Peugeot 206 1.4 5 porte XT

Pubblicato il 10 marzo 2013

Listino prezzi Peugeot 206 non disponibile

Ritratto di plv1973
alVolante di una
BMW X3 2.0d
Peugeot 206
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
3
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
3
Media:
3.25
Perché l'ho comprata o provata
L'immagine, tratta dal web, corrisponde a quella della mia autovettura, la cui carrozzeria è, però, in condizioni certamente peggiori. Immatricolata nel febbraio 2000, l'auto era stata allora acquistata nuova da mia sorella, la quale me l'ha ceduta nel luglio 2008 con poco più di Km 30.000 sulle ruote e per € 2.500. Se per due anni l'auto è stata utilizzata da mia moglie per i propri brevi spostamenti cittadini, dal settembre 2010 ne sono io il principale utilizzatore. Nonostante i suoi 13 anni di età e l'attuale percorrenza (poco meno di Km 88.000), ritengo che l'auto si faccia ancora apprezzare, anche perché ne curo regolarmente la manutenzione. Così facendo spero di potere trascorrere ancora qualche anno in compagnia di questa valida utilitaria.
Gli interni
Nonostante gli anni, gli interni si presentano in condizioni più che buone: seppure un po' sbiadito dal sole, il tessuto dei sedili è integro; le plastiche, di ottima qualità per un'auto di quegli anni e di quel segmento, non scricchiolano affatto. Il conducente ed il passeggero che sieda sul sedile anteriore hanno a disposizione spazio a sufficienza; gli occupanti del divano posteriore sono, invece, più sacrificati, soprattutto se in numero di tre. I vani portaoggetti sono sufficienti; il cassetto di fronte al passeggero è piuttosto ampio, ma non è dotato né di illuminazione né di serratura. Dotata di un efficiente "clima" automatico (optional), l'automobile montava un'autoradio di serie di qualità tutt'altro che eccelsa, tanto che l'ho presto sostituita. Completavano la dotazione (di serie o optional) l'airbag per il conducente, gli alzacristalli elettrici anteriori (collocati in posizione, a mio avviso, poco intuitiva), la chiusura centralizzata, i retrovisori elettrici, il servosterzo, i poggiatesta posteriori, il sedile di guida regolabile in altezza, il volante regolabile in altezza ed i fendinebbia.
Alla guida
L'automobile non è certamente destinata a chi ama andare di fretta: i suoi 75 CV fanno quello che possono per spostare una massa a vuoto di 950 Kg; conseguentemente i consumi non brillano per parsimonia, ma sono comunque accettabili. Caratterizzata da un motore non troppo rumoroso e da una ripresa piuttosto lenta, nei percorsi urbani ed extra-urbani l'auto non delude (perché non ci si dimentichi dei suoi 13 anni); in autostrada, già a 130 Km, i fruscii sono avvertibili e, ad essere sinceri, disturbano un po'. L'auto, che non dispone di sistema frenante abs (allora era optional), ha una tenuta di strada sufficiente, seppure non manchi un certo rollio in curva.
La comprerei o ricomprerei?
Si trattava di un'autovettura dal rapporto prezzo/qualità complessivamente più che buono; ben realizzata e con una dotazione apprezzabile, la Peugeot 206 si distingueva tra le rivali (ad es. FIAT Punto e FORD Fiesta) per la qualità superiore. Quando deciderò di cambiare l'auto, certamente vaglierò la possibilità di acquistare un'autovettura della "Casa del Leone".
Peugeot 206 1.4 5 porte XT
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
2
5
1
1
VOTO MEDIO
3,4
3.416665
12
Aggiungi un commento
Ritratto di lollo76
11 marzo 2013 - 19:50
1
linea e aerodinamica al top per l'epoca,le ultime motorizzazione erano molto interesanti,2000cc 180cv e 1.6 hdi 109cv...... . usata secondo me' e' un'ottimo affare.... ciao
Ritratto di clips12
12 marzo 2013 - 09:25
All'epoca 206 e clio si contendevano buona parte dei clienti del segmento B, e mentre la casa del leone proponeva assemblaggio e plastiche migliori rispetto alla clio, Renault dotava di abs di serie tutte le sue clio.
Ritratto di mik9273
22 marzo 2013 - 21:00
1
Io ho avuto modo di provare quella di un mio amico (è del 2000) e devo dire che è molto accessoriata e curata tutto sommato guardando le concorrenti dell'epoca. Certo frizione e cambio migliorabili, e, a suo avviso, consumi non proprio indifferenti (io con la mia punto 1.2 8v faccio 20 km/l, lui sui 15 se va bene). Essendo uscita nel '98 sicuramente è stata un punto di riferimento per la concorrenza in materiali e dotazione; penso sia una vettura che se tenuta a dovere sia affidabile e durevole nel tempo.
Ritratto di plv1973
22 giugno 2013 - 09:47
2
Poco più di 3 mesi dopo la redazione della prova e seppure a malincuore, ho venduto la mia Peugeot "206", che non aveva ancora raggiunto i 90.000 Km di percorrenza. Quando e se acquisterò un'altra automobile, ne scriverò la relativa prova. Intanto guido una Suzuki "Alto" del 2010, con la quale ho appena percorso e senza alcun problema tutta l'Italia, dalla Sicilia a Conegliano (con "scalo tecnico" e relativo pernottamento a Chieti). Un saluto a tutti i lettori di "AlVolante".
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 18.180 a € 28.080
  • Peugeot 3008
    Peugeot 3008
    da € 26.980 a € 39.730
  • Peugeot 208
    Peugeot 208
    da € 14.930 a € 21.580
  • Peugeot Rifter
    Peugeot Rifter
    da € 21.550 a € 29.700
  • Peugeot 308 SW
    Peugeot 308 SW
    da € 22.150 a € 275.600

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • La Peugeot 508 SW è un’auto facile da guidare e divertente, anche col 1.5 a gasolio da 131 CV. Il bagagliaio è ben sfruttabile. Peccato per le palette al volante del cambio automatico scomode da usare in curva. Qui per saperne di più.

  • Questa speciale Peugeot 308 GTi ha il motore 1.6 potenziato di 30 CV (per un totale di 302 CV), freni maggiorati e pesa solo 1.155 kg. Qui per saperne di più.

  • La notevole e-Legend Concept proietta nel futuro la casa del Leone ispirandosi apertamente alla Peugeot 504 Coupé degli anni 70.