corsa
    da € 12.750 a € 19.400
  • Opel Mokka X
    Opel Mokka X
    da € 22.950 a € 32.850
  • Opel Karl
    Opel Karl
    da € 13.270 a € 13.570
  • Opel Insignia Sports Tourer
    Opel Insignia Sports Tourer
    da € 31.350 a € 44.950

LE OPEL PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE OPEL

  • Sono 90 le versioni di modelli Opel che rispettano già oggi i futuri limiti sulle emissioni Euro 6d Temp in vigore da settembre 2019. Qui per saperne di più.

  • Sorella della Citroën Berlingo, questa nuova Opel Combo è disponibile in due lunghezze e si può avere anche a 7 posti.

  • Domande a tutto campo per l'amministratore delegato della General Motors Italia: dalla suv di medie dimensioni Grandland X, alla versione sportiva dell'Astra GSi, senza tralasciare le alimentazioni alternative.