Peugeot 308 1.2 PureTech Turbo 130 CV GT Line

Pubblicato il 10 ottobre 2018
Ritratto di Lucapn89
alVolante di una
Peugeot 308 1.2 PureTech Turbo 130 CV GT Line
Peugeot 308
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
2
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
3
Media:
3.8333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Ho comprato quest’auto dopo il calvario che mi ha fatto vivere la mia precedente vettura. Il ventaglio di scelta è stato ampio a livello di modelli, in quanto cercavo un auto di segmento C (Focus, Golf, Classe A, V40), dando un occhio ai crossover (Kuga,Kadjar,Mokka,CX 3), a patto che fossero motorizzazioni benzina con un livello di potenza adeguato senza essere troppo esose a livello di consumi. Alla fine la scelta è ricaduta per quella che a mio avviso aveva il miglior rapporto qualità/prezzo, ragionando su quello che era il costo della vettura, la dotazione di serie e chiaramente la motorizzazione, optando per una macchina che aldilà dei gusti personali rappresenta a mio parere un prodotto affidabile nel tempo; molti mi hanno parlato bene di Peugeot (anche come assistenza) e provenendo io da un auto tutt’altro che affidabile questo ha pesato nella scelta, a distanza di un anno e mezzo dall’acquisto sono soddisfatto e vorrei raccontare la mia esperienza.
Gli interni
Non sono mai stato un grande amante delle francesi, pur considerando sempre come un buon marchio Peugeot, ma lo stile adottato negli ultimi anni dalla casa francese mi ha colpito. L’impostazione di guida mi ha piacevolmente sorpreso, volante davvero piccolo(tagliato nella parte inferiore), strumentazione rialzata e tutti i comandi digitalizzati(a volte scomodi), donano all’auto uno stile elegante, personale e minimalista. La versione da me acquistata è la Gt Line, che porta in dote una cura nei dettagli, dalle cuciture rosse a vista (sulla plancia, sui sedili, sulla cuffia del cambio e sui pannelli portiere), all’illuminazione a led interna(plafoniere e maniglie portiere), al volante in pelle traforata con cuciture rosse, alla pedaliera in acciaio,fino alla sensazione soft touch della plancia e dei pannelli portiera anteriori e posteriori. Un’altra piacevole sorpresa è data dall’ abitabilità interna, lo spazio a bordo è notevole considerando le dimensioni esterne(in riferimento alle concorrenti risulta essere una delle più compatte), altra nota positiva è data dal bagagliaio(420 litri uno dei più voluminosi della categoria),grande e ben rifinito; infine una menzione per i vani porta oggetti presenti nell’abitacolo, ben fatti e numerosi (11). Venendo alla dotazione, l’auto di serie aveva quasi tutto l’essenziale(fari full led, navigatore, sensori parcheggio, cruise control e cerchi da 17), io ho aggiunto lo scenico tetto Ciel in cristallo, l’impianto audio della Denon (8 altoparlanti+sub e amplificatore)e il Keyless. Le note negative principalmente le riscontro negli scarsi assemblaggi dei pannelli portiera, i quali a volte vibrano e scricchiolano sulle asperità o quando alzo parecchio il volume della musica, un’altra criticità a mio parere è data dal sistema di infotainment che comanda più o meno tutte le funzioni dell’auto, trovo davvero scomodo non avere nemmeno un comando fisico per regolare la temperatura e i flussi dell’aria condizionata, seccante è pure l’assenza di comandi vocali e dei protocolli apple car play o android auto(in seguito implementati sulla 308 restyling) Un appunto lo faccio anche per la mancanza di bocchette posteriori, “sostituite” però da una comodissima presa elettrica da 230V che è insolito vedere su auto di questa categoria. Due note positive vanno date invece al navigatore, ben strutturato nelle indicazioni (anche se la grafica non è delle più moderne e non vi sono gli inserimenti vocali delle destinazioni) che ha inoltre la possibilità di essere aggiornato circa la posizione di autovelox, con allarmi regolati sui limiti di velocità (anche semafori T Red sono indicati) e allo start e stop, integrato perfettamente, risulta silenzioso ed efficiente
Alla guida
La vettura è dotata di un motore 1.2 turbo benzina da 130 cv abbinato ad una trasmissione manuale a 6 marce, devo dire che inizialmente ero davvero scettico sull’avvento nel mercato di questi motori che adottano il cosiddetto downsizing, passando da 4 a 3 cilindri e che in più sono sovralimentati. Provando questa vettura mi sono ricreduto, il motore non è affatto sottodimensionato, unisce una verve decisa ad una silenziosità inaspettata. Il motore risulta essere abbastanza elastico, ha una buona accelerazione ed una ripresa convincente, anche con le marce lunghe, il tutto è facilitato da un peso davvero contenuto(poco meno di 1200 kg), questo le conferisce una certa agilità ed una buona tenuta di strada, complice anche la scelta delle casa costruttrice di adottare pneumatici prestazionali (Michelin Pilot Sport 4). Il motore, mi ha infine sorpreso positivamente sui consumi, non certo quelli dichiarati, ma comunque buoni, l’auto in extraurbano va dai 17 ai 19 km/l e in autostrada si va dai 14 ai 16 ,5 km/l. L’impianto frenante è ben modulabile e potente, lo sterzo ha la servo assistenza variabile, risulta davvero una piuma in fase di parcheggio. Le note “negative” le ritrovo soprattutto nella visibilità laterale (negli inserimenti di corsia principalmente)che è assolutamente insufficiente, si hanno degli angoli ciechi davvero pericolosi, una nota la faccio anche alla trasmissione, avrei fatto una sesta marcia più lunga per ridurre un po’ i consumi autostradali, tant’ è che tra la 5 e la 6 marcia non vi è molta differenza a livello di giri del motore. Per andare a cercare il pelo nell’uovo aggiungo una piccola critica sull’assetto, la macchina è ben piantata a terra sia chiaro, le sospensioni sono solide e filtrano bene, ma mi sarei aspettato qualcosa di più facendo ad esempio un confronto con la Ford Focus St Line, avrei poi inoltre preferito un maggior carico allo sterzo soprattutto nel misto o in autostrada, ultimissima nota sul cambio, ho da ridire solo per il materiale del pomello, dato che se si lascia l’auto al sole si rischia un ustione.
La comprerei o ricomprerei?
Direi di essere soddisfatto dopo aver percorso 16000 km, l’auto risponde a quelle che sono le mie esigenze di auto compatta,ben accessoriata, con buone prestazioni e parca nei consumi. L’auto non delude chi da un marchio generalista come Peugeot si aspetta un buon prodotto, il suo punto di forza lo rispecchia secondo me nel rapporto qualità prezzo, l’auto offre un handling piacevole, un'ottima dotazione di serie ,il tutto unito ad una motorizzazione che fornisce una convincente esperienza di guida. Una menzione finale la voglio fare infine sull’aspetto esterno della vettura, aldilà del fatto che tutte le valutazione estetiche sono opinabili e soggettive, io trovo che la linea di questa 308 sia equilibrata ma non banale. La versione Gt Line aggiunge quel qualcosa in più, dal doppio scarico posteriore (finto ma carino),alle minigonne laterali, ai vetri scuri, alle frecce direzionali sequenziali, al frontale più aggressivo che uniti ad un illuminazione totalmente a led (bellissimi i tre artigli a led al posteriore)danno un pizzico di personalità ad un’auto che non ostenta mai troppo ma che unisce una buona sostanza ad un appeal estetico che risulta gradevole.
Peugeot 308 1.2 PureTech Turbo 130 CV GT Line
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 308 SW
    Peugeot 308 SW
    da € 23.100 a € 34.750
  • Peugeot 308
    Peugeot 308
    da € 22.100 a € 37.200
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 21.050 a € 43.850
  • Peugeot Rifter
    Peugeot Rifter
    da € 22.000 a € 30.500
  • Peugeot 5008
    Peugeot 5008
    da € 29.830 a € 42.330

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • La Peugeot 508 1.6 Hybrid e-EAT8 è la versione ibrida ricaricabile della berlina francese. Agile e vivace, per la casa può percorre 54 chilometri a zero emissioni. Il divano, però, non è per i più alti. Qui per saperne di più.

  • La Peugeot 2008 è una crossover che si distingue nello stile, rifinita con cura e piuttosto spaziosa. Il 1.5 a gasolio spinge bene, ma alcuni comandi non sono così intuitivi. Qui per saperne di più.

  • La piccola Peugeot 208 ha una forte personalità, finiture curate, brio e agilità. Spazio e accessibilità sono solo discreti. Qui per saperne di più.